Jump to content
Sign in to follow this  
davidecosenza

mmi contro pirateria in somalia

Recommended Posts

In qualsiasi caso non ci sarà mai un grosso intervento in somalia, se non ci sono riusciti all'inizio degli anni 90 non possono sperare di far niente adesso (per cosa poi?), meglio che a morire siano gli Etiopi, cinicamente parlando.

Però di colpi di mano contro le basi dei pirati se ne potrebbe parlare, specie se li accostiamo ad Al Quaeda e al movimento Jihadista (non credo che c'entrino con loro, se non marginalmente, ma la paura terrorismo fa sempre bene per convincere l'opinione pubblica).

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma nella liberazione degli ostaggi in senso stretto (p.e. se sono tenuti sotto tiro da un AK-47, ecc..) è il GIS ad eccellere, meglio e più del GOI visto il loro addestramento. E nelle operazioni speciali funziona così: non puoi sapere fare tutto, ti concentri sui compiti specialistici del tuo raggruppamento. E in Italia l'unica forza miliare impiegabile in operazioni di liberazione ostaggi, contro-terrorismo ecc.. sono i GIS

 

No Rick, non e' cosi'. Forse i GI S possono essere 'i migliori' (sebbene queste classifiche siano sempre abbastanza inutili), in ambiente urbano. In ambienti come quelli somalo-eritreo, 9° e GOI sono assolutamente attrezzati per il lavoro, come e quanto il GIS, fermo restando che non si tratta, sicuramente, di irrompere in una casa e basta, ma probabilmente di circondare un villaggio, dare copertura contro eventuali rinforzi dallìesterno, ecc ecc., ovvero una operazione MILITARE, più che di POLIZIA.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Però di colpi di mano contro le basi dei pirati se ne potrebbe parlare, specie se li accostiamo ad Al Quaeda e al movimento Jihadista (non credo che c'entrino con loro, se non marginalmente, ma la paura terrorismo fa sempre bene per convincere l'opinione pubblica).

 

non credo che debbano essere necessarie storture del genere, un atto di pirateria è un atto di pirateria (con rapimento) queste è una rara occasione in cui abbiamo veramente un motivo reale per intervenire.

 

No Rick, non e' cosi'. Forse i GI S possono essere 'i migliori' (sebbene queste classifiche siano sempre abbastanza inutili), in ambiente urbano. In ambienti come quelli somalo-eritreo, 9° e GOI sono assolutamente attrezzati per il lavoro, come e quanto il GIS, fermo restando che non si tratta, sicuramente, di irrompere in una casa e basta, ma probabilmente di circondare un villaggio, dare copertura contro eventuali rinforzi dallìesterno, ecc ecc., ovvero una operazione MILITARE, più che di POLIZIA.

 

bè c'è da dire che il nono e il goi non sono proprio la delta force, e la liberazione di ostaggi si può definire paramilitare come azione. di sicuro ha ragione rick nel notare che la forza specialistica in questo caso sia il GIS... am ciò non vuol dire che non servano anche gli incursori, visto che si tratta di affrontare pirati bene armati...

Share this post


Link to post
Share on other sites
E in Italia l'unica forza miliare impiegabile in operazioni di liberazione ostaggi, contro-terrorismo ecc.. sono i GIS

Lo sono anche i NOCS della Polizia di Stato, che però in genere non operano all'estero.

 

Ma poiché nel caso dei pirati somali ci troviamo in un contesto internazionale, interforze, e in ambito prettamente militare, i reparti che abbiamo dispiegato sono proprio quelli giusti da impiegare a seconda di cosa si debba fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

appunto... però i GIS sono militari.

Edited by pandur

Share this post


Link to post
Share on other sites
E in Italia l'unica forza miliare impiegabile in operazioni di liberazione ostaggi, contro-terrorismo ecc.. sono i GIS

 

Lo sono anche i NOCS della Polizia di Stato,

 

MILITARI ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
sangria quando ho detto ''tra l'altro... '' intendevo avvalorare la tua idea non fare il pignolo

Ok, Grazie :D

 

Circa il GOI/GIS, pur conscio che far confronti sia sciocco, credo che se devono operare dal mare non sarebe possibile impiegare i GIS. L'idea che mi sono fatto io è che tale missione sia stata approntata in tutta fretta e non proprio lucidamente, mandando a bordo tutto il meglio che c'era al momento per decidere in seguito come agire, chi impiegare, come e quando. Nel frattempo la farnesina brancola nel buio, non avendo individuato ancora il canale buono per trattare, dato che l'intelligence nell'area da parte nostra è scarsissima e i buchi nell'acqua dei negoziatori, che si sono rivolti a interlocutori completamente sbagliati, la dice lunga. Dato che nonsi vuol dare il via libera senza prima aver intrapreso uno straccio di trattativa diplomatica, gli incursori stanno a bordo a marcire. Mi chiedo quanto saranno in forma al momento di entrare in azione, se mai accadrà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe curioso sapere quanto siamo scoperti in questo momento in caso di un qualsiasi problema di terrorismo sul terriotorio nazionale con quasi tutte le FS impiegate tra A-stan e Libano e, suppongo, buona parte delle (esigue) forze del GIS imbarcate sul santo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

penso che ci sia una soglia di sicurezza da non oltrepassare... e poi non dimenticare che rimangono i nocs e i baschi verdi della finanza

Edited by pandur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè sui baschi verdi stendiamo un velo pietoso, i NOCS li avevo scordati, ammetto, però sono sempre molto impegnati in compiti di scorta e in azioni varie sul territorio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bè, ci son paesi che da questo punto di vista son messi peggio di noi, come la francia dove hanno praticamente solo i PIGN (che son pochini)

Share this post


Link to post
Share on other sites
bè, ci son paesi che da questo punto di vista son messi peggio di noi, come la francia dove hanno praticamente solo i PIGN (che son pochini)

 

 

La PIGN è tutt'altra cosa :asd:

Penso tu intendessi il GIGN, e comunque i Francesi hanno altri gruppi antiterrorismo.

Da questo punto di vista sono complicati come noi, se non peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

pardon, volevo dire PIGR, più appunto i GIGN. e sono due reparti piuttosto piccoli. di altro non hanno, se non i commandos...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Forze Speciali militari francesi, dipendono dal COS (Commandement des Opérations Spéciales): http://www.defense.gouv.fr/ema/commandemen...peciales/le_cos

 

 

Quelle dell'"Armée de Terre" sono riunite in una Brigata: http://www.defense.gouv.fr/ema/layout/set/...view/full/37958

e sono costituite da 3 Reggimenti:

 

http://www.defense.gouv.fr/ema/layout/set/...view/full/37590

 

http://www.defense.gouv.fr/ema/layout/set/...view/full/37552

 

http://www.defense.gouv.fr/ema/layout/set/...view/full/38334

 

 

Quelle dipendenti dalla "Marine Nationale" sono riunite nel FORFUSCO (FORce maritime des FUSiliers marins et COmmandos) e sono costituite da 6 unità di "Commandos Marine" (i soli "Commandos" contano circa 600 uomini); vedere i seguenti link:

 

http://www.defense.gouv.fr/ema/layout/set/.../view/full/6704

 

http://www.netmarine.net/forces/commando/index.htm

 

 

Quelle dipendenti dall'"Armée de l'Air" sono i "Commandos Parachutistes de l'Air": http://fr.wikipedia.org/wiki/Commandos_par...es_de_l'air

e sono costituite da 3 unità:

 

http://fr.wikipedia.org/wiki/Commando_Para...27Air_n%C2%B010

 

http://fr.wikipedia.org/wiki/Commando_Para...27Air_n%C2%B020

 

http://fr.wikipedia.org/wiki/Commando_Para...27Air_n%C2%B030

 

 

In più, ovviamente, vi sono il GIGN della "Gendarmerie Nationale", http://www.gendarmerie.interieur.gouv.fr/f...esentation/GIGN ed il RAID della "Police Nationale".

 

 

Ritengo, comunque, che quanto elencatovi, non sia del tutto esaustivo dell'insieme delle Forze Speciali francesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie picpus. il RAID non sapevo nemmeno cos'era... mi puoi linkare qualcosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa Picpus non ricordo se l'avevi accennato: ma i francesi non avevano arrestato dei pirati somali? li hanno eliminati tutti?

Eventualmente nel caso li avessero arrestati come si sono comportati?

 

Come si sono comportate le altre nazioni in una situazione come la nostra? Ovvero con dei pirati da consegnare alla giustizia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa Picpus non ricordo se l'avevi accennato: ma i francesi non avevano arrestato dei pirati somali? li hanno eliminati tutti?

Eventualmente nel caso li avessero arrestati come si sono comportati?

 

Come si sono comportate le altre nazioni in una situazione come la nostra? Ovvero con dei pirati da consegnare alla giustizia

Al link che segue, l'articolo in francese, con le risposte a tutti i tuoi quesiti:

 

http://bruxelles2.over-blog.com/pages/Bila...if-1169128.html

 

ed il link alla traduzione automatica in inglese:

 

http://translate.google.com/translate?u=ht...Flanguage_tools

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la Francia non mi sembra che sia stato citato espressamente il Commandos Hubert che è il gruppo della Marina Nationale facente parte dei Commandos piu' assimilabile al nostro Goi. I Commandos Hubert godono di buona reputazione internazionale tanto che la Bundesmarine a suo tempo si rivolse a loro per avviare l'addestramento dell neonato reparto di nuotatori d'assalto. Per quanto riguarda l' Italia se dovesse essere necessario e comunque possibile un intervento di forza per liberare gli ostaggi in Somalia il reparto piu' probabile sarebbe il Goi eventualmente con l'appoggio di elementi del San Marco per isolare la zona. Non avrebbe molto senso l'intervento dei Gis ma potrebbero comunque operare in collaborazione con il Nono se quest 'ultimo fosse incaricato dell'operazione; probabile in ogni caso la presenza occulta di agenti del Sisde ( o come si chiama ora ).

Riconosco tuttavia che si tratta di disquisizioni abbastanza inutili e quindi futili perchè difficilmente si potrà usare la forza per liberare i marinai del Buccaner. A proposito di quest'ultimi l'ho già scritto su questo forum che è incredibile come nessuno a livello di media e si interessi della loro sorte ! Nemmeno i sindacati dicono qualcosa in fondo sono lavoratori anche loro !!! :furioso:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guardando i dati si direbbe di si ma quei dati si riferiscono al consumo in condizioni di volo ottimale. Nella realtà non si sarebbe rischiato di ripetere quanto fatto dai Tedeschi durante la "battaglia d'Inghilterra" dove l' Me 109 arrivava a difesa dei bombardieri, sparava due colpi, e poi doveva ritirarsi, abbandonandoli al loro destino, perché non aveva abbastanza carburante per tornare a casa?

 

scusa ma che c'entrano i sindacati con un caso di pirateria?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal link http://www.difesa-oggi.it/archives/0007612.html

 

riporto:

 

PIRATERIA: GIP CONVALIDA ARRESTO 9 SOMALI

 

(AGI) - Roma, 25 mag. - Il giudice per le indagini preliminari, Riccardo Amoroso, ha convalidato l'arresto per i nove pirati somali intercettati dalla fregata maestrale della marina militare italiana venerdi' scorso. Al termine dell'udienza, che si e' svolta in videoconferenza nel comando generale della marina militare a Roma, il gip ha ritenuto valide le prove a carico dei nove indagati. Ora il ministero della difesa, con la marina, l'aeronautica militare e i carabinieri, dovra' disporre la traduzione degli indagati in un carcere italiano. (AGI) Cli/Seg

 

Questo articole è stato pubblicato il 2009-05-25 18:45:32

 

 

 

Dal link http://www.difesa-oggi.it/archives/0007613.html

 

riporto:

 

PIRATI: SOMALI ARRESTATI, SIAMO STATI COSTRETTI DA ALTRI

 

(AGI) - Roma, 25 mag. - I nove pirati somali intercettati e arrestati dalla fregata Maestrale della Marina militare italiana, venerdi' scorso, sarebbero stati costretti ad assaltare la nave Maria K., o qualsiasi altra nave eventualmente incrociata sul loro cammino, da altre persone che terrebbero prigionieri i familiari dei pirati stessi. Sono stati i nove, collegati in videoconferenza dal Maestrale con il gip Riccardo Amoroso, a fornire questo dettaglio dell'operazione. A riferirlo e' stato il pm Giancarlo Amato che, con il gip, ha potuto ascoltare dal comando generale della Marina militare a Roma, l'interrogatorio in videoconferenza, al termine del quale il gip ha convalidato l'arresto. I pirati hanno anche ammesso di aver avuto a bordo un grande quantitativo di armi, tutte gettate a mare nel momento dell'operazione condotta dal Maestrale e da uomini del battaglione San Marco, trattenendo solo un kalashnikov. "Gli indagati si sono mostrati sereni, collaborativi e soddisfatti del sistema di garanzia offerto loro dal personale militare", ha spiegato Francesca Baldassarra legale degli indagati. D'altra parte la Marina militare, sentita la polizia penitenziaria italiana, aveva gia' predisposto il sistema di contenimento degli arrestati: in un grande container, nel quale normalmente vengono custoditi due elicotteri, sono stati sistemati dei pannelli per ricavare tre stanze in ognuna delle quali custodire tre delle persone arrestate. Inoltre sono stati garantiti loro tre pasti al giorno e un tappetino per pregare indicando loro, di volta in volta, la direzione della Mecca. (AGI) Cli/Rm/Dib

 

Questo articole è stato pubblicato il 2009-05-25 19:15:26

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma come poteva mai finire secondo voi?

 

- Trasporto in Italia (a nostre spese)

 

- soggiorno in carcere, pensione completa (a nostre spese)

 

- liberazione e soggiorno in Italia tra qualche mese che "poverini sono stati costretti a fare i pirati, bisogna capirli, non condanniamoli".

 

Adesso vedrete che faranno a gara ad assaltare le navi italiane. Ci rifiutiamo di usare la forza (parole di Frattini), preferendo "trattare ad oltranza" (che tradotto vuol dire pagare riscatti) e se catturiamo un pirata gli facciamo il servizio visto sopra. Diavolo lo farei anch'io quasi quasi. Se mi va bene prendo i milioni del riscatto, se mi va male ho come premio di consolazione il soggiorno in Unione Europea.

 

:sm: :sm:

 

Articolo del Tempo

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites
"poverini sono stati costretti a fare i pirati, bisogna capirli, non condanniamoli"

Non potevano ribellarsi a questa costrizione visto che "I pirati hanno anche ammesso di aver avuto a bordo un grande quantitativo di armi, tutte gettate a mare nel momento dell'operazione condotta dal Maestrale e da uomini del battaglione San Marco"

 

"Gli indagati si sono mostrati sereni, collaborativi e soddisfatti del sistema di garanzia offerto loro dal personale militare"

Si sono già dimenticati dei loro familiari in ostaggio che rischiano la vita mentre loro collaborano...però sereni!

 

il sistema di contenimento degli arrestati: in un grande container, nel quale normalmente vengono custoditi due elicotteri, sono stati sistemati dei pannelli per ricavare tre stanze in ognuna delle quali custodire tre delle persone arrestate. Inoltre sono stati garantiti loro tre pasti al giorno e un tappetino per pregare indicando loro, di volta in volta, la direzione della Mecca.
Abbiamo anche il gallo segna-mecca?

 

EDIT siamo bravi a rispettare alla lettera i diritti dei pirati (è giustissimo che sia chiaro) e a farne gran pubblicità!

 

@Rick: mi raccomando, se ti fai catturare dagli italiani fallo un po' prima delle elezioni

 

@Picpus: grazie per il materiale fornito

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una cosa strana.

 

Il sito dell'UE, quello ufficiale sulla missione Atalanta, non riporta la presenza di nave Maestrale all'interno delle lista di navi sotto comando europeo. La lista è aggiornata (navi dispiegate dal 15 al 22 maggio) e neanche nelle news compare la presenza della Maestrale, mentre p.e. c'è la vecchia notizia del Bettica che si era unito alla missione europea.

 

Ho controllato con Information Dissemination la lista delle navi partecipanti ad Atalanta e coincidono pari pari tranne la Maestrale......

 

:ph34r: :ph34r:

 

Per chi vuol vedere coi propri occhi:

Lista navi in EU NAVFOR dal 15 al 22 maggio

News su EU NAVFOR

La lista di EU NAVFOR su information dissemination (lasciate stare la San Giorgio, è un errore loro e gliel'ho anche segnalato)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho controllato con Information Dissemination la lista delle navi partecipanti ad Atalanta e coincidono pari pari tranne la Maestrale......

Ora c'è

 

EU NAVFOR

 

SPS Numancia (F83) (Flagship)

SPS Marques de la Ensenada (A-11)

HS Nikiforos Fokas (F466)

FGS Rheinland-Pfalz (F-209)

FGS Emden (F-210)

FGS Berlin (A-1411)

FS Nivose (F 732)

FS Commandant Ducuing (F795)

FS Albatros (P 681)

ITS Maestrale (F570)

ITS San Giorgio (L9892)

HMS Malmö (K12)

HMS Stockholm (K11)

HMS Trossö (A264)

 

Forse l'hanno aggiunta sotto tua segnalazione.

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...