Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
HB-CDH

Aeronautiche Europee

Messaggi consigliati

Nel 2005 feci uno stage sul Vespucci, Spezia-Valencia 1-9 giugno, quasi quasi ci beccavamo :D

ah si?eri ospite?a chi hai conosciuto dei nocchieri?leone,tempesta,de martino..io ero al cassero..bei momenti..l'unico incubo di quella nave fu l'aiutante nuovo...si chiamava giantommasi..nu figlio de p...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Capo Leone... mi ha offerto anche un caffè nel quadrato dei marescialli (o per meglio dire, dei "capi") :D

Ricordo anche il nome Tempesta, anche se non riesco ad associarlo, poi feci anche amicizia col sergente che si occupava della squadra del trinchetto (quindi dove stavi anche te se non erro).

Tra i personaggi un pò "antipatici" all'equipaggio ricordo anche un tenente, ora il nome non me lo ricordo...

Mi invitarono anche a pranzo con tutti gli ufficiali della nave, però rifiutai, preferivo stare con la truppa :P

Comunque si ero ospite insieme ad altri ragazzi, esperienza indimenticabile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Capo Leone... mi ha offerto anche un caffè nel quadrato dei marescialli (o per meglio dire, dei "capi") :D

Ricordo anche il nome Tempesta, anche se non riesco ad associarlo, poi feci anche amicizia col sergente che si occupava della squadra del trinchetto (quindi dove stavi anche te se non erro).

Tra i personaggi un pò "antipatici" all'equipaggio ricordo anche un tenente, ora il nome non me lo ricordo...

Mi invitarono anche a pranzo con tutti gli ufficiali della nave, però rifiutai, preferivo stare con la truppa :P

Comunque si ero ospite insieme ad altri ragazzi, esperienza indimenticabile.

a leone lo hanno fatto capo?cavolo ne ha fatti di passi in avanti..di ufficiali antipatici..beh ce n'erano un bel po..per esempio busonero..attento a non confonderti con gli ufficiali dell'accademia..quelli non contano..hai fatto bene meglio rimanere con la truppa..il problema del vespucci e che c'era molto distacco tra ufficiali, capi e truppa..e nella truppa c'era una distinzione troppo netta tra nocchieri ed il resto delle categorie..cose impensabili su una nave grigia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No gli ufficiali dell'Accademia ancora non c'erano, si sarebbero imbarcati proprio a Valencia se non erro, quando io me ne sono andato :D

 

il problema del vespucci e che c'era molto distacco tra ufficiali, capi e truppa..e nella truppa c'era una distinzione troppo netta tra nocchieri ed il resto delle categorie..

 

Già, l'ho notato anche io per quei pochi giorni che ero a bordo..

 

Comunque si mangiava da dio su quella nave :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me la classifica potrebbe essere la seguente:

 

GB

Francia

Italia

Germania

Grecia

Spagna

Svezia

 

L'AMI dispone di aerei cisterna (anche se al momento devono ancora arrivare) che potenziano notevolmente le capacità operative. Mi pare che tedeschi e spagnoli ancora ne siano privi. Inoltre l'armamento dei nostri TORNADO (e in parte degli AMX) è buono, certamente superiore ai tedeschi, se non altro perché oro sono arrivati dopo di noi ad equipaggiare i caccia con bombe laser, per non palrare delle JADAM che credo non abbiano. I greci hanno una limitata capacità AEW, però per capacità operative (rischieramento, supporto ai caccia, armamento, spazio, intelligence, UAV, etc.) sono inferiori a noi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I nuovi Boeing devono ancora arrivare, ma non dimentichiamo che intanto ci sono i KC-130J (e i pod buddy-buddy).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Comunque la situazione cambierà drasticamente in 10 anni; noi ci ritroveremo con, circa, 100 EFA T-3, 100 JSF, i nuovi tanker e, forse ma forse qualche AWACS (molto in breve)

e che se ne fa dei jsf l'ami? :rotfl: non penso che sostituiranno partica di mare con un 'altra cavour :rotfl: :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
e che se ne fa dei jsf l'ami? :rotfl: non penso che sostituiranno partica di mare con un 'altra cavour :rotfl: :rotfl:

 

Credo si riferisca ai JSF a decollo convenzionale, i quali, nei piani dell'AMI, saranno i naturali sostituti dei Tornado e AMX, qundi come quantitativo dovrebbe essere corretto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'interesse dell'AM verso la versione STOVL del JSF è un fatto, che risulta anche da diversi documenti e dichiarazioni ufficiali, anche se non è chiaro quanto sia diffuso ai vertici della FA e soprattutto non è ben visto da chi (tra cui, nel mio piccolo, io) pensa che sotto ci siano meschine manovre già viste qui come altrove (specie in UK).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
L'interesse dell'AM verso la versione STOVL del JSF è un fatto, che risulta anche da diversi documenti e dichiarazioni ufficiali, anche se non è chiaro quanto sia diffuso ai vertici della FA e soprattutto non è ben visto da chi (tra cui, nel mio piccolo, io) pensa che sotto ci siano meschine manovre già viste qui come altrove (specie in UK).

 

Potresti sipegarti meglio????????

 

Cipher

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Manovre del tipo "se togliamo il GRUPAER alla MM, magari ne viene fuori qualche spicciolo in più per noi (AM)".

Modificato da SML

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche esigenze di visibilità visto che quelli del GRUPAER si sono fatti vedere:

- in Somalia

- in Kosovo

- in Afghanistan

- in Libano

mentre l'AMI, kosovo a parte, si è limitata ai poco appariscenti trasporti della 46esima. E rosica....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Anche esigenze di visibilità visto che quelli del GRUPAER si sono fatti vedere:

- in Somalia

- in Kosovo

- in Afghanistan

- in Libano

mentre l'AMI, kosovo a parte, si è limitata ai poco appariscenti trasporti della 46esima. E rosica....

 

veramente in Kosovo l'AMI ha effettuato missioni SEAD con il lancio di un centinaio di missili HARM e missioni convenzionali con Tornado e AMX con le bombe a guida laser e bombe normali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
mentre l'AMI, kosovo a parte, si è limitata ai poco appariscenti trasporti della 46esima. E rosica....

 

;):P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:scratch: :scratch: :scratch: :scratch:

 

Non sono sicuro di capire... Ma si chiameranno moltiplicatori di forze per qualche motivo? Gli israeliani non hanno stravinto nei cieli solo grazie alla superiorità dell'Eagle e dei suoi soci: AWACS, tanker e simili sono fondamentali se vogliamo una Forza Aerea degna di essere definita "maggiore".

 

Credi che usare i Globemaster NATO sarà meno costoso che averne acquistati? Per le esigenze che abbiamo, no.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Credi che usare i Globemaster NATO sarà meno costoso che averne acquistati? Per le esigenze che abbiamo, no.

 

Beh no, non direi....l'acquisto di un pacchetto di ore volo sui C-17 NATO è una soluzione -di ripiego- ampiamente più economa rispetto all'acquisto o al leasing della macchina stessa.

 

Inoltre che esigenze abbiamo?! Spesso discutiamo se l'AMI abbia la forza di proiettare una task force in teatro di guerra (situazioni in cui un C-17 serve immensamente), ma ci dimentichiamo che è politicamente che manca l'impulso a questo tipo di azioni.....quindi il C-17 per l'AMI in realtà sarebbe poco più che un grand lusso!

 

Discorso diverso (e qui condivido in pieno il tuo commento) è per gli altri moltiplicatori di forza: Tanker, UAV, velivoli AEW/AWACS.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una considerazione "di filosofia" rispetto alle questioni emerse qui e nel topic sull'F-35 rispetto alla capacità dell'AMI di operare autonomanente (come aereonautica "nazionale"): queste discussioni indicano quanto siamo lontani anche dalla sola idea di un'Europa Unita come federazione di stati con un'unica forza aerea (e chiaramente marina ed esercito).

Tutti questi problemi di dotarsi di velivoli estremamente costosi e specializzati non sarebbero stati molto più affrontabili nell'ambito di un'ipotetica "forza aerea dell'Europa Unita", anzichè far sì che ogni nazione debba (ammesso che ci riesca per le doisponibilità economiche) dotarsi della propria componente AWACS, trasporto strategico, tanker ecc.?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Una considerazione "di filosofia" rispetto alle questioni emerse qui e nel topic sull'F-35 rispetto alla capacità dell'AMI di operare autonomanente (come aereonautica "nazionale"): queste discussioni indicano quanto siamo lontani anche dalla sola idea di un'Europa Unita come federazione di stati con un'unica forza aerea (e chiaramente marina ed esercito).

Tutti questi problemi di dotarsi di velivoli estremamente costosi e specializzati non sarebbero stati molto più affrontabili nell'ambito di un'ipotetica "forza aerea dell'Europa Unita", anzichè far sì che ogni nazione debba (ammesso che ci riesca per le doisponibilità economiche) dotarsi della propria componente AWACS, trasporto strategico, tanker ecc.?

 

In questo senso penso che l'obiettivo sia stato perseguito, ed in parte realizzato, maggiormente in ambito NATO.

 

Al di là degli E-3 Sentry AWACS, la NATO mette continuamente e quotidianamente a disposizione delle froze aeree degli stati membri strutture, aeroporti, mezzi, velivoli e supporto logistico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sì, in effetti ero indeciso se scrivere C-17 o E-3, credo che i Sentry ci servano molto di più dei bestioni cargo... :blushing:

 

@ Lender: il fatto che non si parli ancora di forze AWACS o AEW in ambito europeo dipende soprattutto dal fatto che l'industria europea ancora non produce questo tipo di tecnologie. Forse se ne riparlerà quando il SESAR porterà a termine il suo compito di dimostratore di tecnologia e sperimentazione e le tecnologie così acquisite potranno essere montate sui vari AWACS, AEW e AGW.

 

Attualmente, infatti, gli USA detengono il monopolio di questo tipo di tecnologie (antenne aerotrasportate di grande potenza), mentre per tutto ciò che l'industria europea può produrre si è già tentata la strada unitaria e ancora si tenterà (Eurofighter, EuroMALE, NH-90, Eurotrainer, A-330 MMRT, A-400M). L'unica cosa è che c'è sempre qualcuno che si tira fuori, per un motivo o per l'altro, giusto o sbagliato che sia. Gli italiano, per esempio, non sono mai stati presi in considerazione per i progetti di casa AirBus, così ci si è sempre rivolti oltreoceano, anche per le collaborazioni industriali.

 

A mio avviso, per una standardizzazione degli armamenti serve innanzitutto un organo superiore comune che emetta specifiche, dopodichè si può procedere acquisendo gli stessi sistemi d'arma. Comunque stiamo andando un po' OT, rimando al topic apposito. ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'industria europea non avrebbe il minimo problema a produrre un AWACS: abbiamo sia il vettore (grazie ad airbus) sia il sensore (da Galileo avionica a Thales a Bae).

Inoltre la mia amata Svezia ha in servizio un AEW niente male, perfettamente integrato in data-link con il Gripen.

Si tratta del radar Erieye montato su un Saab-340

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inoltre la mia amata Svezia ha in servizio un AEW niente male, perfettamente integrato in data-link con il Gripen.

Si tratta del radar Erieye montato su un Saab-340

 

Dici bene, perfettamente integrato con il Gripen, con cui condivide il sistema di trasmissione dati....ma per il resto dei velivoli in dotazione alle aeronautiche europee???

 

In linea di principio è ampiamente realizzabile una piattaforma AEW/AWACS interamente made-in-EU sfruttando una cellula Airbus e l'avionica delle aziende europee, in pratica però è molto più conveniente comprare il made-in-USA: come ha fatto ad esempio la Turchia con i suoi 737 Wedgetail (soluzione infinitamente migliore rispetto al Saab Erieye).

Modificato da paperinik

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×