Jump to content
Sign in to follow this  
-{-Legolas-}-

Un ragazzo, un piccolo Cessna, una Cortina di Ferro

Recommended Posts

Mathias Rust.

 

Non sapevo bene dove collocare questo topic, quando nel sottotitolo di questa sezione leggo:"uomini che hanno fatto la storia dell'aviazione".

 

Ho pensato, che pur se non si poteva collocare qui prendendo esattamente il significato di "storia dell'aviazione", qui di sicuro si parla di storia e di tutto il mondo dell'aviazione di un giovane tedesco di nome Mathias, che col suo brevetto da pilota privato e il suo coraggio possono abbracciare: atterrare a Mosca, nella Piazza Rossa, in piena Guerra Fredda.

 

Scusate se è poco, QUI IL SUO RACCONTO, io non lo avevo mai letto prima, mi è piaciuto molto, buona lettura!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha avuto una fortuna sfacciata, c'è da dirlo.

Comunque dopo il suo ritorno dalla Russia la sua condotta è stata molto negativa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incantevole a dir poco incantevole !!!

Farei anche io la stessa cosa !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahh...ricordo teempo fa di aver sentito kualkosa..ma ora leggo un po ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunato o no, quell'episodio fece tremare l'intera catena di comando della difesa aerea sovietica. E rotolò pure qualche testa... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhè strano il comportamento del mig....... s'è c'èro io sul mig gli avrei come minimo lanciato un apid contro :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Furono licenziati più di 2000 militari della difesa aerea

 

AZZ!!! Così tanti? Sapevo che c'era stato un mezzo terremoto, non un Evento di Tipo Estintivo... :P

Chissà in quanti avrebbero voluto avere per le mani il tedeschino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti quello fu il motivo per cui non fu mandato in Siberia, come doveva essere vista la condanna ai lavori forzati, poichè ci erano finiti anche 400 militari a causa sua

Share this post


Link to post
Share on other sites
Doveva farlo durante la parata del I° Maggio , faceva più effetto ! ;)

 

 

Si, durante la paratadove atterrava? Sul campanile di san Basilio?

La piazza è piena il primo maggio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seee... Durante il 1° Maggio, con la concentrazione di pezzi grossi URSS tutti sulla Piazza Rossa, col cavolo che ce lo facevano arrivare...anche a costo di tirarlo giù a sputi..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me lo sapevano; il MiG avrà comunicato alla base che c'era un aereo civile in volo verso mosca, solo che i russi non gli hanno sparato per evitare di commettere lo stesso errore del Jumbo coreano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe, la difesa aerea russa aveva preso un granchio enorme, come è passato un cessna poteva passare anche un bombardiere che avrebbe abbattuto il mig e sarebbe riuscito ad arrivare sulla piazza rossa, se fossi stato il pilota del mig avrei intimato al ragazzo di atterrare alla più vicina base aerea per poi essere consegnato ai militari del kgb

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Folgore

Ha avuto molta fortuna... ma non potevano contattarlo alla radio e dirgli di atterrare subito (anche in un bosco) e poi per passare da uno spazio aereo ad un altro si segnala, lo sapevano che c'èera un cessna in arrivo..... forse il MiG ha dovuto aceertarsene.. se anche il pilota di MiG fini in siberia allora andava abbattuto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posso pensare che non dovendo occuparsi di contrabbando/traffico-di-droga la difesa aerea sovietica non avesse procedure studiate a tavolino per intercettare piccoli velivoli che non puntassero verso obiettivi militari. Sappiamo che la capacità di improvvisazione non è la migliore qualità del personale di corpi militari burocratizzati,per cui sarà presumibilmente stato necessario contattare,via telefono a disco!, il comando centrale per chiedere una qualche istruzione . Immagino sia stato necessario aspettare che la linea fosse libera, che il soldato d’ufficio rispondesse,che l’ufficiale in comando-ci scommetto sarà stato al bar- ricevesse la comunicazione,e chiedesse a sua volta istruzioni,e di telefonata in telefonata sarà trascorsa un’ora. Con tali macchinosità era ovvio che qualora fosse arrivata l’autorizzazione finale l’aeroplano per quanto lento se ne sarebbe già andato fuori tiro,costringendo la successiva postazione contraerea a ripetere il medesimo iter (ci credo poco che sarebbe stato possibile diffondere un’allerta generalizzata).

Comunque, fa pensare la “reazione” della gente moscovita; da noi credo ci sarebbero state scene di panico, e nessuno si sarebbe avvicinato con buone intenzioni,meno-che-meno portando pane e sale. Anche la Milizia si dimostrò molto più “professionale” di quanto si ci sarebbe potuti aspettare dalle Polizie occidentali,nessun manganellamento preventivo,nessuna sparatoria, addirittura ufficiali che parlavano inglese,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Racconto a dir poco molto avvincente, quel ragazzo ha avuto un pelo sullo stomaco lungo così... E' stato un grande, ben pochi avrebbero avuto il coraggio che ha avuto lui..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ricordo che in flight simulator 98 c'era un volo d'addestramento in cui si doveva atterrare nella piazza usando però un sopwhit camel!!!

grande fegato per il ragazzo comunque!!!

 

bhe, la difesa aerea russa aveva preso un granchio enorme, come è passato un cessna poteva passare anche un bombardiere che avrebbe abbattuto il mig e sarebbe riuscito ad arrivare sulla piazza rossa, se fossi stato il pilota del mig avrei intimato al ragazzo di atterrare alla più vicina base aerea per poi essere consegnato ai militari del kgb

 

stando all'intervista dice che alcuni militari erano stati puniti per quello che era successo.....evidentemente il pilota del mig non ha reputato una minaccia il ragazzo e se ne è,in un certo senso, "fregato"...

chissà magari tramite radio avevano ordinato al pilota di abbattere il cessna e quest'ultimo ha rifiutato di obbedire....se davvero fosse andata così allora dobbiamo considerare un "eroe" anche il pilota del mig...in quanto un altra sua decisione avrebbe cambiato la storia....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×