Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
dread

Struttura del'esercito

Messaggi consigliati

ho tratto l'organigramma indicato da qui:

 

http://www.esercito.difesa.it/root/chisiam...il07_06_art.pdf

 

ho gia pronta anche la compagnia carri.

 

Mi chiedevo, epraltro, se nell'attuale contesto di difesa non fosse più opportuna una struttura 'mista', modello Cavalry Troop dell ACR americano, con unita' miste VCC-CARRI mischiate fin dai minimi livelli.

 

Ovvio che si tratterebbe, contrariamente all'ACR, di unita' fanteria-carri, non scout-carri.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Immaginavo quindi una cosa cosi':

 

Squadrone_di_cavalleria_corazzata.doc (12 MB)

 

 

quindi un ipotetico 'gruppo squadroni' (equivalente del battaglione) sarebbe composto da:

 

- comando e supporto

- 3 squadroni come sopra

- compagnia carri autonoma (14 carri)

- batteria su 8 PZH2000

 

esattamente come nell'ACR USA.

 

che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo squadrone così come l'hai fatto mi piace, fare solo due cambiamenti.

 

Tiratori scelti/esploratori e i mortai da 120, li accentrei tutti in due plotoni separato, che poi assegnerebbero i mezzi e i distaccamenti di volta in volta (così succedetra l'altro nello US Army).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

scusa Little, non ho capito: i mortai sono gia in plotoni separati, o tu intendi a livello gruppo squadroni?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Farei dua plotoni, uno mortai pesanti (con 6 120mm), e uno esploratori e tiratori scelti (3/4 squadre), da non piazzare alla dipendenza degli squadroni corazzati, in modo da accentrare tutte e due le capacità, che verrebbero assegnate di volta in volta agli squadroni se necessario, o usate "tutte insieme" se necessario.

 

Per la dipendenza, come nello US Army, le metterei sotto il controllo amministrativo dello squadrone comando e supporto, mentre per l'aspetto operativo dipenderebbero direttamente dal comando di reggimento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non e' una cattiva idea, ma nell'ACR e' come li ho messi io:

 

3rd_US_Armored_Cavalry_Rgt.png

 

ovvero sono direttamente dentro la 'troop'.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una domanda.

 

Sapete spiegarmi perché i più moderni e impegnati eserciti del mondo, da sempre operano in strutture di Gruppo d'armata (almeno in tempo di guerra), Armata, Corpo d'armata, divisione, reggimento, compagnia, plotone, squadra.

Invece nel nostro esercito non esiste né sono previste le prime 3 strutture, e tutto si concentra in "divisioni" comando che racchiudono solamente lo stato maggiore, ma che in realtà sono svuotate, mentre operative sono piccole (e secondo pareri molto interessati "agili") brigate? Basta con queste minibrigate sotto organico da 5 o 6 mila uomini.

Dobbiamo ricostruire l'esercito su base divisionaria da 10-13 mila effettivi con tutti i reparti che la rendono in grado anche ad un movimento autonomo nel campo di battaglia. Secondo me ci si sta troppo appiattendo sulle necessità della lotta al terrorismo, che assomiglia più a una operazione di polizia internazionale... Piccole unità e un paio di migliaia di uomini, già sono considerati un impegno "forte".

Mi domando se le nazioni europee oggi si sentono più deboli della fine dell'ottocento quando si inviavano decine di migliaia di soldati con nonchalance a fare colonie in tutto il mondo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Riporto qui di seguito la struttura della Us ARMY (tratta dal libro "Dentro la tempesta")

 

- l'entità più piccola é un veicolo con il suo equipaggio;

 

- 4-6 veicoli formano un plotone;

 

- 4-6 plotoni formano una Compagnia;

 

- 4-6 compagnie formano un battaglione;

 

- 4-6 battaglioni formano una brigata;

 

- 6 o più brigate formano una divisione;

 

- 2-5 divisioni formano un corpo d'armata + 1 reggimento di cavalleria + 8-10 brigate non inquadrate nelle divisioni

 

Il reggimento, diversamente a quanto accade nell'Esercito Italiano, é un'unità non indivisionata. il reggimento USA é composto da 123 carri Abrams + 125 Bredley + 24 obici da 155 mm + 9 MLRS + 8 Apache.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La struttura dell'US Army è considerevolmente diversa ora, specie con l'accavallarsi di diversi programmi di modernizzazione e la formazione di alcune grandi unità atipiche.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

salve a tutti sono nuovo di qui e devo dire che questo forum e spettacolare complimenti .vuolevo chiedervi qual e l eta minima per entrare nell esercito . e vero che a 17 si puo entrare ? :helpsmile:

 

Sei nuovo, per prima cosa leggi il regolamento e vedi di comprenderlo quindi.

 

Tacca, chi ben comincia...

Modificato da Dominus
Violazione regolamento

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non ho trovato una discussione ufficiale sill'Esercito Italiano per cui posto qui la notizia

 

ESERCITAZIONE "SABER JUNCTION"

 

Una compagnia del 187° Reggimento paracadutisti "Folgore" è impegnata in questi giorni nella più grande esercitazione condotta in Europa negli ultimi 20 anni, la “Saber Junction”.

Circa 4000 soldati di 19 Nazioni, sono schierati, dal 7 ottobre, in un’area di 2000 kmq nel sud est della Germania, tra le città di Grafenwoehr e Hohenfels.

Lo scopo è quello di fare uso delle lezioni apprese durante i recenti impieghi operativi in Afghanistan, mettendole a disposizione delle unità di prossimo impiego nelle medesime aree.

L’esercitazione è di quelle ad ampio spettro, dove non sono solo le truppe sul terreno ad addestrarsi, ma anche i posti comando e i relativi membri dello staff.

Schierati dal 7 al 19 ottobre, all’interno della caserma “Ederle” di Vicenza, sede della 173^ Brigata paracadutisti Statunitense, lo staff del Reggimento ha interagito con i membri delle altre nazioni partecipanti, testando le procedure per renderle sempre più aderenti alla vasta gamma di possibili scenari, dalla lotta all’insorgenza, alla guerra convenzionale, alle attività di ricostruzione.

 

Exercise Saber Junction 2012

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

NASCE A ROMA IL COMANDO PER LA FORMAZIONE, SPECIALIZZAZIONE E DOTTRINA DELL’ESERCITO http://www.esercito.difesa.it/notizie/Pagine/NASCEAROMAILCOMANDOPERLAFORMAZIONESPECIALIZZAZIONEEDOTTRINADELLESERCITO130103_30.aspx

 

 

Si è costituito a Roma il Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, guidato dal Generale di Corpo d’Armata Massimo De Maggio.
Il neocostituito Comando, con sede presso la Caserma “Renato Arpaia” della Cecchignola, è posto alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito e inquadra gli Istituti deputati alla formazione di base di Ufficiali, Sottufficiali, Graduati e Militari di Truppa e i Comandi/Scuole che ne curano le fasi di specializzazione.
COMFORDOT, inoltre, è responsabile dell’elaborazione della dottrina e dei procedimenti d’impiego tecnico-tattici dell’Esercito, cura la sperimentazione di mezzi, materiali d’armamento e di equipaggiamento di nuova acquisizione e, attraverso il dipendente Centro di Validazione e Simulazione, svolge esercitazioni per Posti Comando dei quali valida la capacità prima dell’impiego nei Teatri Operativi.Si è costituito a Roma il Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, guidato dal Generale di Corpo d’Armata Massimo De Maggio.
Il neocostituito Comando, con sede presso la Caserma “Renato Arpaia” della Cecchignola, è posto alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito e inquadra gli Istituti deputati alla formazione di base di Ufficiali, Sottufficiali, Graduati e Militari di Truppa e i Comandi/Scuole che ne curano le fasi di specializzazione.
COMFORDOT, inoltre, è responsabile dell’elaborazione della dottrina e dei procedimenti d’impiego tecnico-tattici dell’Esercito, cura la sperimentazione di mezzi, materiali d’armamento e di equipaggiamento di nuova acquisizione e, attraverso il dipendente Centro di Validazione e Simulazione, svolge esercitazioni per Posti Comando dei quali valida la capacità prima dell’impiego nei Teatri Operativi.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×