Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Little_Bird

Sukhoi Su25 KN

Messaggi consigliati

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

Chiedo scusa ma leggo solo ora dei vostri dubbi sull'A-11A. Ebbene, A-11A è la denominazione NATO del nostrano Ghibli! :lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok mi rispondo da solo: theaviationist parla di un manpad cinese, l'"FN-6 passive infrared homing (IR) man portable air defence system"

 

E' possibile che un sistema del genere possa abbattere un aereo come il su25?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok mi rispondo da solo: theaviationist parla di un manpad cinese, l'"FN-6 passive infrared homing (IR) man portable air defence system"

 

E' possibile che un sistema del genere possa abbattere un aereo come il su25?

 

https://theaviationist.com/2018/02/04/everything-we-know-about-the-russian-su-25-frogfoot-jet-shot-down-in-syria/

 

https://en.wikipedia.org/wiki/FN-6

 

https://www.armyrecognition.com/china_chinese_army_missile_systems_vehicles/fn-6_man_portable_air_defense_missile_system_technical_data_sheet_specifications_pictures_video.html

 

Dal secondo video che appare nell'articolo di The Aviationist si evince che l'aereo è stato colpito al motore destro ricevendo un danno sufficiente a farlo precipitare.

Si direbbe inoltre che stesse volando ad una quota e velocità compatibili con le prestazioni d'impiego dell'arma che viene ipotizzata.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il MANPDS in questione è abbastanza sofisticato, non è strano abbia tirato giù il Frogfoot e non è neanche il primo abbattimento nella zona, nel 2013 tirarono giù un HIP.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pensavo che il su25 fosse un osso duro, ma può volare con un motore danneggiato?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Può volare anche con un motore completamente sfasciato, come qualunque bimotore, compresi quelli civili.

Il problema è che un missile antiaereo, per quanto possa dirigersi verso o colpire un motore non è che necessariamente colpisca o danneggi solo quello.

La spoletta fa esplodere la testata e questa sparge schegge ovunque.

L'aereo non è corazzato, come non lo è l'A-10: sono solo aerei con qualche componente vitale protetto (ma non invulnerabile) e con struttura ed impianti adatti a incassare, ma non a subire di tutto.

 

In sostanza se un motore esplode non è detto che prima o poi non si porti dietro anche altro o... l'altro (poteva succedere soprattutto sui primi Su-25 che non avevano una paratia sufficientemente robusta tra i motori) e non è detto che se il missile fa fuori un motore, non riesca a far fuori qualcos'altro di vitale, come gli impianti idraulici od elettrici, i sistemi di alimentazione o i comandi di volo: un missile quando colpisce di solito fa male...tanto male e considerazioni del genere tolgono qualche punto ai sostenitori della formula bimotore nella eterna disputa contro i fan dei monomotori.

 

Insomma, non è che siccome era in fiamme solo il motore destro si possa affermare che sia stato danneggiato solo quello.

Gli aerei si abbattono in tanti modi e Dio non è grande per questo, nonostante da quelle parti non sian capaci di dir altro quando ammazzano qualcuno.

Modificato da Flaggy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I profili di missione dei su-25 sono sempre accoppiati.

Un po "old style", uno bombarda e l'altro "osserva" se succede qualcosa. Questo ovviamente non e' un metodo che elimina il problema, ma e' molto utilizzato.

Un po' strano che fosse da solo durante una missione di attacco.

Inoltre uno dei profili di missione e' il "free flight": praticamente si va su una zona dove e' risaputo ci siano bersagli e si lascia al pilota la scelta di ingaggiare. (opzione questa usata se si parla di convogli e/o comunque obbiettivi in movimento). Probabilmente il pilota volava basso perche' stava cercando qualcosa....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×