Jump to content
Sign in to follow this  
sgurglio

60 RAPTORS PER L'USAF

Recommended Posts

Aug 7th 2007 Washington

 

L'USAF ha assegnato alla Lockheed Martin Corp. un contratto pluriennale per la produzione di 60 F-22 entro il Dicembre 2011.

 

Questo contratto pluriennale dovrebbe permettere di risparmiare 411 milioni di dollari se confrontato al metodo di fare contratti annuali fin quì seguito.

 

Al momento è la Base di Elmendorf -AK che stà ricevendo i Raptors e più tardi nel 2008 sarà la volta di Holloman AFB in New Mexico

Share this post


Link to post
Share on other sites

raptor rulez :metal: ...quanti ve ne sono in servizio ora?

Share this post


Link to post
Share on other sites
raptor rulez :metal: ...quanti ve ne sono in servizio ora?

 

finora, se non ho letto male, sono operativi circa 99 F-22

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non sbaglio, sempre sulla Langley AFB, anche la Virginia ANG ne viene dotata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok grazie...e per ora difendono lo spazio aereo statunitense

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il debito pubblico americano è piuttosto alto e comprano circa cento raptor che sono costosissimi?

bè o se lo possono permettere o non hanno la UE con il fiato sul collo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli americani non possono prescindere dall'acquisto del raptor, poi non è certo quello che gli fa levitare le spese, ragionano con un altro ordine di grandezza rispetto a noi del vecchio continente.

 

 

@ Marvin: di sicuro la ANG non va in giro con i raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites
@ Marvin: di sicuro la ANG non va in giro con i raptor

Penso che Marvin si riferisca a una notizia apparsa sull'ultimo numero di Aeronautica&Difesa e riguardante il 192nd Fighter Wing della Virgina ANG.

La notizia ha lasciato anche me dubbioso, ma d'altra parte nella ANG c'è pure personale che lavora full time e che ha anche grande esperienza, anche con materiale di volo estremamente recente...

 

La notizia trova poi altre conferme:

http://www.f-16.net/news_article2383.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Del resto, con il concetto di FORZA TOTALE, ogni branca delle FFAA USA, Active Force, Reserve e National Guard può essere schierata in qualsiasi teatro operazioni. Inoltre l'ANG è sempre impegnata nella missione NOBLE EAGLE (protezione dello spazio aereo USA) ed è poi dotata di reparti di F15C, aereo che il Raptor è destinato a rimpiazare. Logico quindi che almeno uno o due Wings dell'ANG vengano dotati di F22.

 

Quanto detto da Flaggy sul personale dell'ANG è vero e spesso infatti si trovano piloti della domenica che hanno letteralmente migliaia di ore di volo su diversi tipi di aeromobili. La cosa è molto più rara per i piloti dell'Active Force (piloti dei trasporti ed istruttori esclusi). Aviatori di seconda linea un c****!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti li hanno davvero, comunque sono transitati da F-16, non dagli Eagle.

Probabilmente li schierano a protezione di Washington, ma penso più per addestramento perchè uno stealth è sprecato per quel ruolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le operazioni di difesa aerea del territorio metropolitano consentono al Raptor di accumulare esperienza di volo operativo e consentono ad USAF e Lockheed di poter dire che il velivolo è impiegato in missioni operative.

 

Ciò nonostante, il velivolo non è propriamente sprecato.

 

Innanzitutto, visto che il primo obiettivo di qualsiasi forza aerea è quello di difendere il territorio nazionale, e alla luce di quanto accaduto, non c'è da meravigliarsi se all'obiettivo più importante si dedica l'aereo più importante.

E' una ragione morale, se vogliamo. Ma immaginiamoci che capiti di nuovo qualcosa di spiacevole e qualcuno accusi l'USAF di non aver utilizzato il meglio a disposizione per proteggere il paese...

 

In secondo luogo, il Raptor consente una persistenza in cielo e una capacità di spostarsi rapidamente in supercrociera, che nessun altro caccia ha.

Questo consente all'USAF di risparmiare sia in termini di aerei necessari al servizio di allarme, sia in termini di impiego di aerocisterne.

Tenuto conto che i Raptor devono accumulare esperienza operativa e quindi dovrebbero volare comunque, si prendono più piccioni con la classica fava.

 

C'è da scommettere che l'USAF ha già preparato i suoi bravi rapportini in cui si scrive:

 

"In tot giorni di missione, abbiamo coperto tot territorio utilizzando tot caccia e tot aerei di supporto, per un tot costo complessivo.

Se avessimo utilizzato gli F-16/F-15, avremmo dovuto impiegare tot caccia e tot aerei di supporto, per un tot costo complessivo.

Ergo, l'F-22 ci ha fatto risparmiare tot soldi con maggior efficacia. Ergo, datecene ancora qualcuno e risparmierete ancora di più..."

 

:-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×