Jump to content

mach 10


maverik94
 Share

Recommended Posts

Al rientro da missioni lunari lo space shuttle raggiunge M=35 (cioè circa 11 Km/s) B-)

In effetti, come dice Skettles, lo Space Shuttle non ha mai osato andare sulla Luna (orbita intorno alla Terra e basta) e quindi non è mai rientrato da missioni lunari...

Comunque la navetta entra in atmosfera a 120km di quota a circa mach 25...

 

The vehicle starts significantly entering the atmosphere at about 400,000 ft (120 km) at around Mach 25 (8.2 km/s). The vehicle is controlled by a combination of RCS thrusters and control surfaces, to fly at a 40 degree nose-up attitude producing high drag, not only to slow it down to landing speed, but also to reduce reentry heating. In addition, the vehicle needs to bleed off extra speed before reaching the landing site. This is achieved by performing s-curves at up to a 70 degree roll angle.

Fonte

http://en.wikipedia.org/wiki/Space_shuttle

 

Forse ti riferivi al programma Apollo di cui uno dei moduli di comando (l'Apollo 4 che però non andò sulla Luna) rientrò in atmosfera registrando una velocità di 10,77 km/s a 121.9 km di quota....

http://en.wikipedia.org/wiki/Atmospheric_entry

 

@Gatto

lo shuttle in partenza raggiunge un'accelerazione di 3g e mantiene questa per 7-8 minuti. E' un dato giusto?l'ho trovato su encarta!qualcuno me lo conferma?Spero di non essere andato O.T.

3g è effettivamente il limite considerato accettabile per il confort dell'equipaggio dello Shuttle (altri vettori in passato erano meno gradevoli...), tanto che negli ultimi 10 secondi di combustione dei motori principali della navetta, quando ormai i 2 booster laterali sono stati sganciati e il serbatoio centrale è quasi vuoto, la spinta viene ridotta per evitare che l'accelerazione superi tale valore a causa del peso ormai ridotto. L'accelerazione non è però costante ma varia durante il lancio perchè durante tutta la fase di lancio variano considerevolmente la spinta e il peso. Di scuro 3g non li raggiunge all'inizio ma in seguito...

Il discorso sull'accelerazione è in effetti più complesso di quanto si pensi...

Può essere interessante leggere questo.

http://www.madsci.org/posts/archives/2001-...10519.Ph.r.html

Link to comment
Share on other sites

che lo shuttle entri in orbita lunare non ci credo proprio..... <_<

 

è progettato come detto sopra per orbitare attorno alla terra ad una quota massima di 640 km :rolleyes:

Si skettles, in effetti volevo riferirmi alle missioni lunari apollo. Perdona la mia gaffe! :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

praticamente il giro del mondo in meno di 4 ore...!!! :woot:

 

ma non penso proprio che un uomo possa stare su qualcosa di simile...già non sopporterebbe l'accellerazione nel piano orizzontale, poi non oso immaginare se sfiorasse la cloche...la struttura dell'aereo senza dubbio regge, ma l'uomo ha più limiti...

Link to comment
Share on other sites

Bhè,ma la velocità in sè non indica l'accelerazione a cui è sottoposto il pilota.

E non credo che nessun aereo possa fare manovre così dure da stordire il pilota a quelle velocità.

Ad alta velocità già c'e' un carico molto alto sulla struttura, figurarsi se i progettisti mettono in condizioni di poter avere dei comandi che ti fanno tirare più di 6-9 g in quelle condizioni. Blackbird e foxbat non sono mai stati famosi per i raggi di virata stretti...E anche solo fare virate in supersonico i G e i raggi di virata cambiano drasticamente.

Credo,ma è una mia considerazione, che all'aumentare della velocità diminuiscano i G che i progettisti "autorizzano" ad usare.

Son d'accordo con te che se l'aereo esce dai parametri di volo normali sottopone il pilota ad accelerazioni fortissime,ma a quel punto probabilmente l'aereo è già andato in pezzi.

Link to comment
Share on other sites

Bhè,ma la velocità in sè non indica l'accelerazione a cui è sottoposto il pilota.

E non credo che nessun aereo possa fare manovre così dure da stordire il pilota a quelle velocità.

Ad alta velocità già c'e' un carico molto alto sulla struttura, figurarsi se i progettisti mettono in condizioni di poter avere dei comandi che ti fanno tirare più di 6-9 g in quelle condizioni. Blackbird e foxbat non sono mai stati famosi per i raggi di virata stretti...E anche solo fare virate in supersonico i G e i raggi di virata cambiano drasticamente.

Credo,ma è una mia considerazione, che all'aumentare della velocità diminuiscano i G che i progettisti "autorizzano" ad usare.

Son d'accordo con te che se l'aereo esce dai parametri di volo normali sottopone il pilota ad accelerazioni fortissime,ma a quel punto probabilmente l'aereo è già andato in pezzi.

 

guarda che tutto è in proporzione alla velocità. Fare una curva di 1km di raggio a 400 km/h è tutt'altra cosa che farla a mach 2, quindi anche un piccola cura ad alta velocità provoca elevate accellarazioni g

Link to comment
Share on other sites

gli aerei però hanno limiti strutturali in termini di G sopportabili maggiori dell'uomo...almeno sui 15G+ e forse 6-7 - (ora non ricordo i dati precisi)

 

per il resto d'accordissimo con te, nessuno metterebbe un pilota in grado di farsi del male da solo in questo modo...avevo solo posto l'esempio :P

 

all'aumentare della velocità se "tiriamo" la cloche nello stesso identico modo, aumentano anche i G incassati, e ovviamente lo spazio che impiegheremo per effettuare la virata...inoltre l'uomo può si sopportare max 9G+, ma solo se dotato di tuta anti-G e se questi sono pressochè istantanei e non prolungati...sennò addio

Link to comment
Share on other sites

guarda che tutto è in proporzione alla velocità. Fare una curva di 1km di raggio a 400 km/h è tutt'altra cosa che farla a mach 2, quindi anche un piccola cura ad alta velocità provoca elevate accellarazioni g

 

Si vabbè ,ma il blackbird non faceva proprio una curva di un km....anzi.. ;)

Tutto per dire che ad alta velocità nessuno si mette ad aggiungere rischio ai rischi mettendosi anche a tirare 9g a mach3 se può evitarlo. Figurarsi a mach 10 ....

 

 

Concordo che ormai i caccia da alta manovrabilità hanno limiti superiori alle capacità dell'uomo...(tendenza inaugurata con il caro f15)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...