Jump to content

SAAB JAS-39 Gripen - discussione ufficiale


maverik1
 Share

Recommended Posts

  • 3 weeks later...
spiegati, sono curioso :)

 

Takumi_Fujiwara Intendeva dire che fino a qualche anno fa la US NAVY aveva in dotazione almeno 3 aerei per fare 3 compiti diversi: ora sta cercando di far fare tutto al Super Hornet.

In precedenza aveva:

1) Caccia: F-14

2) Cacciabombardiere: F-18 Hornet

3) Guerra elettronica: EA-6

 

La tendenza è di far fare tutti i compiti possibili a un'unica cellula. Questo riduce i costi terribilmente e inoltre in una portaerei avere aerei tutti uguali aiuta anche a recuperare gli spazi (pensa ad esempio allo spazio per i pezzi di ricambio: un conto è avere pezzi di ricambio per 4 o 5 erei diversi un conto è averli per solo 2 o 3)

 

precisazione: non so se le nuove versioni dell'hornet siano state concepite anche per la sostituzione del S-3. L'E-2 non penso che possa essere sostituito da un hornet! Correggetemi se sbaglio

Link to comment
Share on other sites

Già e in precedenza aveva:

f14 per la caccia

a6 per il bombardamento

a7 per bombardamento d'interdizione

e3 lotta elettronica

s3 lotta sottomarina

e2 awacs

 

pensa te che mal di testa...

(ma ke splendida visione).

 

Dall'arrivo dell'f18 (primo multiruolo effettivo) us navy ha scoperto che si potevano far più cose con un solo aereo e in maniera altrettanto efficace.Senza contare che la flessibilità in missione è un fattore che non ha prezzo.Un f18 in missione di bombardamento può lanciare i suoi aim 120 se richiesto e riprendere poi il bombardamento..Prova a fare lo stesso con un a6..Questo può solo continuare la sua missione e tu dovrai o dirottare dei caccia in zona se sei fortunato o farne decollare altri (e in quel caso probabilmente arriverai a cose finite).

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

Riprendo questa vecchia discussione per dare comunicazione della celebrazione dell'ennesimo successo in chiave export del Gripen.

 

Infatti, due giorni fa è stato consegnato il primo Gripen alla SAAF: South African Air Force.

L'esemplare è il primo di un lotto di 26 Gripen in versione C/D che andranno a sostituire nelle linee di volo gli ormai pensionati Denel Cheetah.

La consegna dell'intero lotto verrà completata entro il 2012.

 

Il gioiellino svedese dopo anni di disinteresse da parte delle forze aeree straniere (troppo impegnate a mettere le mani sull'F-16) si sta iniziando a prendere delle belle soddisfazioni. Dopo anni di servizio esclusivamente nella Svenska Flygvapnet (forza aerea svedese), sono arrivate le commissioni di Ungheria e Repubblica Ceca prima e Sud Africa poi. Ultima in ordine di tempo è arrivata poi la Thailandia, che ha deciso di affiancare ai suoi Viper proprio il J-39.

 

QUesto successo ha spinto la Saab a sviluppare una versione large del Gripen che verrà denominata Gripen NG (Next Generation) e che verrà presentata il 2 aprile prossimo.

 

Vengono naturali alcune considerazioni sui competitors europei del Gripen: il Typhoon ed il Rafale. Appare lampante ai più che il prodotto svedese e quello del consorzio Eurofighter-Gmbh si stanno spartendo il mercato, posizionandosi su due livelli di offerta diversi. Il Gripen che suscita forte interesse in quelle aeronautiche che necessitano di una macchina seria, efficiente, moderna ed affidabile a costi decisamente contenuti; il Typhoon invece destinato ad avere molto appeal per quelle aeronautiche che desiderano una macchina allo stato dell'arte capace di confrontarsi ai massimi livelli contro analoghi prodotti di origine americana o sovietica.

In questo contesto chi ne esce seriamente con le ossa rotte è il prodotto francese. Stritolato in tutte le gare internazionali sia dal Typhoon che dal Gripen, o dai velivoli yankee F-15 ed F-16 (clamorosa la commissione vinta dal Viper ai danni del Rafale in uno stato storicamente vicino alla Francia come il Marocco).

L'impressione è che questo trend difficilmente possa cambiare e che anzi il successo export del Typhoon possa estromettere del tutto i due concorrenti europei (sicuramente il Rafale, con i francesi ormai disposti a svenderlo), anche su mercati secondari. Di fatto maggiore è la produzione di Typhoon minore diventa il suo costo per unità, con la conseguente possibilità per la Eurofighter-Gmbh di presentarsi a tutte le gare internazionali con offerte estremamente vantaggiose.

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

Bella analisi PK, uno di quei post davvero lodevoli! ;)

 

Comunque il Typhoon ha già suscitato l'interesse di Giappone e altri ancora, speriamo che riuscirà ad imporsi anche lì. Non si può dire che sia una macchina matura, ma il fatto che in Europa sia già "combact ready" secondo me sarà una buona raccomandazione! Speriamo...

 

Il Gripen si sta rivelando un ottimo prodotto, e merita il successo che riscontra perchè si va a posizionare proprio in concorrenza con le ultimissime versioni del Viper, rispetto al quale però presenta una concezione più avanzata, sopratutto per quanto riguarda logistica e facilità manutentiva.

 

Il tutto a discapito del Rafale, che pur essendo una macchina di tutto rispetto, è in dotazione solo all'Ad'A, e dubito che verrà esportata, nonostante il successo dei suoi predecessori. Peccato, ma una lezione di europeismo ai francesi non fa male ogni tanto, anche perchè il Tifone si sta rivelando più bombardiere di quanto ci si aspettasse, e considerando le ragioni del ritiro della Dassault dall'EFA non può che servirgli di lezione.

 

Vai Tifone! :okok:

Edited by tuccio14
Link to comment
Share on other sites

Ci sono due bellissimi mercati appetibili dal nostro Typhoon, ovvero Australia e Giappone. Ad entrambi gli USA hanno offerto l'F-35, che però non è un caccia da superiorità aerea e se usato in tale ruolo si troverebbe in difficoltà contro gli ultimi Suckoi russi e non è quindi gradito alle aeronautiche dei due paesi.

Entrambi (interessante il parallelismo) hanno chiesto agli USA l'F-22, che gli USA si rifiutano però di esportare. A questo punto le possibilità del Typhoon diventano veramente ottime, sopratutto in Giappone dove un aereo d'attacco è politicamente malvisto mentre al contraio forte è l'esigenza di un intercettore (ci ricordiamo tutti no i 22 F-16 decollati su scramble per intercettare il bear russo?). Tra l'altro con i soldi dei giapponesi riusciremmo anche a salvare il completamento dello sviluppo della T-3

Edited by Rick86
Link to comment
Share on other sites

Semplicemente bello!!!!

 

Inoltre con tutti quei punti di attacco che gli permettono di trasportare un carico bellico non indifferente preferiresti non trovartelo davanti!!

 

 

A pieno carico certo è che non si possono sfruttare al meglio le sue capacità...Naturalmente

Link to comment
Share on other sites

Ci sono due bellissimi mercati appetibili dal nostro Typhoon, ovvero Australia e Giappone. Ad entrambi gli USA hanno offerto l'F-35, che però non è un caccia da superiorità aerea e se usato in tale ruolo si troverebbe in difficoltà contro gli ultimi Suckoi russi e non è quindi gradito alle aeronautiche dei due paesi.

Entrambi (interessante il parallelismo) hanno chiesto agli USA l'F-22, che gli USA si rifiutano però di esportare. A questo punto le possibilità del Typhoon diventano veramente ottime, sopratutto in Giappone dove un aereo d'attacco è politicamente malvisto mentre al contraio forte è l'esigenza di un intercettore (ci ricordiamo tutti no i 22 F-16 decollati su scramble per intercettare il bear russo?). Tra l'altro con i soldi dei giapponesi riusciremmo anche a salvare il completamento dello sviluppo della T-3

 

 

Una domanda. Quando parliamo di sviluppo mancato della T3 vogliamo dire che non verranno prodotti i velivoli di quella tranche ( ma quelli già prodotti la adotteranno ) oppure che non verrà proprio sviluppata ?

 

Saluti simo

Link to comment
Share on other sites

Nulla si sa di preciso salvo che la presente finanziaria ha stabilito una certa dotazione di fondi da qui al 2012 e questi saranno gli ultimi soldi che il programma eurofighter vedrà.

E' stato più volte ripetuto che innanzitutto si provvederà ad aggiornare i veicoli già acquistati e solo dopo a comprarne di nuovi e queste due condizioni insieme alle idee (che non condivido) del CSM rendono impossibile il completamento della T3. Numericamente da qui a dire che ci fermeremo alla T2 (75 aerei) o faremo una T3 ridotta (90 circa) non so.

A livello di dotazioni, l'innovazione più importante, il radar AESA,sta già volando da un po sui prototipi e (speriamo ma direi al 60%) dovrebbe esserci, così come le piene capacità del DASS (questo è quasi certo). A rischio sono invece le capacità aria-suolo, cosa che in fin dei conti a noi, con l'F-35, importa relativamente. Poi ci sono tutta una serie di migliorie minori legate alla piena operatività degli Iris-T e dei Meteor che sono praticamente certe.

 

Sarebbe interessante avere i dati relativi ai soldi disponibili da qui al 2012, il costo degli aggiornamenti e il costo di un aereo nuovo e capire se e quanti EFA T3 compreremo.

Enrr????

Link to comment
Share on other sites

Bella analisi PK, uno di quei post davvero lodevoli! ;)

 

Grazie Tuccio....la tua nei mie confronti, è una stima davvero malrisposta!!! :rolleyes::lol:

 

Signori,

cerchiamo di non cadere anche qui in questa discussione nel tranello della T-3 del Typhoon, che assieme all'F-35 è uno degli OT più infestanti del forum (fra l'altro se non ricordo male c'è proprio una esauriente discussione sulla T-3 e le sue prospettive future)!!!! ;):bleh:

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

Sarebbe interessante avere i dati relativi ai soldi disponibili da qui al 2012, il costo degli aggiornamenti e il costo di un aereo nuovo e capire se e quanti EFA T3 compreremo.

Enrr????

Da quel che ne so l'Eurofighter è finanziato ad-hoc congiuntamente da MSE e difesa. Questo rende un macello capire i stanziamenti futuri previsti e comunque i dati hanno la tendenza a variare e di parecchio. Le uniche cifre che ho sono i dati pregressi e i costi totali previsti ma nessuna ripartizione annuale avvenire. La partita T3 si giocherà nei prossimi 16-24 mesi

Link to comment
Share on other sites

In Ungheria il 28 gennaio si è tenuta la cerimonia ufficiale per la consegna degli ultimi 3 Jas39C (in effetti erano arrivati a Dicembre) che portano a completamento la dotazione dello stormo "Puma". I velivoli saranno armati con i missili Aim120C5.

Che dire del Rafale? Mi spiace per i francesi, ma se la son voluta...

Edited by gianvito
Link to comment
Share on other sites

Signori,

cerchiamo di non cadere anche qui in questa discussione nel tranello della T-3 del Typhoon, che assieme all'F-35 è uno degli OT più infestanti del forum (fra l'altro se non ricordo male c'è proprio una esauriente discussione sulla T-3 e le sue prospettive future)!!!! ;):bleh:

 

Quoto! Se si vuole parlare di mercato si può tranquillamente nominare il Typhoon, ma sempre in relazione al Gripen! Sul Typhoon ci sono già tante discussioni!

 

:)

Link to comment
Share on other sites

Da come la vedo io il Gripen aveva 2 vantaggi sulla concorrenza : essere partito prima con requisiti che guardassero anche ai costi oltre alle prestazioni (E devo dire che hanno azzeccato anche questa tendenza) e aver reso subito compatibile l'aereo con una miriade di armamenti.

 

il Rafale aveva un'unica speranza dato che era partito dopo il Gripen.Offrire integrazioni analoghe il più in fretta possibile per convincere gli acquirenti prima che arrivasse l'ef2000.Purtroppo ha dilapato tutto il suo margine (e pure non è che il consorzio del Typhoon si sia mosso velocissimo) cercando di offrire nuove funzionalità...E ora si trova nella difficile situazione di dover combattere con l'ef2000 che bene o male la sua base di clienti europei già ce l'ha (che gli permette di avere un buon numero di macchine garantite).

Secondo me è stata un'occasione sprecata,era un progetto con ottime premesse per fare bene...Avrebbe potuto spuntare molti clienti al gripen come caccia polivalente..bhè ci hanno provato e comunque complimenti per quello che sono riusciti a fare più o meno da soli..

 

Del Gripen dico solo che è incredibile che non abbia avuto risentimenti dai terribili filmati degli incidenti che ha accusato...Secondo me non c'è pubblicità peggiore per un velivolo.A parte che con quell'apparato propulsivo mi viene proprio da considerarlo il fratellino minore dell'f18 :)

 

p.s. Scusate se magari ho ripetuto dei concetti (odio fare queste cose,sembra che uno non legge la discussione dall'inizio) ,ma mi piaceva dire la mia

Edited by Takumi_Fujiwara
Link to comment
Share on other sites

Il Rafale aveva le carte in regola per divenire il nuovo comune caccia europeo, e con notevole vantaggio di tempi rispetto all'EF2000, a cui era, tutto sommato simile. E' stato il pessimo atteggiamento francese di voler mantenere a tutti i costi la totale leadership del programma, a decretarne la fine. Avessero fin dall'inizio suddiviso le quote, assegnato la produzione dei componenti a tutti i paesi, dato maggiori compensazioni industriali e, magari, tenuto il prezzo più basso, il Rafale avrebbe davvero preso il posto del Mirage2000. Quest'ultimo, peraltro, ha fatto esso stesso concorrenza al connazionale, date le eccellenti prestazioni, soprattutto nelle versioni aggiornate.

Link to comment
Share on other sites

Il Rafale aveva le carte in regola per divenire il nuovo comune caccia europeo, e con notevole vantaggio di tempi rispetto all'EF2000, a cui era, tutto sommato simile. E' stato il pessimo atteggiamento francese di voler mantenere a tutti i costi la totale leadership del programma, a decretarne la fine. Avessero fin dall'inizio suddiviso le quote, assegnato la produzione dei componenti a tutti i paesi, dato maggiori compensazioni industriali e, magari, tenuto il prezzo più basso, il Rafale avrebbe davvero preso il posto del Mirage2000. Quest'ultimo, peraltro, ha fatto esso stesso concorrenza al connazionale, date le eccellenti prestazioni, soprattutto nelle versioni aggiornate.

 

Bravissimo Gianvito, volevo dirlo prima.

 

In quelle gare che si sono svolte a cavallo degli anni '90, quando il Rafale si affacciava sulla scena internazionale, i francesi erano ben poco propensi ad offrirlo (convinti che in seguito sarebbe diventato un best-seller dell'export) e cercavano invece di incentivare la diffusione dell'ottimo Mirage 2000! Prodotto questo che è stato oggettivamente venduto bene (dal Perù a Taiwan passando per il Qatar). Tuttavia quelle forze aeree che a suo tempo hanno scelto il Mirage 2000 per i successivi 10/15 anni non hanno avuto alcuna necessità di implementare le proprie linee di volo. Se oggi una di quelle forze aeree deve invece affiancare una macchina più evoluta ai loro Mirage difficilmente guarderanno al Rafale. In definitiva possiamo dire che il Rafale ha avuto un timing disastroso. Quando poteva essere offerto senza troppi concorrenti di mezzo (a parte ovviamente i soliti prodotti a-stelle-e-striscie: F-16/F-18) la sua diffusione export è stata poco supportata (la macchina fra l'altro aveva costi ancora molto alti), mentre successivamente quando c'è statala volontà di piazzarlo in giro per il mondo, il mercato si era saturato con i due temibili concorrenti: il Gripen ed il Typhoon!

 

Queste due ultime macchine fra l'altro hanno avuto uno sviluppo molto lento (specie il Typhoon) e non privo di inghippi (specie il Gripen con i suoi problemi al propulsore). Quindi in definitiva ci sarebbero state tutte le condizioni favorevoli per i mangia-rane.....che invece si sono fatti battere clamorosamente dagli americani prima e dagli europei poi (Come? Ah sì davvero? Anche la Francia è in Europa? Strano....dai loro atteggiamenti non si direbbe!!! :rotfl::rolleyes: ...una battuta che nasconde una verità storica molto più articolata).

Link to comment
Share on other sites

certo si potrebbe parlare all'infinito di rafale che si è bruciato il mercato per merito del mirage 2000, efa e gripen...fatto sta che ancora, chi può e secondo me erroneamente cerca di accaparrarsi i caccia a stelle e strisce...certo che il gripen è un grande aereo, secondo me come filosofia di bassi costi, facile manutenzione e massimo rendimento mi fa pensare ad un grande caccia della seconda guerra mondiale...il bf 109...correggetemi se sbaglio...certo proiettando il tutto ai tempi nostri, con tempi di costruzione, stanziamento di fondi e tutte le varie problematiche odierne...

:ph34r:

Link to comment
Share on other sites

ehm..quella è la livrea adottata dal Sud Africa che con i ghiacci credo c'entra poco.Quella Svedese standard adotta 2 tonalità di grigio simili ma .con un disegno diverso

 

Assolutamente!

 

Lo schema mimetico svedese per il Gripen è uno classico due toni di grigio (grigio chiaro sul ventre e sul muso, grigio mare su tutto il resto).

Analoga colorazione hanno i J-39 Ungherese e Cecoslovacchi.

 

I sudafricani hanno scelto una simile colorazione a due toni ma con uno schema geometrico.

 

 

==================================================================

Martin pescatore: io sapevo che i problemi erano legati sì al FBW ma in particolare alla sua interazione con i comandi motore....se così non fosse faccelo sapere.

 

EDIT: leggo ora sulla scheda del presente sito "problemi legati ai comandi di volo"....quindi ho sbagliato...chiedo venia! (il discorso legato allo sviluppo problematico del Gripen resta invariato)

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

(....)

Martin pescatore: io sapevo che i problemi erano legati sì al FBW ma in particolare alla sua interazione con i comandi motore....se così non fosse faccelo sapere.

 

EDIT: leggo ora sulla scheda del presente sito "problemi legati ai comandi di volo"....quindi ho sbagliato...chiedo venia! (il discorso legato allo sviluppo problematico del Gripen resta invariato)

 

Tutti gli incidenti (nessuno mortale)

 

Un paio di video famosi:

, link 2.

 

Pilot Induced Oscillation (PIO)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...