Jump to content
dread

tipi di navi

Recommended Posts

due portaerei V/STOL, non è che siamo proprio all'avanguardia eh!!!

Sono ben poche le nazioni che possono permettersi 2 portaerei...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma quando l'Italia dovrebbe essere rifornita di F-35? quante unità?

 

I nuovi cacciabombardieri F35, saranno consegnati all'Italia nella versione A e B ed in tutto dovrebbero essere circa 140-145 esemplari, se non ricordo male.

Comunque solo alla fine si saprà il numero reale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti sono Marco, nuovo del forum

una portaerei (tipo Nimitz), oltre a costare 5 miliardi di dollari, vanno aggiunti anche i costi degli aerei, e se considerate che mediamente ne porta un numero variabile fra i 70 e i 90, il prezzo aumenta e notevolmente.

La U.S. Navy, attualmente ne ha in servizio 11, ma dovete considerare che non tutte sono operative, in quanto normalmente 2 o 3 sono in riparazione per lavori di manutenzione ordinaria/straordinaria (con tempi che variano dai 6 mesi ai 18 mesi).

Fra qualche anno la U.S. Navy metterà in servizio una "portaerei leggera", in pratica una classe Wasp (Nave da sbarco), ma senza bacino allagabile, avrà una linea di volo di circa 40/50 F35, in versione decollo verticale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non é proprio così all'inizio la torpediniera era una nave relativamente piccola e veloce progettata per lanciare siluri contro navi di superficie di dimensioni maggiori. Fu creata per contrastare le corazzate e altre navi grandi, pesanti e potentemente armate sfruttando la sua maggiore velocità ed agilità. Successivamente divennero sottomarini a aerei.

Edited by Madmax

Share this post


Link to post
Share on other sites
Anche io avrei una domanda:

 

Se i cacciatorpediniere servono per la guerra ai sommergibili , allora le torpediniere sono i sommergibili ?

 

Ci sono caccia e caccia, navi tipo gli Spruance americani, (dal 2007 messi tutti in riserva) o gli Udaloy russi, hanno una forte vocazione alla lotta anti-som, i Burke americani prediligono la difesa aerea (sono unità AEGIS), i Sovremenny russi sono principalmente usati per l'attaco ad altre navi, i Tromp olandesi, come i nostri Audace e De la Penne, cercano di fondere un pò tutte queste carattaristiche.

La tendenza in futuro sarà quella ci costruire navi multi-ruolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
Corvette: ancora meno usate, erano destinate a essere usate per il pattugliamento costiero.

Non per contraddirti, ma durante la WWII una classe di corvette la classe Flower, derivata da una baleniera, fu prodotta in oltre 200 esemplari per la scorta ad i convogli atlantici in funzione antisom

 

USS_Intensity_(PG-93).jpg

 

di seguito il link di wiki

http://it.wikipedia.org/wiki/Classe_Flower_(corvetta)

Edited by iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto complmenti davvero a tutti perchè siete di una competenza straordinaria, ho utilizzato le vostre discussioni a fini didattici (sono diplomato all'ITAer di Forlì) per anni prima di iscrivermi al forum! :okok:

 

Vorrei sapere cosa ne pensate del fatto che tra qualche anno tutte le portaerei occidentali (eccezion fatta solo per CdG) saranno armate con Lightning II, siano essi in versione B o C. Tra le due versioni ci sono molte differenze, ma sono sostanzialmente lo stesso aereo... A mio avviso questa standardizzazione delle linee volo porterà all'abbattersi della differenza sostanziale che esiste tra portaerei convenzionali e non (tipo di aerei trasportati), infatti così navi come la Cavour (e speriamo anche la Giulio Cesare) imbarcheranno lo stesso aereo della US Navy... A chi converrà più di costruire enormi battelli da 200.000 tonnellate? La differenza di numero di aerei trasportati è così importante? :unsure:

 

Ai moderatori: dato che sono un po' tantino OT credete che sia il caso di aprire un nuovo topic? :scratch:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Innanzitutto complmenti davvero a tutti perchè siete di una competenza straordinaria, ho utilizzato le vostre discussioni a fini didattici (sono diplomato all'ITAer di Forlì) per anni prima di iscrivermi al forum! :okok:

 

Vorrei sapere cosa ne pensate del fatto che tra qualche anno tutte le portaerei occidentali (eccezion fatta solo per CdG) saranno armate con Lightning II, siano essi in versione B o C. Tra le due versioni ci sono molte differenze, ma sono sostanzialmente lo stesso aereo... A mio avviso questa standardizzazione delle linee volo porterà all'abbattersi della differenza sostanziale che esiste tra portaerei convenzionali e non (tipo di aerei trasportati), infatti così navi come la Cavour (e speriamo anche la Giulio Cesare) imbarcheranno lo stesso aereo della US Navy... A chi converrà più di costruire enormi battelli da 200.000 tonnellate? La differenza di numero di aerei trasportati è così importante? :unsure:

 

Ai moderatori: dato che sono un po' tantino OT credete che sia il caso di aprire un nuovo topic? :scratch:

Nessuna marina militare ha finora costruito battelli da 200.000 tonnellate, nè ce nesaranno in programma, dato che le future carriers della US Navy si aggireranno fra 100.000 tons

La differenza di numero di aerei, a mio avviso, è importante, dato che prendendo come esempio la US Navy, con la sua linea di volo futura formata da F18E/F/G, F35 può compiere una varietà di missioni più ampia rispetto alle future carriers della Royal Navy, della MMI e della marina francese, oltre che sostenere un rateo di missioni sicuramente maggiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa JR chiariscimi meglio:"dato che le future carriers della US Navy si aggireranno fra 100.000 tons" perchè ci rimango troppo male...

 

..cioè niente più Super CV? :pianto:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa JR chiariscimi meglio:"dato che le future carriers della US Navy si aggireranno fra 100.000 tons" perchè ci rimango troppo male...

 

..cioè niente più Super CV? :pianto:

Dove ho scritto che ci rimani male???

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me la cosa non piace, il Lighting è un eccezionale strumento di strike ma il ruolo della PA è duplice:

- attacco (proiezione di potenza aerea nel territorio nemico)

- difesa (di se stessa e dell'intero CVBG)

Ok non ci saranno più le orde di Badger e Backfire pronte ad attaccare le CVN ma da qua a rinunciare ad un aeroplano come il Tomcat (essenzialmente sono le doti di intercettore, proprio quelle dove l'F-35 è maggiormente scarso, piuttosto che quelle di dogfighter quelle richieste) per garantire una difesa aerea basata non esclusivamente sui missili dei tico e dei burke mi sembra un errore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
A me la cosa non piace, il Lighting è un eccezionale strumento di strike ma il ruolo della PA è duplice:

- attacco (proiezione di potenza aerea nel territorio nemico)

- difesa (di se stessa e dell'intero CVBG)

Ok non ci saranno più le orde di Badger e Backfire pronte ad attaccare le CVN ma da qua a rinunciare ad un aeroplano come il Tomcat (essenzialmente sono le doti di intercettore, proprio quelle dove l'F-35 è maggiormente scarso, piuttosto che quelle di dogfighter quelle richieste) per garantire una difesa aerea basata non esclusivamente sui missili dei tico e dei burke mi sembra un errore.

Io credo che dovremmo aspettare però prima di giudicare il Lightnng II scarso come intercettore. In altri toic se ne parla diversamente, in più, secondo me, sarà in grado di fare per lo meno quello che fa il Super Hornet.

 

La differenza di numero di aerei, a mio avviso, è importante, dato che prendendo come esempio la US Navy, con la sua linea di volo futura formata da F18E/F/G, F35 può compiere una varietà di missioni più ampia rispetto alle future carriers della Royal Navy, della MMI e della marina francese, oltre che sostenere un rateo di missioni sicuramente maggiore.

Grazie mille del chiarimento! :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, sono nuovo in questo eccellente forum!

ho letto questo topic con attenzione e mi fa specie leggere qualcuno che pensa che avere una portaerei sia quasi la cosa più naturale del mondo. L'unico paese ad avere grandi portaerei CV sono gli USA e ne hanno in quantità (più di dieci, ora c'è in realizzazione il progetto per sostituire la classe Nimitz con la classe Gerald Ford, 100.000 t. e 330 m. di lunghezza), tutti gli altri messi insieme (Francia, Uk, Russia, Italia, Spagna, India, Brasile) non arrivano al numero delle americane e hanno portaerei con tonnellaggio e dimensioni decisamente inferiori (da 1/7 a 2/3) oltre che di concezione tecnologica diversa (spesso sono V/STOL, non sono necessariamente a propulsione nucleare). Il fatto è che bisogna ricordarsi che:

1) gli USA sono il paese che spende di più per la difesa (spende meno per la sanità...poi ognuno può giudicare cosa sia meglio)

2) gli USA hanno bisogno delle portaerei molto di più che i paesi europei per una questione di linea politica che va avanti dal secondo dopoguerra ad oggi fondata su una strategia di deterrenza e controllo che si realizza nel dispiegamento delle proprie portaerei nei mari di praticamente tutto il mondo, è il concetto di proiezione della propria potenza e forza politico-militare-economica, in fondo ciò che faceva il Regno Unito durante l'Ottocento nel suo immenso Impero coloniale...tanto che le portaerei americane sono state definite come "i 4,5 acri di territorio americano sovrano e mobile"

3) gli alleati degli USA sanno che possono contare su un alleato così...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao, sono nuovo in questo eccellente forum!

ho letto questo topic con attenzione e mi fa specie leggere qualcuno che pensa che avere una portaerei sia quasi la cosa più naturale del mondo. L'unico paese ad avere grandi portaerei CV sono gli USA e ne hanno in quantità (più di dieci, ora c'è in realizzazione il progetto per sostituire la classe Nimitz con la classe Gerald Ford, 100.000 t. e 330 m. di lunghezza), tutti gli altri messi insieme (Francia, Uk, Russia, Italia, Spagna, India, Brasile) non arrivano al numero delle americane e hanno portaerei con tonnellaggio e dimensioni decisamente inferiori (da 1/7 a 2/3) oltre che di concezione tecnologica diversa (spesso sono V/STOL, non sono necessariamente a propulsione nucleare). Il fatto è che bisogna ricordarsi che:

1) gli USA sono il paese che spende di più per la difesa (spende meno per la sanità...poi ognuno può giudicare cosa sia meglio)

2) gli USA hanno bisogno delle portaerei molto di più che i paesi europei per una questione di linea politica che va avanti dal secondo dopoguerra ad oggi fondata su una strategia di deterrenza e controllo che si realizza nel dispiegamento delle proprie portaerei nei mari di praticamente tutto il mondo, è il concetto di proiezione della propria potenza e forza politico-militare-economica, in fondo ciò che faceva il Regno Unito durante l'Ottocento nel suo immenso Impero coloniale...tanto che le portaerei americane sono state definite come "i 4,5 acri di territorio americano sovrano e mobile"

3) gli alleati degli USA sanno che possono contare su un alleato così...

Dunque, portaerei solo per gli USA????? :blink::blink::blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, per favore potete mettere un elenco con tutte quelle sigle per indicare la tipologia di nave, in ogni topic mi perdo a seguire tutte quelle sigle, come LPD, eccetere...

 

grazie ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il trucco è questo, combini le qualità delle navi (G = missilistico, N = nucleare, L = leggero...) con la tipologia delle navi (CV, C, DD, FF...). La lista è lunghissima, queste sono le unità più comuni; il sistema si chiama hull-classification, cercalo su wiki se vuoi

 

CV = Portaerei ma in Italia è anche comune dire PA

CVL = Portaerei leggera (es Garibaldi), generalmente per aerei V/STOVL

CVS (non ufficiale) = Portaerei per aerei V/STOVL (es Cavour)

CVN = Portaerei nucleare

 

CG = Incrociatore (es i Ticonderoga americani)

CGN = Incrociatore nucleare (es la classe Kirov russa)

CGH = Incrociatore portaelicotteri (es Vittorio Veneto o Jeanne d'Arc)

 

DDG = Cacciatorpediniere, spesso abbreviato con caccia (es Andrea Doria)

 

FFG = Fregata (es Maestrale)

 

FS = Corvetta

FSM = Corvetta missilistica (es Minerva)

 

PSOH = Pattugliatore con elicottero (es Cigala Fulgosi)

 

SSN = Sottomarino nucleare d'attacco (es Los Angeles)

SSK = Sottomarino d'attacco a propulsione convenzionale (es U-212)

SSBN = Sottomarino nucleare lanciamissili balistici nucleari (es Typhoon)

SSGN = Sottomarino nucleare lanciamissili tattici convenzionali

 

AOR = Rifornitrice

AORH = Rifornitrice con ponte per elicotteri

 

Per le navi anfibie vedi Marvin QUA

 

Tipologia di aerei imbarcati per modalità di decollo

 

V/STOVL = (Vertical/short take off, vertical landing) tipicamente su portaerei decollo corto con Sky-jump e atterraggio verticale ma è possibile atterrare e decollare normalmente da una pista a terra o, a carico ridotto, decollare verticalmente

CATOBAR = (Catapulted assisted take off but arrested recovery); il metodo utilizzato sulle portaerei americane, decollo con aereo "fiondato" da una catapulta" e atterraggio con gancio e cavi d'arresto. Impropriamente spesso si utilizza il termine CTOL (conventional take-off and landing)

STOBAR = (Short take-off but arrested recovery) è il sistema delle PA russe, decollo corto con sky-jump ed atterraggio con gancio e cavi d'arresto; per riuscire a decollare l'aereo deve essere non a pieno carico ne di carburante ne di armi

Le 3 dimensioni del combattimento navale

AAW = anti-aerial warfare, combattimento contraereo e anti-missilistico

ASuW = Anti-surface ship warfare combattimento contro unità di superficie

ASW = anti-submarine warfare combattimento contro sottomarini

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Il concetto e i tipi di navi sono molto variati negli ultimi 40 anni.

 

Quella che oggi chiamiamo una fregata, 40 anni fa sarebbe stato una specie di incrociatore leggero...

Allora diciamo che fino alla fine della seconda guerra mondiale, le navi erano più o meno classificate in questo modo:

 

Portaerei (inutile spiegarla)

 

Corazzate : unità potentemente armate, pesanti (anche fino a 60.000 tonnellate), fortemente corazzate. Di solito erano armate con 9 cannoni di grosso calibro, anche fino a oltre 400 mm, ed erano veloci.

Il loro ruolo: fino all'arrivo delle portaerei, erano le navi da battaglia vere e proprie.

 

Corazzate tascabili: unità delle dimensioni di un incrociatore, ma armate come una corazzata. Punto debole: la corazzatura scarsa.

Il loro ruolo: agire con la tecnica mordi e fuggi, specialmente contro i convogli.

 

Incrociatori: unità più leggere della corazzata, armate con cannoni di medio calibro.

Il loro ruolo: la scorta antiaerea ai gruppi navali, la scorta di convogli, assicurare il pattugliamento di vaste aree marittime.

 

Cacciatorpedinieri: unità specializzate nella lotta antisom.

 

Fregate: poco usate durante la II GM, erano unità sottili, destinate a compiti di scorta leggera e ricognizione, pattugliamento di piccole aree marittime.

 

Corvette: ancora meno usate, erano destinate a essere usate per il pattugliamento costiero.

 

Dragamine: unità specializzate nella lotta alle mine.

-----------

 

Oggi la situazione è diversa.

 

Le corazzate di fatto non esistono più, gli incrociatori sono appannaggio solo delle grandi Marine (in pratica solo USA e Russia) ed hanno funzione prevalentemente antiaerea (USA) e antiaerea/antinave (Russia).

 

I cacciatorpedinieri sono unità molto grandi, che poche marine possono permettersi, ottimizzate nella lotta antisommergibili e antiaerea: sono destinati a sostituire nei prossimi anni gli incrociatori.

 

Le fregate sono le unità più diffuse, multiruolo (antisom, antiaerea, antinave).

 

Le corvette sono una versione povera delle fregate, usate prevalentemente per la lotta antisom o per il pattugliamento delle zone marittime economiche (la fascia di circa 200 miglia dalla costa).

 

I dragamine ormai non esistono più, sostituite dai cacciamine che dispongono di minisommergibili teleguidati per identificare e distruggere le mine.

 

Poi ci sono le unità anfibie, che vanno dalle navi da sbarco (LST, LPD ecc...) alle portaelicotteri d'assalto (LHA), e poi i rifornitori di squadra e le unità logistiche in genere.

 

 

gli americani hanno in progetto degli incrociatori nucleari da 25 mila tonnellate (il dislocamente di una nave da battaglia di prima classe della prima guerra mondiale), quindi non mi pare che stiano per essere sostituiti dalle fregate o dai DDG....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli americani hanno una dottrina di impiego dellos trumento navale completamente diversa da tutte le altre marine del mondo. Dato che una rondine non fa primavera...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Terra terra:gli americani hanno i soldi, e da qui conseguono possibilità a noi precluse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

GLi americani hanno interessi globali, si affacciano su due oceani, hanno un bilancio di un paio di ordini di grandezza superiore a quelli di qualunque marina europea, e anche strategici, perché gli americani, nonostante abbiano picchiato la capoccia in Afghanistan e iraq, ancora credono che sia necessario dimensionare il proprio esercito e la propria marina per fronteggiare minacce clawsevitziane

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×