Jump to content
Sign in to follow this  
guevara92

MLRS

Recommended Posts

Guest intruder
la potenza e la cadenza di fuoco sono impressionanti, rischierabili ovunque e tremendamente distruttivi, avrei preferito una decina di MLRS in più rispetto a 10 PzH2000.

 

 

 

Purtroppo gli eserciti (intesi come stati maggiori) sono in genere piuttosto conservatori, gli piace ancora il vecchio cannone. Comunque gli americani ci stan no provando ad abolirli del tutto (salvo quelli leggeri aviolanciabili) e a sostituirli con MLRS.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Purtroppo gli eserciti (intesi come stati maggiori) sono in genere piuttosto conservatori, gli piace ancora il vecchio cannone. Comunque gli americani ci stan no provando ad abolirli del tutto (salvo quelli leggeri aviolanciabili) e a sostituirli con MLRS.

 

Premesso che di questi argomenti non sono per nulla pratico, non è che la "vecchia artiglieria" è meno costosa dell'MLRS, se non a livello di lanciatori almeno a quello di colpi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Premesso che di questi argomenti non sono per nulla pratico, non è che la "vecchia artiglieria" è meno costosa dell'MLRS, se non a livello di lanciatori almeno a quello di colpi?

 

 

A livello di munizionamento sicuramente l'artiglieria convenzionale è piu economica, faccio un'esempio anche se non troppo pertinente: Un razzo da 70mm (quelli dell'Apache) costa 5 volte di piu di colpo di cannone da 105mm ,il razzo preso ad esempio e con semplice testata ad alto esplosivo che è la testata piu economica che si monta sui razzi da 70.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Premesso che di questi argomenti non sono per nulla pratico, non è che la "vecchia artiglieria" è meno costosa dell'MLRS, se non a livello di lanciatori almeno a quello di colpi?

 

Bhe... Questo ragionamento (Giustamente considerato non pratico da Lender ;) ) è controproduttivo per quanto riguarda il raggiungimento dello scopo, infatti anche se il munizionamento dell'artiglieria "Tradizionale" è considerevolmente più economico del Munizionamento del GMLRS, bisogna considerare che per colpire un determinato obiettivo, ci vogliono svariati colpi, mentre la clausola "One Shot one Kill" non ha prezzo, a meno che bisogna effettuare un fuoco di saturazione su vasta scala, caso in cui l'accuratezza inferiore dell'artiglieria con munizionamento tradizionale può ritornare utile! :D

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bhe... Questo ragionamento (Giustamente considerato non pratico da Lender ;) ) è controproduttivo per quanto riguarda il raggiungimento dello scopo, infatti anche se il munizionamento dell'artiglieria "Tradizionale" è considerevolmente più economico del Munizionamento del GMLRS, bisogna considerare che per colpire un determinato obiettivo, ci vogliono svariati colpi, mentre la clausola "One Shot one Kill" non ha prezzo, a meno che bisogna effettuare un fuoco di saturazione su vasta scala, caso in cui l'accuratezza inferiore dell'artiglieria con munizionamento tradizionale può ritornare utile! :D

 

 

Se parliamo di sistemi guidati il costo della munizione in se è un'inezia a confronto del sistema di guida; comunque il trend pare lo stesso di quello delle bombe d'aereo sempre meno numerose sempre piu precise.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se parliamo di sistemi guidati il costo della munizione in se è un'inezia a confronto del sistema di guida; comunque il trend pare lo stesso di quello delle bombe d'aereo sempre meno numerose sempre piu precise.

 

Più che altro è un trend che ha interessato tutti i settori delle forze armate (Vedi anche US Navy ed altre Marine) per lo meno degli eserciti più importanti, dove si stà affermando sempre più il concetto di "intervento chirurgico" atto a causare meno danni collaterali possibili! (Concetto in cui gli Yankee hanno dato lezioni al mondo intero :D)

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che si vedano filmati in cui gli MLRS scaricano le loro salve è normale. A parte la collocazione spazio-temporale dei filmati, i razzi con testata GPS sono utili quando hai un obiettivo specifico e fisso da colpire. Se devi saturare una zona (immaginiamo l'eliminazione di un campo minato, o la distruzione di una pattuglia nemica che si sta spostando all'interno di un area più o meno ampia, o l'indebolimento di una linea di fronte in vista dell'attacco, ecc...) i razzi non guidati sono ancora utili (non ha senso sprecare i più costosi a guida GPS).

 

Per quanto riguarda l'artiglieria, anch'essa è destinata a "convertirsi" al GPS (si veda il programma Excalibur, ad esempio).

Solo che una botta di artiglieria impone accelerazioni enormi al proiettile, e i circuiti elettronici di un sensore GPS non gradiscono. Questo significa sensori più costosi perchè devono essere più robusti e maggiore probabilità di malfunzionamento, rispetto a un razzo (e un malfunzionamento del sensore GPS quando stai sparando a qualcosa che si trova a cento metri davanti ai tuoi soldati, può avere conseguenze molto spiacevoli).

Infatti i proiettili d'artiglieria a GPS (ma anche a guida laser) hanno avuto uno sviluppo molto più problematico rispetto alle armi di altre categorie (bombe, razzi, missili).

 

Non dimentichiamo poi che un proiettile da 155 pesa intorno ai 45-50 kg e contiene circa una decina di kg di esplosivo. Le esigenze strutturali connesse al momento dello sparo impediscono di variare troppo questa proporzione (a meno di sparare con cariche di lancio ridotte al prezzo di una sensibile riduzione di gittata).

Al contrario, un razzo MLRS è un affare che può portare una testata da 100 kg all'interno del contenitore strutturale. Si tratta di 100 kg interamente sfruttabili (con qualsiasi combinazione percentuale tra esplosivo e involucro a frammentazione).

 

;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Bhe... Questo ragionamento (Giustamente considerato non pratico da Lender ;) ) è controproduttivo per quanto riguarda il raggiungimento dello scopo, infatti anche se il munizionamento dell'artiglieria "Tradizionale" è considerevolmente più economico del Munizionamento del GMLRS, bisogna considerare che per colpire un determinato obiettivo, ci vogliono svariati colpi, mentre la clausola "One Shot one Kill" non ha prezzo, a meno che bisogna effettuare un fuoco di saturazione su vasta scala, caso in cui l'accuratezza inferiore dell'artiglieria con munizionamento tradizionale può ritornare utile! :D

 

 

Per un barrage vecchio stile sono perfetti certi vecchi, appunto, lanciarazzi campali sovietici. Costavano niente e facevano saltare tutto per un chilometro di raggio, anche per effetto della dispersione naturale dei razzi dopo il lancio. Ma credo che un MLRS con submunizionamento, le cosiddette bombette, possa ottenere lo stesso risultato impiegando meno mezzi e meno personale - quindi spendendo meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per quanto riguarda l'artiglieria, anch'essa è destinata a "convertirsi" al GPS (si veda il programma Excalibur, ad esempio).

Solo che una botta di artiglieria impone accelerazioni enormi al proiettile, e i circuiti elettronici di un sensore GPS non gradiscono. Questo significa sensori più costosi perchè devono essere più robusti e maggiore probabilità di malfunzionamento, rispetto a un razzo (e un malfunzionamento del sensore GPS quando stai sparando a qualcosa che si trova a cento metri davanti ai tuoi soldati, può avere conseguenze molto spiacevoli).

Infatti i proiettili d'artiglieria a GPS (ma anche a guida laser) hanno avuto uno sviluppo molto più problematico rispetto alle armi di altre categorie (bombe, razzi, missili).

Non dimentichiamo poi che un proiettile da 155 pesa intorno ai 45-50 kg e contiene circa una decina di kg di esplosivo. Le esigenze strutturali connesse al momento dello sparo impediscono di variare troppo questa proporzione (a meno di sparare con cariche di lancio ridotte al prezzo di una sensibile riduzione di gittata).

Al contrario, un razzo MLRS è un affare che può portare una testata da 100 kg all'interno del contenitore strutturale. Si tratta di 100 kg interamente sfruttabili (con qualsiasi combinazione percentuale tra esplosivo e involucro a frammentazione).

 

:adorazione: Hai risposto alla mia prima domanda e hai anticipato la risposta alla seconda che mi era venuta in mente, cioè la questione del munizionamento guidato per artiglieria, di cui si parla da molti anni ma che mi pare abbia uno sviluppo alquanto tormentato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Addio razzi, l'Italia ha firmato un contratto per ricondizionare tutti i 5400 razzi e i 22 lanciatori MLRS in razzi guidati (sarà l'ATACMS?).

Se ne occuperà la Loochked.

 

(dalla rassegna stampa della difesa)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più probabile che siano razzi a guida gps, l'ATACMS non vedo proprio cosa ci si possa fare.

Purtroppo, come si era detto, l'MLRS non può più usare i razzi tradizionali visto il trattato sulle cluster.

A questo punto vedrei meglio investire in artiglieria rigata guidata, progetto vulcano, e radierei gli MLRS, i cui numeri non giustificano queste spese.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I 22 MRLS, sono aviotrasportabili all'interno di un C130J o bisogna noleggiare un Antonov ucraino?

Nella seconda ipotesi non sarebbe più conveniente dismettere tali sistemi, sostituendoli con la versione su ruote del MRLS, sistema che sta entrando in uso con USMC, che è aviotrasportabile in un C130J?

Ma il sistema FIROS 25 o 30 non è mai stato acquistato dall E.I.?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Il Firos credo sia stato scartato proprio perché non entra dentro gli Herkies.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non pensavo che gli avessimo anche noi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ne abbiamo anche noi ma in un numero abbastanza esiguo:22.

Comunque proporrei ai moderatori di spostare la discussione nella sezione apposita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli MLRS anche senza cluster sono comunque indispensabili per la saturazione, i sistemi d'artiglieria tradizionali non riescono ad ottenere lo stesso risultato, anche se il sistema "temporizzato" che faceva arrivare i proiettili tutti insieme (mi pare lo testarono sui PZH 2000) è già qualcosa.

 

Comunque, niente rimane paragonabile ad una nutrita salva di razzi.

 

Anche senza submunizioni, un singolo BM-21 Grad russo ti scaraventa addosso 40 razzi da 122mm, testata HE da 18kg.

 

Se poi saliamo di categoria (BM-27 Uragan 220mm, BM-30 Smerch 300mm) è chiaro che una simile potenza di fuoco non la puoi sostituire così facilmente. Per non parlare dei TOS, che aggirano pure le restrizioni sulle cluster (che ricordo non sono state sottoscritte dai maggiori produttori mondiali di questi ordigni...).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Puoi scaraventare anche 200 razzi, ma la saturazione d'area senza submunizioni non la fai, motivo per cui quelli che devono fare la guerra davvero non hanno firmato quella stupida convenzione.

 

Anzi, ti dirò, satura più un area una bocca da fuoco con munzioni a frammentazione rispetto ad un lanciarazzi con testata unitaria, quel tipo di munizione va bene solo per gli attacchi di precisione, dove ancora l'artiglieria a canna rigata rimane imprecisa, ancorchè guidata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Puoi scaraventare anche 200 razzi, ma la saturazione d'area senza submunizioni non la fai, motivo per cui quelli che devono fare la guerra davvero non hanno firmato quella stupida convenzione.

 

Anzi, ti dirò, satura più un area una bocca da fuoco con munzioni a frammentazione rispetto ad un lanciarazzi con testata unitaria, quel tipo di munizione va bene solo per gli attacchi di precisione, dove ancora l'artiglieria a canna rigata rimane imprecisa, ancorchè guidata.

 

E grazie tante, è abbastanza ovvio che siano MEGLIO le submunizioni, io dico che i lanciarazzi possono saturare in una certa misura anche senza, le artiglierie convenzionali in nessun caso.

 

Poi 200 razzi li lanci con 5 lanciatori Grad. Se pensi a quanti lanciarazzi contengono le formazioni di artiglieria russe capirai che si parla di tonnellate di esplosivo che impattano in aree relativamente ristrette, con tanto di onde d'urto che si accavallano. I razzi della WW2 non avevano certo submunizioni, ma se ci fossero in giro sopravvissuti tedeschi agli sbarramenti di Bagration potresti chiedere a loro se le Katyusha facevano o meno saturazione ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti sarebbe interessante ripercorrere l'evoluzione dell'artiglieria campale dopo la Seconda Guerra Mondiale, doive se non vado errato l'unico Pese ad usare estensivamente razzi come armi superficie-superficie fu l'URSS,ma più per motivi di spesa che "tattici".

Da varii documenti disponibili pubblicamente si nota che anche negli Stati Uniti il "cannone" continuava ad essere visto con molto rispetto anche per le lunghe gittate,tanto è vero che ancora negli anni '40 inoltrati fu progettato il pezzo trainato da 280mm presumibilmente destinato a sparare munizioni nucleari ed in Germania esistevano cannoni "ferroviarii" nominalmente capaci di raggiungere Anzio dai dintorni di Civitavecchia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Da varii documenti disponibili pubblicamente si nota che anche negli Stati Uniti il "cannone" continuava ad essere visto con molto rispetto anche per le lunghe gittate,tanto è vero che ancora negli anni '40 inoltrati fu progettato il pezzo trainato da 280mm presumibilmente destinato a sparare munizioni nucleari

bha... mica tanto. la gittata era ovviamente importante, ma da qui a pensare che progettassero solo cannoni come lo Atomic Annie ne passa. basta ricordare che l'unico pezzo davvero a lunga gittata era lo M-175, gli altri avevano gittate "normali".

 

ed in Germania esistevano cannoni "ferroviarii" nominalmente capaci di raggiungere Anzio dai dintorni di Civitavecchia

ma lo Anzio Annie è della WWII...

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

domandina, ma i nostri mlrs che fine hanno fatto? se non ricordo male su rid di tanto tempo fa si parlava che non veniva aggiornati e con cio erano da buttare. La situazione è cambiata o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sempre su rid di qualche mese fa ho letto che finalmente si erano decisi ad aggiornarli ed a comprare nuovi missili non mi ricordo di che tipo...ma a quale reggimento di artiglieria appartengono gli mlrs?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×