Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Graziani

Marine Nationale

Messaggi consigliati

:asd: :asd: :asd:

Hanno venduto l'anima per tenere la RAF buona (che se solo lo avesse voluto le mandava ai pesci le QEII)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite iscandar
Non è dedicata a lei ma alla sua antenata del '500

un po' difficile Elsiabetta II è una Windsor, mentre Elisabetta I era una Tudor e morì senza eredi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Windsor (casato)

 

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 

La casa Windsor, precedentemente conosciuta come casato di Sassonia-Coburgo-Gotha, è la casa reale del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, e degli altri regni facenti parte del Commonwealth. Nel 1917, durante la prima guerra mondiale, i sentimenti anti-tedeschi presenti nella popolazione spinsero la famiglia reale a mutare il nome, passando da titoli di chiara provenienza tedesca a nomi che assomigliavano più alla lingua inglese.

 

 

"A Good Riddance". vignetta del Punch, Vol. 152, 27 giugno 1917, che commenta l'azione del Re di abolire i titoli tedeschi detenuti dalla famiglia di Sua Maestà.Il nome tedesco proveniva dal matrimonio della regina Vittoria con il principe Alberto, figlio di Ernesto I, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha, nel febbraio 1840. Sassonia-Coburgo-Gotha, comunque, non era il cognome personale del principe consorte, ma il territorio governato dalla sua famiglia; la sua casata si chiamava Wettin.

 

Così, il nome Wettin venne cambiato in Windsor, che divenne anche il nome della famiglia reale tramite un ordine in consiglio di re Giorgio V.

 

Comunque, l'ordine si riferiva solo a tutti i discendenti della regina Vittoria nella linea maschile, ma non necessariamente alle discendenti femminili. Nell'aprile 1952, due mesi dopo la sua ascesa al trono, la regina Elisabetta II pose fine alla confusione sul nome dinastico quando dichiarò al Consiglio della Corona la “Volontà e gradimento che io e i miei figli dobbiamo essere designati e conosciuti come casa e famiglia Windsor, e che i miei discendenti che si sposano, e i loro discendenti, debbano portare il nome Windsor.”.

 

Successivamente, l'8 febbraio 1960, la Regina emanò un altro ordine in consiglio, confermando che lei e i suoi quattro figli sarebbero stati noti come casa e famiglia di Windsor, e che i suoi altri discendenti di linea maschile (eccetto quelli che sono "altezze reali" e principi o principesse) avrebbero preso il nome "Mountbatten-Windsor".

 

Qualsiasi futuro monarca può cambiare il nome della dinastia se lo desidera. Un altro ordine in consiglio può annullare quelli di Giorgio V e di Elisabetta II. Ad esempio, se il Principe di Galles dovesse accedere al trono, potrebbe cambiare il nome della casa reale in "Mountbatten" in onore del padre, e dello zio Louis Mountbatten.

 

Il regno di re Giorgio V iniziò nel 1910 sotto la casa di Saxe-Coburg e Gotha e si concluse nel 1936. Tuttavia lo Stato Libero d'Irlanda lasciò il Regno Unito nel 1922 e il nome effettivo del regno non fu cambiato fino al 1927, quando egli divenne re d'Irlanda.

 

Nei decenni che seguirono il 1927 colui che rivestiva la carica di sovrano diveniva re o regina anche di molti reami del Commonwealth, inclusi l'Australia, il Canada, lo Stato Libero d'Irlanda, la Nuova Zelanda, l'Unione Sudafricana, e così via. Precedentemente erano stati sovrani in, non di, questi stati attraverso una suddivisione dell'Impero Britannico. Dopo il 1927 la sovranità di tutti i regni risiedeva nella mani di un unico re. Fino al 1947 il re è stato designato anche imperatore dell'India.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

rispetto la marine nationale pero devo ammettre che le germinal sono orrende..dio mio che schifo..sono molto piu belle le nostre maestrale e secondo me (fatta eccezione per la presenza dell'exocet)sono anche molto piu operative

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
rispetto la marine nationale pero devo ammettre che le germinal sono orrende..dio mio che schifo..sono molto piu belle le nostre maestrale e secondo me (fatta eccezione per la presenza dell'exocet)sono anche molto piu operative

Non ha alcun senso paragonare le 6 "fregate di sorveglianza" classe "Floréal" ( vedi link seguente: http://www.defense.gouv.fr/marine/decouver...e/germinal_f735 ), con le "Maestrale".

 

Le "Floréal" sono dei grossi e bene armati pattugliatori e se proprio vuoi confrontarle con unità in servizio nella nostra Marina, puoi farlo con i più piccoli e meno armati "Cassiopea" e "Orione".

 

Svolgono nella "Marine Nationale" le funzioni di controllo e pattugliamento degli ampi spazi marittimi oceanici, che circondano i possedimenti francesi d'oltremare, nei 3 oceani.

Modificato da picpus

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, il paragone è sbagliato, sono due tipi di navi differenti create per scopi differenti!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hanno già approntato la sistership della CdG (Catorcio de Grandeur):

 

exercice_d_entrainement_sur_porte_avions_pour_la_marine.jpg

 

In tutto hanno 25 SEM (su 45) e 12 Rafale attualmente disponibili al 100%. Il resto dell'Aeronavale fa solo numero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Hanno già approntato la sistership della CdG (Catorcio de Grandeur):

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

Grande Cartman :adorazione:

 

Come decollano i rafalotti da "questa" seconda CdG, più efficiente della capoclasse ovviamente, con le catapulte ad elastico :asd:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Hanno già approntato la sistership della CdG (Catorcio de Grandeur):

 

exercice_d_entrainement_sur_porte_avions_pour_la_marine.jpg

 

In tutto hanno 25 SEM (su 45) e 12 Rafale attualmente disponibili al 100%. Il resto dell'Aeronavale fa solo numero.

 

Mica male, qualcuno di più dei zero aerei disponibil in questo momentoi al Fleet air arm e una manciata di più dei 17 AV-8B della nostra marina.

 

Ci stiamo pure scordando almeno due E-2C operativi. B-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La RN si sta vendendo l'anima, aka l'aviazione imbarcata e metà fregate, per le 2 CVF

 

ma MN non è da meno, riprendo un post su un forum estero da prendere con le pinze. Se qualcuno sa cercare l'articolo originale nei 2 giornali citati fa un piacere a tutti

 

The French daily newspapers Le Monde, Le Figaro, and Liberation have published articles about the makeup, of the upcoming White Paper on Defense and National Security.

 

According to Le Monde, Sarkozy will probably order the PA2, but the program will probably be pushed back.

 

Apparently the MN will have 20 first rank frigates. A total of 11 FREMMS maybe ordered.

 

Probable 2020 MN Escort Fleet

 

5 La Fayettes

6 FREMM ASM

5 FREMM AVT

2 Horizon

2 FREDA

 

(No Details were given about the possible La Fayettes upgrades.)

 

My Comments:

There will be more than 8 FREMMS built. The DCNS has put large cancelation clauses in the contract for the 2 and 3 batchs of FREMMS. DCNS, FREMM export prospects are good, but most of the proposed deals with countries like Greece, Algeria, and Morrocco would involve transfers of technology

 

EDIT

 

Come non detto, non ci capisco un gran che, ma con il rafalotto a fianco è stato facile beccare l'articolo giusto su le monde

70 AVIONS CONTRE 100 ACTUELLEMENT - (LINK)

 

Les armées s'attendent à un effort de réorganisation et de restructuration douloureux, et elles ne seront pas surprises. Ainsi, le contrat opérationnel fixé à l'armée de terre sera de déployer 30 000 hommes à l'extérieur (le chiffre de 50 000 hommes était fixé par le Livre blanc de 1994), auquel s'ajoutera une capacité de 10 000 hommes ayant vocation à intervenir sur le territoire national, ainsi qu'une "réserve" de 5 000 soldats.

 

Le "contrat" de l'armée de l'air est une capacité de projection de 70 avions de combat (100 actuellement), avec une capacité supplémentaire de 10 avions en alerte. La marine devra pouvoir aligner une vingtaine de frégates de premier rang (l'état-major tablait sur 25), ainsi qu'un groupe aéronaval autour du porte-avions Charles-de-Gaulle.

 

S'agissant du deuxième porte-avions, la question sera tranchée à la mi-juin par le président de la République, mais il est de plus en plus probable qu'on s'oriente vers une décision favorable de principe avec des engagements flous et non contraignants quant au calendrier, afin de ne mécontenter personne.

Modificato da enrr

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di aver capito che c'è stata qualche riduzione della capacità di forza ma comunque rimane molto elevata!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
La RN si sta vendendo l'anima, aka l'aviazione imbarcata e metà fregate, per le 2 CVF

 

ma MN non è da meno, riprendo un post su un forum estero da prendere con le pinze. Se qualcuno sa cercare l'articolo originale nei 2 giornali citati fa un piacere a tutti

EDIT

 

Come non detto, non ci capisco un gran che, ma con il rafalotto a fianco è stato facile beccare l'articolo giusto su le monde

Praticamente le FREMM (FREDA comprese) passano da 17 a 13; considera che come per le "Horizon" italiane, era scontato che non sarebbe stata ordinata la seconda coppia di "Horizon" francesi.

 

Considera pure che gran parte delle FREMM andavano a sostituire gli "aviso type A69" che, di fatto, erano delle corvette, cioé delle unità di 2^ linea.

 

Riepilogando, a fronte di 2 unità classe "Tourville" o "type F67" (in origine erano 3) e di 7 unità classe "Georges Leygues" o "type F70", vi saranno 11 FREMM ASM/AVT.

 

Le FREDA sostituiranno le "Cassard".

 

Secondo te, la "Marine Nationale" che ne verrà fuori, sarà più prestante o più debole di quella attuale? (La considero una domanda retorica!).

 

 

P.S. Hai visto il post al link che segue: http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...mp;#entry140964 (messaggio n° 53)?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cavolo scendono da 17 a 13 questo vuol dire che probabilmente le nostre 10 fregate saranno superiori a quelle Francesi anche se loro hanno un vantaggio di 3 navi visto che le nostre sono elettronicamente messe meglio infatti costano di più!!!! Forse la cosa in più che avranno loro saranno gli SCALP NAVAL ma è una cosa che spero in futuro possa essere pareggiata dalla nostra Marina!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Cavolo scendono da 17 a 13 questo vuol dire che probabilmente le nostre 10 fregate saranno superiori a quelle Francesi anche se loro hanno un vantaggio di 3 navi visto che le nostre sono elettronicamente messe meglio infatti costano di più!!!! Forse la cosa in più che avranno loro saranno gli SCALP NAVAL ma è una cosa che spero in futuro possa essere pareggiata dalla nostra Marina!!!!

Sempre che le nostre saranno 10, il che non è sicuro!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ricordo che per ora, per noi, sono state pianificate 8 FREMM se non sbaglio, le ultime due mancano ancora all'appello, quindi aspettiamo tutti i finanziamenti prima di cantar vittoria.

 

edit. a pic e che è, sta volta di 1 minuto, la prossima posto PER FORZA prima io :D

Modificato da Little_Bird

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono fiducioso che saranno 10 le nostre fregate con il nostro IGNAZIO!!!! :D e poi avere 8 fregate significherà che l'Italia si ritroverà con una Marina al livello di quella olandese e spagnola e questo sarebbe imperdonabile!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ricordo che per ora, per noi, sono state pianificate 8 FREMM se non sbaglio, le ultime due mancano ancora all'appello, quindi aspettiamo tutti i finanziamenti prima di cantar vittoria.

Finanziate/Ordinate 6, pianificate 10: Elenco agg

Modificato da enrr

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alcune notizie sul libro bianco della difesa francese:

 

TV5

 

PORTE-AVIONS

 

+ La décision de construire ou non un second porte-avions sera prise par le président de la République lors d'un conseil de défense réuni début juin à l'Elysée. Outre son coût, évalué à 3 à 4 milliards d'euros, les délais de construction qui ne permettront pas une entrée en service lors de la prochaine immobilisation prolongée du Charles-de-Gaulle, prévue en 2015, pourraient peser lourd dans la balance.

 

(notare che al link troverete tutti i punti principali del libro bianco)

 

PIU SCETTICO LE FIGARO.

 

Le ministre de la Défense Hervé Morin a confirmé dimanche que la situation budgétaire rendait «difficile» la construction d'un second bâtiment pour suppléer le Charles de Gaulle.

 

La rumeur agitait les milieux de la défense depuis quelques semaines, Hervé Morin l'a confirmée dimanche au Grand Rendez-vous Europe 1-Le Parisien : «la situation budgétaire de l'équipement de nos forces rend difficile la construction du second porte-avions».

 

Depuis la mise à la retraite du Clémenceau en 1997, la France ne possède qu'un seul porte-avions, le Charles de Gaulle. Une situation handicapante, puisque ce bâtiment doit être mis en cale sèche durant six mois tous les 200 jours, soit plus d'un tiers du temps.

 

Lors de la campagne présidentielle, la question avait été abordée par Nicolas Sarkozy et Ségolène Royal. Le futur chef de l'Etat avait expliqué, lors d'un entretien avec la revue Défense : «La décision de se lancer dans la construction (d'un nouveau porte-avions) doit s'apprécier relativement aux marges de manœuvre dont nous pouvons disposer et à la lumière des arbitrages capacitaires».

 

3,5 milliards d'euros

 

Quelques mois plus tard, lors d'une convention de l'UMP sur le sujet, il avait nuancé son propos, parlant de «question de cohérence» et insistant sur la nécessité de «se poser la que®stion de la permanence à la mer de notre groupe aéronaval». Une prise de position plus favorable à cette construction, donc. Hervé Morin avait d'ailleurs indiqué, le 25 juin 2007 sur France Inter : «A priori, nous aurons un second porte-avions. C'est, disons, acté».

 

Mais les difficultés budgétaires de la France ont changé la donne. «C'est un arbitrage que nous avons à faire, qui sera fait dans les semaines qui viennent», a assuré dimanche Hervé Morin. Le Livre blanc sur la Défense, attendu d'ici à l'été, devrait trancher.

 

L'autre question est celle d'une éventuelle «mutualisation» de la construction avec la Grande-Bretagne. Une position qui avait les faveurs de Ségolène Royal durant la campagne. Elle permettrait de répartir l'effort financier, estimé aux alentours de 3,5 milliards d'euros, selon un rapport parlementaire datant de février. La Défense conteste ce chiffre et parle, elle, de 3 milliards.

.

 

Notare però una cosa:

1) esiste un documento programmatico del governo, pubblico e su cui viene dato ampio risalto dai media, sul futuro delle FF.AA. francese

2) su tale documento c'è ovviamente un dibatitto

 

Perchè in Italia non funziona così???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il discorso è semplice. La coperta è troppo corta anche per i francesi. Se fanno la PA2 avranno una marina 'Macrocefalo', cioè squilibrata sulla componente di proiezione d'altura e dovranno rinunciare alle fregate, che però sono vitali per la Francia (forse + della PA) in quanto Loro hanno necessità di pattugliare la vasta ZEE che si estende praticamente su tutto il globo. Per questo compito le LaFayette disarmate e i vecchi Aviso sono già al limite, nel senso che sono troppo piccoli e poco cattivi. Insomma, hanno un maggior bisogno di fregate e pattugliatori oceanici che di un'altra PA.

Quindi, aumentare il budget o rinunciare alla PA2 è la scelta + saggia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Per questo compito le LaFayette disarmate e i vecchi Aviso sono già al limite, nel senso che sono troppo piccoli e poco cattivi.

Le LaFayette con le predisposizioni che hanno, sono navi groviera, e un pò di soldi le fai diventare assai cattive. Non diventeranno come le Saar5 ma si possono far valere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Le LaFayette con le predisposizioni che hanno, sono navi groviera, e un pò di soldi le fai diventare assai cattive. Non diventeranno come le Saar5 ma si possono far valere

 

Resta il fatto che sono 5, cioè poche. Inoltre si fa presto a dire 'basta armarle tanto la predisposizione c'è', se non ci sono i soldi rimarranno così come sono nate fino alla radiazione.

5 FLF, 2 HZ e 13 Fremm (se tutto va bene), sono troppo poche per una marina che ha la necessità di proteggere la propria ZEE sparsa per tutto il mondo.

La MMI avrà un numero simile di navi di prima linea, ma deve pensare solo al Mediterraneo vicino casa, qualche azione contro pirati e al massimo un paio di missioni internazionali e già così sta stretta. Figuriamoci loro, che in + hanno anche l'arroganza da dover dfendere sui 7 mari :rotfl: :rotfl: :thumbdown:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×