Jump to content
Sign in to follow this  
rekap

Indulto

Recommended Posts

cosa non si fa per un paio di voti...

 

 

dite la vostra

Edited by rekap

Share this post


Link to post
Share on other sites

É uno schifo.

Se le carceri sono piene non si liberano i criminali, o se ne costrusicono di nuove oppure stanno stretti.

Assolutamente contrario.

Edited by dread

Share this post


Link to post
Share on other sites

ke vergogna... non ho parole... le carceri sn piene e loro ke fanno? liberano i carcerati e non puniscono quelli ke dovrebbero andarci x reati minori -.-'''''''''''''''''''''''

Edited by Specter

Share this post


Link to post
Share on other sites

prodi ha buttato giu le braghe.... e qsa d altro.... si è completamente bevuto il cervello... la stima che prima avevo verso di lui e andata a putt...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le carceri erano strapiene.

è stato un'errore perchè molti detenuti liberati rientreranno subito. Vanno cambiate le leggi perchè:

- 1/3 dei carcerati è extra-comunitari

-1/3 dei carcerati è gente legata al problema droga.

 

Bisogna lavorare sulla legislatura e migliorare questi due punti secondo me.

é poi fanno bene a studiare riforme sul codice penale e di procedura penale

Share this post


Link to post
Share on other sites
É uno schifo.

Se le carceri sono piene non si liberano i criminali, o se ne costrusicono di nuove oppure stanno stretti.

Assolutamente contrario.

Per me idem,eadem,idem.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bisogna lavorare sulla legislatura e migliorare questi due punti secondo me.

é poi fanno bene a studiare riforme sul codice penale e di procedura penale

altro che lavorare... vanno costruite + carceri .. e se non bastano i soldi per mantenerle .. alvori forzati e si mantengono da sè ...

 

stiamo scherzando ? .. ricordiamoci che i carcerati stanno scontando una pena ... non sono li in vacanza premio -_-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molti detenuti liberati sono appena rientrati in galera.

 

Spero dopo questa che Mastella si dimette e sciolga il suo insignificante partito.

 

L'effetto secondario che molti condannati di linate sono già liberi e altri staranno in galera ben poco

Share this post


Link to post
Share on other sites
da me un carcerato uscito alle 10 del mattino ci è ritornato alle 3 di notte :rotfl::rotfl:

Ma ci tornano perchè commettono crimini e li arrestano di nuovo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A quanto pare, il record appartiene a due tizi sardi che hanno resistito senza farsi arrestare per ben 5 ore :D

 

Subito dopo la liberazione sono andati in un bar e si sono ubriacati. E' passata una volante ed hanno cominciato ad insulatare i poliziotti. Questi hanno chiesto i documenti ed i due gentiluomini hanno risposto con calci e pugni. Sono stati bloccati grazie all'aiuto di un'altra volante, questa volta dei carabinieri, che passava di la.

 

In Liguria, a quanto pare, un tizio ha sfiorato il record rimanendo fuori per circa 5 ore e mezza... dopo la liberazione ha vagato un pò per la città (mi pare Genova) fin quando non ha più resistito, ha sfondato la vetrata di una pizzeria ed ha cercato di trafugare il denaro...

 

P.S. Sembra quasi uno di quei film del terrore in cui si aprono i cancelli dell'inferno e le anime dannate vagano per il mondo combinando disastri :D

Edited by Capaneo

Share this post


Link to post
Share on other sites
É uno schifo.

Se le carceri sono piene non si liberano i criminali, o se ne costrusicono di nuove oppure stanno stretti.

Assolutamente contrario.

Per me idem,eadem,idem.

...con patate

Share this post


Link to post
Share on other sites
P.S. Sembra quasi uno di quei film del terrore in cui si aprono i cancelli dell'inferno e le anime dannate vagano per il mondo combinando disastri  :D

ahaahahahahaahhah!!!!! :P GRANDE!!! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è anche di peggio.

 

Uno condannato per aver tentato di uccidere la moglie, appena uscito ci ha riprovato ed è finito dentro di nuovo.

 

Purtroppo l'errore fondamentale è credere che nelle carcere ci sia troppa gente condannata per reati minori.

 

Rammento che in Italia i meccanismi processuali consentono di beneficiare tranquillamente di uno sconto di pena di 1/3 (basta andare su uno dei riti abbreviati) se non di 1/2 (se si aggiungono attenuanti ecc...) rispetto alla pena prevista.

 

Poi va aggiunto l'abbuono di 1 anno ogni 5 e la possibilità di uscire con la "condizionale" dopo aver scontato metà della pena.

 

Ci vuole poco a calcolare che uno che è stato condannato a 10 anni per rapina, sconto di 1/3 per rito abbreviato (e non consideriamo le attenuanti...) sono ridotti a 7, abbuono di circa 1 anno e mezzo e siamo a poco più di 5 anni, dopo 2 anni e mezzo è fuori.

 

Se con l'indulto gli togliamo pure tre anni, a momenti dobbiamo rimborsarlo...

 

E' falso pensare che tre anni di sconto con l'indulto, vadano a liberare i condannati per reati minori.

Ce ne sarà pure qualcuno, forse, ma dubito che in Italia ci sia gente che finisce ancora in carcere per reati minori.

 

Se con una rapina esci dopo due anni e mezzo, figurati con i reati minori (e con tutte le possibilità di convertire le pene detentive brevi in pene pecuniarie).

 

Ad uscire sono quindi prevalentemente ladri, rapinatori, spacciatori, ma anche gente che ha sulle spalle tentati omicidi, sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ecc...

 

Chi pensava che ad uscire sarebbe stato "il povero marocchino arrestato senza permesso di soggiorno" vive nel paese di Alice.

 

Confermi Capaneo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

se hai troppo carcerati fai in modo che ne muoiano un pò........

 

 

 

 

mica è colpa mia se un tornado che passava su regina coeli a percaso perso un paio di mk 84 :whistling::shutup::censura::hmm::rotfl::rotfl:

 

 

 

tornando seri,siccome in italia ce ne sono pochi ci servivano altri 11.000 deliquenti per la strada.............. lasciam perdere va

Share this post


Link to post
Share on other sites

Costruire più carceri e rispedire la popolazione carceraria extra-comunitaria nel loro paese penso sia l'unica cosa inteligente da fare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Confermi Capaneo?

Confermo e, per darvi un'idea di come funziona il nostro sistema, vi racconto un aneddoto.

 

Il primo processo che il mio "capo" mi affidò, fresco fresco di laurea, era il caso di un ragazzo che aveva commesso (insieme ad un amico) 16 (sedici!) rapine in due mesi. In alcune di queste rapine aveva anche dato prova di una certa inclinazione alla violenza; in particolare, dopo aver cosparso di benzina la commessa di turno, l'ha minacciata con un accendino.

 

Bene, abbiamo chiesto il rito abbreviato e, in sede di udienza preliminare, il ragazzo è stato condannato, udite udite, alla pena di 4 anni.

 

Appare chiaro a tutti, suppongo, che 4 anni per SEDICI rapine, di cui alcune perpetrate con una certa violenza, sono un pò pochini...

 

Ricordo perfettamente, infatti, che sul Giornale di Sicilia uscì un trafiletto, nel quale il giornalista criticava la troppa clemenza del giudice.

 

Quest'ultimo, tra le altre cose, è pure un ottimo giudice. Faccio il nome, perchè si tratta del Dott. Binenti, il quale adesso fa il GUP, ma in passato era in Assise ed è quello che ha scritto la famosa sentenza "Impastato"; per intenderci, quella con la quale è stato comminato il primo ergastolo a Badalamenti.

 

Questo per farvi capire che oramai esiste un sistema quasi ineluttabile, che prescinde dalla preparazione del singolo giudice...

 

Ma per tornare al rapinatore, sappiate che ogni sei mesi, i detenuti possono usufruire del sistema della c.d. liberazione anticipata... praticamente ti scontano 45 giorni dalla pena finale ogni sei mesi.

 

Questo significa che, quasi automaticamente, una condanna di 4 anni diventa di 3 anni e mezzo. Quando poi ti rimangono due o tre anni da scontare, puoi chiedere (e la concessione non è quasi automatica come per la liberazione anticipata, ma comunque facile da ottenere) tutta una serie di benefici e pene alternative.

 

In genere si sconta sempre più o meno la metà della pena inflitta. Il ragazzo di cui sopra ha fatto poco più di due anni.

 

Quindi noi abbiamo un tizio che ha rapinato 16 negozi in due mesi, che in alcune di queste rapine si è dimostrato piuttosto violento... ed ha scontato poco più di due anni...

 

Questo caso lo ricorderò per tutta la vita, non solo perchè è stato il primo, ma piuttosto perchè è emblematico di un sistema-giustizia assurdo. E la cosa grottesca è che, in altri casi meno allarmanti, i giudici sembrano, al contrario, accanirsi in maniera particolare.

 

I colpevoli di reati finanziari e societari, a tutti i livelli, per fare solo un esempio, sono trattati malissimo... e di certo sono meno pericolosi di un rapinatore...

 

Cambiando discorso (ma solo fino ad un certo punto), i tribunali, specialmente al sud, sono ingolfati a causa di una miriade di processi per abusivismo edilizio... invece di occuparsi dei delinquenti veri, i nostri giudici sono costretti (in effetti non è mica colpa loro) a perdere tempo inutile con i padri di famiglia che hanno costruito la casa di 100mq invece che di 50mq.

 

Fa tutto parte di un sistema malato, che dovrebbe essere rivisto alla radice.

 

Il problema dell'affollamento delle carceri, per tornare più specificatamente in topic, si combatte con un buon sistema di pene alternative (che in Italia intervengono solo DOPO la condanna e comunque, come abbiamo visto, servono solo a fare uscire i delinquenti...), oppure, al massimo, costruendo altri istituti... non certo con un "liberi tutti!".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono le statistiche sul sito del Ministero della Giustizia

 

Questa riguarda il tipo di reato

 

Gli stranieri sono circa il 33% del totale

 

Il 30,7% è condannato a una pena fino a 3 anni

il 30,6% da 3 a 6 anni

il 15,4% da 6 a 10 anni

il 13,7% da 10 a 20 anni

il 9,6% da 20 anni all'ergastolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se rimandiamo gli stranieri a casa loro almeno si libera 1/3 delle carceri.

non è mica poco

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Condannato" Mirgal.

 

Attento al significato delle parole.

 

Condannato, non significa che ha commesso un reato che prevede quella pena.

 

Condannato a tre anni, con il sistema giudiziario italiano, significa che minimo hai commesso un reato che prevede dai cinque ai dieci anni di carcere.

 

E come ha ricordato Capaneo...

 

è verissimo, e avevo dimenticato di dirlo.

 

In Italia molto spesso se fai 100 rapine o 100 furti, quando ti beccano non ti condannano per 100 reati.

Ti danno la "continuazione", che è un bel sistema per condannarti a una sola singola pena, come se hai fatto un solo reato, aumentata di un terzo (se non ricordo male è un terzo).

 

Quindi molto spesso il "poveretto condannato a tre anni" è uno che è stato arrestato dopo cinque rapine e 10 furti...

 

e noi lo rimettiamo pure fuori !

 

Scusate se lo dico, ma per me una cosa del genere è inconcepibile, vergognosa, e trovo vergognoso che Di Pietro abbia tanto fervore nel negare l'indulto a chi sta dentro per reati societari e simili , ma gli vada benissimo che delinquenti della peggior risma tornino in strada.

 

Ma ne vedremo altre con questo governo, tranquilli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma ne vedremo altre con questo governo, tranquilli.

 

Non mi piace tantissimo questa frase.

Andrebbe riformato tutto il coice e costruite più strutture di detenzione.

 

è un problema senza uscita in italia secondo me

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'aumento per la continuazione è fino al triplo della pena irrogata per il reato più grave... "fino" significa che non può essere superiore, ma può ben essere inferiore... può essere anche solo un giorno di carcere in più.

 

Ma, a prescindere da questo, è vero che i giudici abusano della continuazione, che, di per sè, è un istituto sacrosanto.

 

Il presupposto è che i tanti reati siano uniti da un vincolo teleologico, cioè costituiscano differenti fasi di un medesimo disegno criminoso.

 

Per esempio, io voglio rapinare una banca, allora, per prima cosa, rubo una moto (che mi servirà per la fuga), poi mi procuro illegalmente un'arma, che mi servirà per intimidire la cassiera e poi rapino la banca.

 

Bene, io ho commesso 3 reati: un furto, il porto illegale di armi e la rapina. Tuttavia non mi beccherò tre distinte pene, ma una sola, che terrà conto di tutte le mie violazioni.

 

Per calcolare la pena totale, si parte dalla pena c.d. "base", che è quella prevista per il reato più grave e poi questa pena viene aumentanta (fino ad un massimo del triplo) a completa discrezione del giudice.

 

Lo scopo del sistema è di punire meno gravemente chi ha dimostrato un solo intento criminoso (seppur frammentato in più reati) rispetto a chi ha dimostrato più intenti criminosi.

 

Infatti, se io commetto un furto, una rapina ed un porto illegale di armi, ma questi reati sono del tutto slegati tra loro... io dimostro di aver maturato 3 distinte volontà criminose. Se invece quei reati fanno parte di un unico piano d'azione, io dimostro di aver maturato una sola volontà criminosa. Conseguentemente, merito una pena certamente superiore a quella prevista per il singolo reato, ma inferiore alla somma delle pene dei tre reati.

 

Da questo punto di vista il sistema è corretto, purtroppo, però, non è così che viene applicato ed è diventato un modo come un altro per diminuire le pene inflitte.

 

Nella pratica, infatti, i giudici sono inclini a riconsocere il presupposto del "medesimo disegno criminoso" anche ove è palesemente assente.

 

Non chiedetemi perchè... io ho rinunciato a comprendere i meandri della psicologia dei magistrati.

 

Certo è che esiste una sorta di "atmosfera"... si respira un'aria davvero strana nei tribunali... è un sistema ineluttabile di cui i giudici sono ingranaggi a volte inconsapevoli, caratterizzato da una specie di inversione del comune buon senso...

 

...io so solo che mi farebbe molta più paura affrontare un processo con un'accusa di bancarotta, piuttosto che con una di rapina a mano armata... perchè solo i colpevoli di reati finanziari (specialmente se eccellenti) vanno a finire in galera al primo colpo... per rapinatori, ladri e filibustieri vari si aspetta sempre il terzo o quarto illecito...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...