Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
dread

domanda

Messaggi consigliati

ormai sono tutti troppo immanicati politicamente ed economicamente per farsi la guerra.... salvo i mussulmani e gentaglia di quel tipo, il resto del mondo si deve parare il sedere nazione con nazione... la cina senza le risorse dell'occidente non sarebbe che un paese di poveri morti di fame, quale tra l'altro è tutt'ora... solo pochi fanno il grano, la povera gente è sempre più povera... questa è la realtà altro che balle da telegiornale...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi come avevo già detto finchè il petrolio non finirà le cose rimarranno così

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ormai sono tutti troppo immanicati politicamente ed economicamente per farsi la guerra.... salvo i mussulmani e gentaglia di quel tipo, il resto del mondo si deve parare il sedere nazione con nazione... la cina senza le risorse dell'occidente non sarebbe che un paese di poveri morti di fame, quale tra l'altro è tutt'ora... solo pochi fanno il grano, la povera gente è sempre più povera... questa è la realtà altro che balle da telegiornale...

cosa intendi con gentaglia???

comunque per il resto sono d'accordo la realtà che ci appare sui telegiornali è ben diversa da quella vera... la la gente muore ancora di fame

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me era meglio quando c'era la guerra fredda..

mi spiego:

quando c'era la grande potenza dell'URSS a controbilanciare un pò la situazione gli americani stavano abbastanza calmi...

oggi invece siamo tutti "amici" e sottostiamo alla politica degli USA

il realtà oggi gli americani possono fare quello che vogliono e non c'è ONU nè Europa che tenga...! <_<

 

ciao ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ormai sono tutti troppo immanicati politicamente ed economicamente per farsi la guerra.... salvo i mussulmani e gentaglia di quel tipo, il resto del mondo si deve parare il sedere nazione con nazione... la cina senza le risorse dell'occidente non sarebbe che un paese di poveri morti di fame, quale tra l'altro è tutt'ora... solo pochi fanno il grano, la povera gente è sempre più povera... questa è la realtà altro che balle da telegiornale...

cosa intendi con gentaglia???

comunque per il resto sono d'accordo la realtà che ci appare sui telegiornali è ben diversa da quella vera... la la gente muore ancora di fame

gentaglia intendo tutti quelli che, musulmani o meno, vengono qui a dettare le loro regole, ad alzare la voce e fare i prepotenti, dimenticandosi che qui sono solo OSPITI, e molto spesso poco graditi....

 

e questi sono tutti segni di grande disprezzo per il mondo occidentale....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
secondo me era meglio quando c'era la guerra fredda..

mi spiego:

quando c'era la grande potenza dell'URSS a controbilanciare un pò la situazione gli americani stavano abbastanza calmi...

oggi invece siamo tutti "amici" e sottostiamo alla politica degli USA

il realtà oggi gli americani possono fare quello che vogliono e non c'è ONU nè Europa che tenga...! <_<

 

ciao ciao

per il webmaster:ammazza l'antiflood impostato a 30 secondi... un po' eccessivo??

 

 

 

rispondo a ghost...

la penso come te, ora volenti o nolenti, siamo attaccati alle sottane targate usa... basti guardare l'economia: il dollaro è debole eppure invece di andare bene la nostra economia va a rotoli... perchè?? perchè dipendiamo nostro malgrado dal dollaro, e quindi dagli usa...

 

certo è che anche la guerra fredda non poteva certo durare in eterno no?? prima o poi qualcuno doveva cedere, e francamente credo che sia stato meglio così per tutti, altrimenti c'erano ottime possibilità che non saremmo stati qui a raccontarlo....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La Guerra Fredda era un confronto tra ideologie, ma molto particolare.

 

Da un lato il mondo democratico, quello in cui il popolo decide quanto meno chi debba governarlo, quello in cui esistono principi di libertà e di espressione.

 

Dall'altro lato un'oligarchia, mascherata da comunismo ma che non il comunismo non aveva nulla da spartire. Pochi comandavano e facevano il bello e il cattivo tempo, utilizzando il popolo come strumento di potere e soggiogandolo con la forza della repressione e della paura.

 

Con queste premesse, considerato il naturale anelito alla libertà di qualsiasi popolo, era scontato che prima o poi l'URSS sarebbe caduta.

 

Oggi la Cina è nella stessa situazione, ma non ha la stessa forza militare ed economica. Nonostante le repressioni (come quella di Tien'An Men) prima o poi anche la Cina sboccherà alla democrazia. Ci vorranno 10 o 100 anni ma accadrà.

 

Il problema è che prima o poi la Russia e la Cina (superate le difficoltà economiche di entrambe) si porranno come competitori militari, politici ed economici degli Stati Uniti.

 

L'Europa, finchè resterà divisa, non sarà mai un vero polo credibile.

 

Non possiamo sapere se fra 50 anni lo sviluppo economico e sociale di Russia e Cina li porteranno a diventare degli stati potenti ma relativamente tranquilli, oppure se cederanno a mire espansionistiche e aggressive.

 

Nel dubbio, è bene che le forze armate americane e la NATO conservino sempre un certo margine di superiorità.

 

Anche se può sembrare strano, gli americani non sono un popolo guerrafondaio.

L'americano vuole vivere in pace, crescere i figli, cucinarsi la bistecca al barbecue... non è particolarmente attratto dall'idea di morire o di veder morire i propri figli su un campo di battaglia situato chissà dove.

Non confondiamo le esigenze di gestire la guerra fredda o quelle di assicurare la sicurezza nazionale nei confronti del terrorismo e delle altre minacce, con il desiderio di vivere in pace, desiderio che accomuna tutti i popoli civili.

 

------

 

Se l'euro è forte, e il dollaro è debole, non è mica vero che l'economia europa debba andare meglio.

Anzi. Gli americani hanno svalutato il dollaro proprio per uscire dalla crisi economica, mentre gli europei non riescono a fare altrettanto.

Infatti con il dollaro debole e l'euro forte, le esportazioni americane sono avvantaggiate, e quelle europee sono svantaggiate.

Se un aereo americano costa 20 milioni di dollari equivalenti a 15 milioni di euro, e uno europeo costa 20 milioni di euro equivalenti a 27 milioni di dollari, un compratore preferisce acquistare quello che gli costa meno.

Tanto per fare un esempio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
La Guerra Fredda era un confronto tra ideologie, ma molto particolare.

 

Da un lato il mondo democratico, quello in cui il popolo decide quanto meno chi debba governarlo, quello in cui esistono principi di libertà e di espressione.

 

Dall'altro lato un'oligarchia, mascherata da comunismo ma che non il comunismo non aveva nulla da spartire. Pochi comandavano e facevano il bello e il cattivo tempo, utilizzando il popolo come strumento di potere e soggiogandolo con la forza della repressione e della paura.

 

Con queste premesse, considerato il naturale anelito alla libertà di qualsiasi popolo, era scontato che prima o poi l'URSS sarebbe caduta.

 

Oggi la Cina è nella stessa situazione, ma non ha la stessa forza militare ed economica. Nonostante le repressioni (come quella di Tien'An Men) prima o poi anche la Cina sboccherà alla democrazia. Ci vorranno 10 o 100 anni ma accadrà.

 

Il problema è che prima o poi la Russia e la Cina (superate le difficoltà economiche di entrambe) si porranno come competitori militari, politici ed economici degli Stati Uniti.

 

L'Europa, finchè resterà divisa, non sarà mai un vero polo credibile.

 

Non possiamo sapere se fra 50 anni lo sviluppo economico e sociale di Russia e Cina li porteranno a diventare degli stati potenti ma relativamente tranquilli, oppure se cederanno a mire espansionistiche e aggressive.

 

Nel dubbio, è bene che le forze armate americane e la NATO conservino sempre un certo margine di superiorità.

 

Anche se può sembrare strano, gli americani non sono un popolo guerrafondaio.

L'americano vuole vivere in pace, crescere i figli, cucinarsi la bistecca al barbecue... non è particolarmente attratto dall'idea di morire o di veder morire i propri figli su un campo di battaglia situato chissà dove.

Non confondiamo le esigenze di gestire la guerra fredda o quelle di assicurare la sicurezza nazionale nei confronti del terrorismo e delle altre minacce, con il desiderio di vivere in pace, desiderio che accomuna tutti i popoli civili.

 

------

 

Se l'euro è forte, e il dollaro è debole, non è mica vero che l'economia europa debba andare meglio.

Anzi. Gli americani hanno svalutato il dollaro proprio per uscire dalla crisi economica, mentre gli europei non riescono a fare altrettanto.

Infatti con il dollaro debole e l'euro forte, le esportazioni americane sono avvantaggiate, e quelle europee sono svantaggiate.

Se un aereo americano costa 20 milioni di dollari equivalenti a 15 milioni di euro, e uno europeo costa 20 milioni di euro equivalenti a 27 milioni di dollari, un compratore preferisce acquistare quello che gli costa meno.

Tanto per fare un esempio.

come ha spiegato il mio prof di diritto, solo che con le macchine della Fiat

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Se l'euro è forte, e il dollaro è debole, non è mica vero che l'economia europa debba andare meglio.

Anzi. Gli americani hanno svalutato il dollaro proprio per uscire dalla crisi economica, mentre gli europei non riescono a fare altrettanto.

Infatti con il dollaro debole e l'euro forte, le esportazioni americane sono avvantaggiate, e quelle europee sono svantaggiate.

Se un aereo americano costa 20 milioni di dollari equivalenti a 15 milioni di euro, e uno europeo costa 20 milioni di euro equivalenti a 27 milioni di dollari, un compratore preferisce acquistare quello che gli costa meno.

Tanto per fare un esempio.

come ha spiegato il mio prof di diritto, solo che con le macchine della Fiat

ovvio... perchè tutto il mondo ragiona in dollari e l'euro non conta nulla nelle transazioni... questo perchè?? perchè siamo americadipendenti tutti quanti.... se il dollaro non fosse la moneta ufficiale delle transazioni, ma fosse ad esempio l'euro, sarebbe un'altra storia....

 

per le macchine fiat il problema non sussite.. fuori dall'italia non se le fila nessuno (e fanno bene!!!)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

va be il mio prof è strambo ma è un mito, peccato che non ce l'abbimo più, ma ci è venuto a fare supplenza, ragazzi dovreste conoscerlo

 

sbaglio Goose o gli americani ti stanno proprio sulle pa**e?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il problema della fiat è sempre stato il voler creare auto nuove e non modernizzare i modelli vecchi.

Vi faccio l'esempio della Volswagen:

Della Golf esistono 52000 modelli, la golf è partita da una forma ed è arrivata ad un altra forma migliornado le caratteristiche; ma sempre golf è rimasta, i tecnici non hanno creato modelli nuovi con le stesse caratteristiche ma con forma diversa!

 

La fiat invece al posto di modernizzare i propri modelli ha preferito crearne nuovi e abbandonare i vecchi; mio padre ha una Fiat Tipo dell' 1989, ragazzi,veramente, se la fiat avesse migliorato macchine "vecchie" come la tipo, la uno, la ritmo ecc... a quest'ora ci troveremmo come la Volswagen, o la peugeot o altre marche,

Perchè non l'ha fatto?

Semplice l'ideologia della fiat è sempre stata del tipo: più modelli ho, più scelta offro, e più vendo; un ideologia giusta al tempo ma adesso sbagliata!

 

In definitiva se al posto di creare modelli nuovi negli anni novanta migliorava quelli che aveva già a quest'ora ci troveremmo con una FIAT competitiva!

 

Gianni ho detto bene?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

52000 modelli te la sei inventata vero?

 

perchè io di amcchine non ci caoisco nada de nada

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52000 modelli te la sei inventata vero?

 

perchè io di amcchine non ci caoisco nada de nada

Ovvio che si è inventato quella cifra!!!!

Era per dire che, ed è vero, ne sono state fatte molte versioni!!!!

 

;)

 

:P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace Goose, ma non c'entra nulla che le transazioni si fanno in dollari.

 

I rapporti tra le monete sono calcolati esclusivamente con quanto oro puoi comprare con una divisa, o quanto oro ti serve per comprare una divisa.

 

Se compro un euro, devo metterci più oro rispetto a un dollaro.

 

E' la banca mondiale che funziona così.

 

E' assurdo pensare che sia colpa degli americani.

 

La valutazione o la svalutazione di una moneta dipende dalle politiche economiche di ciascun paese.

 

Gli USA hanno deciso di svalutare il dollaro per restare competitivi sulle esportazioni, l'Europa ha deciso di mantenere alto l'Euro perchè il suo sistema economico dipende ancora in larga parte dalle importazioni, che così le vengono a costare meno.

 

Per acquistare un barile di petrolio, che si paga in dollari ma si potrebbe pagare in euro o in rubli non fa differenza, gli europei sganciano così meno euro.

 

Poi non vedo come si fa a pretendere che l'euro diventi una divisa mondiale, visto che è sul mercato da appena due anni, mentre il dollaro è sul mercato da secoli.

 

Se un barile costa 50 dollari, in euro costerà 35 euro, fare una conversione non cambia certo le cose.

 

Questo fatto di voler addossare tutte le colpe agli americani è una comoda scusa.

Pensa invece al fatto che gli americani riescono a tenere assieme 50 stati diversi e un miscuglio incredibile di popoli, razze, etnie e colori.

Mentre in europa non si riesce nemmeno a mettere d'accordo una dozzina di paesi.

 

Gli americani quando serve sono tutti uniti, e ne raccolgono i frutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

nonchè l'introduzione in servizio di laser antimissili aerotrasportati, dovrebbe garantire un'efficace copertura degli USA, dell'Europa e di altri paesi amici.

cos'è e come funziona?

Da anni gli americani hanno in corso il programma ABL, che consiste in pratica in un sistema laser ad alta potenza installato su una versione del Boeing 747.

 

Il velivolo è in grado di rilevare il lancio di un missile, acquisirlo, e distruggerlo con un raggio laser potentissimo.

 

Dopo anni di sperimentazione con un prototipo, nel 2004 si è passati alla fase EMD che è quella che precede la produzione di serie.

 

Se tutto andrà per il verso giusto, gli americani immetteranno in servizio un sistema d'arma in grado di assicurare una difesa antimissile avanzata estremamente efficace.

 

Chiaramente il velivolo deve trovarsi relativamente vicino alle aeree di lancio (attualmente la portata dichiarata è nell'ordine dei 100 km ma si ritiene che sia in realtà molto superiore) e quindi in pratica sorvolare il territorio nemico.

 

Successivamente è previsto che il sistema ABL venga installato sui satelliti, fornendo così una copertura mondiale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
va be il mio prof è strambo ma è un mito, peccato che non ce l'abbimo più, ma ci è venuto a fare supplenza, ragazzi dovreste conoscerlo

 

sbaglio Goose o gli americani ti stanno proprio sulle pa**e?

no.. non è che mi stiano sulle palle... mi stanno sulle palle tutti quelli che pensano che senza di loro noi non saremmo niente, e questo mette gli americani in una posizione di comando....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
il problema della fiat è sempre stato il voler creare auto nuove e non modernizzare i modelli vecchi.

Vi faccio l'esempio della Volswagen:

Della Golf esistono 52000 modelli, la golf è partita da una forma ed è arrivata ad un altra forma migliornado le caratteristiche; ma sempre golf è rimasta, i tecnici non hanno creato modelli nuovi con le stesse caratteristiche ma con forma diversa!

 

La fiat invece al posto di modernizzare i propri modelli ha preferito crearne nuovi e abbandonare i vecchi; mio padre ha una Fiat Tipo dell' 1989, ragazzi,veramente, se la fiat avesse migliorato macchine "vecchie" come la tipo, la uno, la ritmo ecc... a quest'ora ci troveremmo come la Volswagen, o la peugeot o altre marche,

Perchè non l'ha fatto?

Semplice l'ideologia della fiat è sempre stata del tipo: più modelli ho, più scelta offro, e più vendo; un ideologia giusta al tempo ma adesso sbagliata!

 

In definitiva se al posto di creare modelli nuovi negli anni novanta migliorava quelli che aveva già a quest'ora ci troveremmo con una FIAT competitiva!

 

Gianni ho detto bene?

beh... più o meno la penso così anch'io.. meglio affinare un modello che stravolgerlo... però questa volta la in volkswagen hanno cannato di brutto: a parte il motore (solo il 2.0 tdi) la nuova golf è veramente brutta, dentro e fuori. (parere personalissimo, of course).

 

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Mi spiace Goose, ma non c'entra nulla che le transazioni si fanno in dollari.

 

I rapporti tra le monete sono calcolati esclusivamente con quanto oro puoi comprare con una divisa, o quanto oro ti serve per comprare una divisa.

 

Se compro un euro, devo metterci più oro rispetto a un dollaro.

 

E' la banca mondiale che funziona così.

 

E' assurdo pensare che sia colpa degli americani.

 

La valutazione o la svalutazione di una moneta dipende dalle politiche economiche di ciascun paese.

 

Gli USA hanno deciso di svalutare il dollaro per restare competitivi sulle esportazioni, l'Europa ha deciso di mantenere alto l'Euro perchè il suo sistema economico dipende ancora in larga parte dalle importazioni, che così le vengono a costare meno.

 

Per acquistare un barile di petrolio, che si paga in dollari ma si potrebbe pagare in euro o in rubli non fa differenza, gli europei sganciano così meno euro.

 

Poi non vedo come si fa a pretendere che l'euro diventi una divisa mondiale, visto che è sul mercato da appena due anni, mentre il dollaro è sul mercato da secoli.

 

Se un barile costa 50 dollari, in euro costerà 35 euro, fare una conversione non cambia certo le cose.

 

Questo fatto di voler addossare tutte le colpe agli americani è una comoda scusa.

Pensa invece al fatto che gli americani riescono a tenere assieme 50 stati diversi e un miscuglio incredibile di popoli, razze, etnie e colori.

Mentre in europa non si riesce nemmeno a mettere d'accordo una dozzina di paesi.

 

Gli americani quando serve sono tutti uniti, e ne raccolgono i frutti.

ho detto forse che è COLPA degli americani??.. no... io credo che sia colpa delle politiche europee che stanno sempre attaccate alle sottane americane.. in tutto... in america esiste la multirazialità? si è vero.. infatti sono talmente democratici che gli tirano giù le torri, e qualsiasi pirla ex-marine pazzo furioso e invasato, può salire su un palco mentre suona un gruppo e fare secche 5 persone perchè l'america, grande stato democratico, permette di vendere armi come noccioline... certo il mondo è pieno di pazzi, ne abbiamo a bizzeffe anche qui in italia, certo che dargli anche tutte queste "agevolazioni" non mi sembra il caso.... ah.. dimenticavo.. il paradosso americano: da una parte ti lascio comprare tutte le pistole che vuoi, dall'altra di friggo a puntino sulla sedia elettrica.... caspita.. che esempio di democrazia.... senza andare nel merito della multirazialità.. che volente o nolente soffre ancora di parecchio razzismo, ghettizzazione e tanto altro... l'america non è solo quella che fanno vedere nei film....

 

per quanto riguarda l'europa, non sarà mai unita.. ci sono secoli e secoli di storia nazionale da mettere d'accordo, ideologie, economie e troppi buffoni che, come fanno in italia, non riescono nemmeno a mettersi daccordo tra di loro

..... gli stati uniti sono giovani, sono partiti da zero è stato quindi più semplice farne uno "stato" unico....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

con l' ultimo post di goose Gianni si scatenerà....

 

cmq goose non è per qualcosa ma non ho capito cos aintendevi con "si sono fatti buttare giù letorri"

Tempo fa avevamo chiesto un informazione a Gianni e lui ci aveva spiegato tutto, forse è meglio che cerchi e leggi la discussione.... :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Goose accetto le tue idee, ma non le condivido affatto

 

il tuo esempio per me non significa niente e con l'espressione "si sono fatti butare giù le torri" dimostri ***********, è uin termine che non voglio usare per non andare a finire in un litigio vero e prorio, ma tu non nutri un minimo di rispetto per le persone che sono morte in quel terribile atto terroristico e poi vai a dire dei marine pazzi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io questo anti-americanismo non lo capisco.

 

Gli hanno buttato giù le torri.

E' vero.

Gli hanno fatto anche diecimila attentati. Sparare e mettere bombe agli americani è una specie di sport mondiale, primi fra tutti i palestinesi.

 

Ma gli americani lo hanno mai ammazzato un palestinese?

 

Mi pare di no.

 

Gli americani appoggiano Israele, ma non contro i palestinesi.

Lo appoggiano solo perchè è una nazione amica in una zona (il Medio Oriente) che è vitale per gli USA e per il mondo a causa del petrolio.

E questo appoggio affonda le sue radici nella guerra fredda.

 

In altre parole: gli USA erano contro l'URSS. Gli USA non hanno mai avuto a che fare con i palestinesi nè con gli arabi.

 

Gli USA aiutavano Israele. L'URSS aiutava i paesi arabi.

 

Se gli arabi, spinti dall'URSS, avessero deciso di tagliare i rubinetti del petrolio, chi credete che avrebbe potuto appoggiare un'azione militare nell'area del Medio Oriente?

Solo Israele.

 

Che poi Israele abbia i suoi problemi con i palestinesi, questa è tutt'altra storia.

 

E quindi, che senso ha colpire gli americani?

 

Sarebbe come mettere una bomba al colosseo perchè l'Italia è in buoni rapporti con l'India, e quindi le Tigri Tamil che lottano contro il governo indiano dovrebbero avere ragione di colpire l'Italia.

 

E' assurdo.

 

Eppure gli americani hanno incassato bombe e attentati senza aver mai ammazzato un palestinese, solo per l'amicizia con Israele.

 

Come mai tutte le volte che si è arrivati vicini a un accordo di pace, i palestinesi hanno fatto attentati disumani che hanno fatto naufragare le trattative?

 

Come mai Sadat, che aveva raggiunto un importante accordo di pace con Israele, è stato ammazzato dai guerriglieri palestinesi?

 

E ancora: gli israeliani non hanno certo bisogno delle armi americane per opprimere i palestinesi. Per quello basta l'esercito e le armi leggere.

Ricordo che gli Israeliani producono da sè armi leggere, carri armati, mezzi blindati e missili di ogni specie. Gli americani forniscono mezzi sofisticati che servono alla guerra, non alla repressione. Gli americani forniscono armi che servono a Israele per bilanciare la minaccia dei paesi arabi, non certo dei palestinesi.

 

Israele è stato attaccato tre volte, mica una, con lo scopo di spazzarlo via.

 

E gli americani non forniscono solo armi ad Israele, ma anche ad Egitto, Arabia, Emirati Arabi, Kuwait... le hanno fornite anche all'Iran dello Scià.

 

E quindi? Chi mi sa spiegare la ragione per cui i palestinesi ce l'hanno con gli americani? Se gli americani avessero voluto spazzare via i palestinesi sarebbe bastato che dessero il via libera a Sharon. Invece l'hanno sempre frenato.

 

La verità è che i palestinesi erano strumento dell'URSS nella strategia di conquista del Medio Oriente, e oggi sono strumento di qualche paese arabo che non vede di buon occhio il nuovo corso della storia.

 

Vedi Goose, una persona è superiore quando riesce ad analizzare i problemi e a non farsi trascinare dai luoghi comuni.

 

Parli delle armi.

 

Ma ti rendi conto di ciò che dici?

 

Lo sai che in Italia qualsiasi diciottenne può richiedere e ottenere (è un suo diritto) un permesso di detenzione che gli consente di comprare e tenersi in casa 3 armi comuni da sparo , 6 armi sportive (che sono di potenza e precisione superiori a quelle comuni) e un numero ILLIMITATO di armi da caccia (tra le quali sono comprese le carabine ed i fucili d'assalto tipo M-16 e SC-70: non possono sparare a raffica ma anche un bambino è capace di eliminare il blocco che impedisce il tiro a raffica).

E se decidi di fare una follia, con tutte le armi che puoi detenere legalmente in casa, non è che non la fai solo perchè non hai il permesso di portartela addosso!

 

Se ti studi le normative, scoprirai che e' MILLE VOLTE più facile comprare armi micidiali in Italia che non in USA !

 

Gli americani hanno la sedia elettrica, vero: non tutti gli Stati però.

Per caso un paese dove la Lega mette una taglia sulla testa di un assassino solo perchè la vittima è "di razza pura" è più civile?

 

Per caso un paese dove la gente esce di galera e consuma altri reati è più civile?

 

Per caso la Cina dove ogni giorno si eseguono condanne a morte (e persino la caccia di frodo è punita con la morte) è più civile?

E come mai le organizzazioni umanitarie se la prendono solo con gli USA e non anche con la Cina?

 

Sì. Gli USA sono il paese più democratico del mondo.

Sono disposto a dimostrarlo.

E' proprio la democrazia esasperata che rivela anche i suoi difetti.

Democrazia significa anche libertà di comprare un'arma da fuoco, significa anche libertà di decidere il meccanismo della giustizia, significa anche libertà di mettere in crisi il proprio presidente per un rapporto di sesso orale.

 

Libertà... lo sai che in Italia i poliziotti possono entrare in casa tua senza rendere conto a nessuno e senza un mandato di un giudice (articolo 41 del Testo Unico delle Leggi di P.S.) ?

In USA ciò non è consentito.

 

Allora? Chi sono i più civili?

 

Discutiamo pure di tutto, ma mettiamo da parte i luoghi comuni.

Come ho già detto una volta: imparate a ragionare con la propria testa, non permettete agli altri di inculcarvi i loro pensieri.

Io vi ho detto delle cose: adesso prendete i libri, prendete i codici, e verificate se ciò che ho detto è vero o no.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eccolo la fatidica risposta di Gianni l'onniscente!!!! :okok:

Grande Gianni :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

gianni non ho parole,

solo una domanda posso possedere una browning o una minimi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi vorrei sapere se voi siete con Bush...

e secondo voi se al suo posto ci fosse stato un Clinton o un qualsiasi altro uomo del suo partito la reazione statinitense all'11 sept. sarebbe stata la stessa...??? :huh:

 

graz ciao B)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo a GhostOnGripen

 

 

Per quanto riguarda l'11 Settembre...credo proprio di si. E' da considerarsi come un PEARL HARBUR 2.

La reazione americana all'11 Settembre credo che sia stata, a mio giudizio, GIUSTIFICABILE e, oserei dire, LEGITTIMA!!!

Una data vergognosa, un giorno di lutto mondiale, credo che tutto il mondo si sia sentito un po americano. Tranne quei quattro contadini palestinesi che esultavano in TV per la notizia della strage. E Arafath che in una conferenza stampa immediatamente dopo l'attentato, giusto per non fare la figura del coglio*e che non commenta simili accadimenti, diceva:-"Puniamo questo terrorismo, che PERO' E' GIUSTIFICABILE...".

 

Il fondamentalismo islamico( :thumbdown: )...ma che c...o di religione è? Nessun Dio ordinerebbe ai suoi fedeli di uccidere povere persone, (uomini, donne, bambini, che fanno il proprio dovere, quello di lavorare), solo perchè sono OCCIDENTALI ( :blink: ), e quindi considerati NEMICO PUBBLICO per il mondo arabo fondamentalista e per tutte quelle stupide religioni affini.

Mi girano le palle a morte quando quei pacifisti a oltranza dicono :-"E' una religione come tutte le altre. Ci deve essere solidarietà!!!". Secondo me c'è poco da essere solidali con il fondamentalismo islamico. La guerra "santa" è SGOZZARE un povero innocente con un pugnale per maiali, filmando le sue sofferenze durante l'esecuzione, mostrando in TV la sua testa come fosse trofeo di caccia!!!

Queste persone sono contrarie a qualsiasi forma di religione che non sia la loro. Non accettano nè il progresso nè l'istruzione. Questo perchè vogliono il popolo ignorante, cosi da poterlo manovrare meglio. Infatti, per loro è "meglio" addestrare un bambino a farsi esplodere in un posto pieno di occidentali, piuttosto che farlo andare a scuola per imparare a vivere civilmente :huh: .

 

 

 

Per quanto riguarda Bush, invece, non condivido la sua campagna in Iraq.

Diciamolo...Bush, e gli altri politici e gerarchi di cui si circondava, hanno cercato a tutti i costi un pretesto per poter andare in Iraq e sciacquare dalle scatole Saddam. Fregandosene se tutto il mondo era contrario a questa guerra.

E tutto questo perchè? Semplice, perchè in Iraq c'è il PETROLIO!!!

Uno dei pretesti è quello delle armi di distruzione di massa. Qualcuno le ha mai trovate? Rispondetemi...

E tutto questo perchè? Semplice, perchè in Iraq c'è il PETROLIO!!!

Cosi facendo, le nazioni della NATO, tranne alcune, si sono trovati l'ISLAM attizato contro. (Noi c'abbiamo rimesso 20 morti, e non credo proprio che la cifra resterà tale). Senza contare tutti quegli attentati che sono stati scongiurati per miracolo dall' INTELLIGENCE italiano.

 

Insomma...secondo me questa guerra si poteva evitare.

 

 

Se qualcuno vuole rispondermi per discutere, lo faccia pure!!! Mi piacerebbe sentire le vostre idee riguardo a questi fatti.

 

CIAO E TANTI AUGURI A TUTTI!!!!!!!

Modificato da Giovanni86

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×