Jump to content

Macchi 346 - discussione ufficiale


Recommended Posts

80 M-346K?!!!!!

:wip41::sm::ban?:

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

Ricominciaaaaaaaaaaamoooo!

 

@Valerius: ne abbiamo più che abbondantemente discusso nelle pagine precedenti... ;)

 

Allora? Niente info sulla tecnologia al plasma nelle mani di AleniaAermacchi? :ph34r:

Edited by tuccio14
Link to post
Share on other sites
  • Replies 991
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Però non c'è che dire: è un classico intramontabile.

Salve a tutti, è il mio primo post! Mi chiamo Claudio, sono laureato in ingegneria aerospaziale e attualmente frequento la specialistica all'università di Palermo. Mercoledì 2 febbraio abbiamo avuto

La prima risposta che si potrebbe dare è che il "fratello" cinese L-15 è offerto sia senza che con postbruciatore (in questo secondo caso come cacciabombardiere leggero) e che quindi la cosa si possa

Posted Images

Ricominciaaaaaaaaaaamoooo!

 

@Valerius: ne abbiamo più che abbondantemente discusso nelle pagine precedenti... ;)

 

Allora? Niente info sulla tecnologia al plasma nelle mani di AleniaAermacchi? :ph34r:

Ma non stavano sviluppando il phaser quelli di Selex :blink: :blink: :blink:

 

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Link to post
Share on other sites
COSTI DIMEZZATI - Ai bordi della pista ci aspetta Carmelo Cosentino, l'amministratore della società del Gruppo Finmeccanica realizzatrice del velivolo. «Nell'impresa sono stati investiti 600 milioni di euro per svilupparlo— precisa — un costo dimezzato rispetto a quanto sarebbe richiesto negli Stati Uniti perché noi siamo una media azienda ad alta specializzazione che ha potuto usufruire delle competenze dell'intero Gruppo Finmeccanica. Abbiamo trattative in corso con vari Paesi interessati all'acquisto: dagli Emirati a Singapore, dalla Grecia all'Austria, dal Cile all'Arabia Saudita». Intanto, qualcosa si muove anche sul fronte dei grandi Paesi europei e la Francia rivela qualche interesse. Ogni esemplare, a seconda della strumentazione, ha un costo di 16-18 milioni di euro e le sue qualità, decisamente superiori come addestratore all'unico reale concorrente, il T-50 sudcoreano, consentono anche qualche sogno più ambizioso come l'impiego nell'Usaf, l'aviazione americana. Di certo, dal nuovo jet dipende il futuro di gran parte dell'aeronautica italiana. Giovanni Caprara

 

Stralciato da un breve articolo del Corriere.it...

A quanto pare il 346 punta davvero in alto!....anche se i francesi che sostituiscono gli Alphajet con un italico addestratore mi sembra difficile! :lol:

 

(ho postato l'intero articolo in quest'altra sezione http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...mp;#entry137280 , poichè al suo interno si fa riferimento ad uno specifico tema legato al futuro dell'M-346 :rolleyes: )

Link to post
Share on other sites
Stralciato da un breve articolo del Corriere.it...

A quanto pare il 346 punta davvero in alto!....anche se i francesi che sostituiscono gli Alphajet con un italico addestratore mi sembra difficile! :lol:

 

(ho postato l'intero articolo in quest'altra sezione http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...mp;#entry137280 , poichè al suo interno si fa riferimento ad uno specifico tema legato al futuro dell'M-346 :rolleyes: )

Per me l'ad di Alenia è un pò troppo fiducioso, specie per il nord america!!

 

Non so perchè, ma quei 600 milioni di € credo proprio che li abbia messi la società, si quella italiana non Alenia

Link to post
Share on other sites
A quanto pare il 346 punta davvero in alto!....anche se i francesi che sostituiscono gli Alphajet con un italico addestratore mi sembra difficile!

 

Sarebbe una grande soddisfazione per l'Italia! :okok:

 

Non so perchè, ma quei 600 milioni di € credo proprio che li abbia messi la società, si quella italiana non Alenia

 

Hai ragione Enrr non so perchè ma ho la stessa sensazione!!! :scratch::asd: :asd:

Link to post
Share on other sites

Per mè le vendite del l'M-346 e gliinvestimenti fatti per l'F-35 ci faran fare un pozzo di soldi da reinvestire magari nello sviluppo e l'aggiornamento degli ultimi tornado e magari a nuovi progetti di sviluppo per gli aerei o elicotteri già in servizio...speriamo bene e che i soldi non spariscano come spesso capita da noi

Link to post
Share on other sites
Per mè le vendite del l'M-346 e gliinvestimenti fatti per l'F-35 ci faran fare un pozzo di soldi da reinvestire magari nello sviluppo e l'aggiornamento degli ultimi tornado e magari a nuovi progetti di sviluppo per gli aerei o elicotteri già in servizio...speriamo bene e che i soldi non spariscano come spesso capita da noi

Il bello è che, avendo lo Stato delle quote di Finmeccanica, i fondi rientrati non sono del tutto vincolati e potrebbero essere utilizzati, volendo, in qualsiasi Ministero, dato che i ricavi delle aziende statali non sono vincolati. Non vorrei aver sparato una cavolata ma dovrebbe essere proprio così...

Link to post
Share on other sites

In effetti se non sbaglio gli utili di Finmeccanica non sfiorano neanche di striscio il bilancio della Difesa ma finiscono direttamente nelle casse dello stato, aumentando le risorse disponibili. Risorse che poi, di anno in anno con la finanziaria vengono assegnate ai vari dicasteri (difesa inclusa).

Edited by Rick86
Link to post
Share on other sites
Il bello è che, avendo lo Stato delle quote di Finmeccanica, i fondi rientrati non sono del tutto vincolati e potrebbero essere utilizzati, volendo, in qualsiasi Ministero, dato che i ricavi delle aziende statali non sono vincolati. Non vorrei aver sparato una cavolata ma dovrebbe essere proprio così...

Per la vostra gioia :asd: e la mia i dividendi azionari, non necessariamente gli utili, di Finmeccanica e di tutte le altre società statili rientrano nelle mani del ministero dell'economia, alias di quei vampiri del tandem "Tremonti & Padoa Schioppa"

 

Gli utili, invece, di Finmeccanica vengono gestiti a piacimento dell'assemblea dei soci attraverso i suoi rappresentanti. Negli ultimi anni tra utili e prestiti aggiuntivi è stato possibile portare a casa il restante 50% di AW e il restante xy% di Selex, entrambi in mani UK.

Link to post
Share on other sites

Quello che dici è vero ma, lo scorso anno con una legge particolare, il governo Prodi ha obbligato le industrie di stato alla cessione di una parte degli utili realizzati.

Se non ricordo male la SACE ha ceduto qualche miliardo di euro.

Link to post
Share on other sites

Grazie del chiarimento enrr!

 

Ma quindi adesso Selex e AW sono 100% italiche?

Link to post
Share on other sites
Grazie del chiarimento enrr!

 

Ma quindi adesso Selex e AW sono 100% italiche?

 

Esatto.

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...
Ottimo!

 

Mach 1,2 livellati?

 

Entro breve potremmo vedere che combinerà il LRIP00 che è più leggero di 7 quintali rispetto i 2 prototipi

 

Ho la fortuna di avere un'amica che lavora sul progetto M346. Si occupa della parte idraulica e dell'impianto anti-G. A quanto dice lei, il 346 non avrebbe dovuto essere supersonico, ma la macchina ha superato ampiamente le specifiche di progetto. Pare, e dico pare, che il terzo velivolo, ovvero LRIP00 possa volare entro Giugno, col carrello definitivo.

Link to post
Share on other sites
Ho la fortuna di avere un'amica che lavora sul progetto M346. Si occupa della parte idraulica e dell'impianto anti-G. A quanto dice lei, il 346 non avrebbe dovuto essere supersonico, ma la macchina ha superato ampiamente le specifiche di progetto. Pare, e dico pare, che il terzo velivolo, ovvero LRIP00 possa volare entro Giugno, col carrello definitivo.

Ottima notizia!

 

C'ero anch'io a Pratica, e sinceramente non mi aspettavo nè la dichiarazione di supersonicità ( :D ) nè quelle manovre mozzafiato. :drool:

 

Quell'aereo bellissimo sembra un giocattolo, è agilissimo e manovrabilissimo, davvero, ed ha anche un discreto sound! :okok:

Edited by tuccio14
Link to post
Share on other sites

Accordo fatto con Boeing

 

Da Defensenews

 

Boeing, Aermacchi team on trainers

 

Boeing and Italy's Alenia Aermacchi have signed to cooperate on the marketing, sales, training and support of two Aermacchi trainers, the advanced M-346 and the M-311.

 

Alenia Aermacchi, a unit of Finmeccanica, has sought out partners as it pitches its M-346 advanced trainer against rivals like the Korean KAI T-50, which is backed by Lockheed Martin.

 

"Boeing Integrated Defense Systems' Support Systems division will be responsible for several aspects of the program's logistics support and associated training," the two firms said in a statement May 26.

 

Boeing has reportedly been mulling joining the contest to supply Singapore with new jet trainers, in which the M-346 is competing. Singapore has reportedly considered offering the contract to a company that could run the overall training package, meaning owning the platforms and running maintenance, simulation and ground based instruction.

 

In March Alenia Aermacchi signed an MOU with Chile's ENAER for potential collaboration on the M-346 and the Aermacchi M-311 trainer. That deal covers joint manufacturing and selling of the aircraft in Latin America. The M-346 has been ordered by the Italian Air Force.

 

Da defenseindustrydaily

 

The Boeing Partnership

(come seconda parte di un articolo dedicato a Finmec con l'affare DSR in testa)

 

Aermacchi’s sub-sonic M-346 advanced jet trainer and light attack aircraft emerged out of a Russian joint effort, one that also produced the similar Yak-130 when the partners went their separate ways. It competes in the global lead-in fighter trainer (LIFT) market.

 

Northrop Grumman’s supersonic T-38 Talon trainer, which first entered service in 1961, currently fills this role in the USAF. Despite a proposed life extension program to 2020, a replacement competition will need to begin long before that date, and there has been talk in Congress of retirement and recapitalization instead. BAE Systems remains the global market leader with the subsonic Hawk family, and its T-45TS Goshawk variant already serves as the US Navy’s carrier landing trainer and LIFT. Lockheed Martin partnered with South Korea’s KAI on the supersonic T/A-50 Golden Eagle, and has begun to position the plane for an American role, while marketing it around the world as a trainer and lightweight combat jet. Russia has no chance of securing an American deal, but it has a strong global marketing effort under state-owned Rosoboronexport, thanks to arms client relationships from the cold war and the country’s hands-off policy for arms exports.

 

Finmeccanica’s subsidiary has enjoyed some level of export success with its past M-311 and MB-339 jet trainers, but its global penetration is limited. Against this formidable array of competitors, the firm will need a stronger international presence to extend its marketing and support network.

 

On March 26/08, therefore, Alenia Aermacchi signed a deal with Chile’s ENAER to market in the M-346 in Latin America. On May 26/08, the firm took the next step and announced that it will cooperate with Boeing on marketing, sales, training and product support activities in international markets for the M-346 next-generation Advanced and Lead-in-Fighter Trainer and the M-311 basic-advanced jet trainer. Boeing release.

 

Under the agreement, Boeing Integrated Defense Systems’ Support Systems division will be responsible for several aspects of the program’s logistics support. Boeing will also help by providing an integrated system of simulators and associated training, a role it has already played alongside BAE in the US Navy’s T-45TS Goshawk program. The American aerospace giant already had a relationship with Finmeccanica in the aviation sector, as a partner in the C-27J Joint Cargo Aircraft for the US Army.

 

Da AWST

 

Boeing backs Italian style in trainer battle

 

Boeing is to help Italy's Alenia Aermacchi market its M-346 and M-311 jet trainers internationally. The M-346 is already in contention in several advanced trainer competitions, including in Singapore and the United Arab Emirates. It's biggest competitor is the Korea Aerospace Industries T-50, which is backed by Lockheed Martin. Between them, they appear to be squeezing out the long-standing trainer champion, BAE's Hawk.

 

The holy grail for both Aermacchi/Boeing and KAI/Lockheed is the eventual replacement of the US Air Force's Northrop T-38 Talons. Not that it's going to happen any time soon. The USAF just completed upgrading its Talons to glass-cockpit T-38Cs in 2006 and their airframe lives have been extended to 2020.

 

But there has been some talk of looking for a joint replacement for the USAF's supersonic T-38s and the US Navy's T-45s. Maybe Boeing, by linking with Aermacchi, has its eyes on navalising the M-346 in a reprise of its successful modification of the land-based Hawk to produce the carrier-capable Goshawk

 

------

 

Una versione navalizzata che magari effettua appontaggi su una CVN e un aereo praticamente identico (il fratellastro yak-130) in forze ai russi "farebbe strano!!"

Link to post
Share on other sites

Provate a pensare poi all'interesse del mercato mondiale una volta dimostrato che il 346 è supersonico (unico vero limite nei confronti del T-50). Non a caso Alenia sta facendo alleanze un po ovunque nel mondo (dal Cile alla Boeing come detto): le prospettive sono rosee, l'aereo è forse il migliore al mondo nella sua categoria.

Link to post
Share on other sites
Provate a pensare poi all'interesse del mercato mondiale una volta dimostrato che il 346 è supersonico (unico vero limite nei confronti del T-50). Non a caso Alenia sta facendo alleanze un po ovunque nel mondo (dal Cile alla Boeing come detto): le prospettive sono rosee, l'aereo è forse il migliore al mondo nella sua categoria.

Diciamo che si sta cercando di spalmare i 600 milioni di € serviti a svilupparlo

Link to post
Share on other sites

l'M-346 navalizzato sarebbe interessante, tanto ha appena fatto una cura dimagrante di 700Kg nell'ultima versione, metterci un carrello irrobustito porterebbe l'aereo a prestazioni gia abbastanza note.

 

La faccenda del supersonico.

 

Non so, la flotta aerea USA sta traslando negli aerei supercruise non so quanto possa influire sulla scelta di un subsonico, ma la realtà sarà quella.

 

Sarebbe strano scegliere un subsonico ora che gli aerei stanno acquistando la capacità di volare consistenti quote delle ore di volo in supercruise, mentre fin'ora le aquile USA si addestravano su un supersonico per arrivare a destinazione su macchine che sostanzialmente volavano a regime subsonico, per poi fare dei dash a velocità supersoniche.

 

Tifo per il macchino ovviamente.

Link to post
Share on other sites

Eh no Legolas, a quanto pare pure il 346 sarà supersonico: domenica a Pratica ha volato a 580 nodi, Mach 0.98 "perchè per via del pubblico non si potevano raggiungere velocità superiori" ed era anche il secondo prototipo, gli esemplari di serie saranno 700 kg più leggeri.

 

Anzi sarà supersonico senza post-bruciatori (che non ha): gli yankee la chiamano supercruise B-)

 

La roba più bella è che quelli di Alenia manco se lo aspettavano

Edited by Rick86
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...