Jump to content

cosa ne pensate riguardo gli U.F.O.  

33 members have voted

  1. 1. cosa ne pensate riguardo gli U.F.O.

    • Solo fantasie,gli evvistamenti sono solo fandomie...
      9
    • sono dei prototipi,gli alieni non c'èntrano
      7
    • sono dei veivoli alieni
      6
    • Altro...specificare nel messaggio
      7


Recommended Posts

DANA: Ma certo che è la verità, ve lo giuro. E poi chi potrebbe inventare una storia così?
PETER: C'è gente che vuol richiamare l'attenzione, altri sono solo gente pazza che infila questa porta.

 

dr_peter_venkman.jpg

 

Per quanto possa essere affascinante, in assenza di prove lo scetticismo resta non solo auspicabile, ma doveroso dal momento che l'esimio dott. Peter Venkman qui sopra ha egregiamente spiegato (anche se lui si riferiva ai fantasmi) il perché di molti casi di avvistamento.

Detto ciò esistono casi rimasti inspiegabili. Ma questo non vuol dire per forza "alieni".
Esempio: Negli Stati Uniti esiste un posto in aperta campagna, che ora non ricordo ne come si chiama ne dove fosse (dovrei mettermi a scartabellare e ora non posso). In questo posto, circondato da alberi ecc, appaiono luci nel cielo nelle ore notturne, intermittenti, zigzaganti ecc. Molti si riunivano li a osservare il fenomeno che rimase inspiegabile per molto tempo. Finchè qualcuno non si prese la briga di spararsi qualche km a piedi nei boschi, e trovando una roccia alta con una fessura in mezzo. Osservandola si scoprì la causa delle luci nel cielo. Dietro quella roccia, passava l'autostrada. Le luci delle auto venivano convogliate nella fessura della roccia e rispedite dalla parte opposta in modo puntiforme. Da qui le apparizioni.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 83
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

DANA: Ma certo che è la verità, ve lo giuro. E poi chi potrebbe inventare una storia così? PETER: C'è gente che vuol richiamare l'attenzione, altri sono solo gente pazza che infila questa porta.  

E' comunque singolare, che da quanto la presenza dei cellulari con la macchina fotografica inclusa si è fatta quasi capillare sul pianeta, non c'è stato un singolo avvistamento da parte di piloti di l

Sfortunatamente per dimostrare serve ben altro di queste testimonianze prive di riscontri oggettivi e altrettanto sfortunatamente le ormai migliaia di testimonianze mai e poi mai hanno dimostrato null

Posted Images

Chissà quante spiegabilissime circostanze (io il primo ad ammetterlo, perbacco), specie di notte. La notte è il contesto più votato a ingenerare errori e confusione.

 

Di giorno è tutt'altra cosa, specie quando si va indietro nel tempo fino a periodi e luoghi (e protagonisti) non sospetti.

John Martin quel giorno, in località 33' 45" N - 96' 33" W, spelacchiata zona di prateria a cavallo tra Texas e Oklahoma, poteva solo vedere un grande doppio piatto di aspetto metallico. Non erano lanterne cinesi mandate sù a Capodanno, non erano aerostati, non erano fenomeni di miraggio/rifrazione etc., non erano frisbees lanciati da buontemponi, non erano velivoli sperimentali di aviazioni militari.

Lui difficilmente era ubriaco o drogato, oppure immerso in pensieri 'new-age' che lo condizionarono quando poi vide ciò che vide. Se non stava più che sveglio, la selvaggina non avrebbe aspettato per dargli la seconda opportunità di portare a casa il cibo quel giorno.

 

* Il 13 Aprile 1897 il giornale 'St. Louis Globe - Democrat' scriveva dell'avvistamento di Frank L. Bullard, macchinista della 'Locomotive # 950' che il giorno precedente era stato affiancata da un lungo e grande oggetto fusiforme, volante a pochi metri da terra. Dopodichè aveva accelerato e subito distanziato il convoglio postale, facendo stimare a Bullard che viaggiasse (almeno) a 250-270 Km./h, ma senz'altro molti di più.

Quindi un altro bel rompicapo: oggetto fisico e tridimensionale, pilotato in modo voluto e consapevole, con la capacità di viaggiare in aria, che si mette di fianco a un treno del 1897 e gli fa compagnia per un tratto, per poi filare via.

 

Casi come questi sono impressionanti e soprattutto sono NON pochi, sparpagliati lungo il tempo. Poi è vero che NON equivale a poter dire che erano al 100% pilotate da entità intelligenti aliene a questo pianeta; ma neppure possono sempre essere (specie in casi abbastanza eclatanti) ciò che fior di IFOlogi, scienziati e soprattutto astronomi hanno buttato lì con noncuranza, e con qualche risatina, sovente in programmi TV volti a essere la Verità Assoluta per un numero enorme di persone.

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

Sfortunatamente per dimostrare serve ben altro di queste testimonianze prive di riscontri oggettivi e altrettanto sfortunatamente le ormai migliaia di testimonianze mai e poi mai hanno dimostrato nulla di accettabile per la comunità scientifica, a meno di non scomodare i soliti complottoni tanto cari a chi ha più rapporti con la paranoia che con la scienza.

 

Dire di aver visto qualcosa, non significa vedere ed anche vedere qualcosa non significa vedere alieni.

Dare del drogato o dell'ubriaco a qualcuno che vede qualcosa di strano è già una spiegazione che ci diamo, ma come tale è limitante, perchè il ventaglio di possibilità è comunque ampio prima di arrivare a scomodare gli alieni.

Non è una questione di scetticismo e nemmeno di noncuranza, ma di rigore e logica.

 

Contrariamente a quel che si pensi la statistica non è affatto a favore dei...cacciatori di alieni.

In questo pianeta siamo miliardi (e altri miliardi siamo stati nel corso di tutta la storia) ed è statisticamente molto elevata la possibilità di vedere o credere di vedere, quando non inventarsi del tutto qualcosa che attende ancora di essere spiegato.

Nonostante ciò mai niente che porti agli alieni è stato dimostrato...

 

Uno vede una foto di una montagna su Marte e pensa a una faccia scolpita dagli alieni.

Poco importa che vista da un'altra angolazione assomigli a tutt'altro e poco importa che sulla Terra ci siano rocce che assomigliano a tutto, comprese tartarughe e cardinali.

La natura ci offre migliaia di cose strane, ne aggiungiamo altre migliaia realizzate da noi e migliaia di persone le vedono e le interpretano come pare a loro: è nella natura umana cercare una spiegazione.

 

Nel 2003 un'immagine HUDF (campo ultre profondo) ripresa da Hubble in una decina di giorni di esposizione di una porzione unfima della sfera celeste (1/tredicimilionesimo) evidenziò, laddove sembrava non esserci nulla, qualcosa come 10000 (diecimila) galassie, ciascuna con miliardi di stelle, ad una distanza anche solo difficile da immaginare. Pensare che siamo, saremo o siamo stati soli in questo sconfinato universo che ha miliardi di anni non è poi tanto plausibile, ma questo non significa che la Terra sia una sorta di fermata dell'autobus aliena.

Edited by Flaggy
Link to post
Share on other sites

Il fatto è che i due episodi che ho riportato (due tra tanti, chissà se sono a conoscenza degli Ifologi nostrani), sono già una bella spanna sopra alle spiegazioni che possiamo pensare. Nonchè, qualcosa di lontanamente diverso dalle interpretazioni - perchè soltanto questo è, nel caso della 'faccia marziana': interpretazioni e angolature diverse.

 

Cosa potrebbe significare riscontri oggettivi? Una foto fatta all'epoca da John Martin? Sarebbe stato impossibile, ma se per incredibile 'disponibilità' dell'oggetto, questo si fosse lasciato riprendere... immagino le reazioni sardoniche dei supposti esperti di oggi.

Nel caso del treno, avrebbe potuto essere un pezzo di metallo perduto dal 'sigaro' mentre superava in velocità Bullard? Come giudicheremmo il report di allora? 'Voglio averlo qui in mano', anche se lo sappiamo tutti... che partiremmo anche qui, già pieni di preconcetti.

Nel caso di Billy Meier, figuriamoci... le foto su pellicola hanno passato severi esami di contraffazione, ma io mi immagino se toccasse a me una esperienza simile con una troupe di 'coloro-che-divulgano-la-verità':

 

D. "... e così lei era presente?"

R. " sì ve l'ho detto, era sospeso lì sopra, forse a 150 metri da me... sembrava tornito da un blocco di alluminio, talmente era perfetto e lucente, una cosa fantastica e pazzesca - ma anche reale. Faceva ombra proprio là... Ruotava su sè stesso, oscillando 'a precessione' - lei sa cosa vuol dire no?"

D. "Ehm, no non lo so - ma lei l'ha veramente visto?"

R. " Cos'è, sorda per caso? L'ho visto e l'ho fotografato a diapositiva, così non ci sarenno accuse di contraffazione. Quel coso era almeno 35 - 40 metri di diametro, per fortuna col teleobiettivo ho riempito il fotogramma in modo perfetto, fantastico."

D. "Sentiva qualcosa di insolito mentre guardava questo presunto disco volante?"

R. "Presunto, eh? Sì, sentivo un fastidio identico a quello che provo parlando con lei adesso, un effetto di corrente statica che mi sollevava tutti i peli...

D. "Tutti i peli, solo quelli?"

R. "Fortunatamente solo quelli. Lei che dice?"

D. "Ehm, niente. Quando poi è partito ha lasciato qualcosa a terra? Che so, tipo una targa o simile, o un numero di telaio utile a cercare con più precisione? Davvero non ha lasciato nulla?"

R. "Cos'è, si sente in vena di fare del cabaret?

D. "Mai mi permetterei, per carità. Ma vede, tutto questo - le diapositive PERFETTE e non falsificate, l'erba rinsecchita, gli alberi irradiati, i suoi peli dritti - tutto ciò non vale nulla. C'era solo lei a vedere, e questo non basta per crederle... per favore, alieni in visita sulla Terra. Ma lo sa quanti millenni richiederebbe il viaggio?"

R. "Cosa vuole che mi interessi... so cosa ho visto, ancora un pò e quasi lo toccavo con la mano - e tanto a me basta. Stia bene, e... cerchi con attenzione per quella targa".

 

Forse un pò di umorismo ce l'ho messo, ma non escludo che andrebbe più o meno così.. :rolleyes: .

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

Vedo che a te piace molto scrivere ciò che ti passa per la mente…

Anche per questo i moderatori ti avevano invitato a supportare ciò che scrivi con fonti.

Mi spiace Smersh, puoi girarla e rigirarla come ti pare, ma non sono io che devo perdere tempo a spiegare questi...avvistamenti.

Oltretutto è una discussione sterile quella con chi fa certi “atti di fede”, perché di questo temo si tratti: a te piace credere che gli omini verdi ci facciano visita e probabilmente nulla di ciò che posso dire ti porterà a cambiare questa tua fantastica convinzione.

 

La scienza comunque lavora esattamente al contrario: sei tu che fai un’affermazione e sei tu che devi dimostrarla.

Finora non ci sei riuscito, ma sei in buona compagnia…fortunatamente in altri forum.

 

Prendere per buona una testimonianza di un macchinista del 1897 e arrivare agli alieni dopo aver escluso droga e alcol, o ciò che ti passa per la testa, non ha comunque molto a che fare con una dimostrazione scientifica.

Si può sicuramente fare di meglio, ma credo sia oltre le tue possibilità dimostrare ciò che nessuno è riuscito a dimostrare.

Edited by Flaggy
Link to post
Share on other sites

Bè allora... non perdere il tuo tempo, cosa posso aggiungere d'altro - mica eri tenuto. Forse puoi spiegare cos'era che volava vicino alla locomotiva, ma in questo saresti come me - NON sapresti dire cos'era.

Tanto è evidente che il solo postare episodi interessanti che prima non sono state mai menzionati (al di là di crederci o no), dà molto fastidio se ci si permette di esulare, per una volta, dalle solite e ormai barbose 'luci notturne' e cose simili.

E se penso alle tonnellate di incredibili 'tira-e-molla' oppure certi allucinanti 'botta-e-risposta' da asilo infantile (solo per far numero di messaggi) che non mancano in nessun Forum incluso questo, mi viene da dire che i miei posts su argomento UFO sono ancora, tutto sommato, la cosa meno scandalosa che si può leggere su una sezione off-topic.

Sono certo che lo pensi anche tu.

 

Per ciò che concerne il consiglio dei moderatori: non ha niente a spartire con tutto questo, davvero non capisco perchè hai dovuto farne menzione. Infatti in quelle discussioni (che più di uno ha grandemente apprezzato, dicendomelo però in forma privata) io NON scrivevo ciò che mi passava per la mente, è super-evidente.

Ma fa niente. Forse eri preso da una dose eccessiva di severità (sembrerebbe che tu hai confuso il non citare le fonti, con lo scrivere falsità). E in tutti quei miei posts prettamente aeronautici, di falsità non ce n'è neppure una. Ma bisogna leggerli tutti dalla prima all'ultima parola.

 

Saluti.

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites
Sono certo che lo pensi anche tu.

 

E’ sempre controproducente discutere di aria fritta in un forum tecnico e certe discussioni, proprio perchè da asilo, non fanno che confermarlo...

Ti sei appena iscritto e questo è solo il consiglio di chi lo ha fatto una decina d'anni fa.

Non metto in dubbio le tue pregevoli conoscenze, ma proprio per questo vanno supportate.

E' un principio buono sempre.

Se poi avessi realmente capito ciò che ti ho detto, non ti passerebbe manco per l'anticamera del cervello di chiedermi di nuovo di spiegare gli avvistamenti di un macchinista del 1897.

Edited by Flaggy
Link to post
Share on other sites

Con tutta umiltà chiudo questa aria fritta, oltretutto resa disponibile proprio in una sezione off-topic. Quindi non capisco perchè ci metti tutto questio fervore nel farmi passare come il superbo di turno. Il consiglio sarebbe positivo in sè, ma viene espresso eccessivamente, con un certo tono di scrittura che lo rende mica tanto appetibile...

I punti salienti, dopodichè saluto proprio definitivamente. Ossequiando, ovviamente, chi è più vecchio di me da dieci anni (il messaggio era chiarissimo..)

 

* Se c'è libertà di scrivere su un Forum 'tecnico', non dovremmo neppure cominciare l'argomento UFO.

 

* L'aria fritta che tu citi così volentieri (lo ripeto), consiste anche e SOPRATTUTTO nel portare all'attenzione altrui alcuni episodi assolutamente interessanti, come i due da me citati - è evidente che nessuno qui li conosceva. E' cattiva cosa?

 

* Se le discussioni sono da asilo, certamente non lo è la mia in questo contesto. Hai veramente letto bene ciò che ho fatto notare di quegli episodi?

 

* Le mie pregevoli conoscenze (se intendi altri argomenti) erano tratte super-rigorosamente da super-affidabili fonti. In più ci ho messo di esclusivamente mio, altrochè, e ne sono orgogliosissimo - questo, quando ho trattato alcuni particolarissimi argomenti che, a quanto pare, sono cose non studiate e non esaminate da alcun utente (parte tecnica degli equipaggiamenti di volo).

 

* Infine, ripeto che non capisco questo 'accanimento' (lo chiamo così, forse sbaglio termine) nel ripetere che non intendi spiegare. Quindi non spiegarlo, semplicemente.

Risulta forse che ho imposto qualcosa usando toni duri nel linguaggio? (come fai tu, a quanto pare)

 

Saluti, ma proprio definitivamente questa volta. Cerchiamo tra tutti di prendere le cose con cuor leggero, almeno di Domenica...

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

Boni...

 

Riguardo agli episodi, ripeto, ne esistono molti senza alcuna spiegazione scientifica. E questo perché i fatti sono avvenuti anni fa e non si hanno prove materiali o non si possono avere. Ragion per cui vale il SanTommasismo. Se non riusciamo a dimostrare che un oggetto NON è di origini terrestri, non vedo come potremmo dimostrare che invece lo è. Inoltre, vedere qualcosa che non riusciamo a spiegare vuol dire che: In base alle nostre nozioni, che variano da persona a persona, non siamo in grado di spiegare un dato evento. Non per forza deve essere alieno. Significa solo che noi non sappiamo di cosa si tratta.

Link to post
Share on other sites

 

 

Cerchiamo tra tutti di prendere le cose con cuor leggero, almeno di Domenica..

>Ma si infatti non ci scaldiamo, è sempre piacevole leggere di voli pindarici nella sezione off topic. ok che siamo in un forum tecnico, ma ogni tanto ci si potrà pur rilassare?

 

A me sembra che nessuno qui stia cercando di convincere gli utenti circa l'esistenza degli alieni. A volte un forum è anche un posto in cui semplicemente si chiacchiera, e non penso ci sia niente di male a credere (o a sperare o ad avere il sospetto) in qualcosa anche senza l'avallo totale della comunità scientifica. Purché si sia consapevoli di valicare quella soglia cruciale che ci introduce nel campo della speculazione.

 

Abbiamo uno straccio di prova dell'esistenza di una forma di vita anche delle più elementari al di fuori di questo pianeta? No, neanche una, flaggy ha ragione. Tuttavia è un esercizio interessante quello di cercare di capire se le centinaia di avvistamenti, osservazioni, segnali radio, testimonianze bizzarre possano in qualche modo avere a che fare con delle forme di vita extraterrestri.

 

Smersh ce ne sono di più bizzarri di avvistamenti, tipo quello di KIC 8462852

https://en.wikipedia.org/wiki/KIC_8462852

 

la comunità scientifica ci spera..

Link to post
Share on other sites

Grazie PJ, conoscevo questa cosa - più esattamente avevo dato una iper-veloce occhiata tempo fa.

Non è un avvistamento UFO in tal senso, e come tale esula dalla mia sfera di interessamento sul fenomeno. Personalmente tutto ciò che rientra nel discorso dei telescopi, bip, radiotelescopi, antennoni paraboloidi, astronomia e connessi astronomi, onde radio, 'segnali di ritorno, SETI, galassie, etc. è lontano anni-luce dal mio scope di interesse.

 

Poi se si vuole, si potrà sempre sostenere che gli avvistamenti veri e propri, celebri e meno celebri, con tanto di interazioni sulla flora, fauna ed esseri umani che a suo tempo hanno fatto scalpore - basta leggere il libro "UFO Healings", circa le guarigioni fisiche documentate di persone ad opera di entità che in effetti, sinceramente, NON possono essere di questo pianeta - sono tutte fesserie.

Pazienza, è legittimo, c'è posto per tutti se è solo per questo - ogni tanto rispondo a chi mi accusa di credere ai marziani verdi, che non sarebbe male aggiornarsi un pò (da tempo ormai, i ben più inquietanti grigi hanno...scalzato quelli verdi).

 

Ho letto la storia di Paul Villa e Billy Meier, ho parlato personalmente col celebre Carlos Diaz e ho visto gli originali delle diapositive da lui fatte a quelle incredibili, sconcertanti "astronavi di luce" che appaiono non lontano dalla sua zona di residenza. Una di esse, stampata su carta l'ho anche acquistata ed è una cosa da brividi, assolutamente.

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

 

 

Ho letto la storia di Paul Villa e Billy Meier, ho parlato personalmente col celebre Carlos Diaz e ho visto gli originali delle diapositive da lui fatte a quelle incredibili, sconcertanti "astronavi di luce" che appaiono non lontano dalla sua zona di residenza. Una di esse, stampata su carta l'ho anche acquistata ed è una cosa da brividi, assolutamente.

 

Partendo dal presupposto che si può credere quello che si vuole e che è legittimo accettare le reciproche posizioni quando sono diverse, per quanto convincenti i racconti di testimoni oculari non possono essere presi come Prova (notare la p maiuscola) incontrovertibile di quasi niente senza un ulteriore riscontro. Ovvero, tu hai parlato con queste persone personalmente, le hai conosciute e la loro idea che quello che hanno visto fosse qualcosa di alieno ti ha convinto. Questo va benissimo. Magari avrebbero convinto anche me. La comunità scientifica però ha bisogno di qualcosa di più delle impressioni di quello che ha visto una sola persona, o un numero ristretto di persone in un'area ristretta. Un corpo, un reperto da studiare, una misurazione, un'astronave che atterra sopra Firenze con centinaia di video che confermano che quella non può che essere un oggetto tangibile e non un effetto ottico/atmosferico o (e qui mi metto a speculare pesantemente) uno squarcio nel tessuto spazio-temporale che conduce verso un'altra dimensione. Poi gli extraterrestri devono scendere e dirci che sono davvero extraterrestri, e non piloti di un qualche progetto segreto o umani venuti da un altra epoca in cui il viaggio all'indietro nel tempo è come prendere un volo ryan-air.

 

Io penso che se guardi il cielo vedi un sacco di cose strane, non per tutte si riesce a determinare con esattezza di cosa si tratti. E qui dobbiamo fermarci. Se vediamo qualcosa e non sappiamo cosa è dobbiamo accettare la limitatezza della nostra conoscenza, e essere cauti nel formulare ipotesi.

Edited by PJ83
Link to post
Share on other sites

Il 27 Ottobre 1954 qualche migliaio di abitanti di Firenze hanno visto distintamente due grandi oggetti di apparenza metallica e a forma di piatto, mentra altre centinaia di persone a Prato vedevano due grossi 'sigari' volanti.

Persino l'amichevole di calcio Fiorentina-Pistoiese fu interrotta, con calciatori e centinaia di spettatori che vedevano benissimo i "piatti" sorvolare lo stadio.

I due dischi volanti sono poi diventati quattro, infine più di dieci, mentre su Firenze in pieno giorno cadeva una specie di 'neve artificiale' vista praticamente da tutti, al punto che i tetti delle case erano imbiancati. La sostanza all'esame fisico-chimico si è poi rivelata uno stranissimo composto che, esaminato nella scala microchimica era molto simile ad una sorta di "vetro borosiliceo" (esame eseguito quello stesso 27 Ottobre dal Prof. Giovanni Canneri, direttore dell'Istituto di Chimica Analitica dell'Università di Firenze).

 

La sostanza era caduta dal cielo di Firenze negli stessi, identici minuti che gli UFO eseguivano manovre coordinate e certamente sotto guida intelligente. Questo è un caso eclatante di oggetti fisici e tridimensionali visti da un gruppo non ristretto di persone, in una zona non ristretta (da Prato a Firenze).

Certo si può far notare che non avendo potuto alcuna persona andare a toccarli, non si possono definire anche tangibili - d'accordo su questo. E nessun viaggiatore di altre galassie si è affacciato dagli oblò per salutare, OK anche su questo - perchè no.

Però c'è il reperto (la "neve"), c'è l'oggetto discoidale e sigariforme... possiamo azzardarci a dire che a questo punto, per riuscire a far nevicare... erano anche tangibili?

 

Ma soprattutto.. qualcosa di meno banale che luci notturne, palloncini scappati per sbaglio, e gente facilmente suggestionabile??

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

Concordo con Pj83. Vivendo in una zona molto meno metropolitana di quel che si crede, ho visto fenomeni che non riuscivo a spiegare. Una notte vidi una serie di luci volare in formazione. Il giorno dopo uscì la notizia di A to A ref da parte degli F-18 nei pressi della mia zona. Eppure se fosse stato per me, nel cielo notturno avrei potuto benissimo pensare ad altro. Ma l'approccio scientifico me lo nega, e questo perché se io non riesco a spiegare un fenomeno, non vuol dire che esso non appartenga a questo mondo. Vuol dire che non sono in grado di discernere. La prova certa manca. Da sempre. Da quando i Foo Fighters hanno affiancato i caccia impegnati nella WWII. Quindi che famo? Io potrei dire di essere stato Ramsete. Se nessuno riesce a dimostrarlo allora vuol dire che è vero? No. Da persone che amano un certo riscontro oggettivo abbiamo il dovere di dubitare fino a prova certa, evitando le speculazioni. Non possiamo, non dobbiamo e non ci è consono fidarci di una testimonianza che non si appoggia su alcuna prova certa ed espressamente documentata. Non è' nostra abitudine disquisire su argomentazioni teoriche, motivo per cui questo forum rimane un punto di riferimento nel campo dell'aviazione. I miei avi sono stati tutti eroi di guerra. E le storie che raccontavano a volte rasentavano l'incredibile. Si sarebbe tentati a non credere, ma poi vedi le medaglie al valore e il motivo per il quale sono state consegnate con relativa documentazione. Quando chiedo al primo combattente di turno di mostrarmi cosa ha fatto, solo pochi riescono a dimostrarlo. Io non posso, non voglio e scientificamente non credo alla speculazione fine a se stessa, che spesso trasforma un episodio DUBBIO in qualcosa di extraterrestre. Cosette come la "battaglia di Los Angeles" o quella del monte "Dulce", o le affermazioni di B. Lazar, devono essere dimostrate. Perché è dovere di chi propone una tesi fornire debita prova di ciò che dice. Ci sono mai riusciti? no. E quando non si riesce a dimostrare qualcosa si da la colpa ai governi cattivi che insabbiano tutto. Perché questa è la giustificazione unica che si può dare, scadendo in una forma di complottismo, cosa non gradita in questa sede. Ora, se verdi, grigi, bordeaux o magenta esistono, dovrebbero spiegarci come mai vanno ad apparire solo dove un manipolo di eletti riesce a vederli. Siamo 7 miliardi e rotti su questa terra. Quelli che hanno visto qualcosa di dubbio ammontano a poco poco più dell'1%. La metà di loro parla di rapimenti che se analizzati sotto una forma di sano scetticismo raccontano di cose che non possono andare oltre alla credenza "per fede". Il resto ha visto luci. Ora, benedetto il cielo a noi tanto caro, è possibile che questi se ne vengono qua a fare i tour da oltre mezzo secolo e nessuno si è preso la briga di dirgli "Ou, ma te???". Ne loro sono scesi a farsi conoscere. E che caspita. Noi aspettiamo da anni e questi fanno i preziosi? Noi faremmo lo stesso avendo la possibilità di incontrare nuove civiltà? E mi torna in mente il caso degli F-14 Tomcat iraniani che andarono a beccare un UFO, ma questo, poco collaborativo, decise di zompare fino a mach 10 e sparire. Gli iraniani dissero che era un qualcosa dell'USAF o alieno. Ma io devo credergli? O devo credere che gli iraniani abbiano messo in giro la più assurda delle storie? E ok che il Tomcat e l'AN/AWG9 andavano benino. Ma cribbio, mostratemi un tracciato radar, un qualcosa. E invece niente. Le prove che spesso si spacciano come tali sono foto sfocate o ritoccate. Si deve fornire la prova.. certa.. definitiva...e fino ad oggi la comunità scientifica internazionale non ha mai ritenuto che il materiale prodotto sia di rilevanza tale da poter fornire risposte. In base allo stesso principio, in assenza di prove in uno o l'altro senso, potrei credere che un tizio, apparso qualche migliaio di anni fa, abbia trasformato 1 pesce e un pane in 2000 pesci e pani. E non posso farlo, anche se un testo mi dice che devo credere. No. non funziona così. Una cosa tanto grande me la devono dimostrare, non dire che sono timidi e non scendono. eccheccazz <_>

Edited by fabio-22raptor
Link to post
Share on other sites

Perdona Fabio se mi permetto,

se dò un'occhiata alle pagine precedenti noto che escludendone pochi, ma proprio pochi, forse 40 posts su 64 sono più che altro un battere e ribattere in modo sterile andando quasi 'a simpatia' - io ci credo, no io non ci credo, ah sì? allora sei mezzo scemo, etc. Per il resto non ho notato grandi novità al di là di far notare che ci vogliono le prove, ma questo non era ovviamente una novità.

 

Se fai notare (giustamente?) che non è abitudine disquisire sul forum su argomentazioni teoriche, cosa si poteva pensare di discutere in un topic come quello di UFO a cui è stato permesso di stare lì, per anni, in sezione off-topic? Alcuni episodi documentati (dai giornali intendo dire, a volte meglio a volte soltanto così-così) li ho postati con relativa dovizia di particolari e al meglio delle mie capacità, e chissà che non fossero più interessanti di altri interventi.

Il rimanente - i piloti non creduti, i piloti rimbambiti dalla mancanza di riposo, le luci notturne, i contattisti, le persone in trance, i modellini autocostruiti etc. ... sono io il primo ad essere passato attraverso una valanga di ovvietà che ho scartato, puntualmente, per cercare di capire altre cose più interessanti sotto diverse angolazioni.

 

Poi se gli omini verdi o grigi ci hanno ogni volta deluso, non è colpa di nessuno. Credo seriamente che il tipo e la qualità di interventi non potranno fare un balzo enorme in mancanza di un vero atterraggio domani, o tra un mese, di un veicolo alieno nella solita Washington D.C. (o anche solo dalle parti di Torino..). Allora sì che gli utenti faranno a gara nel postare cose che, alla fine, sarebbero solo la fotocopia di ciò che i Telegiornali riporteranno in tutto il mondo.

Trovo poi esagerato tirare in ballo il paradosso di Ramsete, è una cosa completamente diversa e davvero stiracchiata (e i pani e pesci, anche). Questo lo concederai spero.

E non sono neanche un complottista.

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

 

 

Se fai notare (giustamente?) che non è abitudine disquisire sul forum su argomentazioni teoriche, cosa si poteva pensare di discutere in un topic come quello di UFO a cui è stato permesso di stare lì, per anni, in sezione off-topic? Alcuni episodi documentati (dai giornali intendo dire, a volte meglio a volte soltanto così-così) li ho postati con relativa dovizia di particolari e al meglio delle mie capacità, e chissà che non fossero più interessanti di altri interventi.

riguardo agli avvistamenti su firenze nel '54

 

http://www.queryonline.it/2014/11/10/1954-ufo-e-bambagia-silicea-su-firenze/

 

sulla composizione chimica dei chaff/bambagia silecea rinvenuta dopo l'avvistamente mi rimetto alle conoscenze degli utenti più ferrati del forum, che ne sanno più di me.

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

Il NYT fa una rivelazione ...


On Nov. 16, the NYT published an interesting story about a U.S. Department of Defense program that investigated reports of UFOs (unidentified flying objects).
Along with interviews with program participants and records they obtained investigating the mysterious Pentagon program, The New York Times has released a video that shows a close encounter between an F/A-18F Super Hornet out of USS Nimitz and one of these UFOs back in 2014.

 

Link to post
Share on other sites

Thanx, è interessante.

 

Esiste anche una foto scattata da terra dalle parti di Rumlikon (un fotogramma singolo, a colori) di un osservatore svizzero nel 1979 o 1980 se ricordo bene, dove un Mirage III dell'aviazione elvetica tallona veramente da vicino un veicolo che è denominato 'Ricognitore Type IV' in una specie di catalogazione non ufficiale per queste astronavi aliene.

La cosa è abbastanza impressionante. Non ci sono link per questa, perlomeno non li conosco - oltre ad un'allergia personale per i link in genere; esiste su di un libro che raccoglie una serie di foto negative e pellicole in 16 mm. le quali hanno passato con successo a suo tempo i tests di autenticità da parte di investigatori ufficiali anche stranieri.

Link to post
Share on other sites

il New York Times è in cerca di click, o il ministero delle fake news russo controlla direttamente il Dipartimento della Difesa?

 

 

Secondo voi i video sono dei falsi? In particolare del primo mi sorprende il tono dei piloti che osservano l'oggetto, dal tono molto colloquiale.

 

https://www.nytimes.com/2017/12/16/us/politics/pentagon-program-ufo-harry-reid.html

Edited by PJ83
Link to post
Share on other sites

Forse su qualche rivista scientifica (o simil-tale), domani qualcuno depositario di conoscenze intoccabili rivelerà una cosa che non si sapeva,

 

cioè che nei pressi di San Diego ci si diverte a lanciare 'freesbees' su su fino a quelle quote. Oppure che palloni-sonda (onnipresenti, questi ultimi) della variante sagomata a 'Villa's spaceship' sono talmente evoluti da riuscire a tener testa anche ai Top Gun.

Come dar loro torto, d'altronde - noi visionari inguaribili siamo in fondo alla scala.

Link to post
Share on other sites

 

Forse su qualche rivista scientifica (o simil-tale), domani qualcuno depositario di conoscenze intoccabili rivelerà una cosa che non si sapeva,

cioè che nei pressi di San Diego ci si diverte a lanciare 'freesbees' su su fino a quelle quote. Oppure che palloni-sonda (onnipresenti, questi ultimi) della variante sagomata a 'Villa's spaceship' sono talmente evoluti da riuscire a tener testa anche ai Top Gun.

Come dar loro torto, d'altronde - noi visionari inguaribili siamo in fondo alla scala.

 

Andiamo con ordine. Per ora mi accontenterei di capire se questi video sono dei fake palesi, o se possono essere credibili. Se leggi gli articoli ci sono molti motivi per rimanere scettici. Primo fra tutti il fatto che questo programma sembra una scusa per versare qualche milione di dollari pubblici nelle casse di un'azienda vicina ad un senatore.

 

Poi è chiaro, se nel tentativo di arraffare soldi pubblici con un programma farlocco hanno per caso osservato astronavi aliene, beh sono solo contento.

Link to post
Share on other sites

Il punto dolente è che non si può fare chiarezza nel modo che piacerebbe a noi: se hanno davvero dato la caccia a veicoli non-terrestri i piloti non ne hanno la certezza, se invece ce l'avessero e la palesassero di pubblico dominio verrebbero zittiti o forse derisi,

 

penso a quando l'Aeronautica Belga nella primavera 1989 aveva pubblicamente reso accessibile un bel pò di materiale notevole circa le tentate intercettazioni dei piloti verso UFO nei cieli europei: dati tecnici, informazioni, tracciati radar, filmati fatti dalle cineprese dei loro F-16, etc. E ricordo l'epilogo di certe discussioni con conoscenti o amici: loro che tiravano in ballo gli stormi di anatre selvatiche a 550 kts. di velocità, o di palloni-sonda che manovrano ad angolo quasi retto (non so se è più il sentimento di stanchezza o di simil-nausea per questi ultimi, domani li troverò anche piantati nel panettone), oppure gli 'abbagli' del radar - "sai, sono macchine in fin dei conti e possono sbagliare; non si tratta di HAL 9000",

e io che facevo notare che con loro non c'erano molte speranze di discorrere ad armi pari: quand'anche l'HUD filmasse la targa posteriore di un veicolo alieno con tanto di sigla, mi sentirei dire che "... ma per piacere dai, è troppo bello per essere vero quindi è falso. Davvero un simile veicolo si farebbe raggiungere e filmare da un F-16?.. "

 

Poi chissà, i video saranno davvero dei falsi. Tuttavia credo che lo diventerebbero comunque, anche se fossero genuini.

Link to post
Share on other sites

Se non altro questo conferma che gli ATFLIR degli F-18 fanno il loro compito, inquadrando anche ET. Tralasciando ciò, viene detto anche ""questo è un (.....) drone, fratello". Poi io mi trovo d'accordo con Oberg:

 

 

 

Lassù è pieno di gente che vola e di gente che non vuole far sapere che sta volando

E soprattutto cosa sta facendo volare.

Link to post
Share on other sites

 

 

Tralasciando ciò, viene detto anche ""questo è un (.....) drone, fratello"

Ma i piloti degli f-18 si chiamano "bro" a vicenda mentre sono in servizio?

 

Ad ogni modo penso che la vicenda sia anche più complessa di così. Da un lato c'è sicuramente il favore fatto dal senatore Reid all'amico della Bigelow. Dall'altra secondo me i governi prendono sul serio gli ufo, ma non sanno spiegarsi granchè. Non nel senso che (ammicco-ammicco) siamo visitati dagli alieni. Nel senso che nei cieli vengono rilevati fenomeni che non sappiamo spiegarci.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...