Jump to content
Sign in to follow this  
dread

AMX Ghibli - discussione ufficiale

Recommended Posts

Si il motore è di concezione vecchia ma come è stato scritto in passato non c'erano alternative che facessero meglio; tra i suoi vantaggi consuma poco e ha una traccia IR molto bassa.Non credere che l'Adour(1 solo sull'Hawk200) sia tanto più moderno.

 

L'AMX è stato principalmente concepito per l'impiego diurno;dispone di radar telemetrico Elta EL/M2001b(non è proprio cieco) ed era predisposto per l'installazione di un vero radar qualora fosse richiesto( e ci fossero stati i soldi).Il Jaguar aveva radar(lascia perdere la versione per l'India)?Gli Harrier terrestri?Perchè è con questi che devi confrontare l'AMX non con F16 o M2000...

 

Presumo ti riferisca al sistema ATARS che non consisteva in un pod,ma in sensori montati in un vano dell'aereo,appositamente predisposto(all'epoca era considerato il sistema più avanzato disponibile);dopo la fine della guerra fredda la necessità di ricognitori tattici si è fatta sentire di meno e questo unito ai tagli al bilancio ne hanno impedito l'adozione;lo impiegano solo gli F18D dei Marines(in pochi esemplari mentre gli AMX sono recentemente stati integrati con il più moderno RECCELITE

 

Il pod Orpheus è ciò che utilizzavano gli F104 ed è passato all'AMX;quando ci sono stati i soldi si è comprato il RECCELITE, anche per sostituire l'altrettanto obsoleto pod MBB dei Tornado.

 

Gli AMX sui balcani hanno sganciato le Opher a guida IR(39 in tutto) oltre alle MK82, è compatibile con le Lizard a guida laser con corpo MK82(utilizzate durante la recente RED FLAG),le GBU16 e le JDAM.

Quindi armamento guidato lo impiega eccome e da tanto..

In presenza di contraerea seria forse non avrà tanta efficacia ma di sicuro lo ha ancora meno un addestratore armato,quale è l'HAWK 200(chi l'ha preso l'ha pagato quanto un F16) che nel caso o porta le bombe o i missili aria-aria o i pod ECM;ma stai tranquillo che una contraerea seria farebbe le festa anche ad Harrier,Jaguar e A10 tutti colleghi dell'AMX.

 

 

ognuno ha diritto alle proprie idee...

io ho parlato con piloti di istrana (Tv) e specialisti....e non mi sembravano entusiasti sopratutto con i problemi dellgi acol ultima versione (motore)....

l'armamento guidato, a quello che mi risulta, (chiedo già scusa se sbaglio) in alcuni casi, non è autonomo...serve uno che illumini il bersaglio...raggio d'azione poi con il pieno carico (mai visto!) lasciamo stare...

l'unica nota positiva è la suite avionica da disturbo elettronica "attiva" sia con disturbi attivi che con chaff e flare in dispenser all'interno della cellula....

ma le ore della cellula e del motore per l'invio in ditta sono bassi...chiedete....

i primi amx prima versione sono rottami negli aeroporti sin dal 1995!

chiedete!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Penso che i precedenti interventi abbiano sufficientemente smontato la sequela di..."imprecisioni" con cui qualcuno sostiene le sue tesi, con annesso accenno cospirazionista su cui è meglio stendere un velo pietoso prima di tornare coi piedi per terra a parlare seriamente di aviazione...

 

Questione motore.

Forse è bene tornarci su anche se sviluppando nuovi aspetti della cosa...

A quei tempi effettivamente di motori adatti pronti per l'uso ce n'erano ben pochi e le problematiche in gioco diverse.

In effetti criticare lo Spey col senno del poi per i problemi di affidabilità è quantomeno scorretto: quel motore fu scelto, nonostante fosse vecchio e pesante, proprio perché ritenuto affidabile (la famiglia dello Spey lo era sempre stata fino a quel momento...).

 

L'errore di fondo è quindi un altro ed era intuibile fin dall'inizio.

Quando si progetta un nuovo aereo è sempre bene fornirlo di un nuovo motore, o quantomeno di un motore sufficientemente aggiornato e aggiornabile per compensare le inevitabili richieste di ulteriore spinta. Si chiama "potenziale di sviluppo"...

Gli aerei che non lo hanno storicamente sono destinati ad avere un modesto successo.

Errore di fondo che è stato fatto anche sull'elicottero A-129 e che non a caso ha avuto l'unico successo di esportazione (Turchia) in versione rimotorizzata T800, oppure sul 339 con il Viper, che non ha minimamente bissato il successo di esportazione del papà M326...

 

Quando hai scelto la configurazione del velivolo per rispondere a un determinato requisito (monomotore, una ventina di metri quadri di superficie alare e 6-7 tonnellate di peso a vuoto), giocoforza ti ritrovi con un requisito di spinta e con certe caratteristiche indispensabili nel propulsore...Per un aereo subsonico senza AB che farà supporto al suolo si cercano bassi consumi, elevata spinta a bassa quota,bassa traccia IR, affidabilità e semplicità di manutenzione.

 

Se il motore adatto non c'è, o cambi aereo o il motore te lo devi fare.

Ai quei tempi forse c'era un'unica soluzione veramente valida (da un punto di vista tecnico-pratico e non economico-politico): l'F-404 riveduto e corretto...

 

L'F-404 a quei tempi non forniva una spinta a secco superiore a quella dello Spey, ma era un motore a bassissimo BPR pensato per un cacciabombardiere supersonico come l'F-18.

Quel motore poi è stato effettivamente modificato e, mantenendone invariato il core e aumentandone il rapporto di diluizione, è stato creato l'F-412 per il defunto A-12.

Un motore molto leggero, affidabile e da quasi 6 tonnellate di spinta e senza AB...Molto vicino alla scelta ideale.

Quel motore non è morto con l'A-12: ora con il postbruciatore, soluzioni tecniche all'avanguardia e nuovi materiali, è diventato l'F-414 che equipaggia l'F-18E, con una spinta a secco superiore alle 6 tonnellate e con un potenziale di crescita di un ulteriore 20%...

 

Pensiamo dunque a un motore del genere, o a una versione ancor più dedicata e con BPR ulteriormente incrementato anche fino a 0.6...

 

Pensare a una soluzione del genere a quei tempi?

Scelta difficile, non priva di rischi (veto alla vendita a paesi "scomodi", inclusi) e sicuramente costosa, ma avrebbe dato quel "plus" a un aereo che ne aveva bisogno per risultare appetibile sul mercato, altrimenti le alternative, come l'F-16 o gli infiniti upgrade dei vecchi A-4, diventano inevitabilmente più vantaggiose in termini di costo/efficacia e verranno scelte...E infatti sono state scelte!

 

Vendere meno a quel punto significa anche un ritorno economico inferiore, costi che salgono e una minore disponibilità di risorse per altri programmi...

In questo l'AMX ha fallito e non nel tenere viva una industria o nel rispondere adeguatamente a ciò per cui era stato progettato.

Il punto è che quando si progetta un aereo bisogna sempre pensare che a chi lo compra non interessa solo ciò per cui è stato progettato, ma anche ciò che può essere messo in grado di fare...

L'ampiezza del divario fra le due cose è la misura del successo che avrà un velivolo.

 

a qunto mi risulta lo spey ha avuto pochi impieghi militari (sea hawk e qualche altro esempio inglese...

c'era di meglio...la scelta fu fatta per evitare che ad un motore provenienza usa fosse imposto un embargo per eventuali esportazioni!

perciò si scelse un motore veccchio e poco militarizzato....

l'impiego di un motore su aereo civile-executive è diverso e meno sollecitato rispetto ad uno militare...

aereo civile = decollo al 100% ,poi crociera e non penso al 100% ad media -alta quota...poi 100% per l'atterraggio...

impiego militare: decoolo al max-velocità di crociera a diverse quote e con diverse velocità....+ sollecitazioni...

è come se si mpiega un'auto nel traffico urbano e uno stesso modello solo in autostrada...

o mi si passi il paragone come unimpiego di auto comune e l'utilizzo di un'auto di formula 1!

l'usura,la resistenza a fatica credo che sia diverso se l'utilizzo è meno regolare....

ripeto ognuno ha diritto alle proprie idee...

se insistiamo che l'amx è ottimo diteloe ciudiamo qui....pure...ma bisogna parlare con gente che ci lavora su per sapere come vanno le cose e non ripetere cose ascoltate durante le visite guidate agli stormi!

nessuno vi dirà come stanno veramente le cose in quanto status di militari!

al vinaio non chiedere se il suo vino è buono!

 

doppio post e post di solo quote, +10%

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
ognuno ha diritto alle proprie idee...

io ho parlato con piloti di istrana (Tv) e specialisti....e non mi sembravano entusiasti sopratutto con i problemi dellgi acol ultima versione (motore)....

l'armamento guidato, a quello che mi risulta, (chiedo già scusa se sbaglio) in alcuni casi, non è autonomo...serve uno che illumini il bersaglio...raggio d'azione poi con il pieno carico (mai visto!) lasciamo stare...

l'unica nota positiva è la suite avionica da disturbo elettronica "attiva" sia con disturbi attivi che con chaff e flare in dispenser all'interno della cellula....

ma le ore della cellula e del motore per l'invio in ditta sono bassi...chiedete....

i primi amx prima versione sono rottami negli aeroporti sin dal 1995!

chiedete!

L'armamento guidato è armamento guidato..tu hai scritto che non ce l'aveva!La capacità di illuminazione autonoma del bersaglio(che serve solo per le LGB,dato che le JDAM e le Opher non ne hanno bisogno)dipende dalla disponibilità di un pod di illuminazione;questi apparati generalmente sono poche decine(i CLDP in dotazione ai Tornado sono una quarantina) e si ricorre spesso al buddy lasing(lo fanno anche gli F16,gli A10,i Rafale..) da parte di un altro velivolo o,ancora più spesso nelle missioni CAS(cioè il pane dell'AMX),ad operatori a terra.NON è una deficienza del velivolo anche perchè l'AMX sarebbe in grado di montare lo stesso CLDP del Tornado;le prove di integrazione furono eseguite dall'RSV e l'intera flotta avrebbe dovuto essere modificata in tal senso come parte di un programma di aggiornamento ben più complesso dell'ACOL,ma tutto fu bloccato per i soliti noti problemi di bilancio.

 

Una nota;certo tutti hanno diritto alle proprie idee...ma se mi dici che l'AMX fa schifo perché non ti piace è un conto,se mi dici che fa schifo perchè non è un F16 o perchè non fa quella cosa(che nel requisito non doveva fare...)è un altro.Hai parlato con piloti e tecnici di Istrana?Beh anch'io ho dialogato con un pilota di AMX con oltre 2000 ore sul Ghibli,e mi ha detto che il velivolo fa quello che gli viene chiesto ne più ne meno,oltre a smentire molte castronerie sul motore che si leggono spesso in giro;certo NESSUNO ti viene a dire che è un ottimo velivolo o l'aereo da guerra assoluto ma per quello che era il requisito del 1976,cioè sostituire i G91Y era più che adeguato.Poi dopo 30 anni anch'io posso tranquillamente dire che era meglio se ci prendevamo gli F16..

Edited by super64des

Share this post


Link to post
Share on other sites
a qunto mi risulta lo spey ha avuto pochi impieghi militari (sea hawk e qualche altro esempio inglese...

c'era di meglio...la scelta fu fatta per evitare che ad un motore provenienza usa fosse imposto un embargo per eventuali esportazioni!

 

Buzz71, a parte il doppio post in pochi minuti (ti consiglio di leggere il regolamento del forum), non capisco bene perchè tu abbia quotato l'intero mio intervento, considerato che io ho parlato di F-404 e non di Spey, comunque quest'ultimo è tutto fuorchè un motore con pochi impieghi militari...

La famiglia dello Spey è finita su tutti i Phantom, Buccaneer e Nimrod inglesi senza contare che, costruito su licenza dalla Allison come TF-41, finì con l'equipaggiare anche il CorsairII americano (e sappiamo quanto gli americani siano restii ad utilizzare roba fatta fuori). E tralasciamo le versioni marine che sono finite in sala macchine di parecchie navi...

perciò si scelse un motore veccchio e poco militarizzato....

l'impiego di un motore su aereo civile-executive è diverso e meno sollecitato rispetto ad uno militare...

aereo civile = decollo al 100% ,poi crociera e non penso al 100% ad media -alta quota...poi 100% per l'atterraggio...

impiego militare: decoolo al max-velocità di crociera a diverse quote e con diverse velocità....+ sollecitazioni...

è come se si mpiega un'auto nel traffico urbano e uno stesso modello solo in autostrada...

o mi si passi il paragone come unimpiego di auto comune e l'utilizzo di un'auto di formula 1!

l'usura,la resistenza a fatica credo che sia diverso se l'utilizzo è meno regolare....

ripeto ognuno ha diritto alle proprie idee...

Si, ma almeno raccontala bene e scrivi cose sensate...

Un motore militare è vero che viene maltrattato, ma la cosa vale di più per un caccia che per un aereo da attacco al suolo. Ciò che però qui bellamente si trascura è il piccolissimo dettaglio che un motore civile viene sottoposto a un numero di cicli e a un numero di ore di funzionamento enormemente superiore rispetto a quello di un velivolo militare e di conseguenza gli si chiede una robustezza e una affidabilità decisamente superiori.

Questo è il motivo per cui lo Spey è un motore più pesante del normale! Se nell'AMX la proverbiale affidabilità e la bassa richiesta di manutenzione di questa famigli di propulsori, non si è verificata, non è affatto perchè il motore avesse origini civili, ma proprio perchè quella particolare sottoversione militare ha dato problemi imprevisti e non riscontrati sulle altre.

Il confronto civile/militare ha senso sulle caratteristiche e sulle prestazioni, non sull'affidabilità...

 

se insistiamo che l'amx è ottimo diteloe ciudiamo qui....

 

Nessuno lo ha scritto (e con questa sono 4 volte che lo ripeto!), solo che, dopo anni di servizio e il prossimo pensionamento, sarebbe ora di cominciare a giudicare questo velivolo in modo obiettivo e sereno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buzz71, a parte il doppio post in pochi minuti (ti consiglio di leggere il regolamento del forum), non capisco bene perchè tu abbia quotato l'intero mio intervento, considerato che io ho parlato di F-404 e non di Spey, comunque quest'ultimo è tutto fuorchè un motore con pochi impieghi militari...

La famiglia dello Spey è finita su tutti i Phantom, Buccaneer e Nimrod inglesi senza contare che, costruito su licenza dalla Allison come TF-41, finì con l'equipaggiare anche il CorsairII americano (e sappiamo quanto gli americani siano restii ad utilizzare roba fatta fuori). E tralasciamo le versioni marine che sono finite in sala macchine di parecchie navi...

 

Si, ma almeno raccontala bene e scrivi cose sensate...

Un motore militare è vero che viene maltrattato, ma la cosa vale di più per un caccia che per un aereo da attacco al suolo. Ciò che però qui bellamente si trascura è il piccolissimo dettaglio che un motore civile viene sottoposto a un numero di cicli e a un numero di ore di funzionamento enormemente superiore rispetto a quello di un velivolo militare e di conseguenza gli si chiede una robustezza e una affidabilità decisamente superiori.

Questo è il motivo per cui lo Spey è un motore più pesante del normale! Se nell'AMX la proverbiale affidabilità e la bassa richiesta di manutenzione di questa famigli di propulsori, non si è verificata, non è affatto perchè il motore avesse origini civili, ma proprio perchè quella particolare sottoversione militare ha dato problemi imprevisti e non riscontrati sulle altre.

Il confronto civile/militare ha senso sulle caratteristiche e sulle prestazioni, non sull'affidabilità...

Nessuno lo ha scritto (e con questa sono 4 volte che lo ripeto!), solo che, dopo anni di servizio e il prossimo pensionamento, sarebbe ora di cominciare a giudicare questo velivolo in modo obiettivo e sereno.

 

 

 

 

ok...abbiamo capito...per voi l'amx è ottimo per lo scopo...contenti voi...solo che:

- a prezzo superiore.

-caratterisitche inferiori

-affidabilità...lasciamo stare

-la ditta ha emesso oltre mille direttive tecniche su motore e aereo che si è fatta pagare profumatamente...vi apre onesto e serio?

basta chiedere agli specialisti che lavorano... no alla vuota teoria che noi facciamo...poi giudicate voi...ripeto stando a voi è una buona macchina...allora xchè non c'è la fila per comprarlo????

comunque mi sono stancato di questo forum e vi saluto tutti!

ciao pensatela come volete ma CHIEDETE A CHI CI LAVORA SU!!!!!!!!!!!

se l'interesse è difendere la Patria...a quale prezzo e con quali capacità???boh...un saluto festoso a tutti! :thumb

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli afgani non sono in grado di gestirlo se lo fanno gli usa con piloti mercenari è un conto , altrimenti dubito

 

più probabile il bronco 2.0

Share this post


Link to post
Share on other sites
gli afgani non sono in grado di gestirlo se lo fanno gli usa con piloti mercenari è un conto , altrimenti dubito

 

più probabile il bronco 2.0

 

Hai ragione, però gli afghani devono fare un bel pò di salti di qualità per garantirsi la sicurezza nel paese, meglio se cominciano subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hai ragione, però gli afghani devono fare un bel pò di salti di qualità per garantirsi la sicurezza nel paese, meglio se cominciano subito.

 

 

Concordo, ma al momento vedo più utile e gestibile, sia economicamente sia tecnicamente, un mezzo COIN leggero e cost-effective, faceva bene cama a citare il bronco 2.0

 

Tra l'altro ho visto che mezzi di questo tipo, anche derivati da aerei civili o per compiti particolari (antincendio o irrorazione), stanno cominciando ad essere proposti dalle industrie e potrebbero interessare proprio a questo tipo di aereonautica visto che le spocchiose forze aeree occidentali neanche li considerano.

 

Basta solo pensare che, ad esempio, in sri-lanka hanno fatto più i modestissimi SF-260 che i Kfir.

 

Poi se l'afghanistan si prende un bel pò di AMX in surplus sono il primo ad essere contento, sia chiaro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se dire che una macchina ha dei problemi è un lancio di letame siamo proprio a posto. Comunque l'AMX in Afghanistan non ce lo vedo proprio, più probabile un Pilatus o un Bronco 2, macchine alla portata della logistica, oltre che dei piloti e degli impianti locali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'articolo parla aspressamente del convolgimento dell'USAF, con l'aiuto economico USA gli Afghani potrebbe anche farcela.

Sarebbe un affare per tutti, l'AMI si porterebbe a casa un pò di soldini inaspettati da macchine destinate al macero e per l'addestramento alla macchina, l'Alenia un bel contrattino per l'aggiornamento e i pezzi di ricambio e manutenzione, gli Afgnani una macchina adatta alle loro necessità odierne.

Con il tempo le linee logistiche si creano e i piloti si addestrano, vedremo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tempo? Non so quanto ne abbiamo, ancora. L'opinione pubblica preme in Italia come negli USA per il ritiro delle truppe, che non sarà immediato ma deve comunque essere preso in considerazione. A Kabul serve un uovo oggi, non una gallina azzoppata domani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
Il tempo? Non so quanto ne abbiamo, ancora. L'opinione pubblica preme in Italia come negli USA per il ritiro delle truppe, che non sarà immediato ma deve comunque essere preso in considerazione. A Kabul serve un uovo oggi, non una gallina azzoppata domani.

 

 

comunque anche se prendono un bronco 2.0 o un pilatus C21 alla brasiliana, sono macchine, specialmente la seconda che viene usata per l'addestramento al posto dei jet, che abbisognano di un certo addestramento, a questo punto si prendono gli AMX e buonanotte

Edited by iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il tempo? Non so quanto ne abbiamo, ancora. L'opinione pubblica preme in Italia come negli USA per il ritiro delle truppe, che non sarà immediato ma deve comunque essere preso in considerazione. A Kabul serve un uovo oggi, non una gallina azzoppata domani.

 

 

Mah non credo che sia questo il punto, alla fine sia in Iraq che in A-stan rimarrà sempre qualche base e i consiglieri militari per addestrare le loro forze armate, ma bisogna ragionare pensando al rapporto costo-effettività.

 

Ad oggi agli afghani serve più un reattore comunque complesso in grado di fare CAS di precisione con armi guidate o un robusto turboprop, o addirittura un aereo con motori a pistoni, grezzo e corazzato che si limita a mitragliare e riempire di stupidissimi razzi un nemico comunque arretrato?

 

Un aereo del genere avrà capacità scarse ma parte su qualsiasi pista, ha scarsa manutenzione e non ha bisogno di linee logistiche pesanti, cosa che l'ANA non si può permettere e non si potrà permettere in futuro.

 

Agganciandomi a questo se dobbiamo considerare un ritiro e un afghanizzazione bisogna pensare che mezzi complessi non potranno essere mantenuti da un paese povero, di conseguenza gli AMX, o chi per loro, finirebbero esattamente come i vari farmer, fishbed, fitter ecc (non flanker) abbattuti dalla ruggine quando sono mancati gli aiuti sovietici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se dire che una macchina ha dei problemi è un lancio di letame siamo proprio a posto.

Valerio, dire sciocchezze (come hanno fatto alcuni) per avvalorare la rispettabile tesi che l'aereo abbia dei problemi che nessuno ha mai negato (e con questa doverebbero essere 5 volte che lo scrivo) è un lancio di letame...

Ora penso sarebbero tutti più contenti se archiviassimo la questione...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il tempo? Non so quanto ne abbiamo, ancora. L'opinione pubblica preme in Italia come negli USA per il ritiro delle truppe, che non sarà immediato ma deve comunque essere preso in considerazione. A Kabul serve un uovo oggi, non una gallina azzoppata domani.

 

Perchè pensi che tra sei mesi un anno, la NATO si ritirera? Pensi che la linea di montaggio del fantomatico "Bronco 2.0" (la linea di montaggio e chiusa da anni) si riapra in pochi giorni e che altrettanti servano per addestrare piloti solo perche è un aereo "più facile e gestibile"?

 

Che una volta in campo aerei COIN come un Bronco siano più grestibili da una forza limitata come quella Afghana non ho dubbi, ma i tempi di messa in servizio sono lunghi comuque a prescindere dal mezzo che verrà messo in campo, e con l'aiuto USA tutto è più possibile.

 

La NATO a dichiarato che resterà in Afghanistan finche gli Afghani potranno gestire da soli la faccenda suppongo ci voglia ancora qualche annetto, mi sembra che di tempo ce ne sia.

 

E anche se si ritirassero prima supporto economico e logistico da parte USA e alleati ci potrebbe essere comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che tu non abbia letto le considerazioni di Dominus, che sposo in pieno. L'Afghanistan ha bisogno di una macchina stupida e robusta, che spari e basta, non di un ultra sofisticato CAS occidentale che non non si sa bene cosa sia in grado di fare in quel contesto in mano a piloti locali. E fra chiacchiere e mancanza di fondi, le discussioni andrebbero avanti anni, comunque.

 

Gli USA hanno sempre dimostrato, quando ne hanno avuto voglia, di riaprire linee di montaggio in pochi giorni, considerato anche che il Bronco non è un F-22, non richiede chissà quali ultra tecnologie per essere prodotto, la stessa catena che sforna qualche Cessna da turismo potrebbe produrlo, per quanto illogico ciò possa apparire.

 

Alla fine, è già successo in passato, la notizia dell'AMX agli afgani, potrebbe essere una bufala per promuovere qualche altra soluzione. Detto questo, nessuno vuole toglierti le tue convinzioni, ma tu lascia a noi le nostre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma si parla di bronco come paradigma, non necessariamente di quell'aereo o di un aereo americano.

 

Ci sono tanti aerei del genere sul mercato, a partire dal già moderatamente sofisticato Super Tucano che fa questo lavoro egregiamente, oppure ci vuole poco a modificare un aereo già esistente.

 

Per esempio sul numero di RID del mese scorso mi pare che si presentava un aereo COIN derivato da quelli che si usano per irrorare e distruggere i campi di droga, purtroppo non mi ricordo il nome e non ho qui il giornale.

 

Un aereo del genere si progetta in pochi mesi, si mette in produzione in altrettanto poco tempo ed è molto semplice da utilizzare e mantenere, a differenza del già citato aereo brasiliano o del p-21, e di certo garantisce prestazioni superiori ai costosissimi Hind ad un prezzo di molti ordini di grandezza inferiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Detto questo, nessuno vuole toglierti le tue convinzioni, ma tu lascia a noi le nostre.

 

Non mi sembra ti aver mai detto di essere in possesso della verità assoluta, o solo argomentato come tu argomenti le tue opinioni.

Non ho mai detto che qualcuno ha torto ho ragione, non ho mai detto che tu hai torto e devi dimenticarti di quello che pensi.

 

Pensa quello che vuoi. Pensi che l'AMX faccia schifo e quindi qualsiasi cosa a favore del suddetto aereo e falso, libero di pensarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo il seguente articolo di flightglobal (http://www.flightglobal.com/articles/2009/09/25/332776/amx-fighter-bid-for-afghanistan-faces-competition-from-czech-l-159.html) non solo si è aggiunto L-159 Alca alla contesa per una commessa Afghana, ma l'USAF preferirebbe che fosse scelto un jet per le esigenze afghane piuttoso che un turboelica.

 

Secondo il Col. Brad Grembo (comandante del 438th Air Expeditionary Advisory Group USAF) un jet sarebbe l'ideale per coprire un territorio vasto come quello afghano in maniera efficace e fornire una limitata capacità di difesa aerea:

 

"Grambo said he would prefer the USAF to provide a jet fighter to Afghanistan, due to size of the country.

 

"It's a country the size of Texas," Grambo says. "How are you going to cover that with a [turboprop] aircraft that cruises around at 200-250kt [370-460km/h]?"

 

In addition to ground attack and close air support missions, the light attack fighter also must be capable of providing an air defence capability, Grambo says."

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma di quegli aerei cechi non ne hanno, o ne hanno già avuti in passato?

Hanno attualmente in organico una manciata(se non sbaglio 3) L-39.Sono operativi(anche se non volano molto) ma non vengono impiegati in CAS così come i ben più numerosi Mi-24,sopratutto per limitazioni politiche.Sinceramente sono anch'io concorde con la valutazione dell'USAF;personalmente ritengo i vari Super Tucano e Bronco degli aerei assolutamente costo-efficaci per le missioni COIN,ma rimangono le limitazioni della formula turboelica,in termini di velocità e vulnerabilità,che di fatto dopo il Vietnam ne ha decretato la scomparsa.L'AMX è un po troppo sofisticato per la logistica Afghana;in tal senso si potrebbe tentare di proporre 339 ricondizionati.

Edited by super64des

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sinceramente sono anch'io concorde con la valutazione dell'USAF;personalmente ritengo i vari Super Tucano e Bronco degli aerei assolutamente costo-efficaci per le missioni COIN,ma rimangono le limitazioni della formula turboelica,in termini di velocità e vulnerabilità,che di fatto dopo il Vietnam ne ha decretato la scomparsa.

 

Sono scomparsi perchè non avevano più senso in ottica di guerra Est-Ovest ma sono ancora stati impiegati, negli stati non allineati, proprio in ottica antiguerriglia.

 

Ho letto spesso di Pilatus pc-9 modificati e armati impiegati per questo scopo, come qui:

 

Il Ciad avrebbe armato un PC-9 acquistato dalla Svizzera

 

e questo succede(va) anche in alcuni stati Sud Americani.

 

Chiaramente un jet come l'Amx è più indicato, ma se hai limiti di budget un buon turboelica è più che sufficente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...