Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 115
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Un didascalia un pò troppo generica .... per essere apparsa su una rivista britannica ....   Sull'ultimo numero del mensile FlyPast ....   .... in un articolo dedicato al B-58 .... è stata pubb

Non è che vi siete chiesti per caso che tipo di sistema ejettabile ha il Convair B-58 Hustler se ve lo siete chiesti clikkate sotto.   B-58A Escape Capsule     Ciao a tutti.

In realtà "A prova di errore" (Fail-Safe) è un romanzo scritto nel 1962 da Eugene Burdick e Harvey Wheeler dal quale venne poi tratto il film omonimo.     In Italia .... venne pubblicato da Longa

Posted Images

Guest intruder

Uno dei moduli di salvataggio per l'equipaggio.

 

200-Convair_B-58_Hustler_escape_capsule.jpg

 

 

 

Altra vista posteriore ma col cannone coperto.

b58a_02.jpg

 

 

 

B58-001J.JPG

 

b58na10.JPG

Grissom Air Museum

 

 

 

b58.jpg

Edited by intruder
Link to post
Share on other sites
se avrai letto la discussione....comunque e il serbatoio che contiene l'armamento o il kerosene, e poteva essere configurato in vari modi.....

 

lo letta,forse non ho letto bene!!

 

scusate x l'errore :unsure: :unsure:

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
x me quei progetti sono "deseduti" no x motivi economici(m sembra impossibile ke gli Stati Uniti abbiano problemi economici),ma x altri motivi!!

 

questo è il mio punto di vista!!

 

Anche il mio........

Scusa il gioco di parole ma su molti libri, articoli etc. si scritto così......

Io sinceramente non credo che questi progetti finorono per mancanaza di fondi ma solo perchè fungevano solo da sperimentatori per altri velivoli simili per il "futuro"

Mi sembra che la Northrop stia lavorando ad un nuovo bombardiere su base B 70..............

Link to post
Share on other sites
x me quei progetti sono "deseduti" no x motivi economici(m sembra impossibile ke gli Stati Uniti abbiano problemi economici),ma x altri motivi!!

 

questo è il mio punto di vista!!

 

Che i problemi economici siano una realtà basta guardare i numeri che si intendevano produrre, e quelli effettivamente prodotti o in produzione, di velivoli come il B-2 e il Raptor.

Link to post
Share on other sites
  • 4 months later...
Guest intruder
Bel bombardiere ma il ritardo de parte della CONVAIR a consegnarlo è stato tale che secondo me l'USAF ha preso meno in considerazione i progetti della CONVAIR.

 

 

Scusa, ma c'azzecca come i cavoli a merenda. Lo Hustler fu ucciso dai costi operativi e dai mutati indirizzi strategici americani (oltre che dall'F-111).

Link to post
Share on other sites
L-F102 ad esempio, ancora oggi ne vediamo alcuni tratti nei caccia di 5° generazione nella formula della stiva interna.

 

Convair

 

Scusa ma l'F-102 DELTA DAGGER è entrato in servizio lo stesso anno in cui il B-58 fece il suo primo volo (1956 mi sembra).

Come fa a essere un aereo successivo al B-58.

Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Scusa ma l'F-102 DELTA DAGGER è entrato in servizio lo stesso anno in cui il B-58 fece il suo primo volo (1956 mi sembra).

Come fa a essere un aereo successivo al B-58.

 

 

Poi dicono che io sono cattivo... Legolas ha scritto che l'impostazione del 102, armamento in stive interne alla fusoliera, si è evoluta poi nei modelli successivi, il 106, e, oggi, l'F22 e il 35, che sono stati progettati con le stive interne per ottimizzare la supercuise e la stealthness. Questo perché ci si era accorti che in macchine come il Delta Dart e il Delta Dagger le prestazioni non scadevano pure col "pieno" di armamento.

Link to post
Share on other sites
Si ma quali altri aerei produsse la CONVAIR scusa????

 

ci stiamo dimenticando che Convair=General Dynamics? Quindi dopo il B58 e l'F106 è arrivato l'F111, quindi l'F16. Poi la divisione aeronautica di GD, ovvero la polpa della Convair, fu venduta a Lockheed e questa ha costruito l'F22...

 

e si è chiuso il circolo! Non so se è vero che la baia del raptor deriva come idea da quella dei delta Convair degli anni 50s ma è una ipotesi suggestiva. E' bello immaginare un qualche ingegnere vecchietto a Fort Worth ricordarsi di quando giovane ventenne lavorava ai progetti di F106...

 

A parte questo ho anch'io un commento su questo bellissimo bombardiere. Leggo qui che l'equipaggio era di tre membri in tandem e la cosa torna con la foto dei portelli di accesso aperti. E vista la conformazione dei finestrini, questo vuol dire che il pilota era solo uno? Bello stress pilotare da solo un giocattolone del genere dagli USA a Mosca, con rifornimento di volo in mezzo, e poi cercare di arrivare da qualche parte nel mondo libero. Certo è anche vero che con gli U2 voli simili li facevano di routine i piloti CIA...

Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Non so se è vero che la baia del raptor deriva come idea da quella dei delta Convair degli anni 50s ma è una ipotesi suggestiva. E' bello immaginare un qualche ingegnere vecchietto a Fort Worth ricordarsi di quando giovane ventenne lavorava ai progetti di F106...

 

A parte questo ho anch'io un commento su questo bellissimo bombardiere. Leggo qui che l'equipaggio era di tre membri in tandem e la cosa torna con la foto dei portelli di accesso aperti. E vista la conformazione dei finestrini, questo vuol dire che il pilota era solo uno? Bello stress pilotare da solo un giocattolone del genere dagli USA a Mosca, con rifornimento di volo in mezzo, e poi cercare di arrivare da qualche parte nel mondo libero. Certo è anche vero che con gli U2 voli simili li facevano di routine i piloti CIA...

 

 

I progettisti si accorsero che le prestazioni del Six rimanevano pressoché invariate anche con le armi a bordo, questo grazie alla presenza della stiva interna dove venivano alloggiate. Giocoforza che quando si cominciò a pensare al Raptor, stiamo parlando degli anni 80, con gli ultimi Delta della Convair ancora in servizio, ci si sia basati su quel concetto per ottenere la supercruise e altri vantaggi che non sarebbe stato possibile nemmeno con le armi annegate in fusoliera.

 

L'equipaggio del B-58 era costituito da 3 uomini, pilota, osservatore con funzione di operatore ai sistemi di attacco e navigazione, e DSO, defense system operator, addetto alle contromisure elettroniche. Solo il pilota aveva un parabrezza che gli permetteva un minimo di visione, fra l'altro, gli altri due membri di equipaggio solo dei minuscoli finestrini laterali messi più per motivi psicologici che pratici.

 

 

b58-8.jpgb58-12.jpg

300-B-58_Hustler_Cockpit.jpgB-58A20Hustler21.jpgB-58AHustler22.jpg

 

B-58AHustlerPilotRH.jpg

 

B-58AHustlerNav2.jpg

 

B-58AHustlerNav.jpg

Edited by intruder
Link to post
Share on other sites

interessanti foto.

 

Mi fa impressione vedere un cockpit che sembra quello di un 747-200, con gli strumenti analogici e i comandi per 4 motori, ripiegato intorno ad un solo pilota!

 

Se avessi avuto la scelta nella USAF degli anni 60 mai avrei optato per diventare crew member di uno di questi bombardieri. Certo volare su di un B52 sarà stato assai meno "cool" ma era certo più comodo.

 

E i piloti e navigatori dei tanti caccia bisonici non dovevano volare per ore e ore.

 

Chissà se la cosa ha avuto influenza sul pensionamento anticipato...

Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Non credo che il B58 sia stato pensionato in anticipo perché "scomodo", l'F111 che lo sostituì non mi pare un granché più confortevole. Incise molto sulla decisione l'elevato costo operativo del sistema e il cambio di dottrina da parte dell'USAF.

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Comunque gli equipaggi degli Hustler erano la "crema" del SAC e la selezione durissima.

Il B-58 venne radiato perchè ci si accorse che crociere ad alta quota ed alta velocità non mettevano più al sicuro dalla minaccia missilistica sovietica.

Ecco quindi lo FB-111, che fu comunque un ripiego, concepito per volare al di sotto dello schema difensivo missilistico, nap on the earth.

In ogni caso il B-58 era stabilissimo anche a bassa quota, come dimostrato durante i test in preparazione del progetto Bullseye, che vedeva il B-58 come pathfinder di formazioni di F-105, gli unici che riuscivano a starci dietro, per penetrazioni in profondità nel territorio vietnamita, operazione poi abortita.

In ogni caso è curioso sottolineare la famosa leggenda del B-58 in colorazione SEA, che alcuni dicono fosse il serial 59-2428, che era proprio il velivolo assegnato a questo progetto ma di cui non esiste alcuna evidenza fotografica.

Link to post
Share on other sites
Guest intruder
E che mi dite del super hustler?

Ci furono parecchie proposte di versioni migliorate tra cui che doveva utilizzare 4 motori derivati da quelli dell'sr-71 da mach 3

 

Rimasero tutte sulla carta per mancanza di fondi o di una chiara strategia operativa.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...