Jump to content
Unholy

Un sostituto per l'AMRAAM

Recommended Posts

Ho iniziato a raccogliere un po' di notizie sul nuovo supermissile. Presenterà innovazioni in tutti i settori, dal sensore multispettrale alla testata direzionale con spoletta intelligente. Il propulsore a statoreattore ha già terminato le prime prove. Le due ditte competono per ogni singolo componente, così è probabile che l'arma finale le vedrà entrambe come fornitrici. Al momento lo statoreattore sembra la soluzione ottimale. Per la testata ed il sistema di guida sembra in vantaggio la Boeing. Il programma ha elevata priorità e non dovrebbe mancare molto alle prime prove. Vi terrò informati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendendo esempio dai fatti di questi giorni, posso comprendere come un unico armamento aviotrasportato possa essere utilissimo ai fini di una sempre maggiore multiruolizzazione degli aerei, però non si rischia di finire nella trappola dell'antieconimicità? Mi spiego, per colpire un tank non ì serve, posso pensare, un missile che viaggi a mach3 di velocitò media con un super-sensore multi canale e decine di g sopportabili in virata, così come per abbattere un caccia dalla fusoliera sottile non è necessario avere testate esplosive grandissime. Non voglio fare il saputello, per carità, però non rischia di essere "troppo costoso" per il ruolo aria-terra, e "troppo pesante" per quello Aria-Aria?

Share this post


Link to post
Share on other sites

e chi ha mai parlato di usarlo contro i mezzi corazzati???

la dualità sta nella possibilità di essere usato sia come AAM (air-to-air missile), sia come ARM (anti-radiation missile).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah sinceramente lo JDRAM negli schemi mi sembra alquanto smilzo rispetto ai missili che deve sostituire....

Il condotto interno toglie parecchio spazio, la carica disposta sulla circonferenza basterà per danneggiare aerei e radar?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La notizia è vera.

Non è un gran periodo questo per i sistemi ad alta tecnologia.

Il fatto poi che si stia acquisendo la nuova variante dell'Amraam e stia facendo altrettanto con quella dell'Harm certamente ha tolto "spinta propulsiva" al programma.

Sebbene un missile"multiuso"nella stiva di un velivolo stealth abbia evidenti vantaggi, quando le risorse scarseggiano è ovvio che si taglia laddove fa meno male e ci sono alternative comunque di buon livello.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

se i dati che ho letto io sono esatti c'è una bella differenza tra il range tipico di questo missile e quello di un AMRAAM, considerando che i caccia americani sono improntati al combattimento BVR non è una bella notizia ... con cosa li armeranno ora? Con tutto il resto del mondo che usa bestioni come il meteor, l'adder ... quanto possono migliorare un missile che è pur sempre 'medium range'?

Edited by windsaber

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quanto? Se parliamo di portata, del 50%

L'AIM-120D è un po'riduttivo continuare definirlo a medio raggio nonostante la sigla del progetto originario.

Moltissimo nei missili AA dipende dalle condizioni di lancio, ma con la variante D siamo sopra i 70Km e arriviamo a oltre 100 in condizioni favorevoli.

Quanto alla portata dell'Adder, appartenendo alla stessa classe non è che abbia valori fantasmagorici a meno di non scomodare l'R-77M1 a ramjet (mentre sulla pari efficacia dei missili AA russi non ci metterei la mano sul fuoco).

Il Meteor e R-77M1 non sono poi ancora in servizio e comunque gli americani hanno solo rimandato la questione a tempi migliori.

E'ovvio che si poteva fare di più, ma l'attuale AIM-120D consente almeno di guardare al futuro con una certa tranquillità, specie se lanciato da piattaforme stealth.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un missile piu piccolo come è in grado di raggiungere le stesse distanze (se non maggiori)? Eliminando la testata? Ok che si avanza, ma ridurre enormemente lo trovo difficile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque, mi pare che l'articolo dica questo:

 

 

AFRL’s vision of a small missile with greater range and impact also tracks with Carlisle’s vision. The former chief believes technology will enable the USAF to achieve greater range within the current size and configuration for the F-35 and F-22.

 

Cioè per il sostituto dell'AMRAAM sembrerebbe che parliamo di un missile piccolo, ma non più piccolo. Le dimensioni ricercate sono comparabili per essere compatibili con le stive dell''F-22 e dell'F-35.

Come ottenere questo risultato?

 

 

ACM would promise an improved solid rocket motor with a highly loaded grain and synergistic control enabled by combined aero, attitude control and thrust vectoring.

 

Il motore a razzo sarebbe di nuova generazione e il materiale combustibile piuttosto denso. Negli anni già l'AIM-120 (comunque più piccolo del precedente Sparrow) ha aumentato parecchio la portata grazie ai miglioramenti al motore: evidentemente qui si farà un ulteriore step.

 

AFRL would design a small, low-weight ordnance with hyper-agility, increased range, high loadout and a compressed carriage capability.

The USAF described SACM as an affordable weapon with a higher loadout than current air-to-air missiles

 

L'arma è leggera ma il carico (direi l'assieme sistema di guida e testata) è piuttosto compresso anche questo e addirittura aumenta. Facile credere ad un elettronica sempre più compatta e leggera, ma la testata qui sembra aumentare (se non in volume almeno in peso). Direi che non sparisca come probabilmente succederà sull'ancor più piccolo MSDM da autodifesa: al limite sarà più densa.

Per il possibile e accennato utilizzo duale, come potenziale rimpiazzo anche dell'HARM, direi poi che un minimo di testata per distruggere una stazione radar nemica tornerebbe più utile che rischiare di fare solo un bel buco nell'antenna.

 

Potrebbero poi lavorare sui diametro (come visto sulle anticipazioni del CUDA di LM), fermo restando che la spinta vettoriale consente di tenere contenute le sempre troppo ingombranti superfici aerodinamiche.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎02‎/‎11‎/‎2017 in 13:13 , Flaggy ha scritto:

Ennesima sigla (LREW) per il sostituto dell'AMRAAM appare nei documeti del budget americano.

https://www.flightglobal.com/news/articles/new-long-range-missile-project-emerges-in-us-budget-442816/

Quando decideranno finalmente come chiamarlo, magari si potrà cambiare il titolo della discussione... :yawn:

Eh niente, si sono bruciati un'altra sigla. E siamo arrivati a:

AIM-260 Joint Air Tactical Missile

La notizia come riportata da RID.

https://www.portaledifesa.it/index~phppag,3_id,3115.html

Si fa riferimento al propulsore e si dice che non dovrebbe essere uno statoreattore.

Ora, anche nel messaggio precedente compariva un rendering (come al solito da prender con le molle) e un commento in cui ci si sbilanciava su una configurazione a due stadi.

Lo statoreattore e le sue prese d'aria sono magari un pochino più difficilmente compatibili con un requisito di compattezza (Meteor docet),  o quanto meno con i sensori, a causa del poco spazio nel muso in caso di soluzioni simili a quelle inizialmente mostrate nei soliti rendering.

창닫기

Se invece si usasse una soluzione a due stadi e magari si rinunciasse alla spoletta di prossimità e all'esplosivo nel caso di ordigno a impatto diretto, allora si potrebbero salvare capra e cavoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima o poi mi toccherà aprire la discussione sul sostituto dell’ AMRAAM, proposto o immaginato che sia. Ma siccome non c’e una sigla mi tocchebbe chiamare la discussione “XXX-Nuovo Missile”. Capite tutti che potrebbe essere un titolo equivoco vero? :asd: 

https://theaviationist.com/2019/09/16/raytheon-unveils-the-development-of-the-new-peregrine-air-to-air-missile/

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, fabio-22raptor ha scritto:

Prima o poi mi toccherà aprire la discussione sul sostituto dell’ AMRAAM, proposto o immaginato che sia.

Ma siccome non c’e una sigla mi tocchebbe chiamare la discussione “XXX-Nuovo Missile”.

Capite tutti che potrebbe essere un titolo equivoco vero? :asd: 

https://theaviationist.com/2019/09/16/raytheon-unveils-the-development-of-the-new-peregrine-air-to-air-missile/

Guarda qui sotto ... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Guarda qui sotto ... 

 

Urge una riorganizzazione 😢

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene, attualmente pare non esserci un modo per spostare un messaggio da una discussione all'altra. Problema tecnico o procedurale che discuterò con lo staff. Non essendoci un metodo opero drasticamente di copia e incolla. Me ne dolgo ma è l'unica.

@TT-1 Pinto

Quote

AIM-260 ... riuscirà a diventare il successore dello AMRAAM ?

... airforcemag.com ... http://www.airforcemag.com/Features/Pages/2019/June%202019/Air-Force-Developing-AMRAAM-Replacement-to-Counter-China.aspx ...

 

AIM-260 ... un altro articolo ... apparso su thedrive.com/the-war-zone ...

... https://www.thedrive.com/the-war-zone/28636/meet-the-aim-260-the-air-force-and-navys-future-long-range-air-to-air-missile ...

E ce n'è pure uno su nationalinterest.org ...

... https://nationalinterest.org/blog/buzz/showdown-sky-why-air-force-developing-new-air-air-missile-63946 ...

... 

Quote

E' in arrivo Peregrine ... un nuovo missile aria-aria compatto attualmente in fase di sviluppo presso Raytheon ... 

Se adottato ... dovrebbe sostituire i modelli attualmente in servizio ...

  Quote

Raytheon is developing the "Peregrine," a new medium-range air-to-air missile that is half the size of current dogfight missiles but offers greater speed and longer range. 
The weapon would allow Air Force fighter jets to double or triple their munitions loads, sharply increasing the number of shots they could take in a single mission.
The Peregrine is being developed with Raytheon’s own funds, according to Mark Noyes, a senior business development official in the company’s air warfare systems sector. 
While Raytheon is not developing the missile to meet a specific Air Force or Navy requirement, the Peregrine is meant to meet the Pentagon's need for large numbers of affordable weapons that still “overwhelm an enemy," Noyes said.
The weapon is expected to measure just under 6 feet long and 150 pounds, less than half the weight and length of Raytheon's AIM-120 Advanced Medium-Range Air-to-Air Missile and AIM-9X Sidewinder that fly on fighters across the Defense Department.

Fonte ... airforcemag.com ... http://www.airforcemag.com/Features/Pages/2019/September 2019/Raytheon-Unveils-New-Air-to-Air-Missile.aspx ...

Anche qui ... defensenews.com ... https://www.defensenews.com/digital-show-dailies/air-force-association/2019/09/16/raytheon-unveils-new-air-to-air-missile-design/ ...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×