Jump to content

cosa ne pensate riguardo gli U.F.O.  

33 members have voted

  1. 1. cosa ne pensate riguardo gli U.F.O.

    • Solo fantasie,gli evvistamenti sono solo fandomie...
      9
    • sono dei prototipi,gli alieni non c'èntrano
      7
    • sono dei veivoli alieni
      6
    • Altro...specificare nel messaggio
      7


Recommended Posts

PS Sono sicuro che avrete riconosciuto tutti l'aereo della foto, è l'A-12 Avenger II che, se non fosse stato cancellato nel 1991, avrebbe fatto un'accoppiata formidabile con il nuovo caccia F-35.

 

Non credo che se ci fosse stato l'A12 avrebbe avuto senso l'F35C, allo stesso modo il JSF è una macchina enormemente superiore a quell'ala volante.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 83
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

DANA: Ma certo che è la verità, ve lo giuro. E poi chi potrebbe inventare una storia così? PETER: C'è gente che vuol richiamare l'attenzione, altri sono solo gente pazza che infila questa porta.  

E' comunque singolare, che da quanto la presenza dei cellulari con la macchina fotografica inclusa si è fatta quasi capillare sul pianeta, non c'è stato un singolo avvistamento da parte di piloti di l

Sfortunatamente per dimostrare serve ben altro di queste testimonianze prive di riscontri oggettivi e altrettanto sfortunatamente le ormai migliaia di testimonianze mai e poi mai hanno dimostrato null

Posted Images

Non credo che se ci fosse stato l'A12 avrebbe avuto senso l'F35C, allo stesso modo il JSF è una macchina enormemente superiore a quell'ala volante.

Sicuramente mi posso sbagliare ma, se non ricordo male, l'A-12 era una macchina specializzata nell'attacco al suolo mentre l'F-35 è un caccia polivalente e, quindi, non avrebbero potuto coesistere come era accaduto per l'F-4 e l'A-6?

 

Ciao

 

Alex da Livorno

Link to post
Share on other sites

per fortuna la guerra fredda era finita quando nacque il progetto A-12 e ciò portò ad una riduzione delle spese x la difesa

 

A-12 avrebbe prosciugato i fondi della marina per i decenni successivi ; non avrebbero potuto varare il progetto JFS

 

 

inoltre F-35 è sbilanciato sull AS la marina avrebbe avuto bisogno di un aereo da superiorità per bilanciare l' A-12

 

fine :offtopic:

Edited by cama81
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

gli avvistamenti si UFO sono tutte balle. è vero gli USA testarono aerei a forma di disco volante ma quante persone possono averli visti. forse una. le altre sono invenzioni o sviste. c'è molta gente che crede di aver visto il mostro di Loch Ness, ma penso che nessun ci creda; lo stesso vale per gli UFO.

L'esistenza di forme di vita extraterresti è un altro discorso e, data l'immensità dell'universo, io credo che sia impossibile che non ci sia nessun altro pianeta come la Terra

Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
...L'esistenza di forme di vita extraterresti è un altro discorso e, data l'immensità dell'universo, io credo che sia impossibile che non ci sia nessun altro pianeta come la Terra

 

se poi aggiungi che la vita NON deve necessariamente svilupparsi da un ciclo carbonio-ossigeno

Link to post
Share on other sites
  • 3 years later...

E' ora di finirla con le coperture .... afferma un ex astronauta ....

 

UFO Cover-Ups Must End, Moonwalker Edgar Mitchell Says ....

 

On Feb. 5, 1971, Edgar Mitchell became the sixth of only 12 men to step on the moon.

Of that elite dozen, which included Buzz Aldrin and the late Neil Armstrong 44 years ago this week, Mitchell is the only one to go on record about his controversial belief in extraterrestrial UFOs -- and of a possible government cover-up.

 

Fonte .... http://www.bloomberg.com/news/2013-07-16/ufo-cover-ups-must-end-moonwalker-edgar-mitchell-says.html

 

ejws8z.jpg

 

:scratch:

Link to post
Share on other sites

bah..io resto sempre e profondamente scettico sull'argomento... sò che esistono gli UFO, ma io li intendo come oggetti volanti non indentificati perchè penso siano black project o comunque aerei (o peggio ancora banali luci nel cielo). ma sempre made on earth. Il mistero esercita per me un grande fascino, ma và affrontato con raziocinio. Ci sarebbero milioni di pagine da spendere sul forum ma io mi limito a riassumere qualcosa che mi ha colpito e comunque una riflessione me l'ha scatenata:

 

Avvistamenti di ogni tipo avvengono da molto tempo. Come non ricordare i foo fighters che terrorizzavano i piloti della USAAF e RAF durante la WW II.

 

Interessanti anche i ritrovamenti nel tempio di Abydos, dove il geroglifico ci mostra queste immagini che hanno del surreale se pensiamo siano di manifattura degli antichi egizii

 

201175195010_ancient_technology_abydos.j

 

non sò gli altri cosa siano ma uno è di sicuro un elicottero così come noi lo conosciamo noi.

 

altre immagini che spesso mi lasciano perplesso sono roba tipo questa:

 

http://coscienza-universale.com/wp-content/uploads/2013/01/astronauta-spagnolo.jpg

 

Un astronauta ?? :scratch:

 

o questa ancora più antica:

 

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT8s8hn-Ny8MCNFNkLuP78Fue9Tjtw1bB50ENQZzqpV8OGa5tRPpg

 

o comunque simili che raffigurano "divinità" antiche che spesso possono sembrare equipaggiate con tute spaziali. E questi ritrovamenti si trovano in tutto il mondo e da varie civiltà che non si sono mai incontrate.

 

E come non ricordare i testi sacri indiani che parlano di carri alati che si scagliano armi fra loro in un epica lotta fra "dei". purtroppo ne sò molto poco riguardo questi testi e non saprei da dove iniziare a cercarli (i testi in se stessi) per postarvi le fonti, ciò che dico si riferisce a quello che ho appreso in alcuni documentari. Evito di fare una ricerca anche perchè spesso ci si imbatte in siti scadenti e di bassa lega con teorie troppo fantasiose.

 

Una cosa che invece mi ha colpito in quel è che anche i nostri testi sacri sembrano narrare eventi quanto mai curiosi se li si guarda come libri storici. Roba del tipo che: Mosè era li con il suo popolo e ad un certo punto si rivolge a sto "Dio" e gli dice: si ma io perchè devo seguire te e non gli altri (altri dei?) ? dammi una prova: e lui (dio) gli dice: domani mattina ci vediamo qui sulla montagna e ti mostro la mia "gloria" ma tu non puoi vederla sennò muori e nemmeno io ci posso fare nulla (Ma non sapeva resuscitare i morti?) .. e così il giorno dopo Mosè sale sulla montagna e sta "gloria" gli passa accanto mentre lui si nasconde dietro una roccia per non morire. Ma la parola "gloria" sembra essere stata coniata ad hoc, e cosa sia in realtà è un mistero.

 

Altra cosa bella è che all'arrivo dei romani, sto "dio", smonta baracca e burattini e lascia il tempio di Gerusalemme a bordo di molti carri alati (manco fosse Apollo), evento di cui l'autore stesso dubita dicendo una cosa tipo: se non fosse che hanno assistito alla scena così tante persone stenterei a crederlo.

 

Un altra cosa che mi incuriosì all'epoca e' Moenjo Daro, Sodoma e Gomorra. Gli episodi di Sodoma raccontano che gli angeli vanno a salvare una famiglia pura prima che Dio punisca le città. la famiglia di Lot si salva ma gli angeli dicono a sta famiglia di scappare e non voltarsi, ma la moglie si volta a vedere quella che sembra un esplosione nucleare diventa "una statua di sale" tipo quelle di hiroshima:

 

a1945v.jpg

 

Geograficamente non si sà dove siano state ubicate sodoma e gomorra, ma moenjo daro si... una città fiorente, antica 4000 anni, situata in pakistan e cancellata in un istante, secondo le analisi basate sui ritrovamenti delle ossa dei deceduti:

 

a_Harappa1.jpg

 

Ebbene si: ossa ... dopo tutto questo tempo le ossa hanno resistito. ma chi le ha scoperte ha resistito molto meno. Alcune fonti dicono che l'area è fortemente radioattiva, nonchè è stato scoperto il fenomeno della "vetrificazione" della sabbia, che avviene a temperature molto elevate. meteorite? bomba? non lo sappiamo.

 

Sicuramente tutto ciò mi affascina, e le teorie, a volte molto colorite come quelle che ho riportato, scatenano la fantasia di molti. Ci sono tante cose sul web, anche scritte da persone abbastanza autorevoli e "in vista". C'è chi crede che abbiamo vissuto tempo fà fianco a fianco con gli alieni ed è grazie a loro se le antiche civiltà erano molto evolute, c'è chi sostiene che siano balle.

 

Io non sostengo ne l'una ne l'altra.. ma mi piace documentarmi e informarmi, possibilmente da fonti imparziali che non tirano verso questa o quella teoria. l'argomento è delicato e le teorie sono tante, troppe, perciò è necessario discernere chi o cosa sentire, ma sopratutto è importante pensare e farsi un idea propria sulla base dei dati oggettivi, ponendosi in modo scentifico difronte al tema: e lo scenziato è prima di tutto uno scettico....

Edited by fabio-22raptor
Link to post
Share on other sites

 

 

Altra cosa bella è che all'arrivo dei romani, sto "dio", smonta baracca e burattini e lascia il tempio di Gerusalemme a bordo di molti carri alati (manco fosse Apollo), evento di cui l'autore stesso dubita dicendo una cosa tipo: se non fosse che hanno assistito alla scena così tante persone stenterei a crederlo.

 

 

 

 

 

citazioni storiche di questa chicca ce ne sono?

Link to post
Share on other sites

 

 

 

citazioni storiche di questa chicca ce ne sono?

 

Onestamente io con la bibbia e la torah non sò proprio dove metterci le mani ..non saprei dove cercare.. ho sentito questi stralci in documentari e ad un convegno di M. Biglino (se non sbaglio), che era un noto traduttore di testi ebraici ... interessanti le teorie ma vanno proprio prese con le molle. ti posto il link su youtube, forse nel video lo dice lui ( dura qualche ora mi sembra).

 

https://www.youtube.com/watch?v=m2rfmJa0GuI

 

Se lo guardi sappi che è a tuo rischio e pericolo :D è molto interessante ma ti invito a riflettere su quanto dice con la tua testa ;)

Link to post
Share on other sites

un noto avvistamento avvenuto nel 1986 in alaska

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Japan_Air_Lines_flight_1628_incident#

 

 

As soon as JAL 1628 straightened out of its turn, at 05:11 PM, Captain Terauchi noticed two craft to his far left, and some 2,000 ft (610 m) below his altitude, which he assumed to be military aircraft. These were pacing his flight path and speed.[8] At 5:18 or 5:19 PM the two objects abruptly veered to a position about 500 ft (150 m) or 1,000 ft (300 m) in front of the aircraft, assuming a stacked configuration.

In doing so they activated "a kind of reverse thrust, and [their] lights became dazzlingly bright".[1] To match the speed of the aircraft from their sideways approach, the objects displayed what Terauchi described as a disregard for inertia: "The thing was flying as if there was no such thing as gravity. It sped up, then stopped, then flew at our speed, in our direction, so that to us it [appeared to be] standing still. The next instant it changed course. ... In other words, the flying object had overcome gravity."[1]The "reverse thrust" caused a bright flare for 3 to 7 seconds,[8] to the extent that captain Terauchi could feel the warmth of their glows.

 

 

navi aliene o un f117?

Link to post
Share on other sites

un noto avvistamento avvenuto nel 1986 in alaska

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Japan_Air_Lines_flight_1628_incident#

 

 

 

navi aliene o un f117?

 

Serve solo una scatola nera e sentire cosa si dicevano a quell'ora, se erano davvero a quella quota ecc. e poi servirebbe un tracciato radar anche se gli UFO sembrano sempre così stealth da far impallidire un Raptor :thumbdown: io mi attengo fedelmente al significato di UFO : unidentified flying object... e penso sempre a quando, ancora bambino vidi una macchina bassa, veloce e rumorosa e dissi:wow una ferrari!!! ma che modello era?non la conoscevo..mistero.. la rividi dopo non molti giorni, in compagnia di mio padre e chiesi che ferrari fosse quella. Mio padre mi rispose: guarda che quella è una lamborghini (che io ancora non conoscevo) :)

Link to post
Share on other sites

 

Serve solo una scatola nera e sentire cosa si dicevano a quell'ora, se erano davvero a quella quota ecc. e poi servirebbe un tracciato radar anche se gli UFO sembrano sempre così stealth da far impallidire un Raptor :thumbdown: io mi attengo fedelmente al significato di UFO : unidentified flying object... e penso sempre a quando, ancora bambino vidi una macchina bassa, veloce e rumorosa e dissi:wow una ferrari!!! ma che modello era?non la conoscevo..mistero.. la rividi dopo non molti giorni, in compagnia di mio padre e chiesi che ferrari fosse quella. Mio padre mi rispose: guarda che quella è una lamborghini (che io ancora non conoscevo) :)

4

link che ho postato riportano la conversazione fra i piloti (erano in 3 nell'aereo) e il controllo di terra. I radar hanno rilevato qualcosa solo alla fine dell'evento, quando i piloti avvistano quella che definiscono come "la nave madre", stando al loro racconto più grande di una portaerei!

Edited by PJ83
Link to post
Share on other sites

4

link che ho postato riportano la conversazione fra i piloti (erano in 3 nell'aereo) e il controllo di terra. I radar hanno rilevato qualcosa solo alla fine dell'evento, quando i piloti avvistano quella che definiscono come "la nave madre", stando al loro racconto più grande di una portaerei!

 

Scusami ma stavo dal telefono e non ho letto tutto il link di wiki .. ora ci sono :)

Io ovviamente cerco di risponderti in base a quello che leggo, provo a farmi un idea, non sono un venditore di verità ma la vorrei conoscere anche io, e per questo mi avvalgo anche dei vostri pensieri.

 

Però ti dico cosa ci vedo io di strano in questo racconto

Partiamo da qualche presupposto:

 

Abbiamo un ex pilota militare "navigato" con 10 mila ore di volo alle spalle, e data la grande stima che ho per questa categoria professionale credo che gran parte di quanto detto sia vero. cioè è vero che ha visto ste cose, il problema sta nel cosa fossero.

 

Siamo "after sunset" quindi le condizioni di visibilita' sono quelle che sono. Da quelle parti fa' buio presto. Teniamolo presente e andiamo avanti.Il JAL vola a 35 mila Feet, e lassù fà decisamente freddo. parliamo di temperature che si aggirano intorno ai - 60 c°, al che sti UFO avviano un qualcosa che definirei simile alla post-combustione tanto che il pilota avverte il calore. io penso all'SR-71 e hai suoi piloti, che riscaldavano le razioni semplicemente appoggiandole al canopy. ma parliamo di un aereo che volava a oltre 3000 km/h e a quote più alte, dove l'aria è anche un pò più calda (10 c° in più circa) e che grazie alla resistenza opposta dall'aria si surriscaldava al punto che il titanio con cui era fatto subiva dilatazioni.

 

Ora sti Ufo generano un calore tale, a quasi - 60 c° che il pilota lo avverte da dentro la cabina, pressurizzata e con aria condizionata, e l'aereo resta intatto. ricordiamo che non ha una cellula in titanio.

 

anche la forma dell'UFO è strana:

 

Each object had a square shape, consisting of two rectangular arrays of what appeared to be glowing nozzles or thrusters, separated by a dark central section.

ma molto dipende dalla prospettiva con cui si guarda qualcosa e le condizioni di visibilità. e anche la "dark central section" incuriosisce.

 

EC98-44817-2.jpg

 

Un altra cosa che non mi è quadrata è stato il volo in formazione. è tipicamente una manovra militare che si fà con le luci di navigazione accese, specialmente in condizioni di oscurità parziale o totale. Ed ecco che il capitano ci riferisce:

 

We cannot identify the type, ah, but we can see, ah, navigation lights and ah, strobe lights.

navigation light.. di colore bianco e giallo (crede). E quali sono i colori delle luci degli aerei che si accendono visto che siamo dopo il tramonto? Teniamo presente che a seconda della prospettiva dell'osservatore alcune luci potremmo vederle o meno. viene spontaneo domandarsi se anche gli UFO utilizzano luci di navigazione, anti collisione e rispettino gli standard per la sicurezza in volo.

 

Al che, quando appare la nave madre, il capitano imposta il radar dell'aereo e "becca" qualcosa a ore 10 distante 7,5 nautical miles, ma da Anchorage non vedono nulla, ma il capitano, visivamente crede e sottolineo crede, di aver visto questo immenso oggetto grande 2 volte una carrier . questo avvenimento lo vede da solo, a causa della posizione sfavorevole del copilota. Ad un certo punto il capitano inizia la virata, per deviarlo, scendendo a quota 31.000 feet . ma il grande UFO lo segue. Al radar di Fairbanks non risulta nulla ma a quello di Ermendolf si, loro hanno un ritorno radar.

 

Concetriamo la nostra attenzione su quel ritorno radar. tipicamente, gli aerei stealth hanno una bassa RCS, soprattutto frontale ma anche laterale ecc. Come raccontato da wiki, Ermendolf si trova sulla traiettoria di volo del JAL. La grande astronave si trova sulla stessa linea, e se il pilota ha visto compiere all'UFO la manovra di virata in formazione con lui, vuol dire che l'UFO era nel suo campo visivo. Per fare quella manovra di accompagnamento inoltre anche la direzione era la medesima suppongo (immagina come fare la stessa manovra di accompagnamento con gli aerei che viaggiano quasi in rotta di collisione). l'UFO varia il suo assetto, e passa dal volo stazionario/ livellato, alla virata. Virando non ha più offerto la sua sezione frontale al radar, e quindi le onde radar sono andate a sbattere contro una superficie che invece ha fornito il ritorno dell'onda.

 

Queste sono cose che di strano ci vedo io nel racconto. Ma non ero li quel giorno e posso basarmi solo su quello che leggo. Non sò assolutamente dirti cos'era quell'oggetto, posso dirti solo quanto sopra e ricordarti che eravamo in Guerra Fredda, non molto distante dalla Russia.

Edited by fabio-22raptor
Link to post
Share on other sites

 

 

Scusami ma stavo dal telefono e non ho letto tutto il link di wiki .. ora ci sono :)

Io ovviamente cerco di risponderti in base a quello che leggo, provo a farmi un idea, non sono un venditore di verità ma la vorrei conoscere anche io, e per questo mi avvalgo anche dei vostri pensieri.

 

Però ti dico cosa ci vedo io di strano in questo racconto

Partiamo da qualche presupposto:

 

Abbiamo un ex pilota militare "navigato" con 10 mila ore di volo alle spalle, e data la grande stima che ho per questa categoria professionale credo che gran parte di quanto detto sia vero. cioè è vero che ha visto ste cose, il problema sta nel cosa fossero.

 

Siamo "after sunset" quindi le condizioni di visibilita' sono quelle che sono. Da quelle parti fa' buio presto. Teniamolo presente e andiamo avanti.Il JAL vola a 35 mila Feet, e lassù fà decisamente freddo. parliamo di temperature che si aggirano intorno ai - 60 c°, al che sti UFO avviano un qualcosa che definirei simile alla post-combustione tanto che il pilota avverte il calore. io penso all'SR-71 e hai suoi piloti, che riscaldavano le razioni semplicemente appoggiandole al canopy. ma parliamo di un aereo che volava a oltre 3000 km/h e a quote più alte, dove l'aria è anche un pò più calda (10 c° in più circa) e che grazie alla resistenza opposta dall'aria si surriscaldava al punto che il titanio con cui era fatto subiva dilatazioni.

 

Ora sti Ufo generano un calore tale, a quasi - 60 c° che il pilota lo avverte da dentro la cabina, pressurizzata e con aria condizionata, e l'aereo resta intatto. ricordiamo che non ha una cellula in titanio.

 

anche la forma dell'UFO è strana:

ma molto dipende dalla prospettiva con cui si guarda qualcosa e le condizioni di visibilità. e anche la "dark central section" incuriosisce.

 

EC98-44817-2.jpg

 

Un altra cosa che non mi è quadrata è stato il volo in formazione. è tipicamente una manovra militare che si fà con le luci di navigazione accese, specialmente in condizioni di oscurità parziale o totale. Ed ecco che il capitano ci riferisce:

 

navigation light.. di colore bianco e giallo (crede). E quali sono i colori delle luci degli aerei che si accendono visto che siamo dopo il tramonto? Teniamo presente che a seconda della prospettiva dell'osservatore alcune luci potremmo vederle o meno. viene spontaneo domandarsi se anche gli UFO utilizzano luci di navigazione, anti collisione e rispettino gli standard per la sicurezza in volo.

 

Al che, quando appare la nave madre, il capitano imposta il radar dell'aereo e "becca" qualcosa a ore 10 distante 7,5 nautical miles, ma da Anchorage non vedono nulla, ma il capitano, visivamente crede e sottolineo crede, di aver visto questo immenso oggetto grande 2 volte una carrier . questo avvenimento lo vede da solo, a causa della posizione sfavorevole del copilota. Ad un certo punto il capitano inizia la virata, per deviarlo, scendendo a quota 31.000 feet . ma il grande UFO lo segue. Al radar di Fairbanks non risulta nulla ma a quello di Ermendolf si, loro hanno un ritorno radar.

 

Concetriamo la nostra attenzione su quel ritorno radar. tipicamente, gli aerei stealth hanno una bassa RCS, soprattutto frontale ma anche laterale ecc. Come raccontato da wiki, Ermendolf si trova sulla traiettoria di volo del JAL. La grande astronave si trova sulla stessa linea, e se il pilota ha visto compiere all'UFO la manovra di virata in formazione con lui, vuol dire che l'UFO era nel suo campo visivo. Per fare quella manovra di accompagnamento inoltre anche la direzione era la medesima suppongo (immagina come fare la stessa manovra di accompagnamento con gli aerei che viaggiano quasi in rotta di collisione). l'UFO varia il suo assetto, e passa dal volo stazionario/ livellato, alla virata. Virando non ha più offerto la sua sezione frontale al radar, e quindi le onde radar sono andate a sbattere contro una superficie che invece ha fornito il ritorno dell'onda.

 

Queste sono cose che di strano ci vedo io nel racconto. Ma non ero li quel giorno e posso basarmi solo su quello che leggo. Non sò assolutamente dirti cos'era quell'oggetto, posso dirti solo quanto sopra e ricordarti che eravamo in Guerra Fredda, non molto distante dalla Russia.

 

si mi ero fatto la stessa idea. Il prototipo stealth è la spiegazione più sensata. Tuttavia ci sono alcuni elementi che fanno si che questo racconto continui a stuzzicare la mia immaginazione, facendomi sperare che il tizio giapponese abbia visto qualcosa di più affascinante di un aereo militare (senza nulla togliere all'f117):

 

1-il pilota dell'aereo di linea aveva molta esperienza, era un pilota navigato. Si suppone che sia in grado di riconoscere un aereo, per quanto insolita la sua forma possa essere, prima di gridare all'UFO. Considerando che in seguito alle sue dichiarazioni il pilota è stato degradato dalla JAL, doveva essere assolutamente convinto delle sue affermazioni.

 

2- La presenza di due testimoni, anche loro piloti navigati, che non smentiscono il racconto (almeno a me non risultano smentite).

 

3-Perchè mai un aereo stealth super segreto, per il quale il governo sta facendo miracoli affinchè la sua esistenza non venga rivelata al nemico, dovrebbe volare in formazione a 150 metri da un aereo di linea?. E se quel pilota fosse riuscito a scattare una foto? Certo i piloti di quei due aerei hanno corso un gran bel rischio (a meno che quelli non fossero aerei, bensì astronavi appena sganciatesi dalla nave madre).

Link to post
Share on other sites

A las cinco de la tarde: un'ora da sempre critica. A trentacinquemila piedi sull'Artico, calore al volto e un carico di vino:

 

"... allez venez milord!

Vous asseoir a ma table!

Il fait si froid dehors,

Ici c'est confortable ...".

 

"JAL 1628, ripetete???"

 

"... laissez vous faire milooord ..."

 

"United Airlines ... avete visto qualcosa???"

 

"No"

 

"Air Force vattelappesca e voi??"

 

"Non abbiamo visto un c ...".

 

"JAL 1628 confermate avvistamento?"

 

"Oui, il me l'a dit, l'a jure, pour la viiiiiiieeeee ..."

Edited by Vultur
Link to post
Share on other sites

E ritornando sul Pianeta Terra. Le cause di avvistamenti "misteriosi" e inspiegabili sono infinite. Gli uomini vedono cose strane (spesso realmente e concretamente accadute!) dalla notte dei tempi. anche gli avvistamenti "di massa", cioè quelli confermati da due o più persone, sono sempre esistiti. L'uomo non crede più alle sirene o ai vampiri solo perchè oggi è certo che esse non esistono (almeno credo).

Tra gli anni '20 o '30 del secolo scorso in Sud Africa, un gruppo di bagnanti si dichiarò incrollabilmente certo di aver visto l'Olandese volante e la sua nave di dannati (un vascello del XVII secolo) fare vela nelle acque del Capo di buona Speranza, in pieno giorno e davanti a tutti.

La Mary Celeste: il famoso caso (reale stavolta) della nave trovata a navigare da sola in pieno oceano e con l'equipaggio del tutto (ed inspiegabilmente) svanito nel nulla. Nessuno sa che cosa successe fatto sta che a bordo non c'era più nessuno punto.

Che dire? Boh.

C'è vita nell'Universo? Dire no a priori è antiscientifico. Statisticamente per la legge dei grandi numeri è praticamente impossibile che non ci sia.

Ammesso che ci sia, io dovrei credere a delle creature appartenenti a una civiltà avanti a noi di migliaia o milioni di anni, in grado di attraversare lo spazio-tempo e di superare la velocità della luce, capaci di arrivare in prossimità del polo nord terrestre, dopo un viaggio la cui lunghezza sfiderebbe i limiti dell'umana comprensione, solo per essere scoperte da un cargo di giapponesi stracarico di vino francese?

La realtà supera la fantasia che manco un autore di Urania ...

Cosa hanno visto gli uomini del volo JAL 1628? Nessuno lo sa. Un raro fenomeno naturale, un'aurora boreale particolare, meteoriti, aerei militari, tutte queste cose insieme, altro ... In genere per ogni cosa c'è quasi sempre una spiegazione scientifica. Per esempio, da quanto erano in volo i giapponesi? Da quanto tempo non dormivano in un letto vero?

Edited by Vultur
Link to post
Share on other sites

E' comunque singolare, che da quanto la presenza dei cellulari con la macchina fotografica inclusa si è fatta quasi capillare sul pianeta, non c'è stato un singolo avvistamento da parte di piloti di linea, con foto testimonianza.

Link to post
Share on other sites

 

si mi ero fatto la stessa idea. Il prototipo stealth è la spiegazione più sensata. Tuttavia ci sono alcuni elementi che fanno si che questo racconto continui a stuzzicare la mia immaginazione, facendomi sperare che il tizio giapponese abbia visto qualcosa di più affascinante di un aereo militare (senza nulla togliere all'f117):

 

1-il pilota dell'aereo di linea aveva molta esperienza, era un pilota navigato. Si suppone che sia in grado di riconoscere un aereo, per quanto insolita la sua forma possa essere, prima di gridare all'UFO. Considerando che in seguito alle sue dichiarazioni il pilota è stato degradato dalla JAL, doveva essere assolutamente convinto delle sue affermazioni.

 

2- La presenza di due testimoni, anche loro piloti navigati, che non smentiscono il racconto (almeno a me non risultano smentite).

 

3-Perchè mai un aereo stealth super segreto, per il quale il governo sta facendo miracoli affinchè la sua esistenza non venga rivelata al nemico, dovrebbe volare in formazione a 150 metri da un aereo di linea?. E se quel pilota fosse riuscito a scattare una foto? Certo i piloti di quei due aerei hanno corso un gran bel rischio (a meno che quelli non fossero aerei, bensì astronavi appena sganciatesi dalla nave madre).

 

Beh si certo .. sarebbe bello scoprire che esiste un qualcosa in grado di vincere la gravità del nostro e degli altri pianeti con l'impiego di quelle spinte descritte nel racconto. Tuttavia ci troviamo in volo ad un ora che a quelle latitudini potrebbe fornire all'occhio umano una visione distorta sia delle dimensioni e forme, sia dei moti compiuti in volo. Per me il pilota ha assolutamente visto qualcosa, la sua testimonianza, che così cara gli è costata a livello professionale, resta il punto focale dell'intera vicenda, coadiuvata da quella del resto dell'equipaggio, la cui competenza è ampiamente dimostrata dal numero di ore di volo e dalla carriera del capitano .. ho provato a riformulare la tua domanda al contrario, cioè: perchè un UFO (che non si dichiara apertamente al mondo) dovrebbe volare in formazione ad un 747? per studiare la nostra tecnologia? per vedere quanto abbiamo capito sul volo, sui sistemi propulsivi e sulle forze gravitazionali? beh, se fossi un ET e dovrei studiare qualcosa studierei i caccia, che hanno caratteristiche più spinte. E' come se per studiare il comportamento dei felini prendessimo in considerazione un gatto obeso al posto di una tigre. Tuttavia è anche vero che testimonianze di avvistamenti le hanno rilasciate anche i piloti da caccia.

 

Tipo lo scramble degli F-16 Belga il 30/03/1990 che hanno visto un oggetto di forma triangolare.

 

http://www.youtube.com/watch?v=7-5-Qh7HFGg

 

Notare che i radar lo vedono stavolta, e che l'UFO passa dai 300 ft ai 1700 ft, per poi accelerare da una velocità di 280 km/h a 1700 km/h in un secondo, sviluppando un accelerazione G sicuramente molto forte (oltre i 35?), insostenibile per gli esseri umani. E mi chiedo: perchè un organo ufficiale, sia esso belga o altro, dovrebbe rilasciare una notizia del genere, rischiando di generare psicosi di massa fra la popolazione?

 

Penso che in quel tempo nascevano studi sugli UAV, derivati dai programmi TIER (e da cui nascono le leggende come velivoli tipo il TR-3B, e similari)

 

Comunque. ritornando al tema principale sulla base del racconto di wiki ti ho detto quello che secondo me era "anomalo", ma non sò fornirti una teoria che tenga conto di tutti gli aspetti della vicenda.

Link to post
Share on other sites

Ma riguardo a tutti questi 'avvistamenti', la domanda da farsi (di puro buonsenso) sarebbe una sola:

 

-ma una civiltà in grado di compiere viaggi intergalattici, che per noi sono fantascienza pura, e non si vuole palesare (perchè altrimenti sarebbero sbarcati sul prato della Casa Bianca o della Piazza Rossa, dicendo 'siamo qui per conoscervi', oppure 'stiamo qui per sterminarvi', si farebbero poi tabaccare dai piloti dei voli di linea, dal primo pisquano che porta a spasso il cane, o da un pilota da caccia, avendo una tecnologia che per noi è avanti 500 anni?

Link to post
Share on other sites
  • 7 months later...
  • 2 years later...

Ricordo una delle tante foto (più i filmati) del celebre svizzero Billy Meier, così a lungo seguito e criticato e/o acclamato - dipende dal punto di vista.

 

La foto mostra un 'disco volante', o per meglio dire un cosiddetto 'Ricognitore No. 4' se ricordo bene, tallonato da un caccia Mirage III dell'Aeronautica Svizzera a bassa quota nel 1975 (o giù di lì). La foto è affascinante, e se penso alle circostanze:

* macchina a pellicola e non digitale, con le conseguenti difficoltà di falsificare qualcosa nel 1975 ad opera di un qualsiasi sconosciuto boscaiolo,
* autore privo dell'uso di un braccio,

* qualità scadente ma neanche troppo,

* lontananza da luoghi così blasonati da quelli classici in fatto di contatti alieni (Washington D.C., New Mexico, New Dehli, Messico e Brasile, etc.),

 

mi domando: molti scettici criticheranno a prescindere, col sistema del "...troppo lontana, e non ben a fuoco". Se però lo fosse stata, direbbero "magari fosse vero... ma non può essere autentica, si vedono addirittura i rivetti e tutto il resto - sarebbe troppo bello, è senz'altro un falso".

Se fosse una via di mezzo direbbero "... e lui era lì con tanto di fotocamera, ma guarda un pò la combinazione...bravo, bravo..". E se un team di ricercatori avesse riscontrato sul terreno tracce di un qualcosa che ha scaldato le zolle e l'erba con la frequenza di un forno a microonde, causando mutamenti fisici e chimici nel terreno, direbbero " ... chissà a cosa è dovuto, sempre che sia vero - conoscete qualche alieno che viene quaggiù a farsi la scampagnata?", e via dicendo.

 

Le 'trabes ardentes' (travi infuocate) viste più volte nei cieli dell'antichità erano simili, guarda caso, agli UFO a "forma di sigaro" visti più volte da testimoni nel XX secolo. Idem per gli 'clipei ignites' (scudi di fuoco), guarda caso rotondi come il classico Disco Volante del cinema anni '50.

Tirate voi le somme...

 

 

p.s. Un grande oggetto descritto come " due piatti uniti tra di loro per i bordi " fu visto nel Gennaio 1878 in pieno giorno e a bassissima quota (in piena epoca Far West) da un allevatore di Denison, Texas, e il fatto fu riportato con dovizia di particolari dal giornale 'The Denison Daily News' (l'allevatore, chissà perchè, usò il termine saucers...).

Perlomeno la testimonianza è, quindi, assolutamente certa.

 

Ve lo immaginate un allevatore di vacche del 1878, con la mentalità e la cultura e l'ottica del 1878 che mentre si trova a caccia imbracciando il suo fucile monocolpo 'Sharps', sente la necessità di cercare cose più elevate per evadere dal grigiore di questa nostra vita quotidiana... B-)

... e scambia un copriruota cromato per un disco volante.. WOW!!!

Edited by Smersh
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...