Jump to content
Sign in to follow this  
argonauta

Tom Clancy

Recommended Posts

si, te lo consiglio. tuttavia, ricorda che non è un romanzo ma un saggio sull'U.S. Army ;)

salve vorthex, anche stormo da caccia se non erro, uscito mi sembra proprio in concomitanza della prima guerra del golfo un saggio come dici bene ricco di così tanti dettagli, l'ho letto tanto tempo fà oramai e non che mi ricordo un granchè.

Saluti e buone letture

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se non sbaglio hanno anche fatto il videogioco diuragano rosso, dovrebbe essere soviet assault o qualcosa del genere

 

Hai ragione, esiste il gioco basato su Uragano Rosso, ma non è Soviet Assault...Soviet Assault è infatti un' espansione dello strategico in tempo reale World in Conflict e anche se la storia, la drammaticità, l'epoca e tanti altri elementi sono stati ispirati dal libro di Clancy (così come da film tipo Alba Rossa) il gioco non è ufficialmente correlato al libro. Il gioco ufficiale di Uragano Rosso è uscito nel 1988 ed è invece un simulatore di guerra navale nel quale il giocatore comanda un sottomarino classe Los Angeles sullo sfondo degli eventi descritti nel libro.

 

Comunque sia, mi potreste dire in breve come sono i libri che non fanno parte della "serie Ryan"? In particolare mi interesserebbero quelli di Splinter Cell ed Endwar (ma anche gli altri)...Perchè visto che non sono stati scritti direttamente da lui, non vorrei che risultassero delle forzature.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Comunque sia, mi potreste dire in breve come sono i libri che non fanno parte della "serie Ryan"? In particolare mi interesserebbero quelli di Splinter Cell ed Endwar (ma anche gli altri)...Perchè visto che non sono stati scritti direttamente da lui, non vorrei che risultassero delle forzature.

Sky Knight,

 

la mia opinione è di parte, vedi con le alle altre per ottenere una via di mezzo..... io ho la serie Jack Ryan comprati e letti in concomitanza della loro uscita in Italia per intenderci quelli scritti da lui.

 

Saluti e buone letture

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alba Rossa non ha niente a che vedere con Uragano Rosso. è molto più simile alla serie Red Alert o ad World In Conflict, a cui si ispirano non poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorthex, non capisco la tua obiezione :huh: ...Chi ha mai detto che Alba Rossa ha a che fare con Uragano Rosso? Io ho detto che gli sviluppatori di World in Conflict si sono ispirati ad Alba Rossa così come ad Uragano Rosso, quello sì, ma non ho mai fatto riferimento ad una correlazione tra il libro di Tom Clancy e il film Alba Rossa.....

Metto anche i link di Wikipedia relativi sia a World in Conflict sia al videogame ufficiale di Uragano Rosso:

Uragano Rosso: http://en.wikipedia.org/wiki/Red_Storm_Rising_(video_game)

World In Conflict: http://en.wikipedia.org/wiki/World_in_Conflict e http://it.wikipedia.org/wiki/World_in_conflict, leggete la sezione "influenze" e vedrete che nel gioco ci sono riferimenti sia al libro che al film (ho messo i link sia della versione inglese che di quella italiana perchè l'una dice cose che l'altra non dice e viceversa).

Comunque chiudiamo qui la discussione sui videogame e torniamo all'argomento originario, va.

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se intendi i libri scritti da david micheals sono molto carini. sono più d'azione rispetto ai libri scritti dal buon vecchio tommy.io li ho letti tutti quelli che dici ( tranne barracuda) e mi sono piaciuti molto, ma non sono all'altezza della serie con jack ryan. ho rimandato l'acquisto di cavalleria corazzata per un semplice motivo: ho trovato uragano rosso! l'ho comprato ieri e l'ho iniziato a leggere. l'unico problema è che non ho ancora finito op-center e non voglio perdere il filo della sua storia, ma uragano rosso è come una calamita. voi cosa mi consigliate: leggere uragano rosso o continuare op center evitando di perdermi la traccia della storia?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vorthex, non capisco la tua obiezione :huh:

avevo male interpretato il tuo post, pardon ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

se intendi i libri scritti da david micheals sono molto carini. sono più d'azione rispetto ai libri scritti dal buon vecchio tommy.io li ho letti tutti quelli che dici ( tranne barracuda) e mi sono piaciuti molto, ma non sono all'altezza della serie con jack ryan. ho rimandato l'acquisto di cavalleria corazzata per un semplice motivo: ho trovato uragano rosso! l'ho comprato ieri e l'ho iniziato a leggere. l'unico problema è che non ho ancora finito op-center e non voglio perdere il filo della sua storia, ma uragano rosso è come una calamita. voi cosa mi consigliate: leggere uragano rosso o continuare op center evitando di perdermi la traccia della storia?

 

Uragano Rosso, ma io sono di parte e mi permetto di ricordarti che aria tirava (bipolarismo) all'epoca dell'uscita del libro. Era il 1986!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque sia, mi potreste dire in breve come sono i libri che non fanno parte della "serie Ryan"? In particolare mi interesserebbero quelli di Splinter Cell ed Endwar (ma anche gli altri)...Perchè visto che non sono stati scritti direttamente da lui, non vorrei che risultassero delle forzature.

 

 

La serie "Rayan" a mio avviso è quella scritta meglio, meno "commerciale" rispetto alle altre, più meditata.. più particolareggiata e con una trama più rifinita e complessa e che contiene alcune vere chicche del genere Techno-thriller.

 

Le mini-serie Op-Center ecc. ecc. a mio avviso sono troppo commerciali e approssimative.. la differenza fra la serie "Rayan" e le altre serie .. è come quella fra un ottimo Film e una buona serie TV .

Il primo te lo godi a pieno, le altre sono più racconti mordi e fuggi di buon livello ma senza troppo spessore.

 

 

 

Questi sono i miei quattro libri preferiti della serie Ryan.

 

 

 

 

 

 

 

La grande fuga dell Ottobre Rosso.

 

Marko Ramius, Capitano di prima classe della Marina Sovietica, al comando del sottomarino lanciamissili balistici Ottobre Rosso (Krasnij Oktjabr), derivato dalla classe Typhoon e con un sistema di propulsione silenziosa di tipo magnetoidrodinamico, decide di colpire il sistema socialista, colpevole di avergli ucciso la moglie con le sue inefficienze ed ingiustizie, consegnando il sottomarino agli americani; per far questo, coopta un gruppo di ufficiali e prepara il piano di fuga, contraffacendo gli ordini, uccidendo appena usciti in mare il commissario politico Putin e tagliandosi la via di fuga informando l'ammiraglio Padorin delle sue intenzioni.

Immediatamente i Russi mettono in mare tutto ciò che è in grado di navigare velocemente creando due gruppi da battaglia ed inviando oltre cinquanta sottomarini a bloccare i porti civili e militari atlantici americani, col pretesto di cercare un sottomarino disperso.

Gli americani, già a conoscenza dell'esistenza di Ottobre Rosso ma non delle sue intenzioni, la interpretano come possibili preparativi per un attacco, sia pure privo del fattore sorpresa, mentre un funzionario CIA, Jack Ryan, intuisce le intenzioni reali, mettendo insieme una serie di fatti e congetture.

 

 

 

 

Il Cardinale del Cremlino

 

Ormai arruolato definitivamente nelle file della CIA, questa volta Jack Ryan deve cercare di fare scappare dall'Unione Sovietica il "Cardinale", un vecchio colonnello sovietico, in passato tre volte Eroe dell'Unione Sovietica (massima onorificenza militare Sovietica) durante la II Guerra Mondiale, nonché più importante fonte americana all'interno del Cremlino. Il Cardinale, infatti, è in grado di documentare i progressi tecnologici che i sovietici stanno portando avanti nell'utilizzo del laser satellitare come sistema di difesa contro le armi di distruzione di massa.

 

 

Pericolo Imminente

 

l presidente degli Stati Uniti, per contrastare l'afflusso di droga nel paese, decide di dare il via ad una operazione antidroga coperta, nella quale aerei con carichi di droga vengono costretti ad atterrare o abbattuti. I trafficanti colombiani reagiscono effettuando a Bogotà un attentato che costa la vita al direttore dell'FBI. La reazione americana è improntata alla massima durezza e portata attraverso il dispiegamento di squadre speciali che attaccano gli aeroporti e le centrali di raffinazione della droga sul territorio colombiano con l'appoggio di un MH53 Pave Low del 160° SOAR.

 

 

 

 

Paura senza Limite

 

Dopo la guerra segreta in Colombia (Pericolo imminente), Jack Ryan si ritrova ViceDirettore alle Informazioni nella CIA al posto dell'ammiraglio Greer, morto di cancro, con un nuovo presidente degli Stati Uniti che ignora molti dei fatti accaduti ed un segretario di stato, Elizabeth Elliot, pseudopacifista ed amante del Presidente. Jack suggerisce, grazie alle sue amicizie internazionali tra le quali un influente Gesuita, il Principe di Galles ed il principe Alì bin Sheik della casa regnante saudita, un piano internazionale di pace per Gerusalemme, ma quando questo viene attuato, il merito viene ascritto al Presidente statunitense.

Nel frattempo un gruppo di terroristi palestinesi che ha ritrovato un ordigno nucleare a fissione, perso dagli israeliani durante la guerra del Kippur, decide di modificarlo con l'aiuto di uno scienziato della ex-DDR in un ordigno a due stadi (una bomba H).

L'obiettivo finale dei terroristi è di scatenare un conflitto nucleare fra le due superpotenze (che bloccherebbe il processo di pace in Medio Oriente), facendo esplodere un'atomica negli Stati Uniti

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ vorthex: No problem, tutto OK ;)

 

@ meason: Mah, personalmente quando leggo un libro sono molto restio ad abbandonarlo, però anche se Op-Center non l'ho letto ti posso dire che Uragano Rosso è veramente fatto bene ed è a mio parere uno dei migliori libri di Clancy. Quindi se fossi in te, finirei alla svelta Op-Center e poi mi dedicherei ad Uragano Rosso.

 

Infine, ringrazio chi mi hanno risposto, e visto che lo fanno un po' tutti, vi lascio l'elenco dei miei libri preferiti di Tom Clancy:

-Uragano Rosso

-La grande fuga dell'Ottobre Rosso

-Il Cardinale del Cremlino

 

Eh sì, quelli con i Sovietici sono i miei preferiti! :lollollol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ vorthex: No problem, tutto OK ;)

 

@ meason: Mah, personalmente quando leggo un libro sono molto restio ad abbandonarlo, però anche se Op-Center non l'ho letto ti posso dire che Uragano Rosso è veramente fatto bene ed è a mio parere uno dei migliori libri di Clancy. Quindi se fossi in te, finirei alla svelta Op-Center e poi mi dedicherei ad Uragano Rosso.

 

Infine, ringrazio chi mi hanno risposto, e visto che lo fanno un po' tutti, vi lascio l'elenco dei miei libri preferiti di Tom Clancy:

-Uragano Rosso

-La grande fuga dell'Ottobre Rosso

-Il Cardinale del Cremlino

 

Eh sì, quelli con i Sovietici sono i miei preferiti! :lollollol:

 

Il Cardinale del Cremlino è veramento molto bello e trasuda della vecchia atmosfera sovietica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche a me il caridinale del cremlino mi è piaciuto molto, comunque entro venerdì avrò finito op center e inizio uragano rosso. il bello è che ho preso uragano rosso proprio in un giorno in cui mi dicevo che mi ero stufato di libri dove russi e americani erano nemici! allora ho lasciato perdere i miei pensieri e ho preso uragano rosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Cardinale del Cremlino è veramento molto bello e trasuda della vecchia atmosfera sovietica.

 

:) E' proprio per quello che mi piace, perchè l'atmosfera dell'epoca è rievocata in tutta la sua complessità, e leggendo ci si può fare un'idea di come era l'Unione Sovietica. Inoltre nel libro c'è secondo me il giusto connubio tra spionaggio, fantapolitica, rivisitazione storica, azione, tecnologia e introspezione psicologica...E infine il personaggio del Colonnello Filitov è veramente degno di nota, io l'ho adorato.

 

@meason: che dire...buona lettura! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie, soprattutto adesso che ho finito op center ed ho iniziato a leggere uragano rosso, mi sta già piacendo e rievoca anch'esso la situazione che c'era nella guerra fredda e la "guerre" del politburo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono arrivato a buon punto nella lettura (pagina 300) e leggendo ho trovato menzionato l'f19 ghost rider, su internet ho trovato qualcosa e dalle foto si capisce che corrisponde alla descrizione di clancy, ma di scritto non ho trovato qualcosa di sostanzioso. so che non ha avuto seguito, ma di ufficiale qualcuno ne sa qualcosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

meason se devi chiedere altre delucidazioni sugli avvenimenti e sui mezzi di Uragano Rosso, apri un topic in proposito, così da non rilevare le parti migliori del libro a chi non lo ha ancora letto ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

:oops: scusate, comunque quando l'ho scritto non avevo pensato che potevo rovinare la storia a qualcuno perché pure su wiki si riferiscono ad aerei stealth.

@ vorthex: buona idea la tua, se ho altri dubbi provvederò.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sto leggendo "la grande fuga dell'ottobre rosso" e mi è sorto il dubbio se esistono o si sono progettati dei sottomarini con "il motore a reazione" come appunto l'ottobre rosso. ne sapete qualcosa di più?

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me qualche studio ce e sicuramente girera anche qualche prototipo di imbarcazione con quel sistema di motore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meason, ho effettuato una veloce ricerca sulla solita wikipedia e ho trovato qualcosa: il principio fisico sul quale si basa il motore dell' Ottobre Rosso è la magnetoidrodinamica. Questa scienza ha trovato numerose applicazioni in geofisica, astrofisica, e ingegneria/fisica nucleare. Per quanto riguarda le applicazioni navali a cui sei interessato, ho trovato i sottomarini russi classe Akula, Progetto 971A/971M Ščuka-B, che altri non è che la denominazione russa della variante migliorata Akula II (dove con Akula intendo la denominazione NATO, infatti per la Marina russa L'Akula è quello che la NATO chiama Typhoon). Infine ho trovato anche una nave giapponese risalente al 1965, la Mitsubishi Yamato 1, capace di arrivare alla velocità di 15 nodi. Se vuoi saperne di più ti consiglio di leggere le realtive voci di wikipedia, o di cercare qualche buon sito sui sottomarini. Se trovo altro vedrò di postarlo il prima possibile ;) .

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho cercato anch'io su wikipedia ed ho trovato la classe borei, primo sottomarino russo (russo, non sovietico), in cui la pgina wiki dice che sarà dotato di un sistema di propulsione molto silenzioso e innovativo. non è che i russi hanno creato "l'ottobre rosso"? magari l'akula ha portato qualche innovazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nono, nessun Ottobre Rosso: i russi non sanno manco cosa sia la silenzionsità per un sottomarino ;)

d'altro canto avrai visto, anche su Uragano Rosso, di come i mezzi russi fossero enormemente sopravvalutati ed Ottobre Rosso si insidia perfettamente in questo mondo ideale.

 

un altra cosa... gli Akula/Bars non hanno nessun sistema di navigazione silenziosa, sono "normalmente" silenziosi.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

in effetti molti sottomarini moderni diventano silenziosi andando a basse velocità (sotto i 6 nodi più o meno). comunque esiste anche il mad (rilevatore di anomalie magnetiche) per scovare i sottomarini. quello che intendevo per la classe borei è che magari era molto silenziosa anche a velocità sui 10 nodi ed è stealth (furtiva) grazie allo scafo esterno in titanio (se ne ha uno), infatti in ottobre rosso c'è scritto che l'alpha di tupolev non è stato individuato da un p3 con il mad perché aveva lo scafo in titanio. in ogni caso non credo che il borei avrà lo scafo in titanio per l'enorme costo che ne deriverebbe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×