Jump to content

Beretta ARX-160 & Soldato Futuro


Recommended Posts

  • Replies 256
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Cavolo, i generali dell' U.S.A. non credo che vengano a provare i fucili in Italia e dicono che sono validi per poi tornarsene a casa e lasciandoci a mani vuote. Non verranno mica solo per il buffet..

Il problema del surriscaldamento si e' avuto solo sparando in tiro totalmente automatico per periodi molto prolungati. E' comunque un problema comune a molte armi, e Beretta dichiara che, problemi del

armand tieni conto che finora sono stati venduti modeli delle prime serie non ancora del tutto definitivi , comunque i nostri parà lamentavano un eccessivo calore che danneggiava le parti non metalliche del fucile ,

 

nel arx-160 per le FS si è risolto ricorrendo alle ceramica

Edited by cama81
Link to post
Share on other sites

armand tieni conto che finora sono stati venduti modeli delle prime serie non ancora del tutto definitivi , comunque i nostri parà lamentavano un eccessivo calore che danneggiava le parti non metalliche del fucile ,

 

nel arx-160 per le FS si è risolto ricorrendo alle ceramica

 

giusto ma le armi vendute possono essere riparate dalla beretta oppure solo quelle di nuova produzione hanno le parti in ceramica?

Edited by armand
Link to post
Share on other sites

Il problema del surriscaldamento si e' avuto solo sparando in tiro totalmente automatico per periodi molto prolungati. E' comunque un problema comune a molte armi, e Beretta dichiara che, problemi della canna ecc a parte di cui dirò dopo, dopo 7 caricatori sparati a raffica (210 colpi....) la camera di scoppio raggiunge comunque la temperatura di cook off.

 

Nella versione accorciata per FS, ARX-160 A2, la boccola che di centraggio e assemblaggio della canna, vicina oltretutto alla presa di gas, è stata sostituita con una di ceramica (prima era in acciaio e incamerava e restituiva parecchio calore).

 

E' pero' un problema inesistente per il normale fante, e comunque facilmente retrofittabile sui modelli vecchi, non variando il disegno della astina.

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...
  • 4 weeks later...

bellissima e ottima arma!!

 

Il problema del surriscaldamento si e' avuto solo sparando in tiro totalmente automatico per periodi molto prolungati. E' comunque un problema comune a molte armi, e Beretta dichiara che, problemi della canna ecc a parte di cui dirò dopo, dopo 7 caricatori sparati a raffica (210 colpi....) la camera di scoppio raggiunge comunque la temperatura di cook off.

 

certo per sparare e finire 7 caricatori tutti di seguito ce ne vuole!! neanche ad essere rambo poi tutti in automatico!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Ma l'ARX non dovrebbe essere dotato di lanciagranate? io avrei fatto un mdoello standard con il lanciagranate, il soldato futuro deve essere in grado anche di sparare granate dal proprio fucile. Quanto ai vari "smartphone", credo vadano anch'essi integrati, l'ultimo tra i soldati semplici deve possedere, ed essere in grado di usare con efficienza, questi apparecchi, armi e strumenti.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 3 weeks later...

Ho una doanda: l'ARX 160 sostituira tutti gli ar 70/90 o solo nelle unita che saranno dotate del programma soldato futuro?

 

 

Il Beretta ARX160 avrebbe dovuto essere il futuro dell'arma individuale calibro 5,56 italiana,da quello che ho potuto vedere nell'equipaggiamento del progetto soldato futuro il fucile era sempre un arx ma adesso nelle immagini delle prove effettuate ecc... si vedono comparire anche gli AR 70/90... Queste sono le specifiche dell'arma lunga individuale del progetto s. futuro:

L'arma individuale è in calibro 5.56 mm, può montare un lanciagranate da 40 mm abbinato e supporta un modulo multifunzione idoneo all'acquisizione di obiettivi ed alla gestione del fuoco efficace, selettivo e mirato (di notte e di giorno).

In particolare, lo stesso comprende una camera termica abbinata ad una camera TV che opera sullo stesso canale ed un'ottica di puntamento a tre ingrandimenti, un congegno di puntamento per il tiro istintivo e due puntatori laser (uno che emette nel campo del visibile, l'altro in quello dell'infrarosso). I dati possono essere esportati con modalità "wireless".

Tutto fa credere che l'arma in questione sia un ARX nato per equipaggiare tali accessori.

A mio parere è un ottimo fucile ma non è abbastanza maturo per sostituire tutti gli AR 70/90...

Edited by zak fair
Link to post
Share on other sites

Lo ARX-160 dovrà, compatibilmente alle esigenze di bilancio, sostituire lo AR70. E' un arma modernissima, al momento ottima, e anche se non tutte le acquisizioni saranno, ovviamente, comprensive delle dotazioni 'soldato futuro' è come tutti questi fucili ultimo modello, piuttosto costosa: si parla di 2000 euro circa ad arma, oltre agli accessori.

 

Le acquisizioni andranno quindi molto avanti negli anni, anche perchè i reparti di seconda linea non hanno alcun bisogno di sostituire in fretta lo AR70.

 

Ovvio che le brigate digitalizzate e le FFSS saranno le prime a ricevere l'arma e gli accessori. ma nel 2030 (per dire) lo ARX sarà con ogni probabilità il fucile standard dello EI

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Vorrei segnalare il sito Soldier Systems per chi già non lo conoscesse e si volesse tenere aggiornato sulle novità grandi o piccole che siano nel comparto equipaggiamento per la fanteria.

 

Un esempio: tra le varie soluzioni che i vari eserciti potrebbero avere per implementare la protezione passiva del singolo sono in fase di commercializzazione numerose protezioni aggiuntive universali applicabili a molti modelli di elmetti.

 

Una soluzione di sicuro effetto è quella della protezione maxillo-facciale removibile SPARTAN:

Spartan.jpg

 

Consiglio di esplorare il sito!

Link to post
Share on other sites

Mi piace quello Spartan!! È flessibile,leggero e facilmente rimovibile se non serve. Da quando l'esercito americano ha scoperto che è sufficente l'onda d'urto di un'esplosione per causare PTSD,ci sono diverse soluzioni proposte dai privati. Spero che l'esercito si decida di acquisirne presto,per il bene dei loro soldati.

Link to post
Share on other sites

leggevo su rid che ormai esistono materiali trasparenti che offrono protezione pari al kevlar , esistono visiere fatte con questo materiale integrabili con le maschere anti gas

 

un prodotto del genere dovrebbe essere previsto per il soldato futuro francese

Edited by cama81
Link to post
Share on other sites

Sarà molto poco però...nordic

 

Vautron is a unique optical polymer unlike any other. Originally developed for miltary purpose used in AH-64 Apache helicopter windshield panels....offers:

 

Oleophobic

resistence

anti-fog

photocromatic

high contrast definition

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Equipaggiamento per il super soldato source

 

Sensor fusion data can now be incorporated into night vision goggles

fusion%20large.jpg

 

Vuzix video eyewear relays information captured by drones alongside other situational awareness data

vuzix%20large.jpg

 

Virtual reality contact lenses from iOptiks help enhance a soldier's normal vision with tactical information in the battlefield

innovega_ioptik%20large.jpg

 

Smartphone blue force tracker apps prevent friendly fire and are much cheaper than full-scale alternatives

smart%20phones%20large.jpg

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...