Jump to content

Politica - Topic Ufficiale


Graziani
 Share

Recommended Posts

oddio, dove stiamo precipitando....ci mancava solo l'aggressione al premier -_- un gesto di un individuo isolato che, pur interpretando forse lo scontento di diversi italiani (il no B-Day è roba di una settimana fa), finirà per essere strumentalizzato, delegittimerà ulteriormente le manifestazioni democratiche e pacifiche e giustificherà un clima di tensione e di repressione... ragazzi, se continua così l'andazzo il paese va allo sfascio non solo economico, ma anche e sopratutto sociale.

Link to comment
Share on other sites

Uhm si tra poco lo faranno passare per Edmond Dantes o per Van Helsing.

Vergognoso in tutti i sensi.

Solo in Italia possono accadere certe cose (e a Baghdad) ed il paese che sia allo sfascio non mi sembra...perchè i girotondini ci saranno sempre...e poi basta chiamarli studenti perchè unt izio di 35 anni non può essere studente ed un individuo di tale nome è troppo occupato a studiare che a fomentare la guerriglia urbana.

Link to comment
Share on other sites

Chi è Massimo Tartaglia

 

Chi è l'uomo che domani sarà sulle prime pagine di tutto il mondo? Partiamo dai fatti accertati. Si chiama Massimo Tartaglia ed è stato arrestato dalla Procura di Milano per lesioni aggravate, dopo aver scagliato una statuetta di metallo rappresentante il Duomo contro il volto del Presidente del Consiglio. Ha 42 anni e risiede nella casa dei genitori a Cesano Boscone, paese alle porte di Milano. Non è iscritto a nessun partito politico o altra organizzazione extraparlamentare. Per la Digos è un "signor nessuno". E' incensurato e alle sue spalle ha solo un ritiro della patente.

 

TITOLARE DI UN'AZIENDA ELETTRONICA - Tartaglia è titolare di una piccola azienda di elettronica, assieme a suo padre e a un terzo socio. Sembra che negli ultimi mesi gli affari non gli andassero benissimo.

 

IN CURA DA 10 ANNI - Durante l'interrogatorio con il procuratore di Milano, capo della sezione antiterrorismo, Armando Spataro, ha riferito di essere in cura per problemi psichiatrici da circa 10 anni presso il Policlinico di Milano.

 

"ERA UN PO' STRANO" - Durante il comizio di Berlusconi è stato visto in mezzo alla folla dei contestatori: una faccia che stonava in mezzo ai giovani che gridavano "buffone" e "mafioso" verso il Cavaliere. Poi, sempre da solo, è andato dietro il palco, ad aspettare il Premier che lasciava la folla per avviarsi alla macchina. Qualcuno lo aveva già notato: "Era un po' strano, aveva lo sguardo perso nel vuoto" hanno detto dopo alcuni elettori del Pdl.

 

"IO NON SONO NESSUNO" - Quello stesso sguardo fisso che Tartaglia manterrà anche dopo. Quando sarà braccato dagli uomini della scorta del Cavaliere. Quando sarà fatto salire in macchina e portato in Questura. Questo ha colpito di Massimo Tartaglia. Non un gesto, non un battito di ciglio, neanche una smorfia dolore per gli schiaffi e i pugni ricevuti dalla folla che lo vorrà linciare. Le uniche parole che ha sussurrato sono state: "Non sono io. Io non sono nessuno". Già, fino a stasera non è stato nessuno.

 

http://www.affaritaliani.it/politica/aggre...glia131209.html

Link to comment
Share on other sites

Già ma quando l'idea che passa è che berlusconi è un nemico e va eliminato in tutti i modi tranne che con il voto (perchè lì non sono capaci) il risultato è questo, vedasi i commenti di Di Pietro dopo oggi.

 

potresti anche avere ragione, il clima non contribuisce certo, ma l'idea del Berlusconi nemico è molto alimentata da lui stesso in primis e dai suoi, mi preoccupa di più il fatto che ogni volta che si denuncia il suo poco rispetto per gli organi costituzionali e gli altri poteri dello Stato, che si rilevano i molti processi in cui è uscito prescritto per leggi che la sua parte politica ha votato, che si evidenzia la sua posizione nel mondo dei media contro la legge (sulla candidabilità dei concessionari pubblici) e che rappresenta un'anomalia per una democrazia, ogni volta che si pongono interrogativi circa alcuni presunti rapporti con persone vicino a Cosa Nostra, beh, mi preoccupa che ogni volta chi solleva queste questioni venga tacciato di comunismo e considerato un nemico del paese...

Link to comment
Share on other sites

Ma va, Dominus, andiamo.... ma ti dice nulla il vecchio proverbio 'chi semina vento raccoglie tempesta'? Ma chi, da 15 anni, parla di 'pericolo comunista', chi dipinge gli avversari come 'sovversivi', quelli che 'sputtanano l'Italia' se parlano contro di lui.

 

Poi ci meravigliamo che un matto su 56 milioni ci crede?

 

ma sarà colpa sempre di Di Pietro, quando anche Fini ha detto, una settimana fa 'occhio che al Re Sole gli hanno tagliato la testa'?

 

Possibile che non vediate che l'uomo si atteggia a martire, sempre e comunque? 'Abbiamo salvato l'Italia', 'Abbiamo evitato la dittatura comunista'.... ma e' politica, o e' alzare sempre e comunque i toni? Poi se fosse stato uno dei centri sociali, potrei capire, e' uno psicolabile in cura da anni, tiriamo fuori Di Pietro?

 

Ma cominciasse lui, a definire i suoi avversari come 'persone che non la pensano come me', e basta, invece di menarla sempre con la solfa dei 'nemici della democrazia'.

Link to comment
Share on other sites

V E R G O G N A ! ! !

 

Cari mod, la tentazione di mandare a c... un individuo del genere è immensa.

 

Ma non te ne eri andato offeso?

vergognati te che io scrivo quello che mi pare, piuttosto la tua setta si deve vergognare, prima tira in ballo DiPietro ora il CSM per uno che ha agito da solo, infine i PM...

 

Io non do solidarietà a uno che ha portato l'odio in politica, un violento responsabile di tutto cio...

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

salve

personalmente ritengo che il nostro caro lider se la si andata a cercare

alcuni mesi fa ho decido di abbandonare questo forum

per vari motivi uno dei quali oggi si manifesta in maniera più che evidente

qui il regolamento si applica per alcuni mentre si interpreta per altri

detto ciò vi saluto

rinnovo la mia richiesta al amministrazione

 

EDIT by fabiomania87: la solita polemica sulla moderazione basata sui pregiudizi e non sui fatti. La realtà è che alcuni di voi non sono in grado di discutere civilmente e rispettando gli altri senza ricorrere al litigio. Questo tipo di comportamenti qui non sono tollerati, e invito coloro i quali pensano di non riuscire a darsi una regolata ad allontanarsi dal forum. La discussione viene chiusa a tempo indeterminato, e non è detto che in futuro saranno ancora concesse discussioni politiche. Questo non per colpa della moderazione caro la saetta, ma come ho già detto per via del comportamento oltre il limite di alcuni di voi. In quanto alla tua richiesta, la tua è una scelta saggia e ne prendo atto.

Edited by fabiomania87
Link to comment
Share on other sites

...

personalmente ritengo che il nostro caro lider se la si andata a cercare

...

1.2 - Discussioni politiche

 

Non sono consentiti/e :

 

a.Insulti di alcun tipo rivolti a personaggi politici o pubblici. La critica deve essere sempre rispettosa delle idee altrui e sempre nei limiti del commento e non dell'insulto.

 

Condividere, di fatto, una violenta aggressione fisica non è peggio di un insulto?!?!?!

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...