Jump to content
Sign in to follow this  
typhoon

Boeing 787 Dreamliner

Recommended Posts

Pronto al volo il B-787 dreamliner

 

MILANO - Il nuovo jet passeggeri con una fusoliera per la prima volta tutta in fibra di carbonio è alle battute finali prima di spiccare il primo volo previsto entro questo trimestre. Stiamo parlando del Boeing 787 Dreamliner che dopo vari rinvii è ora sulla linea di volo per gli ultimi collaudi. Tra questi le prove di carburante, i test su impianti e sistemi di potenza, il funzionamento dei propulsori. Questa fase di verifica sarà completata dai test di rullaggio sulla pista ad alta velocità. Poi sarà pronto.

 

COLLAUDO A TERRA - Il lavoro di collaudo sulla linea di volo segue oggi un periodo ancora più intenso di controlli al chiuso attraverso i quali i vari elementi del jet sono sottoposti a prove ben più estreme di quelle che incontrerà in esercizio. Tra queste, ad esempio i collaudi statici ad alta pressione della struttura con livelli del 150 per cento superiori ai valori normali. Le ali inoltre sono state sottoposte a sforzi che le piegavano sino a sfiorare la rottura. Ovviamente grande attenzione è stata posta sui materiali innovativi come le fibre di carbonio per la prima volta impiegati in maniera così estesa (oltre il 50 per cento). Sempre a terra si è già provveduto a simulare il funzionamento dell’intera parte hardware e software mentre alcuni elementi sono stati testati in volo su altri aeroplani.

 

CONSORZIO INTERNAZIONALE - Alla realizzazione del Dreamliner partecipano varie nazioni tra cui l’Italia con Alenia Aeronautica-Finmeccanica. Negli stabilimenti nazionali infatti è nata una sezione della fusoliera in fibra di carbonio che appunto rappresenta una delle maggiori novità. Il Dreamliner è il primo aeroplano di una nuova generazione che ha soprattutto tagliato i costi di esercizio del 20 per cento ed è caratterizzato da una nuova aerodinamica (in particolare nelle ali) e da motori General Electric e Rolls Royce più puliti. Per queste ragioni è già un aeroplano da record avendo raccolto 886 ordini da parte di 57 compagnie prima ancora di salire in cielo. Non era mai accaduto nella storia dell’aviazione. Nelle varie versioni potrà trasportare da 220 a 300 passeggeri.

 

Con qualche banalizzazione il Corriere riporta questa notizia molto interessante in ambito di aeronautica commerciale.

Il Dreamliner è il jolly della Boeing per uscire da una situazione economica ristagnante....certamente i suoi 886 ordini a scatola chiusa sono un bel segnale!

 

Ecco invece il comunicato ufficiale di Boeing:

Il Boeing 787 Dreamliner in linea di volo per i collaudi

 

Il Boeing 787 Dreamliner è stato portato in linea di volo in vista dei primi collaudi in volo che avverranno entro questo trimestre. Nei prossimi giorni inizieranno le prove carburante, le prime di una serie di intensi test di controllo ai quali sarà sottoposto l’aereo in questa prossima fase.

 

“Stiamo facendo grandi progressi e ci stiamo approssimando sempre più al giorno del primo volo”, dichiara Scott Fancher, vice president e general manager del programma 787 Dreamliner.

 

Nelle scorse settimane, il 787 (esemplare indicato con la sigla ZA001) è stato sottoposto a una serie di rigorosi collaudi, tra cui i test di verifica BVT (Build Verification Test), prove strutturali e di integrazione dei sistemi, movimentazione del carrello e il cosiddetto factory gauntlet, ovvero la simulazione del primo volo realizzato con il medesimo aereo che verrà utilizzato per il primo volo. La simulazione è stata condotta dal capo pilota Mike Carriker, testando tutti gli hardware, i software e i comandi di volo. In questa prova sono stati simulati anche atterraggi manuali e automatici e un’ampia serie di ulteriori test al suolo.

 

“Abbiamo raggiunto un traguardo importante che ci da fiducia, prima di effettuare il primo volo, nel proseguire con i successivi collaudi che prevedono l’uso sia di impianti di potenza a terra che dei motori e dell’unità di potenza ausiliaria dell’aereo”, sottolinea Fancher.

 

Sono già stati effettuati tutti i collaudi statici dell’aerostruttura previsti prima dei test di volo. Il 21 aprile scorso è stato portato a termine il collaudo strutturale finale che consisteva nel sottoporre le ali e i bordi d’uscita a carichi limite – cioè fino al punto di rottura – che corrispondono a 2,5 volte la forza di gravita.

 

“Continuano ancora le analisi dei dati, ma i risultati iniziali sono positivi”, aggiunge Fancher.

 

Il 13 aprile, è stato effettuato lo stesso tipo di test sul bordo d’attacco dell’ala, mentre la struttura restante dell’aereo è stata sottoposta a carichi previsti a velocità di crociera. A settembre scorso l’aerostruttura ha superato i collaudi statici ad alta pressione, che prevedevano livelli di pressione interna del 150 per cento superiori a quelli riscontrabili in servizio operativo (1,05 chili per centimetro quadrato).

 

Inoltre, i test di vibrazione a terra per misurare l’elasticità dell’aereo saranno portati a termine entro questa settimana sul secondo 787 (ZA002) che successivamente verrà utilizzato nei collaudi in volo.

 

Nella linea di volo, verranno effettuate prove supplementari su impianti e sistemi di potenza dell’esemplare ZA001 e sul funzionamento dei suoi propulsori. Alla fine dei controlli finali dei sistemi e dei test di rullaggio ad alta velocità, l’aereo sarà pronto per il primo volo previsto entro la fine di questo trimestre.

 

Attualmente il 787 Dreamliner ha ricevuto ordini per 886 esemplari da 57 clienti.

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites

886 esemplari da 57 clienti... Impressionante...

 

Sono curioso di vederlo per aria, magari con i colori di Blue Panorama che dovrebbe essere il primo (e non mi ricordo se unico) vettore italiano a riceverne.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh è il primo aereo dal 707 ad oggi a rappresentare una vera rivoluzione nel settore, e il mercato lo sta premiando anche oltre le previsioni della boeing.

Bene così, anche per l'Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il secondo esemplare di 787 compie il roll-out dipinto con i colori del cliente di lancio: la ANA (All Nippon Airlines). Questo aereo parteciperà alla fase di sviluppo e sperimentazione in volo.

http://vimeo.com/4622928

 

All'Airbus si dicono certi che la loro famiglia A350XWB sbaraglierà il duo B-777/B-787, ma intanto alla Boeing il Dreamliner si prepara già a volare, mentre per il concorrente di casa Airbus troppo tempo deve ancora passare (primo volo previsto entro 2011).

 

 

Yesterday afternoon in Everett, shortly after ZA001 activated its auxiliary power system for the first time, ZA002 emerged freshly painted from Paint Hangar 45-03 wearing the company colors of 787 launch customer Japan's All Nippon Airways.

 

ZA002 rolled out of Building 40-26 on May 4, after completing ground vibration testing, following more than a year of final assembly operations on Boeing's 787 Final Assembly Line.

 

The aircraft rolled to the fuel dock wearing US test registration N787EX and will be the second 787-8 to fly an estimated three weeks after ZA001 first takes to the sky, says Boeing.

 

Even though it wears the colors of an airline customer, Dreamliner Two does not currently have a final operator, as the first six flight test aircraft were not taken up by launch customers, preferring to opt for early production aircraft that would have been available earlier.

 

PS: impressionante su Wikipedia Italia si attesta che il primo volo dell'A350-900 XWB sarà entro l'anno....però niente male per un aereo che deve ancora essere assemblato!!!!! :thumbdown:

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se, c'è da dire, al momento le vendite dell'A350 non vanno così male (quasi 500 ordini fermi), e soprattutto AirBus ha puntato nuovamente sulla strategia che ha fatto la fortuna della famiglia 320, ossia, appunto, quella di dar vita ad una famiglia 350, con configurazioni per tutti i gusti. Certo il 787 è più innovativo (anche perchè viene prima ed è stato lui effettivamente il primo liner di plastica), ma non la vedo così grigia per la creaturina europea, che tra l'altro è stata ordinata anche da Alitalia. Il vero punto forte del Boeing è il rateo di produzione: le linee di assemblaggio finale, a pieno regime, hanno un potenziale di 1 aereo ogni 3 giorni, come dire in pronta consegna!

Share this post


Link to post
Share on other sites
PS: impressionante su Wikipedia Italia si attesta che il primo volo dell'A350-900 XWB sarà entro l'anno....

 

Non più. :rolleyes:

 

In effetti, molti utenti del forum potebbero dare un contributo significativo ad alcune voci di aeronautica, laggiù!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questi giorni, nei siti di blog aeronautici, si parla tanto delle prove motore del 787 ad Everett. Come riferimento posso darvi questo

Flight Blogger

 

Quando il motore viene acceso, vuol dire che si è fatto un passo importante all'obiettivo del primo volo. Ciò significa che i test agli impianti hanno raggiunto un buon punto e che ora si proverà il loro funzionamento insieme all'impianto propulsivo. In altre parole, il 787 ora riesce a "vivere" da solo senza l'ausilio di alimentazioni esterne. :okok:

Il passo successivo saranno le prove di taxi, di accelerazione, di frenata e poi finalmente potrà staccare le ruote da terra! :drool:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 787 dovrebbe vestire la ''livrea'' di tutte queste compagnie

787-tails-lg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente vedo anche la deriva di Blue Panorama!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Finalmente vedo anche la deriva di Blue Panorama!

 

 

Cavolo ma fanno un salto di qualità enorme comprando 787, peraltro nuovi.

Sai per caso a che rotte pensino di destinarli?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cavolo ma fanno un salto di qualità enorme comprando 787, peraltro nuovi.

Sai per caso a che rotte pensino di destinarli?

Penso esattamente sulle stesse rotte su cui attualmente operano col 757-200 (Africa) e 767-300ER (America e Asia). Oltre ai due esemplari di 757, almeno due 767 sono decisamente anziani (costruiti uno nel 1991 e l'altro nel 1996): quindi ritengo che verranno sostituiti e non affiancati dal 787.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Penso esattamente sulle stesse rotte su cui attualmente operano col 757-200 (Africa) e 767-300ER (America e Asia). Oltre ai due esemplari di 757, almeno due 767 sono decisamente anziani (costruiti uno nel 1991 e l'altro nel 1996): quindi ritengo che verranno sostituiti e non affiancati dal 787.

Esattamente, il tutto anche tenendo in considerazione che l'operativo delle compagnie a lungo raggio è in perenne cambiamento. Si mantengono rotte abituali ma molte vanno di pari passo con accordi e convenzioni bilaterali (tra aziende, brokers e tour operators, si intende). Comunque già solo il fatto che BPA abbia acquistato aerei nuovi, e che aerei, la dice lunga sullo stato finanziario e commerciale del vettore. Tra qualche anno si ritroveranno con Boeing 737-700 e 787, bel network...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

First Flight Of 787 Delayed For Several More Weeks

 

Jun 23, 2009

 

 

 

Michael Mecham mecham@aviationweek.com

 

 

 

 

 

 

Boeing said early this morning that first flight of the 787 will be delayed for weeks because of the need to reinforce a "side-of-body section" of the composite fuselage.

 

In a statement, the company denied that its choice of material was an issue.

 

No schedule was given for when the flight testing might resume. The weakness was identified during recent, regularly scheduled tests on the full-scale static test airplane.

 

Under Boeing's original schedule, first flight was to take place by the end of the second quarter--June 30. The first flight test airplane, ZA001, was in its final week of preparations to make that flight. Those activities must stop while an area of the side-of-body section is reinforced.

 

"First flight and first delivery will be rescheduled following the final determination of the required modification and testing plan," a company statement said.

 

This throws into doubt Boeing's plans to deliver the first production aircraft to launch customer All Nippon Airways by the end of the first quarter, 2010. The response from ANA headquarters in Tokyo is: "We are disappointed that the first flight of the 787 will be postponed, and urge Boeing to specify the schedule for the program as a whole as quickly as possible."

 

"Consideration was given to a temporary solution that would allow us to fly as scheduled, but we ultimately concluded that the right thing was to develop, design, test and incorporate a permanent modification to the localized area requiring reinforcement," Boeing Commercial Airplanes President and CEO Scott Carson said. "Structural modifications like these are not uncommon in the development of new airplanes, and this is not an issue related to our choice of materials or the assembly and installation work of our team."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 787 è, come noto, il velivolo che segnerà una pietra miliare nella storia dell'industria aeronautica civile.

 

Esso sarà il primo aereo realizzato facendo largo uso di materiali compositi (in particolare la fibra di carbonio). L'aereo sarà composto infatti al 50% da materiali compositi. Verrà inoltre fatto largo uso di titanio (ben il 15%), mentre per i materiali classici -ferro e alluminio- si farà ricorso solo per il 25% del totale (rispettivamente 10% e 15%).

 

Il minor peso dell'aereo, la maggior efficenza aerodinamica e la nuova tipologia di motori (RR Trent 1000 e GE GEnx-1B) consentiranno al 787 di risparmiare sulla stessa rotta il 20% di carburante rispetto al pari categoria 767.

 

Tuttavia il 787 promette di essere una vera nuova esperienza di volo anche per il passeggero, il quale verrà ospitato su una fusoliera molto più accogliente rispetto a quelle attuali e dotata di tutte le nuove tecnologie: l'illuminazione a bordo sarà meno fredda e diffusa attraverso i led (che consumano molto meno e scaldano meno), le poltrone saranno particolarmente confortevoli anche nelle classi economiche, l'altezza del soffitto non sarà limitata dalla cappelliere, i finestrini saranno più grandi del 20% rispetto agli attuali.

Boeing_787_interior_mockup.jpg

(ecco un mock-up della cabina realizzato da Boeing).

 

E' proprio sui finestrini che voglio indirizzare l'attenzione per far capire quanto sarà evoluto il 787.

Essi non saranno più dotati di una tapparella a scorrimento per evitare di far entrare la luce esterna, ma saranno framezzati da un pannello di cristalli liquidi che stimolato elettricamente consentirà un filtraggio più o meno deciso della luce esterna (quindi niente più finestristini pieni di sfrisci).

 

Il passeggero potrà così godersi il panorama anche in caso il sole fuori sia molto forte o potrà far filtrare poca luce per non distrubare gli altri nel caso stiano dormendo....un piccolo dettaglio che renderà il volo molto più piacevole.

Qui trovate il video con la dimostrazione pratica: http://www.gadling.com/2009/06/24/paris-ai...-window-shades/

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.msnbc.msn.com/id/32415601/ns/business-aviation/

 

Flaws halt work on Boeing 787 sections

Airplane maker finds wrinkles in Dreamliner fuselages

 

Boeing Co. has discovered another problem with its long-delayed 787 jetliner, prompting the aircraft maker to halt production of fuselage sections at a factory in Italy.

 

The Chicago-based company found microscopic wrinkles in the skin of the 787’s fuselage and ordered Italian supplier Alenia Aeronautica to stop making sections on June 23, spokeswoman Lori Gunter said Friday. Boeing has started patching the areas.

 

The plane, built for fuel efficiency from lightweight carbon composite parts, is a priority for Boeing as it struggles with dwindling orders amid the global recession.

 

Proprio ad Alenie doveva succedere?? :(

Edited by Cartman

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quanto riguarda la sicurezza dei passeggeri ci sono novità?

Non mi intendo molto di mezzi civili non guardatemi male...

Edited by Leviathan

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

è un problema assolutamente da non valutare, perchè quando il 787 sarà entrato in servizio non si potrà controllare con precisione assoluta la fusoliera. spero che non sia colpa di Alenia altrimenti mi sa che verrà "licenziata" dalla Boeing

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono rimasto perplesso per quanto riguarda il peso-effettivo di questo gigantone dell'aria. E' vero che è una necessità commerciale "senza scampo",se non si vuole chiudere bottega,però non possiamo trascurare che le piste di atterraggio-per quanto robuste e ben progettate,costruite con cementi armati speciali su fitte palificazioni- non sono "indistruttibili". Ogni volta che uno di questi bestioni toccherà terra sarà come se una mazzuola da 180tonnes si abbattesse sulla pista,tra l'altro nelle stesse aeree. Temo che entro breve avvallamenti,buche,crepe non mancheranno neli segmenti iniziali delle piste ,ed anche nelle piazzole di "parcheggio".

Mi sembra che analoga preoccupazione sia stata espressa da alcuni responsabili aeroportuali,ma che non si sia voluto-potuto prendere provvedimenti per limitare una-volta-per-tutte questa irresistibile ascesa delle masse. Anche perchè si rischia di avere aeroporti severamente danneggiati entro breve tempo

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono rimasto perplesso per quanto riguarda il peso-effettivo di questo gigantone dell'aria. E' vero che è una necessità commerciale "senza scampo",se non si vuole chiudere bottega,però non possiamo trascurare che le piste di atterraggio-per quanto robuste e ben progettate,costruite con cementi armati speciali su fitte palificazioni- non sono "indistruttibili". Ogni volta che uno di questi bestioni toccherà terra sarà come se una mazzuola da 180tonnes si abbattesse sulla pista,tra l'altro nelle stesse aeree. Temo che entro breve avvallamenti,buche,crepe non mancheranno neli segmenti iniziali delle piste ,ed anche nelle piazzole di "parcheggio".

Mi sembra che analoga preoccupazione sia stata espressa da alcuni responsabili aeroportuali,ma che non si sia voluto-potuto prendere provvedimenti per limitare una-volta-per-tutte questa irresistibile ascesa delle masse. Anche perchè si rischia di avere aeroporti severamente danneggiati entro breve tempo

 

scusa ma non capisco il post, a me pareva di aver letto che il B787 risparmiasse circa il 20% in peso rispetto a un aereo "tradizionale" di dimensioni uguali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi finalmente, è stato peggio di un travaglio l'attesa di questo primo volo! :lol: E allora becchiamoci due video!

 

Landing

 

Devo dire che le ali sono stupende, notate che flessione pronunciata ha verso l'alto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

però a mio avviso sarebbe meglio per l'industria europea che i prodotti boeing fossero meno avanzati e meno curati... in molti speravano che questo mezzo non fosse mai prodotto. spero che da tolosa si inventi qualcosa di paragonabile oltre al'A380

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×