Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Alpino

F-15 "bare volanti"? Secondo TGCOM...

Messaggi consigliati

Vi posto l'erticolo di TGCOM:

 

Sospesi da volo tutti caccia F-15

Usa, si sospetta cedimento strutturale

 

L'aeronautica militare americana ha deciso di tenere a terra tutti i caccia bombardieri F-15 definiti ormai antiquati. Gli esperti del Pentagono hanno lanciato un allarme sicurezza dopo l'ultimo incidente registrato dalla Us Air Force. La decisione di tenere a terra "indefinitamente" tutti gli oltre 700 F-15 ancora in servizio è stata presa sulla base di un rapporto tecnico che parla di "cedimenti strutturali".

 

Insomma, gli aerei cadono letteralmente a pezzi. La notizia ha però un'altra chiave di lettura: i generali hanno infatti colto l'occasione per fare pressione sul Congresso e ottenere più fondi per il nuovo jet di punta, l'F-22 'Raptor' della Lockheed Martin, caccia 'stealth' (invisibile ai radar), costosissimo (137,7 milioni di dollari l'uno) di cui sono stati finora consegnati solo 97 esemplari. La decisione di sospendere i voli è stata però seguita anche dall'aeronautica giapponese che schiera oltre 220 F-15.

 

Tutto è iniziato venerdi' scorso quando un vecchio F-15 con 27 anni di servizio in dotazione alla Guardia nazionale del Missouri si è schiantato al suolo durante una missione di addestramento. Il pilota si è salvato eiettandosi in tempo ma secondo i "risultati preliminari" dell'inchiesta "sembra essersi trattato di un possibile caso di cedimento strutturale", ha spiegato Bryan Whitman, portavoce della Difesa Usa.

 

Il Pentagono ha quindi sospeso i voli dei 500 F-15 più vecchi con un età media di servizio di 25 anni. Lo stesso vale anche per le versioni più moderne, gli F-15E 'Strike Eagle' schierati in Iraq. Questi ultimi saranno utilizzati solo in caso di emergenza e quando non potranno essere sostituiti dagli F16 della Lockheed Martin.

 

L' F-15, prodotto dalla in origine dalla McDonnell Douglas assorbita dalla Boeing, entrò in servizio nel settembre del 1975 alla fine della guerra del Vietnam, fu il primo caccia da superiorità aerea degli Stati Uniti e in seguito venne adeguato anche per le operazioni di attacco al suolo nella versione 'Strike Eagle'. Malgrado la sue lunga vita operatva costituisce tutt'ora il caccia di punta della flotta aerea Usa.

 

Considerato uno degli aerei da guerra di maggior successo della storia dell'aviazione è stato venduto in centinaia di esemplari alle forze aeree di Israele, Giappone, Corea del Sud, Singapore e Arabia Saudita. Al momento non è chiaro se le aeronautiche di questi Paesi siano state avvertite. L' F-15, bireattore, ha molteplici versioni che semplificando si dividono in monoposto da caccia puro e biposto da attacco al suolo. Raggiunge una velocita' massima pari a tre volte quella del suono (mach 3), oltre 2.500 chilometri l'ora. Ha un'autonomia di 3.450 chilometri. Armato con un cannone da 20 mm a canne rotanti, può trasportare fino a 7,3 tonnellate di carico bellico diviso tra missili e bombe.

 

L' F-15 e' destinato a restare in servizio ancora per qualche anno. Il suo successore, l'F-22 'Raptor' il primo caccia da superiorità aerea invisibile incontra difficoltà l'aeronautica è stata autorizzata a acquistarne 182, anche se ne aveva chiesti 381.

 

Coomenti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dalle fonti più specializzate ci sono notizie un po' più qualificate, anche se sostanzialmente concordi.

 

Innanzitutto si tratta di una normale misura precauzionale, in presenza di un sospetto di cedimento strutturale.

 

L'ultimo incidente strutturale risale al 2002, quando un F-15 perse il timone verticale sinistro nel corso di un volo di test a Mach 2.

Furono introdotti specifici correttivi che risolsero il problema.

 

Attualmente l'USAF ha in carico 522 F-15C e 217 F-15E.

 

L'Eagle è sempre stato ritenuto un caccia dalle eccezionali doti di resistenza strutturale. Le prove di stress dimostrarono che gli esemplari potevano tranquillamente superare le specifiche di progetto, ed in particolare volare senza problemi anche oltre le 12.000 ore.

 

Chiaramente le prove di stress fatte a terra non sono mai una garanzia assoluta, e gli Eagle sono velivoli duramente provati nelle missioni operative e in quelle addestrative, per cui man mano che la flotta invecchia, c'è da aspettarsi sorprese.

 

La decisione della messa a terra è quindi obbligatoria, in attesa dell'esito dell'inchiesta tecnica, e non ha nulla a che vedere con il programma F-22, anche se è normale aspettarsi che questo episodio giocherà favorevolmente per il nuovo caccia Stealth.

 

Nel frattempo sono emersi problemi anche a carico dell' F-18 Hornet, in particolare del Super Hornet.

Accreditato di una vita utile di 6000 ore, sono state scoperte microfessurazioni alari che ne riducono la vita a 3000 ore, se non saranno apportati i correttivi necessari. E infatti la Navy ha già ordinato una serie di modifiche per gli esemplari già costruiti, mentre quelli di nuova produzione le incorporano già. Il problema è stato quindi superato.

 

In ogni caso, teniamo presente che tutti i caccia sottoposti a una vita operativa molto stressante tendono a presentare problemi di fatica imprevisti.

E' stato così anche per l'F-16 e per il Tomcat.

 

Quasi sempre questi problemi si risolvono, è rarissimo che un aereo debba essere messo a terra definitivamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I toni sensazionalistici della stampa mi lasciano sempre esterrefatto.

 

L'F-15 cade a pezzi... vola a Mach 3...messo a terra indefinitivamente... ma perpiacere.

 

Pensateci quando li sentite parlare di altro. Non cambia la pasta di cui sono fatti la maggior parte di loro.

 

Questo articolo è più serio:

 

The Air Force has stopped all noncombat F-15 flights after a crash Friday in southern Missouri, raising anew questions about the military's aging fighter fleet.

 

The accident remains under investigation, but preliminary findings point to "a possible structural failure" of the aircraft, Air Force officials said. And they ordered a suspension of nonessential F-15 operations while they look for answers.

 

The St. Louis-built planes will still fly combat missions in Iraq and Afghanistan, where they have been used extensively. But years of heavy use are starting to take a toll on the planes, many of which are more than two decades old, analysts and military officials say.

 

"I worry about the health of our aging fleet and how sometimes it is not well understood by those our airmen protect," Air Force Lt. Gen. Gary L. North, the U.S. Central Command's Combined Forces Air Component commander, said in a statement.

 

There are no immediate plans to retire the F-15 because there is no substitute in service. The Air Force eventually hopes to use the F-22 Raptor and the Joint Strike Fighter to fill its combat missions. The F-22 is designed primarily for air-to-air combat, while the JSF is built to have a wider range of roles. Both are built by Lockheed Martin.

 

But the Air Force has not set aside enough money to replace the entire fleet of 700 planes, said Richard Aboulafia, an aerospace analyst with the Virginia-based Teal Group.

 

"There's a tactical aircraft crisis coming," Aboulafia said. "They're going to face an awful tough choice."

 

They could refurbish the F-15s, retire some planes and shrink the force or spend a lot on new ones.

 

"There's no fourth choice," he said.

 

The plane that crashed Friday was a 27-year old F-15C, built in Hazelwood by McDonnell Douglas, now Boeing. Several versions of the plane have been built over the years, tailored to specific customers. The planes in service in Iraq today are mostly later-model F-15Es.

 

The single-seat jet was one of four Missouri Air National Guard aircraft involved in a training mission over southern Missouri. The other three fighter jets returned safely to Lambert Field, where the guard's 131st Fighter Wing is based.

 

An unidentified pilot ejected just before the crash in rural Boss, Mo. He parachuted to safety but suffered a dislocated shoulder, broken arm and minor cuts and was released from Barnes-Jewish Hospital on Saturday.

 

It was the second crash of a Missouri Air National Guard fighter since May 30. On that day, a pilot escaped with minor injuries when a two-seat F-15D crashed near Vincennes, Ind.

 

Air Force investigators traced the cause of that crash to a jammed crossover cable that rendered the aircraft "virtually unrecoverable."

 

Aboulafia said he didn't think Friday's crash would have much impact on Boeing's F-15 business. It no longer builds them for the U.S. military but still has some foreign orders. It recently delivered the 26th out of 40 newer-model F-15Ks to South Korea and is negotiating an order for 20 more. It also is starting production on 24 F-15SGs for Singapore.

 

A spokeswoman said the company is helping the Air Force with its investigation and has been since the crash Friday.

 

"We're working with them. We're certainly at their disposal," said Patricia Frost. "We want our customer to know that we're there."

 

Air Force safety investigators arrived Monday at the scene, and federal officials closed portions of the nearby Mark Twain National Forest to the public while the investigation is under way. A report is due in 60 days.

 

The Missouri Air National Guard still has 18 F-15s, said Col. Robert Leeker, commander of the 131st Fighter Wing. While the planes are grounded, guardsmen will focus on routine aircraft maintenance, Leeker said. He doesn't expect the flight suspension to have a major effect on pilot proficiency.

 

Under their routine training schedule, pilots are supposed to fly six sorties a month — sometimes more, Leeker said.

 

"They are still at work," Leeker said.

 

fonte: http://www.stltoday.com/stltoday/news/stor...F4?OpenDocument

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Definire l'F15 bara volante è esagerato!Basta solo scoprire com'è successo e poi evitare ke succeda anche sugli altri aerei.Ma per fare soldi è ovvio ke la Lockheed ne approfitti x piazzare gli F22

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma non e' un po' esagerato mettere a terra 700 validissimi aerei xk solo 1 ha subito un cedimento strutturale??

almeno finche' non ne rimpiazziono un po'....

comunque e' anche sicuramente una strategia x prendere altri raptor..!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
I toni sensazionalistici della stampa mi lasciano sempre esterrefatto.

 

L'F-15 cade a pezzi... vola a Mach 3...messo a terra indefinitivamente... ma perpiacere.

 

Pensateci quando li sentite parlare di altro. Non cambia la pasta di cui sono fatti la maggior parte di loro.

 

Ci tengo a quotare questa tua ossevazione.

 

La cosa più significatica dell'articolo suddetto, imho, è proprio la cronica approssimazione delle informazioni e il tono sensazionalistico usato dai giornalisti di oggi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tra l'altro "oserei" far notare che non solo non viene riportata la quota a cui dovrebbe prendere il fantomatico Mach 3,ma che L'Eagle non è capace di raggiungerlo.

 

Non solo, ma se volessimo utilizzare la velocità del suono in atmosfera internazionale standard al livello del mare, 2500 Km/h sono appena Mach 2.01.

 

Bella cosa l'ignoranza dei giornalisti...

 

Nota: in ogni caso l'F-15 è capace di prendere massimo Mach 2.5 ad alta quota

Modificato da Balthasar

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Tra l'altro "oserei" far notare che non solo non viene riportata la quota a cui dovrebbe prendere il fantomatico Mach 3,ma che L'Eagle non è capace di raggiungerlo.

 

Non solo, ma se volessimo utilizzare la velocità del suono in atmosfera internazionale standard al livello del mare, 2500 Km/h sono appena Mach 2.01.

 

Bella cosa l'ignoranza dei giornalisti...

 

Nota: in ogni caso l'F-15 è capace di prendere massimo Mach 2.5 ad alta quota

 

Ah beh, se è per questo...

hai mica visto che bello l' "Eagle" della foto...?

 

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articol...olo386921.shtml

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bé... In effetti Il Tomcat ci assomiglia all'Eagle, soprattutto nella configurazione alare!!! :rotfl::rotfl::rotfl:

Mach 3... Bho... :ph34r:

Brutta bestia lignoranza...

Poi, mettere a terra 700 aerei tutti in una volta...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

idioti xD semplicemente idioti xD ...i giornalisti..cmq tempo fa anch'io vidi un F-14 e pensavo fosse un F-15

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

va bo bubu.... ma basta scrive su google f-15 e poi f-14 non ci servono i giornalisti professionisti....

 

 

in ogni caso troppi falsi allarmisti....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E poi torno a dire che mettere a terra 700 aerei in un botta sola, sarebbe un suicidio, creerebbe un buco enorme nella difesa aerea USA...

sarebbe troppo rischioso.

Cipher...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Dai però...almeno riconoscere un F-14 da un F-15!!!!! :thumbdown:

Credo che intentendesse creare un po' di ironismo...spero...

 

Cmq credo che l'F-15 sia un ottimo aereo ancora oggi e finchè gli USA non avranno un numero elevato di Raptor, non li toglieranno dal servizio.

 

Io ho visto dei dati che davano la velocità max di 3000Km/h, ora non so se si riferivano al terreno o all'aria.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Povero f-15 non lo vogliono proprio più...

Prima la simulazione con i su-27 dove sono stati sconfitti troppo palesemente, ora quest' altro imprevisto...

Sembra di vedere dei bambini viziati che quando vogliono un giocattolo nuovo rompono quello vecchio anche se funziona benissimo.

Non ho parole!

Per quanto riguarda il giornalista per me si è sbagliato, ha preso i dati di un disco volante...

Stendiamo un velo pietoso!

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sostituire F15 con F22 :blink: . la cosa mi sembra altamente improbabile, non in tempi brevi almeno, visti i costi del Raptor: cercare di screditare l' F15 sarebbe quindi una pazzia... Del resto si sa che i giornalisti esagerano sempre! <_< Secondo me l'idea degli americani è tenere a terra i caccia finchè non sarà scoperta la causa dell'incidente, mi sembra irragionevole rimpiazzare così tanti aerei senza aver prima scoperto quale fosse il loro problema (per poi trovare una soluzione per ovviare all'inconveniente sui caccia attuali o almeno su quelli futuri) -_-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
sostituire F15 con F22 :blink: . la cosa mi sembra altamente improbabile, non in tempi brevi almeno, visti i costi del Raptor: cercare di screditare l' F15 sarebbe quindi una pazzia... Del resto si sa che i giornalisti esagerano sempre! <_< Secondo me l'idea degli americani è tenere a terra i caccia finchè non sarà scoperta la causa dell'incidente, mi sembra irragionevole rimpiazzare così tanti aerei senza aver prima scoperto quale fosse il loro problema (per poi trovare una soluzione per ovviare all'inconveniente sui caccia attuali o almeno su quelli futuri) -_-

 

Io non mi preoccuperei tanto. Finirà che gli americani faranno un po' di sceneggiata e alla fine l'F-15 verrà radiato solo quando sarà venuta la sua ora: non meno di 10 anni!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se proprio gli americani devono sostituirlo per l'F-22, non possono venderci alcuni esemplari o addirittura regalarceli?

Ricordo qnd la Gran Bretagna ha venduto 100 Phantom II alla Turchia per 1 euro l'uno...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Se proprio gli americani devono sostituirlo per l'F-22, non possono venderci alcuni esemplari o addirittura regalarceli?

Ricordo qnd la Gran Bretagna ha venduto 100 Phantom II alla Turchia per 1 euro l'uno...

 

Per 1 euro ne voglio uno anch'io!!! :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io offrirei 2 euro!

Così me lo metto in salotto...

Scherzi a parte a me sembre che stiano cercando in tutti i modi di screditare l' f15.

Dai non si è mai sentito che se precipita un aereo fermano l' intera flotta...

Quando è prcipitato l' AMX in sardegna, l AMI mica ha fermato tutti gli altri AMX...

A me da l' impressione che vogliono fare tanto tanto "rumore" e mettere tanta pressione.

Se lo danno a noi, vedendo quanto tempo è stato in servizio il 104, direi che per altri 30-35 anni lo faremo volare :P

Comunque la faccenda puzza perecchio...

 

CIAO A TUTTI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se avessero fermato tutti i modelli degli aerei incidentati da noi, credo che anche un povero parbone con il l'aereo dei fratelli Wright avrebbe potuto bombardare senza essere intercettato.(escludo Eurofighter, che credo non abbia ancora avuto incidenti).

Tornando al discorso vero dico che vedremo gli F-15 ancora per un bel po'.

Modificato da |RA|3CT_Raptor

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
...

Scherzi a parte a me sembre che stiano cercando in tutti i modi di screditare l' f15.

Dai non si è mai sentito che se precipita un aereo fermano l' intera flotta...

A dire il vero si è sentito eccome...Con l'AMX poi è successo più di una volta...

Nel caso dell'F-15 si è trattato di un cedimento strutturale...

Un cedimento strutturale per fatica è un guaio piuttosto serio.

Se un componente si rompe per fatica bisogna quindi verificare che sugli altri aerei sia tutto a posto...

 

In effetti, se su un aereo si è avuto un cedimento, non e detto che gli altri siano da rottamare!

E questo per varie ragioni...

Prima di tutto perchè parecchi aerei sono più giovani e meno affaticati di quello precipitato, poi perchè anche aerei coetanei possono essere stati sollecitati in modo diverso nel corso della loro vita operativa e infine perchè pezzi uguali caricati in modo simile nel corso del tempo possono cedere come no a causa della natura probabilistica del fenomeno della fatica (in cui danni microscopici si propagano riducendo progressivamente la resistenza del materiale finchè questo non cede di schianto).

La fatica è un fenomeno meccanico per cui un materiale sottoposto a carichi variabili nel tempo (in maniera regolare o casuale) si danneggia fino a rottura nonostante l'intensità massima dei carichi in questione sia sensibilmente inferiore a quella di rottura o di snervamento statico del materiale stesso. Storicamente scoperta e studiata come fenomeno prettamente metallurgico, in seguito il termine "fatica" è stato usato anche per le altre classi di materiali, come i polimeri o i ceramici.

http://it.wikipedia.org/wiki/Fatica

 

Se il caso è isolato gli aerei tornano tutti a volare, altrimenti quelli che presentano affaticamento strutturale vengono limitati nell'impiego, possono vedere sostituito il componente "affaticato" o, se la cosa non è economicamente vantaggiosa vengono messi a terra definitivamente.

 

Al di là delle cretinate che possono dire i giornalisti, una messa a terra temporanea a scopo precauzionale è quindi un atto dovuto, che non c'entra una mazza con gli F-22 e che non significa che rottameranno gli F-15 domani.

E' una sciocchezza dire che gli F-15 sono stati messi a terra per favorire in qualche modo l'F-22!

La manutenzione dei velivoli è una cosa seria e ci sono delle procedure che devono essere rispettate e che in certi casi contemplano la messa a terra.

 

PS...Mi pareva che Gianni avesse sufficientemente chiarito questo punto... <_<

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Al di là delle cretinate che possono dire i giornalisti, una messa a terra temporanea a scopo precauzionale è quindi un atto dovuto, che non c'entra una mazza con gli F-22 e che non significa che rottameranno gli F-15 domani.

 

Perfettamente d'accordo.

 

E' anche vero però, che non mi stupirebbe che qualche alto papavero dalle parti del pentagono cominci a far notare che, l'ipotesi di rimanere con soli 183 aerei da superiorità potrebbe essere un problemino...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×