Jump to content

Bari,scoperti due missili su un Tir


enrr
 Share

Recommended Posts

"A mio avviso, questa scoperta deve farci pensare alla sicurezza dei porti e aeroporti....come fa a passare inosservato??....dove sono le guardie??..a farsi una cicca??"

 

Figurati che non più di un mese fa in un'operazione antimafia hanno sequestrato un'intero porto perchè gestito da una

cosca.

 

I terroristi in Isdraele fanno danni con i missili Kassan che sono tipo i fischioni che sparavo io da piccolo. Magari un po più

grossi. Se riuscissero a copiare un sistema di guida di un missile da esercitazione comprato così di seconda mano tipo quelli in questione sarebbe un bel problema penso. Sarebbe possibile secondo voi?

 

Ciao Navigator

Link to comment
Share on other sites

"A mio avviso, questa scoperta deve farci pensare alla sicurezza dei porti e aeroporti....come fa a passare inosservato??....dove sono le guardie??..a farsi una cicca??"

 

Figurati che non più di un mese fa in un'operazione antimafia hanno sequestrato un'intero porto perchè gestito da una

cosca.

 

I terroristi in Isdraele fanno danni con i missili Kassan che sono tipo i fischioni che sparavo io da piccolo. Magari un po più

grossi. Se riuscissero a copiare un sistema di guida di un missile da esercitazione comprato così di seconda mano tipo quelli in questione sarebbe un bel problema penso. Sarebbe possibile secondo voi?

 

Ciao Navigator

 

 

Non credo proprio sia così banale copiare un sistema di guida di un missile. Ma qualcuno ha notizie più aggiornate su questa faccenda?

Link to comment
Share on other sites

Di certo l'utilizzo, per non parlare della riproduzione, di un AMRAAM non è alla portata di un gruppo terroristico e di certo non è una capacità che gli interessa in quanto possono fare molti più danni con armamenti più semplici.

 

P.S. Io non dico che non ci siano controlli, ma che in un regime di libertà questi possono avvenire solo su una minima parte del traffico di merci e persone, quindi rimane una certa vulnerabilità intrinseca del nostro sistema a questo tipo di reati.

Edited by Dominus
Link to comment
Share on other sites

dominus tu dici che non è probabile lo spionaggio perchè li hanno portati in un paese nato , guarda che le vie del contrabbando sono infinite se leggi Gomorra di Saviano scopri che la camorra riuscìquasi a vendere un leo 1 ai sovietici nel 76 che diventò un rifornitore di armi per l'argentina nel 82

 

Gomorra lo raccomando a tutti

Link to comment
Share on other sites

azz... è il libro che oggi aveva nella borsa la mia compagna di corso che mi sto rimorchiando :asd:

Buona fortuna :asd:

 

Il contrabbando dentro l'UE è una passeggiata con Shenghen, ma dai traghetti da Grecia e Turchia i sequestri sono sempre elevati.

 

Nonostante tutti i trattati gli Inglesi ti controllano i documenti prima di imbarcarti in Francia. Viceversa a Dover i francesi manco ti guardano.

 

Parlando di contrabandieri è "simpatico" il film "Il signore della Guerra" con N. Cage. Dagli AK-47 agli Hind (ma senza razziere aimeh :asd:)

Link to comment
Share on other sites

Dunque, confermo che si tratta di una coppia di AMRAAM, inerti, diciamo da esercitazione ma non è esatto.

 

Le cose stanno così: quei due missili sono stati forniti da aziende tedesche alla Grecia, per test relativi al programma di aggiornamento dei Phantom greci.

Sono semplici missili per test, in pratica involucri che non hanno nè testata nè carburante. Non possono nemmeno definirsi missili, a rigor di legge, ma equipaggiamenti elettronici per test in volo. Sono dei mock-up idonei al volo agganciato, insomma.

 

Il problema è che - visto che sono del tutto identici a un AMRAAM di cui riproducono anche parte delle funzioni, è un po' difficile farli viaggiare senza affrontare tutte le costosissime pratiche necessarie.

 

Per cui dalla Germania hanno pensato bene di spedirli in Grecia senza tanta pubblicità, con un normale spedizioniere. E dalla Grecia, al termine del programma di prove, hanno pensato bene di fare altrettanto per restituirli.

 

Effettivamente questa procedura è a dir poco inusuale, ma a conti fatti non è stato commesso alcun reato, almeno a prima vista.

Poi bisognerà vedere se e quanto quelle apparecchiature elettroniche saranno ritenute "equipaggiamenti militari", se e quanto i giudici riterranno che il corpo del missile potrebbe ben essere utilizzato per fornire parti di ricambio a un missile vero... sarà una discussione giuridica decisamente interessante, dove l'ultima parola l'avranno i periti.

 

Rammento comunque che le leggi europee per l'area Schengen prevedono che TIR e container siano di norma sigillati alla partenza (in questo caso Grecia) e non possano essere aperti dalle dogane intermedie (in questo caso Italia) ma solo da quella di arrivo (Germania), a meno che la dogana intermedia non abbia motivo di ritenere che ci sia qualcosa di sospetto.

 

Questo sistema doganale è fondamentale per lo spirito di Schengen (e in particolare al principio di Europa=unico grande paese) ma ovviamente si presta ad abusi.

 

;-)

Link to comment
Share on other sites

Bravo LENDER!!! :lollollol:

 

Finalmente qualcuno che sculaccia Vorthex :sm:

 

 

:blink: veramente non volevo sculacciare Vorthex (non stiamo mica parlando di attacchi alla Chiesa :rotfl: ), era solo un contributo a capire, poi è arrivato Gianni a spiegare tutto in modo esaustivo come al solito.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...