Jump to content

Si parla già di "taglietti" alla difesa?


Recommended Posts

Non vedo l'ora di vedere il "mirror climbing" dei destri quando Giulietto lascierà la difesa in mutande ... :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

Mah..francamente, pur essendo un critico feroce del precedente governo Berlusconi, preferirei essere smentito dai fatti e dovermi ricredere. Antepongo di granlunga il bene del paese e delle forze armate alle risate a denti stretti à la "io l'avevo detto".

Da queste due citazioni, emerge, in pieno, la differenza che c'è tra il più scontato (evito di usare altro termine!) "pregiudizio" e la corretta ed onesta espressione di una rispettabile "opinione"!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • Replies 364
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

DIFESA: LA RUSSA, DIFFICILE PENSARE A PIU' FONDI IN FINANZIARIA

 

(ASCA) - Roma, 18 giu - ''Sara' difficile ipotizzare lo stanziamento di piu' fondi per la Difesa'' in Finanziaria ma sicuramente si trattera' di ''difendere il livello di risorse disponibili''. Non si ''azzarda'' a prevedere maggiori risorse per le nostre forze armate il Ministro della Difesa, Ignazio La Russa al termine della sua audizione alle Commissioni difesa di Camera e Senato nel corso della quale ha esposto le linee programmatiche del suo dicastero.

 

Una audizione nel corso della quale lo stesso La Russa ha lamentato il problema dei finanziamenti soprattutto sotto l'aspetto dell'adeguamento dei mezzi e dell'addestramento del personale.

 

''Non basta, evidentemente, - ha infatti detto La Russa - disporre di militari professionisti se non si mantiene elevato il loro livello di addestramento. Non basta avere mezzi moderni ed adeguati, se per tali mezzi non sono disponibili pezzi di ricambio che ne consentano un congruo utilizzo in esercitazione ed in caso di operazioni reali''.

 

La Russa non ha esitato a parlare di ''sostanziale carenza di risorse'' che ormai investe anche il ''settore critico'' del funzionamento della macchina della Difesa. ''Cio' ha determinato con il passare degli anni - ha detto il ministro in audizione - la riduzione dei livelli di addestramento delle nostre unita'. I nostri piloti volano poco; le navi escono poco in mare; l'esercito conduce poche esercitazioni.

 

In breve, le capacita' operative effettivamente esprimibili sono inferiori a quelle potenzialmente raggiungibili, in virtu' della qualita' del personale e degli equipaggiamenti a disposizione. E sono ormai - ha poi sottolineato - ad un punto critico, anche in riferimento alla non meno importante motivazione del personale''.

Link to post
Share on other sites

Ma come si fà a tagliare del 40%? in pratica resteranno solo i fondi per pagare gli stipendi! ... signori la difesa può chiudere baracca e burattini anche domani ... spero di avere capito male ....

Edited by typhoon
Link to post
Share on other sites
Ma come si fà a tagliare del 40%? in pratica resteranno solo i fondi per pagare gli stipendi! ... signori la difesa può chiudere baracca e burattini anche domani ... spero di avere capito male ....

Scusami, ma l'articolo tratto da "Italia Oggi" e linkato nel post di Enrr, parla di 304 milioni di euro che non penso corrispondano al 40 % del bilancio della Difesa! Sinceramente, a me sembra poco chiaro!

Link to post
Share on other sites
Scusami, ma l'articolo tratto da "Italia Oggi" e linkato nel post di Enrr, parla di 304 milioni di euro che non penso corrispondano al 40 % del bilancio della Difesa! Sinceramente, a me sembra poco chiaro!

Leggi l'articolo fino alla fine, si parla di 40% nel 2010! ... speriamo ci sia uno zero in più

Edited by typhoon
Link to post
Share on other sites
Leggi l'articolo fino alla fine, si parla di 40% nel 2010!

Si, l'ho letto, ma 40 % di cosa? Non è chiaro, non penso proprio che sia il 40 % dell'intero bilancio della Difesa! Potrebbe essere il 40 % di un capitolo di bilancio.

 

Anche per i 304 milioni, si fa riferimento al 2010.

Link to post
Share on other sites

L'articolo parla di ridurre del 40% le spese correnti: ora posso interpretare male (e spero che sia così) ma io per spese correnti intendo spese di esercizio, ovvero il carburante e le munizioni per l'addestramento, i trasporti e i pattugliamenti nelle missioni all'estero e le uscite in mare della Marina. Già adesso delle tre questa è la voce più disastrata, non voglio neanche pensare ad un -40%.

Inoltre, più oltre nell'articolo, si parla di tagliare le spese di investimento MSE (sono stato facile profeta purtroppo). Qui la riduzione è di quasi il 20% (190 milioni su 1200).

Signori, ecco a voi il governo Berlusconi e il suo Ministro dell'economia.

 

Nulla da eccepire, spero solo l'articolista abbia capito fischi per fiaschi; non ho idea poi di che area politica sia il giornale (Italia Oggi)

Link to post
Share on other sites

Consoliamoci col dire che con quei 300 milioni ci si fa un altro prestito ponte per Alitalia :rotfl:

 

Comunque si sapeva che a Giulio Trecolline non piace spendere per le Forze Armate e visto che di tesoretti non ce ne sono, la crecita è a 0 grazie alle tasse di Tomassino Padoa Schiatta, occorre fare tagli dolorosi e non solo nel settore Difesa. Un'altra cosa da fare è fermare il dispendio di soldi in Libano.

Link to post
Share on other sites
L'articolo parla di ridurre del 40% le spese correnti: ora posso interpretare male (e spero che sia così) ma io per spese correnti intendo spese di esercizio, ovvero il carburante e le munizioni per l'addestramento, i trasporti e i pattugliamenti nelle missioni all'estero e le uscite in mare della Marina. Già adesso delle tre questa è la voce più disastrata, non voglio neanche pensare ad un -40%.......

Partendo da quella cifra di 304 milioni che mi sembra in ogni caso troppo bassa, anche se riferita al tipo di spese cui alludi e tenendo conto che si è parlato di riduzioni che dovrebbero colpire tutti i Ministeri, non potrebbe trattarsi del 40 % delle spese del Ministero della Difesa, inteso proprio come struttura burocratica centrale?!

Link to post
Share on other sites

Ho fatto bene a non votare PdL, almeno ho la coscienza pulita...

 

Comunque voglio sperare che non sia ancora detta l'ultima, o per lo meno che tagliando così tanto, si ritirino anche vari contingenti in giro per il mondo.

 

E intanto partono i Tornado... Coerenza a non finire. Quasi preferivo le tasse ai tagli, così si paralizza l'economia. Non voglio vedere neanche come reagirà Finmeccanica in borsa. Addio 2^ PA, addio T3... :bye:

Link to post
Share on other sites

Berlusconi ha appena perso i consensi di molti militari che l'han votato.

 

La situazione è critica, è vero, non è che bisogna tutti tirare acqua al proprio mulino tralasciando l'interesse comune, ma alcuni provvedimenti del governo (condivisibili o meno) costeranno ai relativi Ministeri un occhio della faccia, bisognerebbe essere coerenti e finanziarli adeguatamente.

 

Per quanto riguarda i programmi di ammodernamento di mezzi ed infrastrutture delle FFAA, preferirei di gran lunga venissero ritardati (e non cancellati, nb) alcuni programmi riguardanti l'acquisizione di nuovi sistemi d'arma piuttosto che veder penalizzati addestramento ed esercitazioni, Lightning II in primis, dato che Tornado e AMX dureranno più a lungo di quanto previsto all'inizio del programma JSF (e l'AMI lo sa, ACOL ed MLU ne sono la conferma).

Link to post
Share on other sites

Tutte le volte che i soldi scarseggiano la Difesa è la prima a farne le spese.

A parte questa storica evidenza, che non risparmia governi di alcun colore, nè incide sui voti e sul consenso (per un militare, alla fin fine, è meglio rinunciare a qualche ora di addestramento piuttosto che pagare più tasse per sè e la famiglia... non confondiamo le posizioni dei vertici con quelle del personale) secondo me il problema è un altro.

 

Innanzitutto l'Italia deve definire che pesce vuole essere.

Ci vuole un "Libro Bianco" ... ma uno serio, che stabilisca per bene quale vuole essere il ruolo dell'Italia nel Mediterraneo, nei Balcani, in Europa, nel Mondo... e che strumento militare serva a questo scopo.

 

Bisogna determinare i limiti qualitativi, quantitativi e geografici delle missioni internazionali a cui intendiamo e possiamo partecipare.

Bisogna determinare il tipo di difesa che vogliamo per i nostri confini.

Bisogna determinare le aree di influenza nelle quali vogliamo essere in grado di operare e di dire la nostra.

 

A quel punto, bisogna stabilire qual'è lo strumento militare, bilanciato, che consenta di attuare, appoggiare, tutelare, conseguire le strategie così delineate.

 

Solo quando si hanno ben chiari gli obiettivi e la strategia globale, si può ragionare seriamente e valutare: ci serve una seconda PA? Ci serve una forza anfibia? Di che dimensioni? Ci servono i sottomarini? Quanti? E così via.

 

Finchè non si chiariscono questi aspetti, nella confusione e incertezza su tutto e su tutti è chiaro che la Difesa è vulnerabile ai tagli.

 

Poi ci sono da rivedere un sacco di cose.

Il sistema dei volontari è stata una grande conquista perchè tutti riconoscono la professionalità e l'efficienza di un esercito di "mestiere".... eppure in Italia abbiamo avuto la straordinaria capacità di riuscire a creare uno strumento che è di mestiere ma ha tutti gli svantaggi di quello di leva.

Come ci siamo riusciti, è ancora un mistero.

 

Si arruolano volontari, si spendono soldi per addestrarli, equipaggiarli, formarli... e poi dopo 1-2-3... anni si mandano via: a casa o in corpi di polizia.

E si riprende da capo: altri concorsi, altro personale, di nuovo addestramento, equipaggiamento ecc...

 

Ma che sistema è? Ci costa l'ira di Dio, più di un esercito professionale, e alla fine ci ritroviamo soldati che hanno appena poca più esperienza di quelli di leva.

 

Motivo? Vogliamo soldati sempre-giovani, perchè quelli più anziani iniziano a porre un sacco di problemi (la famiglia, i diritti vari, ecc...) determinati da un sistema legislativo in cui si contrattano insieme mondi lavorativi assolutamente diversi (quelli della difesa e quelli della sicurezza) con realtà, esigenze e moduli operativi differenti.

 

Quanto denaro si spreca in questo modo?

 

Ecco, a mio parere, se alla Difesa ci tenessero veramente all'efficienza dello strumento, più che ai benefici, alle poltrone e ai prestigi, questi sono gli aspetti che dovrebbero essere sollevati da quegli ambienti, e non la solita lamentela (comprensibile, per carità) sui tagli previsti.

 

La Difesa dovrebbe dire: "Diteci cosa volete che facciamo, i requisiti minimi indispensabili che ci vengono richiesti, noi vi diciamo esattamente cosa serve per soddsfarli, e a quel punto decidete: o ci date ciò che serve, o cambiate i requisiti e rimoduliamo lo strumento"

 

Dato però che nessuno ha interesse a tagliare quei rami - costosissimi - dove prolificano le poltrone con nomi altisonanti e nessuna reale efficacia operativa - alla fine a farne le spese sono sempre e solo le componenti operative e i programmi di investimento.

 

Per carità, negli ultimi anni le FFAA hanno fatto tanto per adeguarsi alle ristrettezze economiche, ma non abbastanza.

 

Dato che i politici non capiranno mai come funzionano le cose militari, per loro è solo "tot uomini" - "tot spese", se la Difesa non a sentire la sua voce, ma non una voce lamentosa, una voce seria, costruttiva, progettuale, analitica... hai voglia a tagliare...

Link to post
Share on other sites

Spero si risolvera tutto...anche l'anno scorso dovevano essere tagliati il 25 perciento.

Inoltre ancora niente e stato deciso,forse nemmeno il SMD ha portato la richiesta a La Russa di quanto serve alla difesa per "sopravvivere".

Non mi preoccuperei di quest'anno che i tagli dovrebbero essere nel peggior dei casi del 7% ma per il prossimo e per l'altro ancora che sono previsti tagli fino al 40%(per non parlare di quelli MSE).

La Russa si deve far sentire per quei 4 miliardi di caserme che saranno vendute che almeno un quarto rientri nel bilancio della difesa.Inoltre per far prendere una boccata d'aria all'esercizio e in parte all'investimento non bisognerebbe aumentare ma annullare quei accantonamenti che ci rubano in media 600 milioni all'anno(400 esercizio e 200 investimento).

Senno' sarebbe inutile continuare a parlare e fare promesse inutili(1,25% del pil)che sarebbero solo sciocchezze.

Come gia detto anche da parte della difesa ci devono essere dei risparmi,chiudiamo tutte le caserme e mettiamo l'esercito in cittadelle militari dove ci deve essere tutto poligoni ecc...cosi si risparmierebbe in primis sulla logistica ma anche sulla manutenzione di tutte quelle caserme.Stesso discorso per l'aeronautica che dovrebbe essere concentrata su pochi ma funzionali aeroporti,e non decine di basi abbandonate.

Ovviamente snellire sopratutto gli organici di aeronutica e eliminare la disparita che c'e' fra marescialli e truppa nell'esercito.

Edited by davidecosenza
Link to post
Share on other sites
Quoto. Nessuno in difesa di Tremonti?

Ma cosa commentare? Voci confuse di un articolo incomprensibile?

 

Tremonti? Lui fa il suo mestiere di Ministro dell'Economia, niente di più e niente di meno!

 

Alla fine ci sarà una sintesi e quella si, sarà da valutare, senza paraocchi ideologico-politici, possibilmente!

 

In tale ottica, validissima e condivisibile l'analisi di Gianni!

Link to post
Share on other sites

In effetti, non è il taglio ai fondi in se e per se la cosa più preoccupante in assoluto.

 

Personalmente (mettiamola così), mi potrei accontentare anche di 6 brigate all'EI, 10 tra FFG e DDG alla MM, e 130 caccia all'AMI, l'importante è che ciò si sia programmato, che ciò sia in linea con la posizione internazionale che intende assumere l'Italia, e che sia tutto sostenibile, mantenuto a livelli eccelsi, e che tutto il personale sia tutelato in maniera dovuta, ah, e che spariscano tutti gli sperchi che oggi crocifiggono (oltre ai tagli) le FF.AA.

 

La brigata Granatieri perchè esiste ancora? La Pinerolo che scopo ha?

Che senso hanno due brigate di aviazione per neanche un centinaio di elicotteri?

Perchè l'AMI ha decine di aeroporti aperti ma inutilizzate e senza velivoli?

Perchè si mantiene in vita un apparato logistico e territoriale spropositato e non si unificano lle tre FF.AA. sotto questo aspetto?

Perchè ci sono doppioni inutili all'interno delle tre FF.AA.?

Perchè abbiamo sei FF.P. e dobbiamo utilizzare l'EI per ordine pubblico?

Perchè i CC sono a carico della Difesa quando solo il 3% svolge compiti realmente militari?

Perchè abbiamo due FF.P. concettualmente diversa ma praticamente uguali?

 

Insomma, i problemi oltre a venire dalla Politica, sono anche presenti all'interno delle tre FF.AA. , e, se la politica proprio non ne vuol sapere, toccerebbe a loro per prime iniziare a razionalizzare qualcosa.

 

Ah, non ho votato per Berlusconi ;)

Edited by Little_Bird
Link to post
Share on other sites
In effetti, non è il taglio ai fondi in se e per se la cosa più preoccupante in assoluto.

 

La brigata Granatieri perchè esiste ancora? La Pinerolo che scopo ha?

Che senso hanno due brigate di aviazione per neanche un centinaio di elicotteri?

Perchè l'AMI ha decine di aeroporti aperti ma inutilizzate e senza velivoli?

Perchè si mantiene in vita un apparato logistico e territoriale spropositato e non si unificano lle tre FF.AA. sotto questo aspetto?

Perchè ci sono doppioni inutili all'interno delle tre FF.AA.?

Perchè abbiamo sei FF.P. e dobbiamo utilizzare l'EI per ordine pubblico?Perchè i CC sono a carico della Difesa quando solo il 3% svolge compiti realmente militari?

Perchè abbiamo due FF.P. concettualmente diversa ma praticamente uguali?

Insomma, i problemi oltre a venire dalla Politica, sono anche presenti all'interno delle tre FF.AA. , e, se la politica proprio non ne vuol sapere, toccerebbe a loro per prime iniziare a razionalizzare qualcosa.

 

Straquoto! :adorazione:

 

Ah, non ho votato per Berlusconi ;)

 

Non quoto! :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...