Jump to content
Jack89

F/A-18 Hornet/Super Hornet - discussione ufficiale

Recommended Posts

si ma gli occhi della guerra no eh perfavore, è la peggio robaccia russa

 

Russa ?

 

Ne sei proprio sicuro ?

 

Che ne sappia io ha a che fare con 'Il Giornale' e vi collabora pure quel Fausto Biloslavo che, a suo tempo, ha avuto il 'piacere' di assaggiare le prigioni sovietiche in Afghanistan ...

 

http://www.occhidellaguerra.it/chi-siamo/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiedo scusa se mi sono sbagliato, non era nel senso che sono di proprietà del cremlino quanto per le loro posizioni, sono abbastanza di parte.
Ovvio dipende da giornalista a giornalista, ma non la trovo molto decente come testata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cose altresì segnalate da tempo anche da questa pseudo testata :

 

https://www.flightglobal.com/news/articles/navy-fa-18s-face-persistent-oxygen-issue-435731/

 

e più recentemente da quest'altra pseudo testata ( ho letto solo la parte iniziale ma il senso è abbastanza chiaro )

 

http://aviationweek.com/combat-aircraft/what-s-wrong-us-navy-s-fa-18s

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cose altresì segnalate da tempo anche da questa pseudo testata :

 

https://www.flightglobal.com/news/articles/navy-fa-18s-face-persistent-oxygen-issue-435731/

 

e più recentemente da quest'altra pseudo testata ( ho letto solo la parte iniziale ma il senso è abbastanza chiaro )

 

http://aviationweek.com/combat-aircraft/what-s-wrong-us-navy-s-fa-18s

 

E chiamale 'pseudo testate' ... se tornassessero al mondo Bill Gunston e Bob Hotz ... ti inseguirebbero brandendo un randello ... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovvio che non sono delle pseudo , ma danno notizie dello stesso tipo della pseudo citata in precedenza . ;) E poi Bill è comprensivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando i buoni propositi si scontrano con i ritardi...

 

http://www.portaledifesa.it/index~phppag,3_id,2248.html

 

Gli F-18 di prima generazione della Navy andranno in pensione e di fatto a sostituirli non saranno gli F-35C, ma ulteriori Super Hornet di seconda generazione, mentre altri saranno aggiornati per tirare avanti in attesa che arrivi lo stealth LM.

Per un po' la linea caccia dell'US Navy diventerà praticamente monotipo. Niente male per una soluzione che aggiungendo il block III all'interim F-18E, lo trasforma in qualcosa di niente affatto interim...ma anche niente di cui andar particolarmente fieri.

Ora si cerca di avvicinarsi a ciò che si chiede all'F-35 con ulteriore autonomia, migliore sensoristica, rinnovata interfaccia aereo-pilota e qualche ritocchino a vernici e rivestimenti per abbassare un altro po' la RCS.

Manca qualcosina, ma è più di quanto abbiano altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda mamma ... senza mani !!!
no-hands.jpg

Naval officers aboard the USS Abraham Lincoln demonstrated for the first time the ability to remotely take control of an aircraft and land it on an aircraft carrier’s deck.
Using the ATARI system, or aircraft terminal approach remote inceptor, landing signal officers demonstrated remote piloting of the F/A-18E Super Hornet while conducting carrier qualifications and flight testing aboard the Abraham Lincoln in March.
The officers also demonstrated touch-and-go manoeuvres with the system.
Inoltre ... navy.mil ... Abraham Lincoln Tests ATARI ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Donald lo vorrebbe più 'furtivo' ... ma la realtà è abbastanza diversa ...

The Block III Super Hornet is getting a marginal increase in stealth capability, but if you’re expecting the invisible aircraft of President Donald Trump’s dreams, think again.
Building a “stealthy” Super Hornet has been one of Trump’s talking points since he was elected to the presidency.
During a March trip to Boeing’s plant in St. Louis, he claimed the U.S. military would buy Super Hornets with “the latest and the greatest stealth and a lot of things on that plane that people don’t even know about.”
Trump was referring to one of the Super Hornet’s Block III upgrades slated to be incorporated on jets rolling off the production line in 2020: the application of radar absorbent materials or RAM, also known as stealth coating.
But far from being “the latest and greatest,” the company has already used the exact same materials on the on the Block II Super Hornet to help decrease the chances of radar detection, said Dan Gillian, who manages Boeing’s F/A-18E/F Super Hornet and E/A-18G Growler.
Block III jets will get “a little more” of that coating applied to them, “and in a few different areas to buy a little bit more performance,” Gillian told Defense News in a March interview.
Fonte: defensenews.com ... How stealthy is Boeing’s new Super Hornet ? ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Trump andava bene avere una concorrenza interna fra F-18E ed F-35C in modo abbassarne i prezzi, ma è impossibile rendere stealth un velivolo non nato per esserlo.
Già le dichiarazioni sulla “stealthness”del Silent Eagle erano state gonfiate dicendo che frontalmente aveva una RCS simile a quella dell’F-35, ma non è che per l’F-18E, nato ed evolutosi comunque con ben altri accorgimenti, si possano fare miracoli con una impostazione generale che resta quella degli F-18 di prima generazione.

 

Se non altro il Block III è pensato per adottare i conformal fuel tanks dorsali, che si dice un aiutino lo possano dare: presumibilmente ciò è dovuto al fatto che coprono parte delle fiancate, prestando all’occhio dei radar una migliore (per l’aereo) inclinazione in una zona in cui la fusoliera era un po’ troppo spiovente e quasi perpendicolare ai lerx.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, esiste una sorta di scheda di comparazione che illustra quali diferenze ci siano tra un Hornet eun Super Hornet? A parte disegno delle prese d'aria e, suppongo, avionica e motori :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Super Hornet è stato fatto , in realtà , per sostituire lo Intruder A-6 , che lasciò il servizio nel 1997 ( lo F-14 lo sostituì per un certo periodo nel ruolo di bombardamento ).

E' più grosso dello Hornet originale , ma grazie all'ala nettamente più larga e ai motori più potenti riesce ad avere carico alare e rapporto spinta peso simili .

Il Super Hornet è più prestante come raggio d'azione e carico bellico ,che sono stati , per anni, due critiche mosse allo FA 18 originale .

Ovviamente l'avionica del " Super " è nettamente più avanzata , dato che fra i due aerei ci sono vent'anni di differenza circa.

 

I dati li trovi su Wikipedia

 

Puoi trovare vari commenti sul confronto fra i due modelli anche digitando su Google le parole di ricerca : " hornet super hornet comparison "

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites
In vista aggiornamenti ai sistemi radar e IR ...

Naval Air Warfare Center intends to award a sole source contract to Raytheon Space and Airborne Systems to upgrade infrared and radar systems aboard the US Navy’s Boeing F/A-18 and E/A-18G aircraft.
The USN is contracting Raytheon to upgrade the aircraft’s Advanced Targeting Forward-Looking Infrared (ATFLIR), and the AN/APG-65, AN/APG-73 and AN/APG-79 radars.
The service announced its intention online on 9 May to grant the contract to Raytheon without a bidding competition because the company is the sole designer, developer and manufacturer of the systems.

Share this post


Link to post
Share on other sites
'Sensor fusion' anche per il Super Hornet ...

Two Boeing F/A-18E/Fs have demonstrated a sensor fusion capability that combines the data from multiple sensors on both aircraft in near real-time as the programme launches production of the Block III version of the 20-year-old, carrier-based fighter, says Bob Kornegay, business development manager for the F/A-18E/F and EA-18G Programs at Boeing.
Lockheed Martin’s F-35 is most often associated with a sensor fusion capability that dramatically improves the data available to any single pilot in a strike package, but the F/A-18E/F fleet has been steadily catching up to its stealthy, sister aircraft’s most advanced capabilities.
Fonte: flightglobal.com ... Boeing F/A-18E/F demonstrates sensor fusion ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.msn.com/en-au/news/australia/raaf-warplanes-engine-destroyed-itself-during-attempted-take-off-resulting-in-dollar120-million-fire/ar-BBM61vQ

A gennaio uno dei 12 Growler australiani era andato a fuoco prima del decollo ed è da buttare.

Ora si sanno le cause. Un disco del compressore di alta pressione è andato in pezzi…per la precisione 3 grossi pezzi.

Uno ha sfondato il ventre dell’aereo, un secondo ha distrutto l’impennaggio di coda e un terzo si è piantato dentro il secondo motore sfasciandolo.

La diatriba tra sostenitori dei monomotori e dei bimotori è di lunga data, ma una cosa è certa: avere due motori aumenta le probabilità di avere un guasto ai motori e, se il guasto è tale da compromettere anche il motore buono, averne due non aiuta di certo…

La configurazione dell’F-18, come di altri velivoli, non è la migliore da questo punto di vista, perché i due motori sono ben vicini fra loro e comunque l’esplosione di uno rischia di produrre danni anche alle superfici di controllo.

Da questo punto di la maggioranza dei velivoli da combattimento è penalizzata dall’installazione in coda dei motori, magari con pure del carburante intorno.

Sul DC-10 un paio di incidenti hanno dimostrato che i motori nei velivoli civili se possibile è meglio metterli sotto le ali e quando non possibile di tenere lontane fra loro le linee idrauliche che passano di lì per evitare di perderle tutte in un colpo solo).

Alcuni velivoli (F-14, Mig-29, Su-27, Su-57) hanno i motori separati, ma comunque questo aumenta la superficie bagnata e pone qualche grana in più  in caso un motore si pianti e induca uno spiacevole effetto imbardante che costringe a fare derive un pochino più grandi.

Ogni soluzione ha pro e contro, ma penso al fatto  che la US Navy  abbia a lungo utilizzato monomotori anche in virtù della maggiore semplicità, compattezza e leggerezza.

Non potendo ottimizzare dal punto di vista della sicurezza la collocazione dei motori nei velivoli militari e non potendo sempre sperare che in caso di danni in combattimento il secondo motore ti salvi dal disastro, ciò  che conta più di tutto indipendentemente dal numero di motori alla fine è sempre l’affidabilità del propulsore come di tutte le componenti essenziali che non necessariamente sono duplicate.

In aeronautica il peso è il nemico principale e non si possono realizzare pezzi eterni perchè sarebbero troppo pesanti: si devono progettare i componenti perché durino quanto previsto duri il velivolo o il più possibile prima di sostituirli in sicurezza quando termina la finestra di “vita sicura” (Safe life). in alternativa si cerca di fare in modo che continuino a funzionare e/o a far funzionare altri componenti anche se danneggiati (Fail safe).

Con questo criterio costruttivo un longherone si può criccare se a tenere per portare a terra il velivolo c’è quello vicino e un motore si può rompere se l’altro consente salvare aereo ed equipaggio. Come abbiamo però visto non è sempre così e un motore è quindi indispensabile che sia più affidabile possibile e fatto di componenti a loro volta Safe life.

Il modo per evitare che i pesi crescano a dismisura? Ridurre il numero di pezzi!  Con la stampa 3D e le tecnologie metallurgiche si possono realizzare dischi palettati monolitici e pezzi molto complessi che prima erano assiemeggi di più componenti. Questo consente di semplificare la meccanica di un motore, rendendo molto affidabili anche le architetture più complesse.

Vige infatti sempre il vecchio adagio che quello che non c'è non si rompe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.militaryaerospace.com/articles/2018/08/infrared-search-and-track-super-hornet.html

IRST block II equipaggeranno più o meno presto i Super Hornet.  Se per anni la componente ad ala fissa ha ignorato questa tecnologia basandosi più su radar affinati ecc, ora anche nell'A-A sembra che si voglia progredire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://news.usni.org/2018/08/14/35796

 

Super Hornet per i Blue Angels entro il 2021. 

Particolarità:

 civilian instrumentation landing system is put in each plane and each cockpit has a spring installed on the stick to maintain a constant seven pounds of forward pressure to enable improved formation and inverted flying.


Otherwise, the aircraft that the squadron flies are the same as those in the fleet,” according to the Blue Angels fact sheet. “Each Blue Angel aircraft is capable of being returned to combat duty aboard an aircraft carrier within 72 hours

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'immagine interessante di un F-18E in manutenzione in cui si vedono (questa volta da dietro) i cosiddetti radar blocker (in pratica delle palette statoriche con un andamento ad “S”) che impediscono la vista della parte frontale del motore e che, come di vede, sono fissati alla cellula e non al motore.

10zo31t.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×