Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Blue Sky

FIAT/AERITALIA G.91

Messaggi consigliati

Per curiosità, quanti blindati pesanti/leggeri del Patto di Varsavia poteva neutralizzare un G91 in battaglia? ho letto che su un terreno come il carso questo numero poteva arrivare a 100 "tanks"/aereo in circa 1h di combattimenti,ma misembra poco compatibile con le munizioni che poteva veicolare.

Volevo poi chiedere se poteva effettuare un"bombardamento-in-picchiata" come i suoi colleghi della IIWW

Modificato da Simone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh,se si volevano fermare igrandi numeri di mezzi corazzati nemici concedendo loro la minima avanzata possibile se non proprio così alto,ma similare, tale rapporto avrebbe dovuto essere. Sarebbe interessante sapere quale avrebbe dovuto essere il rapporto "teorico" di tank colpiti/h di volo per vincere,date le forze incampo negli anni '60,considerando chei velivoli operativi non erano migliaia,mentre i carri nemici sì, ela "profondità geografica" per il combattimento giocoforza limitata,temo che i numeri teorici dovevano essere su quell'ordine di grandezza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Simone, ma ragiona.... vorrebbe dire che 20 G91 avrebbero distrutto, in un ora, l'equivalente di 7\8 fra divisioni meccanizzate e corazzate del Patto di varsavia. Ti sembra un numero realistico?

 

Fermo restando che 100 all'ora, sono circa 2 al minuto: e che avevano, i laser di transformers? Ripeto, o hai letto male, o chi ha scritto ha messo nero su bianco una stupidaggine colossale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

29xx5x3.jpg

 

Quando venne valutato dall'US Army ....

 

fa strano vederlo con le insegne americane :lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un'pò di profili del Gina

 

aeritalia_g91r.jpg

 

fap_g_91r-4_5404.jpg

 

fiat_g91_3v.jpg

Modificato da matteo16

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il g-91y a voler essere obbiettivi fu la versione moderna del CR 42 : tecnologia all avanguardia su una soluzione superata che peggiora addirittura il rapporto costo prestazioni .

 

il g-91Y pur avendo gli stessi motori del F-5 non era in grado di eguagliarlo né nel ruolo aria aria né il quello al suolo , avendo meno armi a disposizione per tipo e quantità e non potendo sfruttare la potenza dei motori appieno

 

 

anche l A-4 era un altro mezzo , tanto è vero che per raggiungerlo dovemmo sviluppare l AM-X

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Però considerando che era il primo aereo con queste caratteristiche sviluppato da noi nel dopoguerra non lo butterei così a terra. IMHO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il g-91y a voler essere obbiettivi fu la versione moderna del CR 42 : tecnologia all avanguardia su una soluzione superata che peggiora addirittura il rapporto costo prestazioni .

 

il g-91Y pur avendo gli stessi motori del F-5 non era in grado di eguagliarlo né nel ruolo aria aria né il quello al suolo , avendo meno armi a disposizione per tipo e quantità e non potendo sfruttare la potenza dei motori appieno

 

 

anche l A-4 era un altro mezzo , tanto è vero che per raggiungerlo dovemmo sviluppare l AM-X

 

Oddio, non mi sembra un paragone da fare: il Gina era nato per il decollo e l'atterraggio da piste semipreparate a seguito di una specifica NATO, che infatti portò all'acquisto dell'aereo anche da parte della Germania e del Portogallo, il motore del modello R era un singolo Orpheus contro i due J85 dello F5, che invece era lo stesso impianto dello Y, ma anche in questo caso, si tratta di due aerei molto differenti.

 

L'autonomia operativa era più che buona, insomma, non era poi tutta sta ciofeca. Per quanto riguarda le armi disponibili, utilizzava quelle che l'AMI e la Luftwaffe utilizzavano all'epoca per l'attacco al suolo, non esistendo missili guidati: quello che gli F5 usavano in Vietnam.

 

L'unica differenza non da poco era il radar, e la possibilità di usare armi aria aria, ma non era, come detto, fra i requisiti. Per il resto, era un aereo robusto in linea con quanto doveva fare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

paragonavo il binomio CR-32/ CR-42 con il G-91 -G -91Y

 

concordo con te parzialmente

mi riferivo solo alla versione Y quelle precedenti erano in linea con lo stato del arte , solo che dopo lo stato del arte ,anche nel settore low cost, fu innalzato

 

non a caso ho citato F-5 e A-4 che sono stato nominati da altri prima di me , certo se si chiede poco ad un aereo è certo che lo farà bene (ogni riferimento all AM-X non è casuale), solo che in quel periodo già si facevano aerei a cui si poteva chiedere di più e infatti il G-91Y non ebbe lo stesso successo delle altre versioni .

 

il problema dei nostri mezzi è che scriviamo dei requisiti inadeguati alle esigenze di mercato , verrebbe da dire che i requisiti non vengono scritti in base alle dottrine ,ma in base alle capacità industriali , che erano indietro rispetto a quelle dei paesi concorrenti

Modificato da cama81

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Più sopra Guest_Galland ha pubblicato a proposito del G91 austriaco: "Il ministro della difesa Graf ci manifestò la sua soddisfazione e confermò la decisione del suo governo di acquistare i G.91, tuttavia con molta circospezione fece comprendere che la conclusione dell'affare sarebbe stata facilitata se da parte del governo italiano vi fosse stata una mitigazione della pena inflitta al famigerato colonnello Kappler."

Tutto ciò è assolutamente ridicolo: se il ministro della difesa austriaco intendeva portare avanti una simile iniziativa, ne avrebbe parlato con il suo omologo italiano e non certo con il rappresentante di una industria privata italiana e poi viene da chiedersi quale fosse l'interesse del ministro austriaco per il tedesco Kappler. Austria e Germania sono paesi differenti e quest'ultima acquistò , com'è noto, il jet italiano!

Ben altri sono i motivi per cui il G91 non fu acquistato dagli austriaci.

Modificato da marcello

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo F-5 era tecnicamente superiore al G-91 Y e pensato apposta per le aviazioni più piccole.

Non c'era nessuna possibilità di competere .

Modificato da engine

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×