Jump to content

kit armi 1:48


ItalianParatrooper

Recommended Posts

Ma devo mettere un colore base all'inizio no???

X un harrier tipo quellol della marina k mi consiglieresti????

 

 

 

 

 

ps:x ki ha letto prima,pensavo di aver postato da un'altra parte :P

allora come aerografo ti consiglio di iniziare con uno ad "azione singola" (dove regoli solo la portata d'aria tramite un pulsante...) è di più semplice utilizzo e sporatutto è facile da pulire...quando avrai preso un po di manualità (molta) puoi passare ad un aerografo a doppia azione (regola sia portata d'aria che di colore) che costa di più ma permette di fare lavori più fini (tipo le mimetiche tedesche della 2a gm)

 

per i colori segui le istruzioni...ci sono i codici...usa gli acrilici per le superfici esterne dell'aereo...diluiti al 50% con alchool o semplice acqua

 

pulisici sempre l'aerografo ogni volta che lo usi...(basta che invece del colore ci metti del diluente e poi lo spruzzi...magari in un sacchetto con dei fazzolettini cosi eviti di respirare i fumi)

 

ah attieniti agli schemi che trovi sulle istrozioni...trovo non ci sia nulla di peggio che un modello "inventato"...alla fine il modellismo consiste nel fare una riproduzione storica...ovvero di qualcosa che è realmente esistito

Link to comment
Share on other sites

ci sono una marea di mimetiche stupende...(vedi gli aerei commemorativi o solo le mimetiche degli aerei tedeschi della 2a gm) e che rappresentano fedelmente la realtà...non vedo il motivo di inventare...

Link to comment
Share on other sites

Beh io concordo con chi dice che i modellini devono rispecchiare la realtà, soprattutto per il fatto dell'invecchiamento, dell'usura, dei numeri di codice, ecc ecc... non so se avete mai visto aerei militari da vicino, non sono certo "tirati a specchio" come le carrozzerie delle macchine di F1!

Un esempio... il Tornado che vedete in foto è realmente esistito, l'ultimo esemplare con colorazione desertica rimasto a Piacenza prima di andare in revisione, essere riverniciato di grigio ed essere convertito completamente alla versione ECR. Infatti questo pur montando i missili harm ed avendo effettuato 8 missioni di guerra sulla ex Jugoslavia, monta ancora il cannoncino, che nella versione ECR non c'è più. I serbatoi e i pod ecm sono verdi perchè quelli con colorazione desertica erano "contati".

L'armamento e i numeri corrispondono. Ho persino fatto le coccardine sulla fusoliera che indicano le missioni effettuate. Secondo me il divertimento sta lì... Ho tribulato non poco per trovare tutti i dati, foto e decals, ho usato seggiolini in resina e cruscotto in fotoincisione invece di quelli della scatola, ma poi la soddisfazione è stata tanta. Una cosa del genere non la si trova in giro.

Ovviamente... i gusti sono gusti... io ho espresso la mia!

Ciao.

{adi}-Roby - Air Dominators Italia - www.ad-ita.it

 

tornadoya1.jpg

Link to comment
Share on other sites

Fikissimo!!!

Il mio harrier l'ho finito di costruire alle 16.35 e ora devo comprare l'aerografo!

Intanto mi sono comprato due modellini gia fatti di BTR-80 e AAV-7 !!!

non c'entrano nulla ma sn carini!!

Link to comment
Share on other sites

E mika sn scemo k lo monto io!! :P

Comunque i pezzi erano gia' fatti in modo da incollare ,capirai se li devo pure limare non finisco piu' :D

L'aerografo non si trova,lo spray nero x i warhammer dite k andra' bene?? Ho deciso k il primo lo improvviso,lo faccio nero con una o due strisce gialle piuomeno al centro!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Scusa Mav, ma se parti con l'idea di non metterci troppo tempo... hai già perso in partenza. La fretta è la peggiore nemica di chi fa modellismo!!! Io ho dovuto smettere perchè ci mettevo un paio di mesi per farne uno (tipo il tornado della foto) e non riuscivo più a stare tutto quel tempo con la stanza sottosopra, non avendo un locale dedicato.

Mi sembra strano che tu non riesca a trovare un aerografo, un qualsiasi negozio di modellismo di media qualità dovrebbe averne, per iniziare ti basta un modello di livello medio/basso. Stessa cosa per le vernici, tutti i negozi di modellismo le hanno, di svariate marche e svariati tipi.

Per il montaggio, la verniciatura, il posizionamento delle decals, l'aggiunta di pezzi che nella scatola non ci sono (es le cinture dei seggiolini, i cavi dell'impianto idraulico dei carrelli, i cavi elettrici delle luci d'atterraggio, specchietti, ecc ecc) ci sono tecniche ben precise che richiedono tempo. I pezzi vanno limati, carteggiati e quando sono divisi in più parti da incollare vanno stuccati dove serve. Anche per la colla ci sarebbero mille discorsi da fare.

Sono tante cose, che si imparano con gli anni e sperimentando.

Se parti che ti arriva un modello e il giorno dopo è finito... non so quanto ti serva.

Se ti va contattami in msn cmdrroby@hotmail.com e ti do una mano "a distanza".

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

non posso che confermare quello che dici..

Il mio tornado(che non sono capace di postare) ciò messo quasi 4 mesi per completarlo..

Ogni giorno una parte diversa da incollare e modificare..

Ma il bello del modellismo è proprio la soddisfazione nel vedere il proprio lavoro terminato dopo ore e ore di colle e vernici,la ricerca di foto di ogni particolare per rendere il proprio modello quanto più vicino alla realtà possibile(nel limite delle proprie capacità)..

Bisogna pazientare,la fretta non aiuta.. ;)

Link to comment
Share on other sites

concordo... con quello che dite ;)

 

piuttosto... mi sta risalendo la giusta ispirazione per rimettermi con i ferri in mano... voi che dite.. mi finisco il T-72b scala 1/35 o la uss ca-68 baltimore scala 1/700 ???

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...