Jump to content

Fucili d'assalto


Qual'è il vostro fucile d'assalto preferito???  

137 members have voted

  1. 1. Eccoli elencati alcuni

    • M-16
      33
    • M-4
      35
    • XM-177
      3
    • Galil AR
      6
    • AK-47
      19
    • VZ-58
      1
    • Stg-44(anche se è un po' vecchio)
      7
    • Me ne piacciono altri(scrivete quale vi piace nelle risposte)
      34


Recommended Posts

  • Replies 443
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Non è certo, ma altre voci dicono che nel contratto ci sia anche il passaggio dell'alsazia e della lorena come pagamento

FN Scar.   Effettivamente la lista è un pò scarna, mancano molti tipi di fucili (G36, SIG550, Famas, AR, ARX, ect)

Il ministro Ursula von der Leyen pessimista sul futuro del G36 .....   " Germany defence minister sees 'no future for G36' " ..... (117 of 677 words) ..... http://www.janes.com/article/50946/germ

Guest intruder
bè, un problema grosso è che è un fucile che estrae solo a destra (a differenza, ad esempio, del FAMAS che ha l'estrazione reversibile). Ed è stato adottato da una nazione che ha il 65% di mancini... :rotfl::rotfl::rotfl:

 

 

Scusa, dove l'hai letta questa del 65 per cento di mancini? Nei paesi anglosassoni, lo so perché sono mancino e fiero di esserlob (e mandai a fan1 la maestra che mi voleva costringere a usare la destra, in prima elementare, nell'AD 1963), non si è mai forzato i bambini a usare la destra, ma credo non si superi il 20 per cento, in Italia è intorno al 10, in aumento perché, grazie a dio, non si costringe più i bambini a scrivere con la destra.

Link to post
Share on other sites
Scusa, dove l'hai letta questa del 65 per cento di mancini? Nei paesi anglosassoni, lo so perché sono mancino e fiero di esserlob (e mandai a fan1 la maestra che mi voleva costringere a usare la destra, in prima elementare, nell'AD 1963), non si è mai forzato i bambini a usare la destra, ma credo non si superi il 20 per cento, in Italia è intorno al 10, in aumento perché, grazie a dio, non si costringe più i bambini a scrivere con la destra.

 

avete ragione... letto male, io.

 

Comunque, il discorso che volevo fare è che mi pare un pò stupido adottare un fucile con cui buona parte dei tuoi soldati si troveranno (per forza di cose) male.

 

E comunque, pienamente d'accordo con te sul fatto di non obbligare i bambini ad usare la destra (io sono ambidestro, quindi il problema non si pone ;) ).

Mia madre, evidentemente di una generazione prima della mia/tua (io sono del '65) venne invece forzata ad usare la destra a suon di bacchettate...

Link to post
Share on other sites
la sinistra è la mano del diavolo, per questo in Itlia, paese "laico", per molti anni si tendeva a correggere i mancini.

 

non solo, vorthex. Anche in altri paesi (UK, ad esempio) si faceva fino a non molti anni fa.

 

Se ti fai un giro in rete, ci sono molti siti che ne parlano.

Link to post
Share on other sites

il mio preferito è il mitico AR 70/90 che punto di imbracciare fra 3 anni; anche se spero che ben presto si adotti l' ARX160.

 

 

PS: ho avuto notizie che mi dicono che l'M16 è famoso per i numerosi problemi di inceppamento (su modelli nuovi dell'esercito USA), chiedo conferme, preferisco risposte supportate da fatti e non cose inventate :angry: , sono curioso e non ho trovato nulla. GRAZIE

Link to post
Share on other sites

si... i primi M-16 si inceppavano in Viet-Nam, poi hanno capito che l'arma va pulita e che le munizioni vanno fatte come dio comanda ed i problema è stato risolto. mi risulta, quindi, molto difficile credere che le versioni A3 ed A4 si inceppino.

Edited by vorthex
Link to post
Share on other sites

Sul problema dell'inceppamento in Vietnam, hanno provato a risolvere il poblema utilizzando caricatori da 18 colpi anzichè 30, ma in questo modo era più facile che l'arma si scaricasse e costringevi il soldato a tenere con sè più caricatori di riserva.

 

Anche se è molto strano, il Thompson(utilizzato in Vietnam) , conteneva 30 colpi ma si inceppava di meno, ed è per questo che è satto consigliato dalle forzer francesi come l'ideale per i combattiemnti nella giungla.

 

Addirittura si sono saputi degli episodi in cui in Vietnam alcuni soldati rubavano gli AK-47 dei Vietcong morti perchè non si inceppavano mai... e non è la prima volta :rolleyes: dato che rubavano le MP-40 dai soldati tedeschi perchè erano migliori delle loro carabine M1

Edited by cruise
Link to post
Share on other sites

per quanto riguarda il Vietnam sono molto informato, nella WWII non puoi paragonare M1 e MP40, una è stata la migliore carabina l'altra era un'ottimo fucile mitragliatore.

 

comunque io parlavo di quelli moderni, per i quali non sò molto riguardo l'affidabilità (alcuni lo esaltano altri lo sminuiscono)

a mio semplice parere la verità stà nel mezzo, cioè è un buon fucile da usare in battaglia, ma non senza difetti.

Link to post
Share on other sites

Credo che l'affidabilità sia buona, sopratutto riguardo alla maneggevolezza, ma secondo me, riguardo all'elevatissimo rateo di fuoco(alcuni modelli arrvano fino a 1000-1100 colpi al minuto) sono abbastanza imprecisi sulle lunghe distanze, mentre sulle corte distanze risultano efficacissimi.

 

Perciò queste armi per me sono più da corpi speciali che da fanteria perchè la fanteria necessita anche di armi a lungo-medio raggio, e l'm-16 mi pare che riesca bene in questo compito. In cambio, queesti fucili sono ottimi per i blitz che necessitano di una notevole capacità di fuoco a corto raggio, e questi fucili si adattano bene a questo compito.

 

Comunque ho sentito che hanno messo dei limitatori a questi mitra che gli permettono di scaricare raffiche di tre colpi, che vengono sparate così velocemente che non fai i tempo a sentire il rinculo. Ma questi limitatori per l'appunto, secondo me sono un tentativo per adattare l'arma a lunghe distanze, il che non mi piace.

 

é per questo che preferisco il buon vecchio m-16, per la sua versatilità nei modi di utilizzo.

Link to post
Share on other sites

I miei preferiti sono:

H&K 416, versione migliorata del' M4. :drool:

H&H 417, Versione calibro 7,62x51mm NATO.

 

Colgo l'occasione per chiedere informazioni riguardo al Barrett rec7, grazie :helpsmile:

Link to post
Share on other sites
Guest maxtaxi

I problemi riscontrati con l’M.16 A4 sono dovuti essenzialmente a causa del proiettile.

Il calibro .223 (5,56x45 NATO) americano M.193, differisce dal modello europeo per la carica in grani e il peso dell’ogiva. Questo comporta una eccessiva potenza in joule con la conseguente rottura della molla di rinculo. Non è solo questo il problema ma anche altri e tutti correlati.

 

Le prime munizioni, usate negli USA, erano eccessivamente sporche e lasciavano troppi residui nella canna, con conseguente inceppamento e malfunzionamenti. Ecco perché il fante tipo nei primi anni di intervento nel Vietnam non amava l’M.16.

Semplicemente non lo puliva abbastanza. È anche da considerare che per l’epoca, l’arma era considerata: futuristica.

Non solo, come ogni nuovo prodotto, era affetto da molti problemi. Non a caso l’inceppamento si verificava soventemente con il proiettile bloccato nel vivo di volata, poi risolto cromando la camera di scoppio e tarando la molla di rinvio.

I caricatori avevano una molla troppo debole e il povero ‘Tommy’ andava nella giungla portandosi caricatori con 16/18 cartucce invece che 20.

Tutto questo, sommato al più crescente malumore dell’intervento armato, fece odiare e ingigantire le problematiche in essere.

È anche da dire che il Vietnam fu un banco di prova straordinario per il fucile e nacque M16A1 con caricatori da 30 colpi.

Sostanzialmente, la versione A4 differisce per la canna accorciata e il selettore di tiro a tre colpi.

 

ATTENZIONE. Quasi tutti gli M16 hanno sostituito la canna con righe interne con un nuovo passo destrorso. Questo per renderle l’arma sempre più performante alla munizione.

 

Non meno importate per il successo di un’arma, è la sua munizione. Le prime erano troppo letali e fecero urlare ai 4 venti l’orrore e lo scempio che creava. Succedeva che la palla dei primi modelli iniziasse a roteare e all’impatto contro il nemico, questa iniziava a ballare nel povero corpo dello sventurato di turno e creava ferite ben maggiori che non con il vecchio 7,62.

La cartuccia SS.109 NATO usata nei nostri fucili europei, è considerata più potente dell’americana quindi per il teatro afgano è molto più adatta per i tiri mirati a lunghe distanze. Il bossolo non tende a roteare e il tiro risulta molto più teso e preciso.

 

La versione corta detta anche Carabina o Commando come la vecchia dicitura è l’M.4. Sostanzialmente si diversifica per la lunghezza della canna. 36 centimetri l’M4 e 50 l’M16.

Come la sorella maggiore, la troviamo ricca di accessori montati portando il peso dell’arma carica anche a superare i 6 kg contro i 3 originali.

NOTA. L’M16 è in dotazione alle truppe cinesi copia dell’originale. Stessa copia, la troviamo in giro per il mondo in paesi come l’IRAN, Afghanistan, la Somalia…

 

Tiri mirati anche a 800 metri, erano considerati tiri per esperti. Si è visto in teatro, che anche con un arma standard e non dedicata quindi costosa, si è potuto sopperire alle carezze in organico di specialisti in cecchinaggio. A Falluja, alcuni soldati avevano montato ottiche “casalinghe” adatte più al poligono che non per azioni militari e si è visto con sorpresa che il loro fuoco ha aiutato a sopprimere molti combattenti avversari. C’è da dire anche che molti provetti tiratori, facente parte della Riserva, usano l’arma d’ordinanza al poligono con munizionamento dedicato e spesso auto costruito.

 

Tempo addietro avevo salvato la lista delle munizioni con conseguente codice, forse è stato anche pubblicato ma non lo trovo. Chiunque ha informazioni più dettagliate mi può correggere. Nessuno è nato maestro.

Per quanto mi posso ricordare l’M193 non è più usata dalle forze USA.

 

5.56 NATO Ball Ammunition Ballistic Comparison

based on Aberdeen Proving Ground Data

velocity (fps) trajectory (in.) drop (inches) drift (inches)*

range M193 M855 M193 M855 M193 M855 M193 M855

(meters)

0 3,200 3,100 -2.5 -2.5 0.0 0.0 0.0 0.0

100 2,774 2,751 +2.8 +4.4 -2.2 -2.3 1.3 1.1

200 2,374 2,420 +2.7 +5.8 -9.9 -10.2 5.8 4.9

300 2,012 2,115 -4.9 0.0 -25.1 -25.3 14.2 11.8

400 1,680 1,833 -23.0 -15.0 -50.8 -49.5 27.6 22.4

500 1,373 1,569 -56.2 -42.9 -91.6 -86.7 47.5 38.0

600 1,106 1,323 -113.1 -88.2 -156.1 -141.3 76.4 59.5

700 995 1,106 -206.8 -156.1 -257.3 -220.9 113.5 88.4

800 927 1,010 -339.9 -267.7 -398.0 -339.2 156.1 124.9

 

 

Eccolo trovato. L'ogiva del vecchio modello è di 55 grani mentre il nuovo è di 61,7 grani. (Correzione effettuata grazie ad Einhejar, mi scuso per l'errore)

 

 

www.cbsnews.com/stories/2006/06/06/cbsnews_investigates/main1688223.shtml

 

www.americanthinker.com/2004/08/the_last_big_lie_of_vietnam_ki.html

 

Il binomio fucile lanciagranate M.203, si è dimostrata eccellente e futuribile.

 

Altra pallottola usata è stata oppure lo è tuttora la SS.108.

Edited by maxtaxi
Link to post
Share on other sites
I problemi riscontrati con l'M.16 A4 sono dovuti essenzialmente a causa del proiettile.

Il calibro .223 (5,56x45 NATO) americano M.193, differisce dal modello europeo per la carica in grani e il peso dell'ogiva. Questo comporta una eccessiva potenza in joule con la conseguente rottura della molla di rinculo. Non è solo questo il problema ma anche altri e tutti correlati.

 

Le prime munizioni, usate negli USA, erano eccessivamente sporche e lasciavano troppi residui nella canna, con conseguente inceppamento e malfunzionamenti. Ecco perché il fante tipo nei primi anni di intervento nel Vietnam non amava l'M.16.

Semplicemente non lo puliva abbastanza. È anche da considerare che per l'epoca, l'arma era considerata: futuristica.

Non solo, come ogni nuovo prodotto, era affetto da molti problemi. Non a caso l'inceppamento si verificava soventemente con il proiettile bloccato nel vivo di volata, poi risolto cromando la camera di scoppio e tarando la molla di rinvio.

I caricatori avevano una molla troppo debole e il povero 'Tommy' andava nella giungla portandosi caricatori con 16/18 cartucce invece che 20.

Tutto questo, sommato al più crescente malumore dell'intervento armato, fece odiare e ingigantire le problematiche in essere.

È anche da dire che il Vietnam fu un banco di prova straordinario per il fucile e nacque M16A1 con caricatori da 30 colpi.

Sostanzialmente, la versione A4 differisce per la canna accorciata e il selettore di tiro a tre colpi.

 

ATTENZIONE. Quasi tutti gli M16 hanno sostituito la canna con righe interne con un nuovo passo destrorso. Questo per renderle l'arma sempre più performante alla munizione.

 

Non meno importate per il successo di un'arma, è la sua munizione. Le prime erano troppo letali e fecero urlare ai 4 venti l'orrore e lo scempio che creava. Succedeva che la palla dei primi modelli iniziasse a roteare e all'impatto contro il nemico, questa iniziava a ballare nel povero corpo dello sventurato di turno e creava ferite ben maggiori che non con il vecchio 7,62.

La cartuccia SS.109 NATO usata nei nostri fucili europei, è considerata più potente dell'americana quindi per il teatro afgano è molto più adatta per i tiri mirati a lunghe distanze. Il bossolo non tende a roteare e il tiro risulta molto più teso e preciso.

 

La versione corta detta anche Carabina o Commando come la vecchia dicitura è l'M.4. Sostanzialmente si diversifica per la lunghezza della canna. 36 centimetri l'M4 e 50 l'M16.

Come la sorella maggiore, la troviamo ricca di accessori montati portando il peso dell'arma carica anche a superare i 6 kg contro i 3 originali.

NOTA. L'M16 è in dotazione alle truppe cinesi copia dell'originale. Stessa copia, la troviamo in giro per il mondo in paesi come l'IRAN, Afghanistan, la Somalia…

 

Tiri mirati anche a 800 metri, erano considerati tiri per esperti. Si è visto in teatro, che anche con un arma standard e non dedicata quindi costosa, si è potuto sopperire alle carezze in organico di specialisti in cecchinaggio. A Falluja, alcuni soldati avevano montato ottiche "casalinghe" adatte più al poligono che non per azioni militari e si è visto con sorpresa che il loro fuoco ha aiutato a sopprimere molti combattenti avversari. C'è da dire anche che molti provetti tiratori, facente parte della Riserva, usano l'arma d'ordinanza al poligono con munizionamento dedicato e spesso auto costruito.

 

Tempo addietro avevo salvato la lista delle munizioni con conseguente codice, forse è stato anche pubblicato ma non lo trovo. Chiunque ha informazioni più dettagliate mi può correggere. Nessuno è nato maestro.

Per quanto mi posso ricordare l'M193 non è più usata dalle forze USA.

 

5.56 NATO Ball Ammunition Ballistic Comparison

based on Aberdeen Proving Ground Data

velocity (fps) trajectory (in.) drop (inches) drift (inches)*

range M193 M855 M193 M855 M193 M855 M193 M855

(meters)

0 3,200 3,100 -2.5 -2.5 0.0 0.0 0.0 0.0

100 2,774 2,751 +2.8 +4.4 -2.2 -2.3 1.3 1.1

200 2,374 2,420 +2.7 +5.8 -9.9 -10.2 5.8 4.9

300 2,012 2,115 -4.9 0.0 -25.1 -25.3 14.2 11.8

400 1,680 1,833 -23.0 -15.0 -50.8 -49.5 27.6 22.4

500 1,373 1,569 -56.2 -42.9 -91.6 -86.7 47.5 38.0

600 1,106 1,323 -113.1 -88.2 -156.1 -141.3 76.4 59.5

700 995 1,106 -206.8 -156.1 -257.3 -220.9 113.5 88.4

800 927 1,010 -339.9 -267.7 -398.0 -339.2 156.1 124.9

 

 

Eccolo trovato. Il bossolo del vecchio modello è di 55 grani mentre il nuovo è di 61,7 grani.

 

 

www.cbsnews.com/stories/2006/06/06/cbsnews_investigates/main1688223.shtml

 

www.americanthinker.com/2004/08/the_last_big_lie_of_vietnam_ki.html

 

Il binomio fucile lanciagranate M.203, si è dimostrata eccellente e futuribile.

 

Altra pallottola usata è stata oppure lo è tuttora la SS.108.

 

Nella foto M-16A1 M-16A2 M4A1 M-16A4

300px-M16a1m16a2m4m16a45wi.jpg

 

Sei sicuro di non aver confuso l'M-16a4 con l'M-4a1?, lo dico perche non mi risulta che l'M-16a4 abbia avuto i problemi di munizionamento di cui parli, in'oltre la canna dell'a4 è della stessa lunghezza delle altre versioni e rispetto all'a2 ha come differenze facililmente visibili il paramano completamente diverso e le rotaie per accessori.

Infatti i problemi di stress di cui parli hanno aflitto l'M-4 per via del fatto che la presa di gas per via della canna corta si trova molto piu vicina alla camera e subendo pressioni maggiori comporta un ciclo troppo rapido e violento.

 

La palla utilizzata standard degli Americani in Vietnam era la M-193 quella da 55 grani, ma ormai non è piu utilizzata da parecchio tempo perche anche loro utilizzano da parecchio la SS109 Nato da 62 grani ma loro l'hanno adottata col nome di M855 (quindi è impossibile che le M-193 possano essere state utilizzate nel M-16a4), l'SS109 ha prestazioni migliori su distanze lunghe non perche è piu potente ma per il fatto che è piu pesante e lenta , quindi a parita di energia riesce a conservare la stessa per distanza piu lunghe.

 

 

Il bossolo non ruota e non pesa ne 55 ne 61,7 grani :lol: il bossolo è quel coso che esce dalla finestra di estrazione dopo che hai sparato :lol: ,Lo so che lo sai , che sono errori di traduzione?

Link to post
Share on other sites

Comunque secondo me l'm-16 rimane per ora acnora un fucile molto affidabile, perchè, come ho già detto, mi piace molto la sua versatilità nei modi di utilizzo.

 

Infatti l'm.16 lo usa la polizia, l'esercito e acnhe le forze speciali per ora.

A differenza dei fucili come il FA MAS, l'm-16 può esserre anche utilizzato per i blitz delle forze speciali nella versione più corta maneggevole: l'XM-177, che è preferito dalle forze negli elicotteri, e dalle forze che svolgono compiti di polizia.

Infatti questo modello, è esattamente uguale all'm-16, ma ha il calvio più corto ed acnhe la canna più corta, in modo da aumentare la praticità a discapito però dela portata di tiro.

 

CA-AEG-AR018M.jpg

Link to post
Share on other sites

I problemi degli M 16 in Vietnam erano dovuti alla polvere che in origine doveva essere dla WW 748 una ballpowder sferica che non lasciava residui, invece per risparmiare ne hanno usato altre che riempivano di feccie tubetto gas e camera di scoppio. Risolto con le forniture successive.

Link to post
Share on other sites

Io non mi intendo molto di fucili comunque voto per l' m-16 e per il suo insostituibile colore nero, che gli aggiunge quel tocco di classe :drool::drool::drool:

Link to post
Share on other sites

Grazie Cruise, diciamo che in inglese non sono un drago comunque quel sito l'ho già visitato più volte dato che anche se da poco mi sono appassionato alle armi da fuoco, specialmente ai fucili di precisione :drool: .

So di essere un pò OT (ma non voglio aprire un nuovo topic per 2 domande) e vorrei sapere tipo se è usato da qualche forza militare o se è/è stato un concorrente del H&k 416 o cose del genere che non sono spiegate nel sito.....

Grazie ancora :D:D

Link to post
Share on other sites

L'XM-177 è praticamente estinto e comunque ha una canna ultracorta, che sarà anche comoda ma per un fucile d'assalto è pessima.

La carabina di derivazione M-16 attualmente più diffusa (pure troppo) è l'M-4, con canna da 14.5".

Link to post
Share on other sites

Che si sa dell'ARX-160? Cioè non chiedo solo i dati tecnici o una pagina di wikipedia ma avete voci e/o conoscenze sulla reale efficacia di quell'arma? E' veramente leggera e straordinaria come molti dicono o una sola?

Link to post
Share on other sites

http://www.berettaweb.com/Beretta%20ARX_16..._ARX_160_1.html

 

Purtroppo per quanto riguarda l'affidabilità e le impressioni d'uso non so niente. Su armi e tiro c'è un articolo ma dicono che la Beretta non gli ha permesso di provarlo. Per il peso comunque sono circa 6Kg Full Optional cioè con lanciagrante,ottica tuttoincluso di Galileo e i computer vari.

Link to post
Share on other sites
la sinistra è la mano del diavolo, per questo in Itlia, paese "laico", per molti anni si tendeva a correggere i mancini.

questo è 1 motivo ma ce nè un altro..siccome si scriveva con pennino e inchiostro se usavi la sinistra rischiavi di sporcarti il braccio e il foglio

 

ne so poco di armi però interessato..differenza tra m16 ed m4? oltre alla lunghezza della canna..e r70/90?

Edited by Gabu86
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...