Jump to content
Sign in to follow this  
Kometone

Aereo più inutile della storia

Qual'è secondo voi l'aereo più inutile della storia?  

61 members have voted

  1. 1. Qual'è secondo voi l'aereo più inutile della storia?

    • Breda 88
      21
    • Fiat CR-42
      3
    • Fairey Battle
      5
    • Polikarpov I-16
      2
    • Chance-Vought SB2U Vindicator
      4
    • De Havilland Comet
      5
    • Avro Manchester
      1
    • Brisol Blenheim
      1
    • Altro
      10


Recommended Posts

ma è vero che il Ba88 in africa ( a causa dei filtri che depotenziavano il motore) non riusciva neanche a decollare

In effetti, aveva un deterioramento notevole delle prestazioni (Come del resto tutti gli aerei con i relativi filtri) , ma che non riuscisse a volare non lo sò!

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest galland

Ti rispondo, a memoria, da quanto ho letto sul primo volume di "dimensione cielo". Il breda 88, la sigla Ba era ufficiosa, fu una grossa delusione per la Regia Aereonautica. Portato dal collaudatore Furio Niclot alla conquista di diversi primati per la sua categoria si rivelò, nell'allestimento militare, inferiore alle caratteristiche contrattuali e con problemi aereodinamici. All'entrata nella II GM venne impiegato per mitragliare e spezzonare alcuni aereoporti della Corsica. Nel settembre del 40 si decise di impegnarli sul più ben arduo fronte nordafricano. Gravati da un completo carico bellico per una missione contro l'aereoporto di Sidi el Barrani alcuni velivoli non riuscirono neppure a staccare i carrelli da terra, quelli che furono in grado di farlo si trovarono in una situazione addirittura peggiore, non riuscendo ad impostare la virata! I velivoli dopo un inutile impiego in crociere di protezione venne relegato all'inglorioso compito di aereo civetta.

Se rapportata alla tragicommedia del Savoia Marchetti SM85...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti rispondo, a memoria, da quanto ho letto sul primo volume di "dimensione cielo". Il breda 88, la sigla Ba era ufficiosa, fu una grossa delusione per la Regia Aereonautica. Portato dal collaudatore Furio Niclot alla conquista di diversi primati per la sua categoria si rivelò, nell'allestimento militare, inferiore alle caratteristiche contrattuali e con problemi aereodinamici. All'entrata nella II GM venne impiegato per mitragliare e spezzonare alcuni aereoporti della Corsica. Nel settembre del 40 si decise di impegnarli sul più ben arduo fronte nordafricano. Gravati da un completo carico bellico per una missione contro l'aereoporto di Sidi el Barrani alcuni velivoli non riuscirono neppure a staccare i carrelli da terra, quelli che furono in grado di farlo si trovarono in una situazione addirittura peggiore, non riuscendo ad impostare la virata! I velivoli dopo un inutile impiego in crociere di protezione venne relegato all'inglorioso compito di aereo civetta.

Se rapportata alla tragicommedia del Savoia Marchetti SM85...

perchè? che è successo al SM85?

 

@kometone..io non definirei il Cr 42 inutile....se vuoi può essere stato uno sbaglio ( il programma R lo avrebbe dovuto vincere il RE 2000) ma comunque molti piloti italiani hanno scritto pagine eroiche sul Falco....

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma è vero che il Ba88 in africa ( a causa dei filtri che depotenziavano il motore) non riusciva neanche a decollare?

 

Vero!

Infatti finì per essere utilizzato come sagoma a terra per sviare gli attacchi inglesi!

Share this post


Link to post
Share on other sites
@kometone..io non definirei il Cr 42 inutile....se vuoi può essere stato uno sbaglio ( il programma R lo avrebbe dovuto vincere il RE 2000) ma comunque molti piloti italiani hanno scritto pagine eroiche sul Falco....

 

Non farci caso Reggiane, anche perchè Kometone lo conosco bene, infatti lui considera inutili tutti gli oggetti volanti che non abbiano a che fare con i Krucchi!!! :asd: :asd: :D:okok:

 

 

Il CR 42 in mani (Molto) ben addestrate, si è preso delle soddisfazioni!!! Inoltre anche se non è un primato di cui vantarsi molto, è considerato il miglior biplano della II War!! (In effetti era un po fuori Luogo)

CR.42%20Falco.JPG^_^

Infine non da poco, esteticamente lo trovo molto valido! ;)

 

P.S. Ci sono stati aerei moooltoooo più inutili!

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Massì, quello che non andava, che era lento, che era pericoloso, che le pigliava da aerei messi in campo trent'anni prima, quello progettato male come il MiG-9 che aveva il cannone davanti alla presa d'aria dei motori... e quando sparavi i motori si spegnevano :thumbdown:

 

mig9.jpg

 

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: oddio non ci credo :rotfl: favoloso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest galland

Il programma R o dei 3000 apparecchi, che venne stilato al termine della guerra etiopica, prevedeva la costituzione di uno stormo da bombardamento in picchiata, più dannunzianamente definito "a tuffo" dalla Regia.

All'atto pratico venne formato un gruppo che venne dotato di bimotori monoposto: i Savoia Marchetti SM85. Tali velivoli, di costruzione mista -perciò con fusoliera in tubi d'acciaio ed ala lignea- si rivelarono ben presto di concezione completamente errata: sottopotenziati, aereodinamicamente mal concepiti, addirittura di difficile accesso (Il pilota doveva percorrere il dorso della fusoliera per entrare nell'abitacolo e si registrarono rovinose cadute) gli venne appioppato il meritato nomignolo di banana con le ali.

All'inizio del conflitto mondiale i velivoli vennero avanzati sull'aereoporto di Pantelleria. Apparve chiaro sin da subito che un intervento contro gli obiettivi terrestri dell'isola di Malta sarebbe equivalso a un suicidio.

I velivoli trovarono impiegati in un'unica infruttuosa missione antinave, al cui ritorno gli apparecchi partecipanti ben pensarono di sganciare il munizionamento di caduta non lungi dall'isola... per fini alimentari; infatti se le bombe non erano servite per colpire le navi inglesi almeno avrebbero approviggionato di pesce la mensa dell'aereoporto. Si consideri, peraltro, che il velivolo per congenita debolezza del carrello... non poteva riatterrare con il munizionamento di caduta, pena il cedimento delle gambe di forza dei semicarrelli anteriori.

Tale sgancio mise però in allarme le batterie aa costiere che aprirono un robusto fuoco di sbarramento. Toccò ai colleghi dei piloti in volo e placare le locali batterie, permettendo ai velivoli, temporeggianti a largo, di atterrare.

Dopo questa ingloriosa missione gli apparecchi subirono svergolamenti e deformazioni alla cellula dovute agli sbalzi caldo freddo (Ricovero notturno nel famoso hangar in caverna e sole africano diurno).

In breve gli aerei finirono come velivoli civetta e i piloti inviati a Graz, per il passaggio sui Ju 87.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Massì, quello che non andava, che era lento, che era pericoloso, che le pigliava da aerei messi in campo trent'anni prima, quello progettato male come il MiG-9 che aveva il cannone davanti alla presa d'aria dei motori... e quando sparavi i motori si spegnevano

Per quanto riguarda l'aspetto tecnico sorvoliamo del tutto :thumbdown:

 

Per l'estetica lo considero uno degli aerei più brutti che abbiano mai volato! :asd: :asd: :asd::rotfl:

mig9_1.jpg

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Lince non era certamente un aereo utile ma SM-85 non era da meno!

image008.jpg

 

... credo che ne avesse parlato anche Dave nella sezione storica quando scrisse sui nostri Picchiatelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
quello più utile?

 

Per l'aereo più utile penso che la lista sia infinita e molto controversa, anche perchè non si può incarnare in un solo aereo, (Ad Esempio) la capacità di carico del C-5, l'agilità del Fulcrum o la potenza del Tomcat, quindi in ogni categoria ci sono vari esponenti che per una qualità o per un'altra meritano la massima considerazione! ;)

 

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
quello più utile?

 

certamente non quelli elencati sin'ora! :rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Ma che staa diiii,e' l'F-22..una macchina praticamente inutile...non serve a GNiente <_< ,non ci abbatti neanche un SU-37 :thumbdown: (anch'esso un'aereo inutilissimo)

 

:D

Ma nella sezione dell'F-20 c'e' scritto k ne sn stati consegnati 4,e due hanno ftt il botto :blink:

 

 

Che l'F22 non serva a niente non ci scommetterei troppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: oddio non ci credo :rotfl: favoloso

 

 

Nemmeno io, sapevo che i sovietici hanno fatto idiozie da mille e una notte, ma mettere su un aereo un cannone che quando spara ti spegne il motore è da mandare a Striscia la Notizia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nemmeno io, sapevo che i sovietici hanno fatto idiozie da mille e una notte, ma mettere su un aereo un cannone che quando spara ti spegne il motore è da mandare a Striscia la Notizia.

 

si ma per usarlo come siglia iniziale ad ogni puntata :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
si ma per usarlo come siglia iniziale ad ogni puntata

 

In effetti, non fu per niente un'aereo efficace, ma era il primo aeroplano a getto di costruzione completamente sovietica a prendere il volo. Superò il rivale, lo Yakovlev Yak-15, in una sola ora di volo. ;)

L'armamento inizialmente concepito consisteva in un cannone Nudelman N-57 da 57 mm, montato al centro della paratia interna della presa, e due cannoni Nudelman e Suranov NS-23 annegati sul labbro inferiore della presa. Tutti e tre i cannoni avevano canne tanto lunghe da fuoriuscire di parecchio dalla carena dell'aereo. Il posizionamento dei cannoni fu particolarmente incauto, dato che quando sparava il motore ingeriva i gas di scarico facendo stallare il compressore. :asd:

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

defiant-bpa1.jpg

 

Boulton-Paul Defiant.

 

Quando lo progettarono pensavano che la torretta con 4 mitragliatrici fosse la nuova frontiera del caccia notturno.

 

Lo usarono solo per trainare bersagli...

 

ma non ottenne anche qualche abbattimento...? :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, molti (anche se non tutte le vittorie “dichiarate” sono poi risultate confermate).

 

Da wikipedia:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Boulton_Paul_Defiant#Operational_history

 

“The first operational sortie came on 12 May 1940. Defiants flew with six Spitfires of 66 Sqn, and a Ju 88 was shot down over Holland. The following day, in a patrol that was a repetition of the first, Defiants claimed four Ju 87s, but were subsequently attacked by Bf 109Es. The escorting Spitfires were unable to prevent five of the six Defiants being shot down by a frontal attack.

During the evacuation of the British Expeditionary Force from Dunkirk, the Squadron was forward based at RAF Manston one of the 16 Squadrons that No. 11 Group had available to cover the evacuation. On the 27th 264 Sqn claimed 3 He 111 and 2 damaged. On the 28th, shortly after take-off ten Defiants were attacked by about 30 Bf 109s – forming a circle, six German fighters were claimed for the loss of three Defiants.

The Defiant was initially successful against enemy aircraft. Its best day was 29 May 1940, when No. 264 Sqn claimed 37 kills in two sorties: 19 Junkers Ju 87 Stuka dive bombers mostly picked off as they came out of their dives, nine Messerschmitt Bf 110 twin-engined heavy fighters, eight Bf 109s and a Ju-88.”

 

“Defiant night fighters typically attacked enemy bombers from below, in a similar manoeuvre to the later successful German Schräge Musik methods. Defiants attacked more often from slightly ahead or to one side, rather than from directly under the tail. During the winter Blitz on London of 1940–41, the Defiant equipped four squadrons, shooting down more enemy aircraft than any other type.”

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, molti (anche se non tutte le vittorie “dichiarate” sono poi risultate confermate).

 

 

 

 

quindi, indicativamente come numero di bombardieri intercettati e messi fuori combattimento?? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La risposta è difficile. Le vittorie dichiarate nel primo periodo (impiego diurno) ammontano ad oltre 100. A queste andrebbero aggiunte quelle ottenute nelle intercettazioni notturne successive, sulle quali è arduo reperire dati: tutte le fonti si limitano a dire che “ l’aereo ha abbattuto più velivoli di ogni altro tipo”. Nella realtà le cifre, secondo dati tedeschi, andrebbero ridotte di 3-4 volte !

 

Non è l’unico caso. E’ curioso, per esempio, che ancora oggi vengano pubblicati dati errati sugli abbattimenti ottenuti dagli inglesi nella Battaglia d’Inghilterra, naturalmente sempre di fonte britannica. Ma è un discorso che ci porterebbe lontano: basti pensare alle migliaia di caccia abbattuti dai B-17 o al rapporto vittorie/perdite degli F-86 contro i MiG-15.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e la North American XB-70 Valkyrie dove la mettiamo? hanno costruito aereo costosissima e subito abbandonato il progetto!

Edited by AureliaSS1

Share this post


Link to post
Share on other sites

e la North American XB-70 Valkyrie dove la mettiamo? hanno costruito aereo costosissima e subito abbandonato il progetto!

Non sarei così categorico su questo.

Il B-70 ha avuto una vita assai travagliata, non solo sul piano tecnologico, ma, soprattutto, su quello politico in quanto si è trovato al centro di feroci diatribe fa sostenitori dei bombardieri pilotati e sostenitori dei missili balistici a lungo raggio.

Non solo .... i rapidi progressi nel campo dei sistemi missilistici antiaerei sovietici indussero taluni molto in alto a ritenere che l'aereo fosse diventato obsoleto ancor prima di diventare operativo, cosa che contribuì non poco a segnare il suo destino.

Sul piano della ricerca e della sperimentazione ha comunque prodotto risultati molto utili.

Potresti, se ti capita l'occasione, dare un'occhiata a questo ....

 

29112iu.jpg

.... lo troverai molto interessante .... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il "Tigershark" ?

 

Lo si potrebbe definire il "Gripen" degli anni Ottanta .... o, viceversa, il "Gripen" potrebbe essere definito il "Tigershark" degli anni Novanta (e successivi) .... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×