Jump to content

Marine Nationale


Recommended Posts

  • Replies 649
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

si sono belli i video ma non saprei cosa commentare...le divise sono troppo stirate? i ponti troppo lucidi? il mare è troppo pulito? boh...   Confermo l'interesse per l'Almanacco Navale 2008 dal mo

Un Atlantique 2 della Marine Nationale impegnato in Siria è stato fotografato con 4 bombe a guida laser. Il velivolo è stato certificato nel 2008 per l'integrazione di questo tipo di armamento. Se ini

Perchè mi fai fare paragoni che sono tutte e due grandi marine?

Comunque il compito del CVBG era lo sbarco anfibio e il Sea Control; l'evacuazione dei civili e, poco dopo, un primo carico di aiuti umanitari giunsero rispettivamente con il caccia dlp e il san marco;

non ho le date precise ma il dlp fu il primo ad arrivare, seguito poi dal San Marco che è poi ritornato in Italia, caricato i fanti di marina e ripartito.

Link to post
Share on other sites
Beh concordo che la marina francese è anch'essa un'ottima marina...sotto alcuni aspetti migliore della nostra..e viceversa...metterlo in duscussione sarebbe una falsità.

Però resta di fatto che noi siamo migliori di quei maledetti mangiarane!!!ahahahahahaha skerzo!! :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

In realtà le due marine non sono proprio confrontabili.

 

La notra per cinquanta anni ha avuto il compito di fornire la scorta agli USA in caso di guerra contro il Patto di Varsavia, e per questo ha richiesto sempre unità tecnologixamente molto avanzate, anche se spesso fino alle Maestrale erano più scena che sostanza a parte i caccia.

 

La Marine National non ha mia preso in considerazione di affiancare direttamente la NATO nel confronto con la flotta sovietica: l'onore di far sterminare la propria flotta fino all'ultimo dai Kirov lo hanno sempre lasciato volentieri ai britannici.

 

A loro nel caso di guerra con il Patto di Varsavia spettava tenere sotto controllo l'Africa e l'Atlantico centrale, per questo hanno avuto tante unità ma tecnologicamente non eccelse, e prive sempre di forti sistemi AA.

 

E la cosa a loro ha fruttato molto, perchè ha permesso anche di avere sempre un gran numero di unità per tenere sotto controllo i possedimenti d'oltremare e le ex colonie fonrnedo appoggio alla Legione Straniera.

 

Quanto a mezzi e capacità non lasciamoci ingannare dalle navi che hanno nella flotta, il limite francese è che vogliono che tutto sia autarchico, a parte pezzi rari come i reattori nucleari o le catapulte, e quindi sostengono spese maggiori per raggiungere lo stesso risultato di altri, ma se non fosse per questo limite solo i britannici potrebbero paragonarsi a loro, e comunque alla lontana visto che il loro arsenale strategico è 100% USA e concesso da questi solo per reciproco interesse.

 

Se un giorno gli interessi USA e UK divergeranno, non esisterà più nessun arsenale strategico britannico, non hanno i mezzi economici per permetterselo da soli.

Link to post
Share on other sites

Nel prossimo futuro la MARINE NATIONALE penso che lascerà alle spalle quella leggenda che dice che gli si scollano le navi, visto che si doterà di una flotta di tutto rispetto. Certo la Francia punta ancora molto sul numero delle unità rispetto alla qualità visto che le loro future rinascimento saranno inferiori alle nostre per dotazioni elettroniche però c'è da dire che loro avranno a disposizione 17 unità cariche di missili da crocera SCALP NAVAL.

La nostra marina probabilmente sotto molti aspetti è tecnologicamente più avanzata!!!!!!!

Non dimentichiamoci che la Francia può contare una presenza stabile in diverse parti del mondo; le due marine sono completamente diverse!!!!!

Link to post
Share on other sites

Non sono d'accordo; secondo rischiano piuttosto i sostituti dei dlp ma con 6 navi già certe e finanziate in 2 anni, 5 anni per finanziare le ultime 4 (tra l'altro escono quest'anno dai bilanci le enormi spese per Doria e Cavour) e tutti i posti di lavoro in gioco io darei 8 unità certe e 10 probabili. Anche perchè noi, a differenza dei francesi, non abbiamo altro per ora (niente lafayette)

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

:rotfl:La marina costretta a rinunciare al suo quarto Hawkeye :rotfl:

 

s'agissait, tuttavia, d'une occasione sognata. Per completare la flottiglia 4F, composta da tre aerei di guet Hawkeye aereo, la marina aveva l'opportunité d'acquérir presso gli Stati Uniti un apparecchio supplementare. Lo prijet d'achat mirava a disporre d'une quarta unità per potere combinare, in migliori condizioni, gli spiegamenti su porte-avions, i periodi di manutenzione, l'entrainement ed immobilizzazioni d'éventuelles per danni. Comperato d'occasion ma rimessi in stato, l'avion proposto dagli americani n'aurait costato che 30% del prezzo nuovo, essendo quest'ultimo ritenuto ad una cinquantina di milioni di dollari. Nonostante quest'aubaine, il ministero della difesa n'aurait dato il suo segnale verde a l'opération, -t-on ha avuto la notizia di questa settimana. L'aéronautique navale dovrebbe dunque accontentarsi dei suoi tre Hawkeye per garantire allo stesso tempo gli spiegamenti sullo porte-avions Charles de Gaulle e l'entrainement dei piloti. Essendo L'effectif della 4F più i giusti, gli apparecchi restano dunque sottoposti ad un ritmo di funzionamento molto sostenuto, cosa che non dovrebbe mancare, a termine, d'alourdir il bilancio d'intervista della flottiglia. Oltre al problema dei costi di manutenzione, che potrebbero fare d'une economia iniziale un fattore di spese supplementari a termine, i piloti "incrociano anche le dita" perché i tre unico Hawkeye della marina non conosca grandi problemi tecnici. Un minimo di due aerei è, infatti, necessario per garantire la vigilia lontana del gruppo aéronaval. "non resta più qu'à da sperare che avremo un'altra occasione di completare la flottiglia", spera un marinaio. Costruito dal gruppo americano Grumman, E-2 C Hawkeye è i soli aerei di guet aereo imbarcati. D'une portata di 24.6 metri per una massa di 23.8 tonnellate, presentano un'autonomia di 6H15. Il loro radar impressionante, l'APS-145, permette di controllare l'espace aereo in un raggio di 250 nautiche. I due primi aerei francesi sono stati comandati nel 1995 e consegnati nel 1998 e 1999. Il terzo è stato comandato nel 2001 e consegnato in 2004. Lorsqu'ils non è imbarcato sul Charles de Gaulle, sono basati a Lann Bihoué, nel Morbihan.

 

PS: Traduzione maccheronica di Babelfish, link all'articolo sul titolo

Link to post
Share on other sites
:rotfl:La marina costretta a rinunciare al suo quarto Hawkeye :rotfl:

 

s'agissait, tuttavia, d'une occasione sognata. Per completare la flottiglia 4F, composta da tre aerei di guet Hawkeye aereo, la marina aveva l'opportunité d'acquérir presso gli Stati Uniti un apparecchio supplementare. Lo prijet d'achat mirava a disporre d'une quarta unità per potere combinare, in migliori condizioni, gli spiegamenti su porte-avions, i periodi di manutenzione, l'entrainement ed immobilizzazioni d'éventuelles per danni. Comperato d'occasion ma rimessi in stato, l'avion proposto dagli americani n'aurait costato che 30% del prezzo nuovo, essendo quest'ultimo ritenuto ad una cinquantina di milioni di dollari. Nonostante quest'aubaine, il ministero della difesa n'aurait dato il suo segnale verde a l'opération, -t-on ha avuto la notizia di questa settimana. L'aéronautique navale dovrebbe dunque accontentarsi dei suoi tre Hawkeye per garantire allo stesso tempo gli spiegamenti sullo porte-avions Charles de Gaulle e l'entrainement dei piloti. Essendo L'effectif della 4F più i giusti, gli apparecchi restano dunque sottoposti ad un ritmo di funzionamento molto sostenuto, cosa che non dovrebbe mancare, a termine, d'alourdir il bilancio d'intervista della flottiglia. Oltre al problema dei costi di manutenzione, che potrebbero fare d'une economia iniziale un fattore di spese supplementari a termine, i piloti "incrociano anche le dita" perché i tre unico Hawkeye della marina non conosca grandi problemi tecnici. Un minimo di due aerei è, infatti, necessario per garantire la vigilia lontana del gruppo aéronaval. "non resta più qu'à da sperare che avremo un'altra occasione di completare la flottiglia", spera un marinaio. Costruito dal gruppo americano Grumman, E-2 C Hawkeye è i soli aerei di guet aereo imbarcati. D'une portata di 24.6 metri per una massa di 23.8 tonnellate, presentano un'autonomia di 6H15. Il loro radar impressionante, l'APS-145, permette di controllare l'espace aereo in un raggio di 250 nautiche. I due primi aerei francesi sono stati comandati nel 1995 e consegnati nel 1998 e 1999. Il terzo è stato comandato nel 2001 e consegnato in 2004. Lorsqu'ils non è imbarcato sul Charles de Gaulle, sono basati a Lann Bihoué, nel Morbihan.

 

PS: Traduzione maccheronica di Babelfish, link all'articolo sul titolo

 

Non si tratta, pertanto, della cancellazione di un programma, ma di una mancata favorevole occasione, che poteva essere colta e non lo è stata!!!

Link to post
Share on other sites
Chi adora il francese, si curi di fare una traduzione quanto più possibile accurata per favore (o almeno di mettercela e Pipcus e Rick). :lollollol:

 

"La Marina costretta a rinunciare al suo quarto Hawkeye

 

Si trattava, tuttavia, di una occasione sognata. Per completare la flottiglia 4F, composta da tre aerei di sorveglianza aerea Hawkeye, la marina aveva l'opportunità di acquistare presso gli Stati Uniti un apparecchio supplementare. Il progetto d'acquisto mirava a disporre d'una quarta unità per potere combinare, in migliori condizioni, il dispiegamento sulla portaerei, i periodi di manutenzione, l'addestramento e le eventuali immobilizzazioni per avarie. Comprato d'occasione ma rimesso in stato, l'aereo proposto dagli americani non sarebbe costato che il 30% del prezzo nuovo, essendo quest'ultimo stimato ad una cinquantina di milioni di dollari. Nonostante questa fortuna insperata, il ministero della difesa non avrebbe dato il suo segnale verde all'operazione, si è appreso questa settimana. L'aviazione navale dovrebbe dunque accontentarsi dei suoi tre Hawkeye per garantire allo stesso tempo i dispiegamenti sulla portaerei Charles de Gaulle e l'addestramento dei piloti. Essendo l'organico della 4F appena sufficiente, gli apparecchi sono dunque sottoposti ad un ritmo di funzionamento molto sostenuto, cosa che non dovrebbe evitare, a termine, d'appesantire il bilancio di manutenzione della flottiglia. Oltre al problema dei costi di manutenzione, che potrebbero fare di una economia iniziale un fattore di spese supplementari a termine, i piloti "incrociano anche le dita" perché i tre unici Hawkeye della marina non conoscano grandi problemi tecnici. Un minimo di due aerei è, infatti, necessario per garantire la sorveglianza a lungo raggio del gruppo aeronavale. "Non resta più da sperare che di poter avere un'altra occasione di completare la flottiglia", spera un marinaio. Costruiti dal gruppo americano Grumman, gli E-2 C Hawkeye sono i soli aerei di sorveglianza aerea imbarcati. Con un'apertura alare di 24.6 metri per una massa di 23.8 tonnellate, presentano un'autonomia di 6H15. Il loro radar impressionante, l'APS-145, permette di controllare lo spazio aereo in un raggio di 250 nautiche. I due primi aerei francesi sono stati ordinati nel 1995 e consegnati nel 1998 e 1999. Il terzo è stato ordinato nel 2001 e consegnato in 2004. Quando non sono imbarcati sul Charles de Gaulle, sono basati a Lann Bihoué, nel Morbihan."

 

 

Confessa, Legolas, mi hai chiesto di tradurre il testo francese, per allontanarmi dalle discussioni politiche in Off Topic?!?!?! :D

Link to post
Share on other sites
enrr, smettila di dare al tuo Babelfish tutti quei Gotti Esplosivi Pangalattici... :asd:

Non è mio, è quello gratis di altavista

 

Il francese è una lingua quasi-morta :rotfl:, quando la sento in giro per le calli divento così :furioso:

Link to post
Share on other sites
..........Il francese è una lingua quasi-morta.......

 

Guarda che non è il momento adatto per provocarmi: son ben caricato dalle discussioni politiche in Off Topic e dalla prospettiva dei grandi festeggiamenti che scatteranno nel giro di un'ora per celebrare, adeguatamente, la fine del breve regno dell'insaccato!!!

 

Tu, intanto, beccati questa dotta dissertazione (non mia):

 

 

Lo splendore di una lingua

 

La cultura, la civiltà di un paese si costruiscono sulla lingua condivisa e la Francia si è costituita in nazione grazie all’uso accettato o imposto di un parlare comune nato, in origine, nei territori compresi tra la Piccardia e la Valle della Loira.

Le altre lingue, come il Bretone, l’Occitano o l’Alsaziano, furono ridotte al rango residuo di patois, per quanto non mancassero di bellezza e di ricchezza.

Ma la supremazia del Francese non è solo il risultato della legge del più forte, né frutto di una storia di conquista.

In realtà, fin dalle sue origini latine, esso si è imposto sul vecchio fondo celtico per le sue qualità specifiche, per la ricchezza, la morbidezza e la finezza delle sue architetture.

Come uno strumento musicale, la lingua francese offre infiniti registri, una grande varietà di sfumature e un fraseggio chiaro attorno a melodie dal magico equilibrio.

Link to post
Share on other sites

Direi che siamo un pelo OT

 

Gli altri 3 E-2 erano velivoli nuovi o anche quelli erano degli "usati garantiti"?

 

PS: Picpus io ho già tirato fuori le pastine, la birra, sto tostando il pane e mi accingo ad affettare porchetta e mortadella ( :rotfl: )

 

PS2: Con il bloccapubblicità di firefox ho bannato la tua bandiera francese :rotfl:

Edited by enrr
Link to post
Share on other sites
........Gli altri 3 E-2 erano velivoli nuovi o anche quelli erano degli "usati garantiti"?...........

 

Eccoti alcuni link:

 

http://www.netmarine.net/aero/aeronefs/hawkeye/index.htm

 

http://www.netmarine.net/aero/unites/4f/index.htm

 

http://www.netmarine.net/aero/unites/4f/fage.htm

 

 

Ritengo che i 3 E2C Hawkeye francesi siano nuovi di fabbrica.

Link to post
Share on other sites

 

Si gli E2 erano nuovi non usati.

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...
Per non far arrabbiare Picpus :asd: non vi metto la traduzione automatica ma il link all'articolo originale e quello al traduttore

La sintesi dell'articolo sulla PA2 è:

 

Posso presumere che alla fine ne costerà più di 4.

 

 

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

Sì, alla fine dovranno pagare anche + di 4 miliardi se si comprendono i costi di ampliamento delle infrastrutture necessarie al mantenimento. Per non parlare di quello che costerà mantenere negli anni quel bestione.

Farà la fine della Foch, portaerei per far bandiera, usata solo quando la Clemenceau era ai lavori. Venduta seminuova e poco usata ai brasiliani per un tozzo di pane.

Però potranno sempre dire 'Noi ce l'abbiamo grosso'. Che poi non la usino per mancanza di fondi è un altro paio di maniche.

 

 

Picpus, yuuuuuu!! Ci sei? Se ci sei batti 1 colpo :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Link to post
Share on other sites

Insomma alla fine la cavour è costata un miliardo e mezzo di euro; non mi paiono costi così assurdi. Stiamo sempre parlando di bestie da 65.000t costruite con criteri militari ed elettronica allo stato dell'arte, non di una banale LHD.

Che poi il disastrato bilancio inglese (che è messo peggio di quello francese e ne ha 2 da comprare) riesca a farcela è un altro paio di maniche ma di per se era impossibile sperare di farcela con soli 2,5 miliardi

Edited by Rick86
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...