Jump to content
Dark Angel

F-16 Fighting Falcon - discussione ufficiale

Recommended Posts

F-16 dell'USAF ... prospettiva di vita ... altri 30 anni ... :woot:

The US Air Force has released a request for proposals for a contract to beef up the structures on on a subset of the Lockheed Martin F-16 fleet to keep the single-engined fighter in service for at least 30 more years.
In April, the USAF authorized a plan to extend the F-16C/D model’s service life from its original 8,000 flight hours to 12,000 flight hours.
A June notice increased that extension to 13,856 equivalent flight hours.
The SLEP would keep up to 300 Block 40 through Block 52 F-16s flying beyond 2048, with an option to extend the requirement to 489 F-16s.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche anno fa l’USAF aveva dichiarato di non voler spendere soldi in retrofit dell’attuale linea e di voler andare avanti con decisione con l’F-35.
Certo, le cose cambiano sempre, anche se forse un bel programma di upgrade l’avrebbero fatto a prescindere. Sicuramente qualche anno fa non era il momento migliore per parlarne, visto che la linea teneva botta, mentre il programma F-35 era continuamente minacciato dai tagli.
Il contratto in ballo (403 milioni) è relativamente modesto, forse troppo anche se è rivolto alla sola parte strutturale e se ne parla in effetti da Aprile. Di cose da fare ce ne sarebbero parecchie.

Based on the associated documentation, the overhaul process would include replacing the wings, much of the aircraft’s external “skin,” supporting beams in the jet’s tailplane, and a series of internal bulkheads. The Air Force planned to issue separate contracts to build the parts and install them, potentially leading to separate companies handling these two tasks.

 

Appunto, "separate contract" perchè con 403 milioni non fai entrambi i task.

 

http://www.thedrive.com/the-war-zone/9247/usaf-to-keep-upgraded-f-16s-till-2048-as-fate-of-f-15c-in-doubt

Ora, vuoi per i ritardi nel programma, vuoi per il protrarsi del regime produttivo di LRIP, vuoi per il mutato quadro strategico, i presupposti che avevano portato ad escludere simili scelte sembrano cambiati.
Da notare però che, ora che l’F-35 è ben avviato e i soldi comunque pochi (si fa per dire...), più che altro a traballare è il caccia di sesta generazione, da cui la necessità di parlare di tempi lunghissimi per il mantenimento in linea di qualche dinosauro in più...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fort Worth ... finisce un'epoca ...
Chiude la linea di montaggio degli F-16 ... verrà trasferita a Greenville, South Carolina .....
aai.jpg?m=1371932649

Lockheed Martin’s last F-16 produced at its Fort Worth, Texas facility rolled out the door on 14 November, marking the end of a 40-year era for the single-engined fighter.
The last Texas-made F-16 will fly with the Iraqi air force, but over the last four decades the fourth-generation fighter has flown with 28 customers around the globe, from the US Air Force and NASA, to Israel, Venezuela and Poland.
“The Fighting Falcon Nest,” as it affectionately referred to by Lockheed employees, is dwarfed by a F-35 production line that already stretches the length of several football fields.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://edition.cnn.com/2018/02/10/middleeast/israel-military-jet-crash/index.html

 

Abbattuto F-16 IDF. L'aereo,si trovava in missione come risposta militare ad un lancio di drone iraniano/siriano e dopo essere stato danneggiato dai sistemi contraerei siriani, avrebbe provato un rientro non riuscito, tuttavia i piloti sono salvi e si sono eiettati atterrando in territorio israeliano. La contro-risposta israeliana non si è fatta attendere e hanno lanciato un massiccio strike.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Versione condivisa da molti e' che siano stati utilizzati vecchi sistemi SAM siriani. Nulla di innovativo e soprattutto nulla di "russo" di recente consegna.

Versione che comunque vera o no, fa comodo a tutti.

 

Suona un po strano come l'IDF che da sempre ha scorrazzato nei cieli siriani, sia incappata nel problema anche se va detto che ultimamente avevano smesso di utilizzare gli F-15/16 e usavano missili.

Ovviamente il post incidente e' stato un costellato da una marea di voci ognuna a tirare acqua al suo mulino. (ma qui andiamo off topic)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh la rete SAM siriana, basata principalmente sui SA 5, avrebbe tirato qualcosa intorno a 20 missili. Almeno così si scribacchiava. Ma servono conferme. Nel caso ci fossero tutti quei missili non sono pochi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È comunque un buon risultato per un sistema anziano come il gammon, presumendo anche che loperatività della difesa aerea siriana non sia esattamente la massima possibile, contro un moderno caccia israeliano. Per il momento è un caso isolato ma sommato alla recente sorte del su-25 russo mi porta ad una rapida conclusione: i Sam di origine sovietica/russa/orientale sono un problema. Un grosso problema. E gli israeliani saranno ben contenti di utilizzare gli f-35 quanto prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa che mi fa pensare è che l idf conoscerà a memoria gli assets siriani. Se parliamo di jamming etc. Sono sistemi "bucati" regolarmente

Ma da settimane avevano smesso con le incursioni. Quindi probabilmente erano in possesso di informazioni a rriguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'F-16I "Sufa" dovrebbe essere un biposto perchè si parla di due piloti. Uno dei quali è morto in ospedale. L'F-16 sarebbe stato abbattuto da un missile SA-3 Goa (russo S-125 Pechora-2M) di un tipo aggiornato nei sistemi e nel radar, capace di cooperare anche con altri radar. L'aereo israeliano è precipitato nel nord di Israele (o Palestina? O territori occupati? Non è dato sapere). Di fatto l'aereo si è schiantato al suolo nelle vicinanze della scuola superiore di Harduf Kibbutz, in Galilea. Circa a metà strada tra Haifa e Nazaret.

Edited by proximo

Share this post


Link to post
Share on other sites

i Sa-3 aggiornati hanno anche un sistema di guida passivo... non lo escluderei come la principale causa dell'abbattimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'F-16I "Sufa" dovrebbe essere un biposto perchè si parla di due piloti. Uno dei quali è morto in ospedale. L'F-16 sarebbe stato abbattuto da un missile SA-3 Goa (russo S-125 Pechora-2M) di un tipo aggiornato nei sistemi e nel radar, capace di cooperare anche con altri radar. L'aereo israeliano è precipitato nel nord di Israele (o Palestina? O territori occupati? Non è dato sapere). Di fatto l'aereo si è schiantato al suolo nelle vicinanze della scuola superiore di Harduf Kibbutz, in Galilea. Circa a metà strada tra Haifa e Nazaret.

Ciao Proximo, io avevo letto che il ferito più grave era in miglioramento... dove hai letto che è deceduto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un commento da FlightGlobal ...

 

https://www.flightglobal.com/news/articles/analysis-how-f-16i-loss-will-reshape-israels-offen-445921/

 

... e qualche ulteriore dettaglio da RID ...

 

http://www.rid.it/index~phppag,3_id,2178.html

 

Inoltre ... dal sito della IAF ...

 

http://www.iaf.org.il/4470-49981-en/IAF.aspx

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va considerato anche che il Sufa conserva poco del caccia leggero d'origine : è un minibombardiere con un carico alare paragonabile a quello del '104 ( circa 500 kg / m2 , calcolato con un peso di 14 ton , neanche il massimo ) . Se viene ingaggiato , dall'aria o da terra, e la protezione elettronica fallisce , è molto difficile eseguire un manovra evasiva.


Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello sono stupito che abbiano fallito a jammare cose stra conosciute (anche se ho visto hanno usato il pantsir) potrebbe essere che hanno saturato la difesa elettronica idf?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli F-16C/D serie 50, da cui deriva l'F-16I, manovrano a 9g ad un peso di 13393 kg. Con un carico alare di 480 kg/m2.

 

E' difficile dire cosa possa essere accaduto. Anche i migliori sistemi di difesa elettronica possono essere messi in difficoltà e il lancio contemporaneo di svariate "salve" di missili talvolta produce un tiro "fortunato". Possono esserci zone cieche, anche temporanee, nella copertura dei sensori, dei malfunzionamenti imprevisti, una manovra errata o anche una trappola ben congegnata. Molti missili antiaerei dispongono di sistemi di guida alternativa passiva oppure Home on Jam.

 

Considerato il numero di missioni eseguite dall'aviazione israeliana nel corso degli ultimi anni, un abbattimento ogni tanto è quasi...Fisiologico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

è anche vero che negli ultimi anni non è capitato spesso a chicchessia di trovarsi nella posizione di poter provare ad abbattere un caccia israeliano... quello siriano è un carnaio che ha fatto saltare molte "regole" vecchie.

Edited by Blabbo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Azione ben coordinata. In effetti

 

comunque come sempre gli israeliani faranno tesoro dell'esperienza e col pragmatismo che li contraddistingue, riusciranno nuovamente ad avere un vantaggio. Anche se l f35 serve eccone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli F-16C/D serie 50, da cui deriva l'F-16I, manovrano a 9g ad un peso di 13393 kg. Con un carico alare di 480 kg/m2.

 

 

Vero , ma il peso che citi è una configurazione leggera , mentre al Sufa si attribuisce una capacità di peso massimo di oltre 20 ton, ben superiore , anche a quella che ho prudentemente citato.

Questo , soprattutto se si porta dietro qualche ordigno particolare, per missioni aria - terra. Il gobbone , inoltre, non aiuta l'aerodinamica.

 

http://www.iaf.org.il/645-en/IAF.aspx

 

Nel caso che , invece , le capacità di autodifesa siano state saturate da un lancio di molti missili , bisognerebbe supporre che la zona dove l'aereo ha volato sia veramente satura di batterie anti aeree : come fa la Siria a mantenercele , visti i problemi di guerriglia all'interno ? Che siano gestite direttamente dai russi o dagli iraniani ?

 

Qui qualche notizia , se per caso questo articolo è sfuggito :

 

https://www.timesofisrael.com/idf-f-16-appears-to-have-been-downed-by-shrapnel/

 

p.s. : ho provato a riaprire la pagina della scheda sul Sufa , nel sito dell'aviazione israeliana , e mi risponde " temporaneamente indisponibile " .

 

Potrebbe essere un segno del nervosismo che c'è laggiù .

Forse il Mossad si iscriverà al forum ?

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dall'articolo di 'The Times of Israel' citato da 'engine' ...

 

An initial Israeli Air Force investigation indicated that Saturday’s F-16 fighter jet crash was caused by explosion of an anti-aircraft missile next to the plane, but not necessarily from a direct hit, the army said.

 

Questo mi ricorda qualcosa ...

 

wraqu9.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un missile, leggero o pesante non importa, con la testata dotata di spoletta di prossimità e carica a frammentazione ( il quotidiano parla di " shrapnel " ) . Dovrebbe essere un tipo d'arma ormai diffuso ; il tempo di " hit to kill " tipico dei razzi o del Falcon sono passati da un pezzo.

 

L'eventualità più pericolosa è che le librerie elettroniche o il tipo di flares , presenti sul Sufa, si siano rivelati inadeguati.

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche al peso di 20 tonnellate, si potrebbero sopportare 6g, più che rispettabili, non è vero che per evitare un missile si debbano tirare per forza 9g. I carichi esterni si possono sganciare in caso di necessità...E l'aereo non si rompe oltrepassando per poco tempo i limiti abituali. Il carico di rottura è maggiore.

 

A proposito dell'abbattimento, tutte le ipotesi restano aperte. Basti ricordare l'F-16 di O'Grady, abbattuto sulla Bosnia benché dotato di un disturbatore ALQ-131. Il missile che lo ha colpito è stato lanciato con breve preavviso e fuori della zona coperta dal disturbatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×