Jump to content

16DDH class destroyers


Recommended Posts

  • Replies 86
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

a me tutta la nave sembra una sciocchezza. Come "DDH" è semplicemente eccessivo e uno spreco di soldi. Come portaeromobili sembra la peggiore mai progettata...

 

Ma forse non sono maturo io per capirla.

 

Vista come nave di transizione penso sia molto più comprensibile :rolleyes:

Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Vista come nave di transizione penso sia molto più comprensibile :rolleyes:

 

Se non sbaglio è prevista una classe intera di queste navi... se è vero, se la memoria non mi tradisce, è un po' troppo per fare transizione.

Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Quello che ricordavo anch'io. Quindi mi pare un po' troppo per fare transizione, a meno che le successive non vengano modificate o cancellate in considerazione delle esperienze acquisite con la capoclasse.

Link to post
Share on other sites

Posto che la nave va giudicata come portaerei leggera perchè questo è e non di certo un cacciatorpediniere (con i Doria siamo vicini alla soglia dell'incrociatore, figuriamoci con questo bestione), neanche a me il design piace.

 

Il limite maggiore è, come detto, l'elevatore di prua non compatibile con gli aerei.

 

Secondo grosso difetto: esattamente come sul peppino non è possibile parcheggiare aerei (e, credo, neanche elicotteri) a fianco dell'isola mentre gli aerei decollano.

 

Terza cosa il disegno della prua è osceno per una portaerei leggera. Porta via un sacco di spazio che potrebbe venire usato, come sulle Invincible, sulla Cavour e sulla ex hermes indiana, per uno spot SAR di elicotteri. Inoltre, a meno di non inclinarla, la pista viene posta esattamente in mezzo al ponte di volo, che è la soluzione che occupa più spazio di tutte.

 

Quarta cosa: l'isola mi pare eccessivamente grossa per le dimensioni della nave, siamo a livello di quella del Cavour ma la nave è 10.000 ton più leggera.

 

Quinto: gli elevatori interni portano via tantissimo spazio dentro l'hangar (basta guardare le foto della Cavour per rendersene conto. Inoltre entrambi gli elevatori non possono essere utilizzati mentre gli aerei decollano ma vanno tenuti sollevati a filo ponte. Sarebbe stato molto più intelligente fare l'elevatore di poppa esterno e l'elevatore di prua spostato a sinistra in modo da non interferire con le operazioni di decollo. Si sarebbe guadagnato non poco spazio in hangar e la gestione degli aerei sarebbe stata molto più efficiente.

 

Sesta e ultima cosa: lo spazio per parcheggiare aerei a poppa è ulteriormente limitato dall'elevatore (sono i veri punti deboli del progetto) per cui gli aerei andranno dietro di esso e basta (a fianco dell'isola non ci stanno).

Edited by Rick86
Link to post
Share on other sites

Le Hyuga, almeno per ora, dovrebbero essere solo 2 e sostituire i 2 DDH classe Haruna.

 

La JMSDF dovrebbe a breve sostituire anche i 2 Shirane ma ancora non mi risulta sia stato ufficializzato il loro sostituto che quindi potrebbe essere una seconda coppia di Hyuga o qualcosa di più prestante.

 

Riguardo alle capacità STOVL, supponendo che sia possibile modificare il ponte a prua in stile Invincible, non la vedrei proprio male:

 

ddh-hyuga-line7.gif

16ddh1.jpg

invincible1.jpg

Edited by SU-27
Link to post
Share on other sites

Guarda che nello schema che hai postato per far decollare un F-35 devi:

- spostare tutti gli aerei parcheggiati in prua due nell'hangar (facendoli procedere uno per volta a bassa velocità sulla pista fino all'elevatore. Poi l'elevatore scende al ponte inferiore, l'aereo si sposta nell'hangar, l'elevatore torna sul ponte di volo e il secondo aereo può ricominciare da capo il giochetto) e spostare gli altri due a poppa, facendo nuovamente percorrere a bassa velocità la pista

- la pista inclinata è inutilizzabile se non per aerei scarichi. Troppo corta e ovviamente non puoi montare li uno sky jump

 

A livello operativo parcheggiare così gli aerei è completamente inutile.

Edited by Rick86
Link to post
Share on other sites
Guarda che nello schema che hai postato per far decollare un F-35 devi:

- spostare tutti gli aerei parcheggiati in prua due nell'hangar (facendoli procedere uno per volta a bassa velocità sulla pista fino all'elevatore. Poi l'elevatore scende al ponte inferiore, l'aereo si sposta nell'hangar, l'elevatore torna sul ponte di volo e il secondo aereo può ricominciare da capo il giochetto) e spostare gli altri due a poppa, facendo nuovamente percorrere a bassa velocità la pista

- la pista inclinata è inutilizzabile se non per aerei scarichi. Troppo corta e ovviamente non puoi montare li uno sky jump

 

A livello operativo parcheggiare così gli aerei è completamente inutile.

 

Si concordo, ma non era questo che intendevo:

lo schema l'ho postato per la posizione di partenza dell'F-35 che sembrerebbe usare il fianco della pista. La pista angolata mi pare una soluzione poco felice che non ho capito neanch'io (non l'ho fatto io, ho trovato l'immagine su globalsecurity)

 

In pratica io userei lo stesso schema delle Invincible:

la pista coinciderebbe con la fila degli spot di atterraggio degli elicotteri e la prolungherei con uno sky-jump che arrivi fino all'estremità della prua. In questo modo dovrebbe esser teoricamente possibile sia parcheggiare velivoli a fianco dell'isola sia operare con almeno l'ascensore piccolo abbassato.

Un problema per posteggiare aerei a poppa credo invece sia la posizione, davvero infelice, dei 16 MK-41.

Edited by SU-27
Link to post
Share on other sites

A occhio il ponte è almeno 3- 4 metri troppo stretto per ospitare due F-35 affiancati più relativo spazio di sicurezza visto che uno è in fase di decollo.

Un po com'è sul peppino per gli Harrier. Invece si, dovrebbe essere possibile decollare con un elevatore giù.

 

Il problema è che toccherebbe rifare tutta la prua, e non è un lavoro da poco

Link to post
Share on other sites
a me tutta la nave sembra una sciocchezza. Come "DDH" è semplicemente eccessivo e uno spreco di soldi. Come portaeromobili sembra la peggiore mai progettata...

 

Ma forse non sono maturo io per capirla.

Scusa se è da considerare una sciocchezza questa, lo è pure il "Garibaldi" di cui è una copia ingrandita!!! O no?!?!?!

Link to post
Share on other sites
Guest intruder
i nomi previsti sono quelli delle portaerei della IIWW , significherà pur qualcosa ...

 

Nomi previsti? Mi risultano due unità, la Hyuga di cui stiamo parlando (e non mi pare porti il nome di una portaerei della seconda guerra) e l'altra ancora senza nome.

Link to post
Share on other sites
Scusa se è da considerare una sciocchezza questa, lo è pure il "Garibaldi" di cui è una copia ingrandita!!! O no?!?!?!

I do not agree...

 

Nelle 13000t del Garibaldi si è riusciti a farci stare una discreta harrier carrier. Questa bestia qui è molto più grande ma non sembra avere più capacità del Garibaldi. Anzi.

Link to post
Share on other sites

Riporto da eng.wiki le misure della Hyuga

 

Displacement: 13,950 tons standard;

18,000 tons full load

Length: 197 m

Beam: 33 m

Draft: 7 m

 

e della Invincible

 

Displacement: 16,970 tons standard,

20,710 tons loaded

Length: 689 ft (210 m)

Beam: 118.1 ft (36.0 m)

Draught: 28.9 ft (8.8 m)

 

secondo me hanno voluto una portaerei con tutti gli handicap possibili immaginabili per poter negare le evidenti capacità STOVL che sarebbero state tuttaltro che gradite in zona (vedi il baccano che scatenarono le Osumi sebbene siano praticamente uguali ai nostri santini). D'altro canto sappiamo che, al di là dei vari accorgimenti logistici che permettono di operare al meglio, in pratica qualsiasi tuttoponte di dimensioni importanti ha in sè capacità STOVL per quanto limitate possano essere.

 

Ritengo quindi che, alla fine, qualche F-35 opererà dal ponte degli Hyuga, già negli anni '80 i giapponesi volevano dotarsi di portaerei STOVL e gli fu proibito dagli USA.

 

Il nome è molto interessante perchè la dice lunga sulla ricercata ambiguità del progetto: era della seconda unità della classe Ise.

 

La classe Ise consisteva in 2 corazzate varate tra il 1916 e il 1917. Queste navi, durante la II GM, subirono una curiosa trasformazione con la rimozione delle torri di poppa e la loro sostituzione con un hangar sormontato da un ponte di volo che rese, queste navi, dei curiosi ibridi corazzata - portaerei.

 

Ise_class_battleship_drawing.png

 

è possibile quindi che i sostituti degli Shirane saranno meno ambigui.

Link to post
Share on other sites

Esatto SU-27, volevo postarla io la storia della Hyuga.

 

Picpus, non c'è paragone col peppino. Il peppino nasce apposta per operare con gli Harrier, entrambi gli elevatori possono movimentare aerei e la prua è fatta come Dio comanda.

Non sono paragonabili neanche a Invincible e Cavour, il layout del ponte di volo è completamente diverso.

 

Vorthex, può anche essere che da qui a 30 anni saranno usate solo come portaelicotteri ma allora sono veramente soldi buttati via.

Link to post
Share on other sites
Esatto SU-27, volevo postarla io la storia della Hyuga.

non vedo cosa possa c'entrare la Hyuga della seconda guerra mondiale con quella moderna... non è che perchè hanno un ponte di volo "fatto male" allora sono simili. infatti, sono nate per compiti diversi.

 

Vorthex, può anche essere che da qui a 30 anni saranno usate solo come portaelicotteri ma allora sono veramente soldi buttati via.

basta vedere quali unità andranno a sostituire. ovviamente, potrebbero imbarcare il JSF in un futuro, ma come soluzione gap-filler e non altro.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...