Jump to content

Ustica


Maverick1990
 Share

Recommended Posts

Per come si comporta da quando si è registrata, serenamente, senza polemica alcuna, ritengo che sia qui per provocare.

 

Prevengo: la mia affermazione non ha alcuna valenza offensiva, perché provocare può anche essere considerato legittimo.

 

Spetta allo staff del forum valutare e decidere come comportarsi.

Link to comment
Share on other sites

...113. Isola di Lampedusa [Ag]: Base della Guardia costiera Usa. Centro d'ascolto e di comunicazioni Nsa.

 

non so le altre 112 ma questa è falsa, a Lampedusa c'era un'antenna Loran (l'antenna vera e propria c'è ancora) prima dell'avvento del GPS. Ora c'è una base G.C.It +GF per soccorso\intercettazione migrants con relativo centro comunicazioni...molti conigli selvatici.

 

poi mi spieghi cosa ci farebbe una base della G.Costiera USA a Lampedusa??????????????????????????????

 

LORAN

Link to comment
Share on other sites

poi mi spieghi cosa ci farebbe una base della G.Costiera USA a Lampedusa??????????????????????????????

 

Semplicemente una volta ci è attraccato un Cutter della USCG e quindi, da quel momento, è diventata base USA. Mentalità pacifinto-complottista!

Link to comment
Share on other sites

non so le altre 112 ma questa è falsa, a Lampedusa c'era un'antenna Loran (l'antenna vera e propria c'è ancora) prima dell'avvento del GPS. Ora c'è una base G.C.It +GF per soccorso\intercettazione migrants con relativo centro comunicazioni...molti conigli selvatici.

 

poi mi spieghi cosa ci farebbe una base della G.Costiera USA a Lampedusa??????????????????????????????

 

LORAN

In effetti, una ventina e più di anni fa, all'epoca dei famosi due missili libici SCUD lanciati contro Lampedusa (15 aprile 1986), l'allora Stazione LORAN ( per comprendere a cosa serve una stazione LORAN, eccovi il link: http://it.wikipedia.org/wiki/LORAN ) di Lampedusa, era gestita dalla Guardia Costiera americana; dopo pochissimo tempo, la sua gestione passò alla Guardia Costiera italiana.

 

 

Comunque, quella lista è conosciuta da tutti come la più grande cavolata che gira su internet, ripresa, se non erro, pure da quella specie di comico della politica che è Grillo.

 

Ripeto, basta che un individuo, dotato di un minimo di cervello, la legga, anche senza alcuna cognizione di cose militari (cognizione che molti in questo forum, invece, hanno e permette loro di rendersi conto che la stragande maggioranza dei siti indicati, sono basi militari ITALIANE!), dicevo, basta un minimo di cervello, per rendersi conto di banalità grandi quanto una casa.

 

 

Eccovene alcune:

 

8. Trieste. Base navale Usa.

 

23. Venezia. Base navale Usa.

 

60. Cagliari. Base navale Usa.

 

Basi navali?! In tali città esistono normalissimi porti CIVILI!

 

 

102. Palermo Punta Raisi [aeroporto]. Base saltuaria dell'Usaf.

 

Ci si riferirà a quell'unica volta che all'Aeroporto di Punta Raisi è atterrato, se non ricordo male, per una qualche emergenza, un B-52: lo ricordo perché si disse che la larghezza del velivolo era superiore a quella della pista! E ciò ne fa una base saltuaria dell'USAF?!

 

E si potrebbe continuare così, punto per punto, di quella lista che è facile copiare e incollare da internet, nella piena consapevolezza di non capirne niente di ciò che c'è scritto!!!

Link to comment
Share on other sites

Hey, what's up Doc?!

 

L'avevo conosciuta femminista, l'avevo scoperta come pasionaria di sinistra, l'avevo inquadrata come anti americana nel sangue....

 

Ora la ritrovo complottista.

 

Desolante...

 

 

PS: le hanno risposto in tanti, perfino in troppi. Quella lista di presunte basi americane è alla stregua di carta straccia...

Se vogliamo parlare di cose serie sono presente, altrimenti ho già destinato troppe parole a questa imbarazzante coda di discussione su Ustica.

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

ma chi ti credi d'essere.......DIO!!!!

sei proprio sicuro di sapere tutto.......

come diceva Xavier Wheel.............Dubitate di chi ha solo grandi certezze

e riponete fede in chi ha anche dei seri dubbi,

in quanto la vera saggezza sta anche nel saper riconoscere la propria ignoranza,

ne fu un classico esempio il grande filosofo greco Socrate,

alla base della cui sapienza stava la consapevolezza di sapere di non sapere nulla.

 

Dottoressa, bisogna distinguere quelle che sono delle basi con dei reparti stanziati permanentemente, e quelle che sono delle installazioni militari italiane, che occasionalmente possono ospitare personale o mezzi americani, mi spiego:

A Vicenza c'è camp Ederle dove è stanziata la 173° Brigata Aerotrasportata, ed è una base americana a tutti gli effetti, assieme alle istallazione del Tormeno e Longare. (al Tormeno, che tu dici d'essere un deposito di munizioni, per la sicurezza hanno chiamato un istituto di vigilanza privato!!!!!!!!)

Ad Aviano c'è una base USAF a tutti gli effetti

Ma a Rivolto o Istrana, ad esempio, sono basi della AM, e se occasionalmente atterra un F16 USAF, non li puoi classificare come basi americane. Un paio di anni fà un gruppo di A7 Corsair greci per un mese fù stanziato ad Istrana per partecipare ad una esercitazione con l'AMI, e allora?? Classifichiamo Istrana come una base Greca????

Se a Trieste, attracca una nave della US Navy, non puoi dire che è una base navale USA, è un porto e come in tutti i porti ci attraccano le navi, sia militari che civili. Ai tempi del conflitto nella ex Jugoslavia, a Trieste attraccavano spesso navi Olandesi, Francesi, Britanniche ecc ecc

Link to comment
Share on other sites

Non voglio fare il complottista, ma mi affascina parecchio i collegamenti tra Ramstein, Ustica e la strage di Bologna.

 

Comunque nel lasso di tempo che parte dall' incidente di Ustica e termina dopo quello di Ramstein ci sono state numerose morti non del tutto estranee al caso.

 

Voi cosa ne pensate?

 

Morti dopo Ustica:

 

del comandante dell'aeroporto di Grosseto Pierangelo Teoldi, morto in un incidente stradale;

di Licio Giorgieri, comandante del Registro Aeronautico ucciso da un atto di terrorismo delle Unità Comuniste Combattenti;

di Maurizio Gari, capo controllore Difesa Aerea radar Poggio Ballone: infarto, a 32 anni;

del colonnello Antonio Gallus, era morto il 2 settembre 1981, durante un'esercitazione aerea: anche lui si accingeva a fare importanti rivelazioni su Ustica;

di Mario Alberto Dettori, controllore della Difesa Aerea radar Poggio Ballone, suicida;

di Ugo Zammarelli, del SIOS di Cagliari, investito.

 

Morti dopo Ramstein:

 

il sindaco di Grosseto Giovanni Battista Finetti assassinato secondo alcune ipotesi perché avrebbe raccolto le confidenze di alcuni ufficiali dell'aeronautica su Ustica

Antonio Muzio, maresciallo presso la torre di controllo Lamezia Terme (assassinato)

Sandro Marcucci, pilota in volo durante l'incidente (morto in un intervento aereo antincendio)

Antonio Pagliara e Franco Parisi, controllori della Difesa Aerea radar di Otranto (incidente stradale il primo, suicidio il secondo)

Roberto Boemio, Capo di Stato Maggiore della III Regione Aerea in pensione anticipata (ucciso con coltello durante una rapina davanti la sua abitazione di Bruxelles)

Gian Paolo Totaro, Maggiore medico: suicidio per impiccagione

Franco Parisi, controllore Difesa Aerea radar di Otranto

Michele Landi, consulente informatico, avrebbe confidato al magistrato Lorenzo Matassa di avere scoperto cose importanti su Ustica.

 

NB I NOMI LI HO PRESI DA WIKIPEDIA.

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Certo che l' ho letto, da capo a piedi in teoria...se ho saltato la pagina con elencati questi nomi, mi scuso e mi prendo la punizione che merito :sm:

 

Come ultimo desiderio però vorrei sapere a quale pagina sono elencati questi nomi...

 

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Morti dopo Ustica:

...

Morti dopo Ramstein:

...

 

Ci sono centinaia di persone che direttamente o indirettamente hanno avuto un rulo in quei due fatti...

La gente muore...

Molti altri sono ancora vivi...

 

Prendi un ugual numero di persone (militari e non) che con Ustica non c'entrano assolutamente nulla e probabilmente avrai una lista analoga...

Link to comment
Share on other sites

Certo che l' ho letto, da capo a piedi in teoria...se ho saltato la pagina con elencati questi nomi, mi scuso e mi prendo la punizione che merito :sm:

 

Come ultimo desiderio però vorrei sapere a quale pagina sono elencati questi nomi...

 

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!!!!

 

Da un sito postato da Rotax a pag. 17

 

http://www.strageustica.it/argomenti/stranemorti.htm

 

...preparo la frusta.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao tutti,

non sono riuscito a leggere intera thread, pero vorrei aggiungere un mio piccolo contributo.

Poco tempo fa uscito nuovo libro sul argomento, "Guerra di Ponza". Il libro è stato scritto nel formato di romanzo storico, pero ricco di dettagli tecnici e, secondo gli autori, più vicino alla realtà accaduta. Gli autori sostengono la tesi che il DC-9 caduto a causa di collisione con uno dei F-5 americani, che cacciavano un Mig-23 libico in trasferta da Jugoslavia. Per questo motivo su relitti di DC-9 sono stati trovati parti appartenenti a una missile, come esplosivo C-4 e una parte di testata inesplosa. E poco dopo un Mig-23 schiantato in Calabria. Puoi stato ricuperato anche un serbatoio appartenente ad un caccia americano.

Avvertimento: ho avuto onore di conoscere personalmente gli autori, tra altro uno di loro è un mio caro amico, sono persone serie, esperti in materia.

Ecco un link su sito in costruzione di libro: http://ponzawar.com

Spero che questi informazioni sono utili.

Cordiali saluti,

Bugger.

Edited by Bugger
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Ciao tutti,

non sono riuscito a leggere intera thread, pero vorrei aggiungere un mio piccolo contributo.

Poco tempo fa uscito nuovo libro sul argomento, "Guerra di Ponza". Il libro è stato scritto nel formato di romanzo storico, pero ricco di dettagli tecnici. Gli autori sostengono la tesi che il DC-9 caduto a causa di collisione con uno di F-5 americano, che cacciavano un Mig-23 libico in trasferta da Jugoslavia. Per questo motivo su relitti di DC-9 sono stati trovati parti appartenenti a una missile, come esplosivo C-4 e una parte di testata inesplosa. Puoi stato ricuperato anche un serbatoio appartenente ad un caccia americano.

Avvertimento: ho avuto onore di conoscere personalmente gli autori, tra altro uno di loro è un mio caro amico, sono persone serie, esperti in materia.

Ecco un link su sito in costruzione di libro: http://ponzawar.com/news/ponza-news.html

Spero che questi informazioni sono utili.

Cordiali saluti,

Bugger.

 

 

Un F5? Non è che era un biplano della prima guerra mondiale che cercava di intercettare un UFO proveniente da Betelgeuse? Come poteva una carretta come un F5 pretendere di intercettare un MIG23? E soprattutto come faceva a stare in quel tratto di mare, al limite delle sue capacità di autonomia dalla più vicina base americana?

 

Il MIG23 caduto in Calabria, inoltre, è sfasato temporalmente rispetto all'incidente di Ustica, accadde diversi mesi dopo. E proveniva dalla Libia e il pilota cercava di disertare.

 

Il serbatoio ritrovato apparteneva a un A7, se ben ricordo, e poteva stare sul fondo del mare da prima dell'incidente. Inoltre, una cosa è una collisione con un aereo, un'altra un'esplosione. A bordo del DC9 c'è stata sicuramente un'esplosione, ma dovuta a una bomba, non a un missile, che lascia tracce diverse (un Sidewinder, se ricordo bene, trasporta una certa quantità di biglie d'acciaio nella testata, come mai non ne hanno trovato nemmeno una?).

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Un F5? Non è che era un biplano della prima guerra mondiale che cercava di intercettare un UFO proveniente da Betelgeuse? Come poteva una carretta come un F5 pretendere di intercettare un MIG23? E soprattutto come faceva a stare in quel tratto di mare, al limite delle sue capacità di autonomia dalla più vicina base americana?

http://en.wikipedia.org/wiki/Northrop_F-5

Il MIG23 caduto in Calabria, inoltre, è sfasato temporalmente rispetto all'incidente di Ustica, accadde diversi mesi dopo. E proveniva dalla Libia e il pilota cercava di disertare.

Nel libro autori spiegano, che i resti del pilota libico sono stati lasciati marcire deliberatamente, per non sollevare i sospetti e rendere il riconoscimento più difficile.

Il serbatoio ritrovato apparteneva a un A7, se ben ricordo, e poteva stare sul fondo del mare da prima dell'incidente.

Può darsi. Guardo stasera il libro. Da qualche parte hanno trovato i numeri seriali appartenenti ad un caccia. Non ricordo o su una testata o serbatoio.

Inoltre, una cosa è una collisione con un aereo, un'altra un'esplosione. A bordo del DC9 c'è stata sicuramente un'esplosione, ma dovuta a una bomba, non a un missile, che lascia tracce diverse (un Sidewinder, se ricordo bene, trasporta una certa quantità di biglie d'acciaio nella testata, come mai non ne hanno trovato nemmeno una?).

Secondo libro, il missile non è esploso. Come era attaccata alla estremità della ala di F-5E, con buone probabilità era un punto iniziale di collisione.

Saluti,

Bugger

Edited by Bugger
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
http://en.wikipedia.org/wiki/Northrop_F-5

 

Nel libro autori spiegano, che i resti del pilota libanese sono stati lasciati marcire deliberatamente, per non sollevare i sospetti e rendere il riconoscimento più difficile.

 

Può darsi. Guardo stasera il libro. Da qualche parte hanno trovato i numeri seriali appartenenti ad un caccia. Non ricordo o su una testata o serbatoio.

 

Secondo libro, il missile non è esploso. Come era attaccata alla estremità della ala di F-5E, con buone probabilità era un punto iniziale di collisione.

Saluti,

Bugger

 

Un F5 non può interdcettare un MIG23, i missili che porta sono per autodifesa. Altrimenti perché tutti si fornivano di F15 che costa sei volte un F5?

 

Il pilota era libico, non libanese. E la storia che fu lasciato lì per mesi è vecchia di venticinque anni e non ci sono prove. P R O V E. Существует никаких доказательств, se non può aiutarti a capire meglio.

 

 

Se il missile non è esploso cosa ha provocato l'esplosione? E dov'è finito il missile e il rottame dell'areo? Perché sia chiaro, un F5 che sbatte contro un DC9, si fa male. Non c'è traccia della vernice, non c''è traccia della collisione, nulla.

Link to comment
Share on other sites

@Bugger: pultroppo le prove d'esplosione sono stati trovate, quindi pur se non ho letto i contenuti del sito da te riportato qui, se questo si basa sulla teoria che non ci sono state esplosioni a bordo, è del tutto fantasiosa.

Link to comment
Share on other sites

Un F5 non può interdcettare un MIG23, i missili che porta sono per autodifesa. Altrimenti perché tutti si fornivano di F15 che costa sei volte un F5?

 

Il pilota era libico, non libanese. E la storia che fu lasciato lì per mesi è vecchia di venticinque anni e non ci sono prove. P R O V E. Существует никаких доказательств, se non può aiutarti a capire meglio.

Se il missile non è esploso cosa ha provocato l'esplosione? E dov'è finito il missile e il rottame dell'areo? Perché sia chiaro, un F5 che sbatte contro un DC9, si fa male. Non c'è traccia della vernice, non c''è traccia della collisione, nulla.

Perché prende con me? Le investigazioni non sono arrivati a conclusione. Con uscita di questo libro la inchiesta sul caso e stata riaperta. Puoi la parte di testata e stata ritrovata nelle rottami di DC-9. Ci sono anche le foto. Ci sono le foto che indicano un punto di impatto nella fusoliera. Stasera faccio scansione e posto qui. Se qualcuno interessa, posso chiedere a autori le puntate nelle librerie di Genova e Milano. Là potrete parlare in persona con loro.

Ci sentiamo domani,

Bugger.

Link to comment
Share on other sites

Bugger ti renderai conto che per portare avanti questa discussione dovrai essere quanto più tecnico e dettagliato possibile, in quanto non saranno bene accetti argomenti sui generis, e che non tengano conto di quanto gia detto e reso pubblico (vedi gli atti processuali addietro).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...