Jump to content
Sign in to follow this  
argonauta

Tom Clancy

Recommended Posts

vi consiglio questi 2 libri di Tom Clancy ( quelli che ho letto fino ad ora )

 

QUOTA PERISCOPIO = non si smette più di leggerlo ( io ci ho messo una mezza giornata circa) ambientato in un sub Los Angeles, quindi si capisce parla di marina

 

RAINBOW SIX = questo parla invece di forze speciali

 

 

ps se anche di questi volete l'inizio di trama chiedetemelo

Edited by argonauta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quota periscopio è bellissimo lo consiglio

 

volevo iniziare "La grande fuga dell'Otobre Rosso" a cui si è ispirato il film

qualcuno l'ha letto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

è stramitico.

oggi proprio ho comprato Op center-parallelo russia, penso sia stupendo.

comunnque è bellissimo anche Op center-equilibri di potere, parla di terroristi islamici e del loro modo di concepire l'america, fantastico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

è una specie di manuale degli aerei USA lo visto tempo fa in libreria....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ha una trama,ma è quasi come avere vicino...Gianni :):):) Infatti mi è quasi sorto il sospetto che il nostro Gianni sia Tom Clancy che sta facendo indagini su cosa gradiscano di più gli appassionati di cose militari(Gianni,ovviamente sto scherzando :lol::lol: ma ho notato che certe cose che hai scritto corrispondono a quanto scritto da Tom,il che significa senz'altro che sei davvero ben documentato :):):) )...

Sto ancora ridacchiando pensando a una piccola curiosità letta sul libro,e che ora chiedo a voi:Come chiamavano,affettuosamente,i loro piloti,l'F-15A? :P:P:P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inoltre dirò di più:Una cosa che farà senz'altro felice Goose è che ogni volta che parla di eventuali piloti a bordo di caccia,si esprime sempre con entrambi i termini"LUI"e"LEI" :):):) quindi,almeno nell'ottica di Tom c'è senz'altro più di un'opportunità anche per te! :):):)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sto ancora ridacchiando pensando a una piccola curiosità letta sul libro,e che ora chiedo a voi:Come chiamavano,affettuosamente,i loro piloti,l'F-15A?  :P  :P  :P

Non saprei. :huh:

per via della vocina digitale che avvisa il pilota... bitching Belly forse? :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Li chiamavano "POLLASTRA SPORCACCIONA",ma nemmeno Tom Clancy spiega perchè...Forse Gianni ne sa qualcosa? :rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molti aerei americani hanno degli altri nomi, più o meno usati dai piloti.

 

Alcuni dei più famosi sono nomi come BUFF per il B-52, o BONE per il B-1B, o VIPER per l' F-16.

 

Anche l'F-15 ha dei nomignoli, ma non sono così famosi, anzi sono usati raramente.

 

Se non ricordo male, Clancy nel suo libro parla del 366th Wing, che è stato un wing composito (formato da F-15C, F-15E, F-16, B-52 e poi B-1B, KC-135) e tuttora comprende F-15C, F-15E ed F-16C.

 

L'F-15A/C è talvolta soprannominato "Albino" , mentre gli F-15E sono soprannominati anche "Beagle" oppure "Mud Hen".

 

Mud Hen è un termine che, se tradotto alla lettera, significherebbe "Gallina del fango" ma che in realtà ha un significato diverso: è un termine con cui gli americani indicano gli uccelli di palude, quelli che vivono in acquitrini, o sulle zone costiere. In senso dispregiativo, il Mud Hen è un uccello goffo.

 

Il nomignolo è affibbiato agli Strike Eagle perchè quando sono armati con un pesante carico di bombe per missioni aria-terra, sono goffi e poco manovrabili.

 

Quindi credo che la "pollastrella sporcacciona" sia stata una traduzione molto infelice dell'editore italiano (confesso che quando ho letto la prima volta proprio non capivo cosa volessi dire, poi mi sono ricordato del nick Mud Hen e ho ricollegato, a fatica...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla luce di quello che hai appena scritto penso anch'io che si sia trattato di un errore di traduzione,o forse del tentativo di "colorarla"...

Al termine"Pollastra sporcacciona"mi ero figurato una gallina che razzolava nella polvere ,paragonandola all'F-15 in decollo su piste polverose,ma non credo che l'Eagle possa decollare da piste semipreparate senza riportare danni ai motori,data la capacità di aspirazione che dovrebbe preparare una gran bella frittura di acari,erba e formiche!!!! :rotfl::rotfl::rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi incuriosisce avere la vostra opionione sui vari scrittori che hanno fatto seguito a Tom Clancy, in senso comparativo; io penso che Clancy sia ancora complessivamente il migliore (anche come inquadramento globale delle vicende e duttilità nell'affrontare diversi settori), ma se restringiamo il campo penso che Dale Brown sia equivalente - o anche meglio - in ambito aereonatico e altrettanto vale per Di Mercurio rispetto ai sommergibili. Un gradino sotto metterei Robinson, che si dilunga un pò troppo su aspetti da romanzetto "rosa". Andy McNab è invece il n1 per le forze speciali, anche se la qualità dei romanzi con Nick Stone mi sembra in progressivo peggioramento, forse ha esaurito le idee.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Be', anche Clancy ogni tanto perde colpi, ha piazzato l'attentato a Woytila nel 1982, ma è stato l'anno prima. In realtà, tolti i primi due libri (The Hunt for Red October e Red Storm Rising, tutto il resto è spesso noia, pagine e pagine di cose senza nessun interesse con guizzi e lampi di informazione interessante... la qualità letteraria è un altro discorso, non è di sicuro Hemigway). McNab è decisamente scaduto negli ultimi romanzi che ho letto: l'ultimo in assoluto, molto deludente, è quello dove Stone prima va a Baghdad e poi nella ex Yugoslavia a inseguire una specie di santone che poi scopre essere un gran figlio di buona donna. Confesso che non ci ho capito granché, e l'ho letto in inglese, quindi non può essere colpa della traduzione, e comunque non mi è piaciuto nemmeno un po'.

 

Negli USA ci sono molti autori praticamente sconosciuti in Italia, il problema è che questo genere di storie, laggiù è molto popolare, qualsiasi ex-qualcosa si mette a scrivere sfornando magari una-due storie notevoli e il resto è monnezza.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per aver rispolverato questo topic, pensavo fosse andato perso...

Direi che tutti gli autori in questione hanno avuto, per quanto mi riguarda, un calo di idee, presumo in parte fisiologico e in parte per motivi di mercato. Su Tom Clancy sarei un po' più generoso, per i primi romanzi, almeno per le idee, lasciando perdere la precisione dei riferimenti storici; ultimamente però il livello mi pare decisamente scaduto, sta sfornando romanzi a ritmi serrati e sta diventando l'equivalente dei romanzetti rosa tipo harmony, leggi 300 pagine e ci trovi poco o nulla di sostanza. Mc Nab risente anche lui di una minor creatività, anche se preferisco quello che hai citato, ambientato a Badgad e in Bosnia, rispetto a quello precedente ambientato in Costa Azzurra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Questo della Costa Azzurra non lo ricordo, tieni presente che, di solito, li leggo in aereo per evitare il jet lag, ma, ripeto, gli ultimi due-tre non mi sono piaciuti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti ragazzi,volevo avere qualche vostra impressione su Tom Clancy,come l'avete trovato?Che libri mi consigliate? Dal punto di vista del realismo come sta messo? :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da appassionato di armi ed armamenti ti consiglio uragano rosso che parla meno di spionaggio è più di guerra, inoltre le ucronie sono affascinanti ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo per uragano rosso, un altro bel libro è il famoso "La grande fuga dell'ottobre rosso" che è totalmente diverso dal film di un pò di anni fa; sulle squadre antiterrorismo c'è il passabile "Raimbow Six", mentre sconsiglio vivamente "Gli artigli della tigre" che ha una traduzione a dir poco approsimativa, a livello di realismo direi che è abbastanza plausibile tutto quello che scrive.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah dipende cosa vuoi leggere di clancy, se vuoi qualcosa di serio allora vai su "dentro la tempesta", cronaca della guerra nel golfo del 90, altrimenti uragano rosso come dice dominus poi andiamo sullo spionaggio allora li puoi prendere il buon red rabbit o potere esecuitivo, ma il mio preferito da cui da poco hano fatto rivedere il film in tv è Pericolo imminente.

 

p.s. se vuoi leggere qualcosa di spionaggio-avventura secondo me ce un autore meglio di clancy piu sul avventura pero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×