Vai al contenuto
typhoon

Centauro

Messaggi consigliati

e per quello che riguarda la ''centauro'' con il cannone da 155 che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a prescindere che mancano i vomeri di ancoraggio al suolo... altrimenti il Centauro si ribalta al primo colpo.

 

è un mezzo un tantino inutile negli attuali scenari e con gli attuali budeget.

è vero che si avrebbe una maggiore standardizzazione nelle brigate medie, ma considerando i costi e tutto il resto, un auto-cannone su scafo nazionale (sulla falsariga del Caesar mangiarane, l'Archer svedese è ad un livello un tantino superiore) sarebbe decisamente più cost-effective.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

vorthex sono nuovo e ho chiesto anche io sul centauro da 155 sotto ad una foto della parata del 2 giugno e non avevo letto il tuo post a riguardo ....scusami :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la blindo : CACCIACARRO B-1 "BLINDO ARMATA CENTAURO" durante la missione in Bosnia nel 99' vennero gli Americani da noi...alla caserma Tito a Sarajevo con dei mezzi Hummer; allestiti in varie maniere..con anche a bordo delle armi varie...li vidi per la prima volta la Desert eagle trasformabile con un kit in un fucile....cal12...

 

noi ovviamente gli facemmo vedere la blindo e la 6614.....della blindo sono rimasti sbalorditi del nostro sistema di puntamento dell'ottica panoramica del capoblindo 8x (costruito dalla galileo di firenze)e del sistema di puntamento del cannoniere con visione IRT 12x ...ma soprattutto apprezzarono le cloche di puntamento "fisse" in modo che anche su terreno accidentato il puntamento rimane nel massimo della precisione anche perchè la torretta è autostabilizzante (sistema giroscopico di origine navale).......... tornati poi in caserma...intorno alla metà del 2000 arrivvarono in caserma dei camion...e si portarono via alcune delle nostre blindo ...ovviamente noi avevamo l'ordine di mandare via quelle che non erano più operative ed erano della 8 della 1^ 2 della 2^ ; 2 della 3^ serie. L'Italia diede via 40 blindo ede erano appartenenti al Savoia ; Genova ; Guide.... e andarono in uno stabilimento del nevada dove sono state modificate e ridotto di calibro. Anche la Spagna prese le blindo però NUOVE; e devo dire che vidi una versione veramente forte..da NOI chiamata SUPERBLINDO o più conosciuta come "PEGASO" a vererla aveva lo scafo della blindo centauro con 4 estensori idraulici anti ribaltamento ; senza la torretta ; e con un'obice navale da 150 con retrocarica....si diceva che il pilota una volta parcheggiata doveva scendere e la fase di puntamento e di sparo avveniva per telecomando

 

ovviamento NON era questa versione.......

201181401533_centaurodraco7662.jpg

 

ma era più una cosa simile....

20118140243_pegaso.jpg

 

 

 

http://guide.supereva.it/modellismo_statico/interventi/2010/07/blindo_centauro_b1

 

http://forums.bistudio.com/showthread.php?t=77933

 

 

rileggendo le pagine passate....dovrei rettificare alcuni commenti da voi fatti........

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

interessante il link da te postato, non sapevo che sulle centauro vennero adottate corazze reattive.

 

riguardo all'avventura americana, è un peccato che poi abbiano sviluppato quella ciofeca dello striker mgs invece che comprarsi direttamente le centauro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le corazze aggiuntive iniziali erano cosiddette ATTIVE ......MA se anche un sasso scagliato con forza andava su una carica...essa poteva esplodere..e se magari ti era vicina ti poteva ferire....ma poi le corazzature aggiuntive furono "pulite" lasciando solo il kevlar....quando si montavano quelle sulle fiancate; il 4° asse controsterzante veniva bloccato o meglio..veniva messo in filo di ferro piombato sul selettore dell' interrurrore....; ma quelle con le corazzature TOTALI aggiuntive ne erano allestite due mandate prima in Bosnia e poi dirottate successivamente in KOSSOVO ; noi le usavamo per fare un posto fisso sulla strada del monastero di DECANI.....a circa 100 Mt dallo stesso monastero...

 

 

in questo caso un leopard

 

201181405243_blindati-monas0Decani.jpg

 

 

_______________________________________________________________________________________________

 

allora volevo correggere su alcune cose:

 

...la blindo ha solo come dotazione il 105/52

piccola curiosità il calibro è espresso in 105 che è il diametro della BdF (anche se ha 18calibri di restringimento e 27 rigature partendo dalla culatta per finire alla BdF) e 52 che è un numero fisso abbinatogli e.....se fate la moltiplicazione 105x52 otterrete la lunghezza della canna;

 

...la blindo può sparere in movimento e in qualsiasi direzione della torretta in base allo scafo ; questo perchè è dotata di speciali parastrappi ad ogni singolo asse di trasmissione e ha un sistema di giunto elastoco idraulico tra volano e trasmissione alle ruote.

 

e ha un sistema di doppio freno di rinculo uno sta sulla bocca da fuoco chiamato freno di volata che è semplicemente il "rompifiamma" che, dirige il getto delle fiammata verso la torretta in modo da contrastarne l'effetto; l'alto è il freno di culatta che non è altro che un grosso martinetto idraulico caricato ad azzoto che -avvolge in corpo unico la parte terminale della canna -

 

 

...le ottiche se BEN collimate con la canna (il sistema si chiama M.R.S. "muzzle reference system") ha una precisione tale da colpire una ruota di un'autovettura a 3Km di tiro teso visto che: la panoramica del capoblindo può ingrandire l'obiettivo 8x in diurno e 4x in notturno ...(in notturno è un sistema I.L.S. intensificatore di luminosità)...MENTRE il cannoniere vede l'obbiettivo ingrandito 12x sia in diurno che notturno (il sistema è chiamato I.R.T. -infra red termic-) e può vedere anche attraverso i muri...ovviamente la precisione viene data dall'uso del telemetro laser ove,il computer di bordo riceverà ; l'informazione siu fattori ambientali come: velocità del vento; e distanza precisa.....e di conseguenza regolerà in automatico l'alzo del cannone in base al proiettile che noi abbiamo caricato e confermato al sistema operativo....

 

perchè ogni proiettile ha le sue caratteristiche balistiche e di velocità del proietto.

 

-----tutti questi sistemi sono stati poi applicati anche sull'ariete-----

 

____________________________________________________________________________________________

 

poi se volete saperne di più......fatemi domande.....

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le corazze aggiuntive iniziali erano cosiddette ATTIVE ......MA se anche un sasso scagliato con forza andava su una carica...essa poteva esplodere..e se magari ti era vicina ti poteva ferire....

 

 

No eh?? per piacere, no.

 

La corazza attica che segli tiri un sasso esplode? Figuriamoci una fucilata allora. E se ti e' vicina ti ferisce, accipicchia, sono due lamine di metallo con dentro dell'esplosivo, destinato a far saltare un proiettile anticarro, ci mancherebbe altro......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

perdona la mia esuberanza e senza offesa ma TU SEI UNO SPECIALISTA o armiere E.I.??

 

io sulla blindo centauro ci ho lavorato e la conosco MOLTO bene....e di quello che scrivo NE SONO ASOLUTAMENTE SICURO perchè al marescialloxxx che non cito ; quando era in missione in SOMALIA nel 93 ed era sergente ;inpiegabilmente esplosero delle cariche sul lato destro della torretta...e li c'erano solo degli smilzi che stavano lanciando grosse pietre...perciò devi solo fare 1+1

devi tener conto che li facevano 40° e le lemiere erano veramente roventi; potrebbe essere stato solo un "caso" però le blindo al rientro gli furono tolte tali sistemi passivi ...tant'è vero che sia in Bosnia e Kossovo nel periodo diciamo più a rischio attacco NON furono usate..

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

vi metto qualche foto.....

 

quì eravamo al porto di PLOCE nel febbraio 1999 ....

201181416726_DSCN1322.JPG

 

e stavamo andando a Sarajevo...IO sono il primo della seconda colonna (la prima colonna era quattro ore davanti a noi)

 

201181416748_DSCN1323.JPG

 

e questa era un'ispezione IRAN fatta da degli specialisti della iveco defence e otobreda provenienti da Bolzano ;alle nostre blindo (a Grosseto) prima della missione per avere la massima operatività

 

 

201181416847_DSCN1328.JPG

 

201181416814_DSCN1325.JPG

 

20118141681_DSCN1324.JPG

 

________________________________________

 

l'ultima fu fatta a Sarajevo

 

201181416826_DSCN1326.JPG

 

_________________________________________

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

perdona la mia esuberanza e senza offesa ma TU SEI UNO SPECIALISTA o armiere E.I.??

 

io sulla blindo centauro ci ho lavorato e la conosco MOLTO bene....e di quello che scrivo NE SONO ASOLUTAMENTE SICURO perchè al marescialloxxx che non cito ; quando era in missione in SOMALIA nel 93 ed era sergente ;inpiegabilmente esplosero delle cariche sul lato destro della torretta...e li c'erano solo degli smilzi che stavano lanciando grosse pietre...perciò devi solo fare 1+1

devi tener conto che li facevano 40° e le lemiere erano veramente roventi; potrebbe essere stato solo un "caso" però le blindo al rientro gli furono tolte tali sistemi passivi ...tant'è vero che sia in Bosnia e Kossovo nel periodo diciamo più a rischio attacco NON furono usate..

 

si, ricordo visto che c'ero anche io. Parli delle ROF o delle ROMOR?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non ricordo a quali si riferisse;

 

io le uniche che sapevo erano le ROMOR che sembravano dei mattoncini rettangolari di circa 15 cm x 12 spesse 5.... ----poi in dettaglio non saprei con precisione a quali si riferisse---- so solo che erano considerate pericolose e non tanto affidabili sotto il livello di durata ;ovviamente io NON ho avuto tale esperienza e mi affido solo ai ricordi e alle discussioni tecniche che facevamo con gli istruttori e gli anziani

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora.

 

In Somalia 8 Centauro ebbero la corazzatura attiva, 12 la passiva. 50 VCC-1 ebbero la FMS passiva sui fianchi e la parte anteriore dei mezzi. Gli M60 ottenuti in 10 esemplari dai Marines avevano solo corazzatura attiva, per un totale di ca. 1800 kg di roba, con due tipi di piastrelle, la più pesante delle quali era da 28 libbre (ca. 13 kg) e conteneva oltre 1 kg di esplosivo.

 

Mai, dico mai, si e' verificato uno scoppio accidentale, che avrebbe avuto, come intuibile, conseguenze catastrofiche. Ovviamente le corazze reattive sono fatte per NON esplodere agli urti, al tiro di fucileria, insomma a tutto quello per cui NON sono progettate. E anche qui, la cosa e' logica: mettere qualche quintale di esplosivo attorno a un carro che puo' esplodere con le sassate, in un posto dove i sassi sono tirati in continuazione, equivale a a) uccidere tutti i civili b) fare in modo che un carro o una Centauro non abbia alcun personale amico nel raggio di 100 mt almeno, cosa ovviamente impossibile in teatro.

 

Ecco, magari il maresciallo faceva un tantino confusione.

 

Il PEGASO non e' mai entrato in servizio, era un obbrobrio con un baricentro elevatissimo con problemi enormi. Il nuovo 155 e' di carta.

 

Confermo invece che gli americani testarono diverse Centauro per le brigate leggere (oggi Striker) e che i commenti, pubblicati anche su Armor Magazine, furono molto lusinghieri. Sfortunatamente la Centauro non aveva un requisito fondamentale: l'aerotrasportabilità su C.130, visto che ancora oggi si usano 3 aerei per 2 blindo: 2 per gli scafi, 1 per le torrette (smontate), requisito che invece era essenziale per gli USA.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok.. :okok:

non so perchè ma quando stavo al Savoia ; facevamo parte della brigata aerotrasportata friuli,

:rotfl: però ci consideravano tali

 

: perciò te lo ricordi anche te il pegaso... era enorme e ...le foto giravano in caserma...e noi eravamo sbalorditi di tale mostruosità::

 

mi pare che apparve anche su RID intorno al 98/99

 

altre fotine.... :blink:

 

201181418933_DSCN1334.JPG

 

201181418949_DSCN1333.JPG

 

 

201181418102_DSCN1338.JPG

 

_________________________________________________________________

 

così vi do prova della mia attendibilità tecnica.. :adorazione:

 

2011814183118_DSCN1341.JPG

 

2011814183142_DSCN1342.JPG

 

2011814183155_DSCN1343.JPG

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Confermo invece che gli americani testarono diverse Centauro per le brigate leggere (oggi Striker) e che i commenti, pubblicati anche su Armor Magazine, furono molto lusinghieri. Sfortunatamente la Centauro non aveva un requisito fondamentale: l'aerotrasportabilità su C.130, visto che ancora oggi si usano 3 aerei per 2 blindo: 2 per gli scafi, 1 per le torrette (smontate), requisito che invece era essenziale per gli USA.

 

 

ni madmike le centauro servirono agli usa per testare le dottrine di impiego , da quel che lessi anche le piranha furono valutate negli usa , circa il requisito di avio trasportabilità questo era un non problema gli Stryker non hanno la torretta, quindi anche un derivato del nostro centauro poteva essere avio trasportato .

il problema era che il centauro costava almeno 6 milioni di dollari ognuno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, e' poi quello che ho detto..

 

http://www.benning.army.mil/armor/armormagazine/content/Issues/1989/ArmorMarchApril1989web.pdf

 

Si deve poi considerare che la Centauro e' 24 T, lo Stryker MGS 19, quindi il problema non e' solo l'altezza... anche perchè il profilo dello MGS nnon consente, comunque, il trasporto su C130 e devono essere trasportati con i C17.

 

L'unico vero motivo e' la comunanza logistica con la famigliia dei mezzi che armano la brigata, per le prestazioni c'e' da stendere un velo pietoso.

 

Centauro e' davvero tutta un altra cosa, e con le corazzature passive sono un mezzo potente e in grado di affrontare ogni mezzo sul campo di battaglia, escluso gli MBT di ultima generazione, previo una dottrina d'uso che non è, ovviamente, quella del carro contro carro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

una domanda, fino a che velocità la centauro è in grado di sparare efficacemente in movimento?

mi verrebbe da dire che più è alta la velocità minore è la precisione del tiro però mi sapreste fornire una cifra più precisa?

Modificato da IamMarco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

torno sull'argomento corazze attive...in generale non sono sempre una "minaccia" per la fanteria che scorta il mezzo? cioè...mettiamo che la nostra centauro protetta da corazze attive viene scortata da una squadra di fanteria...e il nemico di turno (insorto, talebano, guerrigliero...specnaz :asd: ) gli spara il classico rpg (supponiamo anticarro non HE).

 

Ora, premettendo che l'esplosione di un rpg contro il mezzo non fa di certo bene ai fanti anche senza corazza attiva , ma se il mezzo è dotato della suddetta protezione una volta colpito non innaffia di scheggie di metallo tutto il lato dove è stato colpito?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo: e infatti questo e' il maggiore problema, nonchè il motivo per cui ci si sta progressivamente spostando o verso difese passive (che assorbono il colpo) o sistemi di DIFESA attiva, ovvero che colpiscono il razzo a distanza. Altrimenti significherebbe fare operare i mezzi senza o quasi il sostegno della fanteria, con tutto quello che ne consegue.

 

Diciamo che se una volta era l'unica cosa disponibile, adesso la si sta abbandonando, in presenza di meglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

una domanda, fino a che velocità la centauro è in grado di sparare efficacemente in movimento?

mi verrebbe da dire che più è alta la velocità minore è la precisione del tiro però mi sapreste fornire una cifra più precisa?

_________________________________________________________________

 

 

 

rispondo a IAM MARCO.......

 

la precisione NON è dovuta alla velocità della blindo MA è dovuta alla conformazione del terreno.....

 

se sono su un piano abbastanza livellato sia che su erba o asfalto la mira avendo ovviamente servo-assistita stabilizzata gyro ;

ha una precisione tale da colpire una ruota di un camion (scarto di 20 cm) a 1500Mt andando anche a 80 Km orari; invece se il piano è molto frastagliato e con vri avvallamenti; buche; la mira sarà sempre eccellente ma con margine di errore leggermente più ampio diciamo che il margine "potrebbe" arrivare al metro sempre considerando una velocità di 80kM su sterrato.....

indipendentemente dalla posizione della torretta , ......la stabilizzazione su giroscopio rende molto sul fattore ingaggio-obbiettivo; e mantenimento nel crocicchio....

 

tutto funziona nel trovare un'obbiettivo sia che da parte del cannoniere o da parte del capo blindo, ti faccio un esempio OPERATIVO:

 

 

piccola premessa:

il capoblindo ha la panoramica indipendente e può brandeggiare secondo gli azzimut da lui scelti tramite le cloche.....

 

il cannoniere quando brandeggia sposta TUTTA la torretta

 

______________________________________________________________________

 

 

allora, esempio : stiamo in operazione nei balcani perciò la conformazione del territorio è europea ossia erba;prati;montagna; boschi,,,

stiamo in operazione di controllo diurno del confine e un elicottero scout ci ha segnalato un carro TANK in mezzo al bosco ; il cannoniere sta cercando nel suo settore di tiro tra ore 4 e ore 7 ; il pilota mantiene un'andatura tattica di circa 60 Km/h evitando le fumate dello scarico, il capoblindo sta controllando tutto il settore a 360° con la sua panoramica ; NON si vede nulla allora il cannoniere NON vedendo nulla con l'ottica in diurno ; posiziona il selettore in notturno ASPETTANDO 2 MINUTI CHE SI CARICA E CONTROLLANDO NEL BOSCO SCORGE il carro nascosto nalla vegetazione; ovviamente l'immagine è all'infrarosso e si vedono solo le zone calde perciò individuato torna con l'ottica in posizione normale diurno e mettendo a fuoco individua a circa 2 km un T-55 AVVERTE SUBITO IL SERVENTE DI caricare un APDS ; con la chiavetta accende il laser per fare una bella telemetrata per sapere a che distanza sia: (quando si usa il telemetro laeser ; se anche quel carro è dotato di laser warning ci troverà)....il T-55 non ha il laser warning perciò gli facciamo una telemetrata //intanto il capoblindo stà continuando a tenere d'occhio a 360° il settore se ci fosse un'altra minaccia) ..... ok il telemetro dice 185; che vuol dire 1850 metri ; perciò colpo in canna ; /il t-55 NON ci ha visti// obbiettivo agganciato; ora aspettiamo l'ordine sul dafarsi.....dal comando di brigata.....

 

il comando di brigata dice che sta inviando sul posto un elicottero tattico per dargli la resa.....aprire il fuoco solo se minacciati...

 

il pilota blindo intanto sta portando la blindo in modo tattico (zig-zagando ) e nascondendosi man mano dietro delle rocce...

 

ad un certo punto il capo-blindo nota un'altro T-55 che ci sta puntando da ore 9 allora prende il comando e la torretta gira verso il suo crocicchio e spara (visto che il colpo è in canna ed è confermato) ; il colpo va a segno distruggendo con una fumata nera lo scudo anteriore ; il cannoniere in questo caso PERDE l'obbiettivo pertanto sarà il capoblindo a ri designare dinuovo sull'altro T-55...che mette a segno un'altro apds....mentre tutto accade esce un mezzo con a bordo un lanciamissile dalle nostre ore 6 ci fa una laserata e..a questo punto il laser warning si attiva indicando con un led rosso sul display ore 9 e appare la scritta "laser" potrebbe a questo punto essere un sistema filoguidato simile al MILAN o un RPG......

 

in questo caso quando riceviamo la laserata la torretta si gira e va in puntamento automatico (NON CONTROLLABILE DALL'EQUIPAGGIO) e spara i nebioggeni (krauss-maffei) facendo una cortina di fumo denso ....

 

il nostro servente intanto ha caricato la canna con un HESH ;

 

il cannoniere ha ri posizionato tempestivamente su notturno (per vedere attraverso il fumo) ;

 

iL pilota INTANTO SEGUE LE INDICAZIONI DI FUGA DATE DAL CAPOBLINDO e usa il sistema kick down per avere la massima potenza del motore 550cv

 

il cannoniere individua l'RPG e spara il colpo a frammentazione conto la jeep appostata dietro ad un cespuglio...facendola saltare in aria.....

 

risultato BLINDO 3 nemici 0

 

________________________________________________________________

 

questo che vi ho raccontato sembrerebbe un racconto esasperato e fantasioso di uno scenario impossibile....ma NOI ci allenavamo proprio al peggio....a questo scenario......

lo scenario era offerto dai poligoni di MONTE ROMANO (RM); PERDAS DE FOGU (CA); PERSANO (SA); TORRE VENERI (LE); GROSSETO presso il 4° Stormo; o all'estero come a Solnok in UNGHERIA o in Egitto durante gli squadron exchange

 

ovviamente i T-55 erano simulati da altre blindo centauro; l'RPG era simulato dal MILAN e da un mezzo VBL 66.14 e talvolta l'elicottero "NATO" era un nostro AB-412 del comando di brigata

Modificato da eugy78

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'italia non ha intenzione di fornirsi di altri b1? ci bastano i 320 rimanenti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

forse si riferiva al centauro II da 120 , che al momento è cancellato e sostituito da un programma di aggiornamento ,probabilmente più costoso del acquisto di mezzi nuovi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

forse si riferiva al centauro II da 120 , che al momento è cancellato e sostituito da un programma di aggiornamento ,probabilmente più costoso del acquisto di mezzi nuovi

 

esatto proprio il II con torretta hitfact

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

×