Jump to content
Dark Angel

F-16 Fighting Falcon - discussione ufficiale

Recommended Posts

Non intendevo come quello sull'harrier, intendevo su un aereo che, facendo una salita verticale, decide di fermarsi in equilibrio perfetto.

In quel caso i 4 ugelli servirebbero per stabilizzare l'aero, che altrimenti "imballerebbe" come ha detto Gianni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e la conseguenza di imballare in cosa consiste??? :helpsmile:

Share this post


Link to post
Share on other sites

da quello che ho capito, quando cerchi di stabilizzare l'aereo tenendolo verticale all'asse orizzontale, non c'è alcun problema a motore acceso ma senza una spinta verso l'alto, cioè restando fermo, inizieresti a perdere il controllo dell'aereo, iniziando inevitabilmente a cadere.

plz correggetemi se ho toppato qualcosa!!! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

La domanda iniziale era : punto il muso in su a 90 gradi, l'aereo pesa 10 tonnellate, il motore mi dà una spinta di 10 tonnellate, posso restare così fermo e sospeso nell'aria a muso in su?

 

Spero sia chiaro...

 

La risposta è: no è impossibile, anche se il pilota è un mago o se l'aereo è controllato dal computer.

Il motivo è che se l'aereo è fermo e sospeso nell'aria, le superfici aerodinamiche non funzionano per cui non si può fare nulla per impedire che abbassi il muso, in una direzione qualsiasi.

Ci vorrebbero quindi dei getti orientabili, esattamente come sugli Harrier che riescono a restare sospesi a mezz'aria grazie alla posizione dei getti orientabili.

Ovviamente quando dico getti orientabili non intendo la spinta vettoriale, ma proprio una serie aggiuntiva di ugelli.

 

Ancora dubbi?

 

P.S.: ho usato il termine "imballare" per dire che non riesci a controllare l'aereo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a QUESTO link c'è un f-16 block 50, sapete dirmi cosa sono? quelle protuberanze sui lati dell'aereo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me sono una componente aerodinamica

Share this post


Link to post
Share on other sites
a QUESTO link c'è un f-16 block 50, sapete dirmi cosa sono? quelle protuberanze sui lati dell'aereo?

É uno CFT (Conformal Fuel Tank).

Share this post


Link to post
Share on other sites

se invece vedete una componente aggiuntiva sul dorso, come una barra, non ricordo a quale block appartiene e mi sembra sia una modifica destinanta esclusivamente ad israele, comunque contiene componenti elettroniche aggiuntive

Share this post


Link to post
Share on other sites

ad aprile 2005:

 

USAF: F-16C/D, 738;

USAF Reserve, F-16C/D, 69;

USAF Air National Guard, F-16C/D, 473

 

Tenete conto che in tutto sono stati consegnati 2230 e passa F-16 all'USAF, per cui la differenza è data dagli esemplari incidentati , ritirati e stoccati, venduti

 

Le versioni più recenti sono i block 50-52

Share this post


Link to post
Share on other sites

girando su internet ho trovato solo un collegamento tra block 60 e israele, quindi l'usaf non li ha ancora...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà il Block 60 è nato per gli Emirati Arabi, e incorpora soluzioni che gli israeliani hanno già incorporato sui loro Falcon delle ultime generazioni.

 

In ogni caso, i -60 sono molto simili ai -50, di fatto la differenza sta nei sistemi di navigazione e attacco tipo Lantirn, che sono integrati nella cellula anzichè essere trasportati in pod esterni, e nel sistema radar un po' più avanzato.

 

Non credo che l'USAF sia interessata a questa versione, visto che l'aviazione americana ormai guarda agli F-22 e agli F-35.

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è un dubbio che mi affligge, come mai gli f16 usano gli amraam sulle estremità alari al posto dei sidewinder?

Share this post


Link to post
Share on other sites
c'è un dubbio che mi affligge, come mai gli f16 usano gli amraam sulle estremità alari al posto dei sidewinder?

Se guardi le possibilità di carico noterai che un f 16 può portare 4 aim 120 e 2 sindewinder, quindi ti sbagli al massimo si possono caricare 6 aim 120 rinunciando ai 2 sindewinder.

Se io mi trovassi in combattimento preferirei avere 6 aim 120 che 4 e 2 sindewinder.

Per il dogfight posso contare sul cannone ma se ho sparato 4 missili e ho un aereo a 90 km che si avvicina sono già polvere prima di arrivare alla portata dei 2 sindewinder.

Quindi si può scegliere se portare un tipo di missile rinunciando ovviamente all'altro, se la tua domanda è perchè possono portare anche gli amraam sulle estremità alari la risposta è sempre i 4 missili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che la domanda di Meason si meno banale di quanto sembri e richieda una spiegazione per una configurazione come questa (peraltro tuttaltro che infrequente)...

 

f-16c-19990601-f-0073c-005.jpg

 

La cosa apparentemente inconsueta è vedere un missile di maggior peso all'estremità (l'AIM-120) e uno più leggero agli attacchi esterni (l'AIM-9), configurazione che sollecita maggiormente l'ala e riduce l'agilità sull'asse di rollio perchè aumenta l'inerzia attorno a tale asse.

 

L'F-16 è un cacciabombardiere multiruolo e quindi i piloni interni sono solitamente tutti occupati da carichi aria-suolo (sopra sono due AGM-88), serbatoi e pod elettronici.

I 4 attacchi che restano vengono quindi impiegati per 4 missili A-A.. che possono essere 4 AIM-120, 4 AIM-9 o 2 esemplari di ciascun missile.

Quest'ultima configurazione non è affatto assurda, anzi è molto equilibrata perchè l'AIM-9 ha migliori capacità dell'AIM-120 nel dogfight, mentre il cannone è poco più di un'arma da ultima spiaggia nel combattimento ravvicinato moderno.

 

L'inconsueta posizione dei due missili è presto spiegata: quando finalmente si integrò l'AIM-120 sull'F-16 ci si rese conto che mettendo il Sidewinder all'estremità e lo Slammer sotto le tip esterne nascevano pericolosissime oscillazioni di flutter: meglio dunque evitare che l'ala vada in pezzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il flutter è un fenomeno aeroelastico di oscillazioni autoindotte che implica un'interazione fra struttura e aerodinamica del velivolo: in sostanza una perturbazione aerodinamica fa oscillare una struttura (in questo caso l'ala dell'F-16) e le forze aerodinamiche variabili che così nascono non smorzano e anzi incrementano l'oscillazione stessa, portando ad affaticamento strutturale o peggio a danni catastrofici..

Una modifica strutturale o aerodinamica, lo spostamento delle masse in gioco o una modifica del fly by wire può influire sul fenomeno fino a eliminarlo.

In effetti ogni elemento strutturale ha una propria frequenza di oscillazione e l'aereo non deve trovarsi nelle condizioni di ampliare simili oscillazioni.

Questa è la ragione per cui gli AIM-9 e gli AIM-120 sono disposti così sull'F-16: una simile distribuzione di masse e configurazione aerodinamica fa sparire il problema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

avete mai visto un f16 XL? non è mai stato prodotto ed esiste solo il prototipo. è una bestia di aereo e le prestazioni sarebbero dovute essere impressionanti, grazie all'ala modificata ben poco ricorda un comune f16.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×