Jump to content
Sign in to follow this  
HFAlex

Ritrovata la portaerei della Germania nazista

Recommended Posts

ahahahah... sai le risate ad atterrare con quell'uccellino del 109 sopra ad una nave :asd:. già lo stuka avrebbe avuto migliori possibilità di successo, ma il 109 sarebbe stato un mezzo flop, come è stato il Seafire.

come pretendere abbattere il nostro EFA con il Su-35...ah no è possibile ce ank il video :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
come pretendere abbattere il nostro EFA con il Su-35...ah no è possibile ce ank il video

 

:scratch: :scratch: :scratch:

 

Scusami Dog, ma non ho capito il senso del tuo intervento! :huh:

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
ahahahah... sai le risate ad atterrare con quell'uccellino del 109 sopra ad una nave :asd:. già lo stuka avrebbe avuto migliori possibilità di successo, ma il 109 sarebbe stato un mezzo flop, come è stato il Seafire.

 

 

Credo che il 109 avrebbe avuto i medesimi problemi dello Spit.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il senso del mio intervento sta nel fatto che ho fatto una similitudine fra la possibilita di successo che avrebbe avuto un 109 imbarcato e un Su 35 di abbattere un EFA con disinvoltura come nel video

Share this post


Link to post
Share on other sites
Credo che il 109 avrebbe avuto i medesimi problemi dello Spit.

 

Comunque , con i suoi limiti, il seafire ha avuto una discreta carriera nella Royal Navy e nella Marina francese... non credo che il 109T sarebbe stato poi così fallimentare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque , con i suoi limiti, il seafire ha avuto una discreta carriera nella Royal Navy e nella Marina francese... non credo che il 109T sarebbe stato poi così fallimentare

Il Seafire non è stato un totale fallimento solo perché 1) la FAA aveva di peggio, che è tutto dire, 2) aveva di meglio, molto e in gran copia e 3) la RN partiva in netto vantaggio numerico e logistico sul nemico. Nonostante ciò le ha prese da tutti, ma non abbastanza da mettere in crisi la capacità rigenerativa dell'industria... Americana, ovviamente!

Non mi pare che lo stesso potesse accadere a parti invertite, in modo da compensare le pochezze del Bf.109T come caccia imbarcato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sul progetto in se: l'alto numero di cannoni e i 32 nodi di velocità erano dovuti al fatto che la nave era pensata per operare da sola, piuttosto che come centro di un CVBG. Se la voleva paragonare con una CV moderna, il giornalista del Corriere avrebbe dovuto tirare fuori la Kuznetsov piuttosto che le Nimitz. I cannoni da 150 le avrebbero consentito di tenere a distanza un caccia-torpediniere mentre i cannoni a/a avrebbero garantito la difesa di punto in assenza di navi scorta.

 

Anche gli inglesi quando hanno cominciato a costruireportaerei a metà degli anni trenta ci hanno messo sopra un bel poco di cannoni, a quei temp erano pochi quelli he redevano dvvero che si potevamandre a fondo una squadra navale nemica senza nemmeno arrivare a contatto con le artiglierie.

 

Certo che se i tuoi aerosiluranti sono gli Swordfish o i Fi-167 qulche dubbio e il nemico riesce lo stesso a farsi sotto te lo fai venire... :asd:

 

Secondo me, se i tedeschi avevano una idea precisa di come usare la Graf Zeppelin, e se la completavano in tempo per il 1940, avrebbero creto grossi danni e problemi agli inglesi.

 

Bastavano già gli Stuka, quelli secondo me anche navalizzati sarebbero venuti bene, per creare grossi pericoli alla flotta inglese fino a quando gli unici caccia disponibili erano i Fulmar, e potevano anche funzionare bene come ricognitori a largo raggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

La storia non si fa con i se e con i ma. Non possiamo sapere come sarebbero venuti gli Stuka e i Gustav navalizzati, ma, visti i precedenti del Seafire non credo bene.

 

Inglesi e americani hanno messo anche cannoni da otto pollici sulle loro portaerei, ma queste erano derivate da incrociatori pesanti, il progetto era stato cambiato all'ultimo momento, col cavallo già in corsa in altre parole. Le Essex non ebbero più un simile armamento pesante. La Zeppelin nasce come portaerei, ed è piuttosto singolare che prevedesse quella roba.

 

Il Seafire ebbe una discreta carriera dopo che furono a messi a punto TUTTI i suoi non pochi problemi, e l'FAA potè sopravvivere grazie a Hellcats e Corsairs americani. I tedeschi non avrebbero potuto contare su altrettanta bonanza.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inoltre gli 8" furono sbarcati alla prima occasione e sostituiti da complessi binati DP da 5".

020315.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me, se i tedeschi avevano una idea precisa di come usare la Graf Zeppelin, e se la completavano in tempo per il 1940, avrebbero creto grossi danni e problemi agli inglesi.

 

Bastavano già gli Stuka, quelli secondo me anche navalizzati sarebbero venuti bene, per creare grossi pericoli alla flotta inglese fino a quando gli unici caccia disponibili erano i Fulmar, e potevano anche funzionare bene come ricognitori a largo raggio.

 

Proprio in merito alle versioni navalizzate dello Ju-87 e del Me-109 ho da segnalare questi due interessanti Link! ;)

 

ju87cn1.jpg

Junkers Ju 87C

 

Bf109-t3.jpg

Messerschmitt Me 109T

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Ho trovato anche questo sul medesimo sito che segnali tu

 

 

 

Messerschmitt Me 155

Alongside the Messerschmitt Me 109T carrier-borne fighter and the Junkers Ju 87C attack aircraft, the Messerschmitt Me 155 was to be a high performance single-seat fighter with devastating firepower against enemy aircraft as well as "soft" naval targets. It was supposed to reach speeds up to 650km/h, and be armed with three 20mm and two 13mm cannons.

In May 1942, the Messerschmitt firm was to design a new carrier-based fighter based on drafts of the Me 109ST (ST for Spezialträgerflugzeug, Special Carrier Aircraft). This new fighter was named Me 155A and should correct all the weaknesses of the Me 109T. In principle it would be a new aircraft with greater wingspan, better air buoyancy and wider landing gear, in addition to other carrier aircraft requirements like landing hook, catapult mounts, folding wings and naval emergency equipment. In order to produce the new fighter rapidly, Me 155 would use as many existing parts as possible from the numerous and successful Messerschmitt Bf 109 fighter. The project was later transfered to Blohm & Voss and there a prototype was completed as the Bv 155. The whole program was canceled in 1943, as work on the existing carriers KMS Graf Zeppelin and KMS Seydlitz was stopped indefinitely.

 

 

La parte in grassetto è interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Seafire non è stato un totale fallimento solo perché 1) la FAA aveva di peggio, che è tutto dire, 2) aveva di meglio, molto e in gran copia e 3) la RN partiva in netto vantaggio numerico e logistico sul nemico. Nonostante ciò le ha prese da tutti, ma non abbastanza da mettere in crisi la capacità rigenerativa dell'industria... Americana, ovviamente!

Non mi pare che lo stesso potesse accadere a parti invertite, in modo da compensare le pochezze del Bf.109T come caccia imbarcato.

 

insomma... le PA britanniche di danni ne hanno fatti, vedi bismark e taranto... e il seafire è stato utilizzato non solo nella IIGM ma anche in Indocina dall'aeronavale... che poi non fosse il massimo come caccia imbarcato è lapalissiano, essendo stato adattato da un aereo terrestre, ma problemi di appontaggio a parte (comuni anche ad altri aerei navali, vedi wildcat o buffalo), per aria il suo dovere lo faceva eccome!!! altrimenti non sarebbe stato utilizzato nel Pacifico fino al 1945, quando c'era disponibile il Corsair

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Che ci fossero aerei peggiori non significa che fosse il migliore. E poi qual'è l'aereo migliore? Quello che la politica di quel momento decide lo sia. Il Seafire non fu mai particolarmente amato né dagli inglesi né da altri utilizzatori, e se lo usarono fu solo perché o lo ebbero a titolo gratuito come surplus di guerra o perché non potevano permettersi modelli migliori come il Corsair, vuoi per le dimensioni delle portaerei, vuoi per i costi operativi.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho trovato anche questo sul medesimo sito che segnali tu

Messerschmitt Me 155

Alongside the Messerschmitt Me 109T carrier-borne fighter and the Junkers Ju 87C attack aircraft, the Messerschmitt Me 155 was to be a high performance single-seat fighter with devastating firepower against enemy aircraft as well as "soft" naval targets. It was supposed to reach speeds up to 650km/h, and be armed with three 20mm and two 13mm cannons.

In May 1942, the Messerschmitt firm was to design a new carrier-based fighter based on drafts of the Me 109ST (ST for Spezialträgerflugzeug, Special Carrier Aircraft). This new fighter was named Me 155A and should correct all the weaknesses of the Me 109T. In principle it would be a new aircraft with greater wingspan, better air buoyancy and wider landing gear, in addition to other carrier aircraft requirements like landing hook, catapult mounts, folding wings and naval emergency equipment. In order to produce the new fighter rapidly, Me 155 would use as many existing parts as possible from the numerous and successful Messerschmitt Bf 109 fighter. The project was later transfered to Blohm & Voss and there a prototype was completed as the Bv 155. The whole program was canceled in 1943, as work on the existing carriers KMS Graf Zeppelin and KMS Seydlitz was stopped indefinitely.

La parte in grassetto è interessante.

 

Interessante... sapevo che il BV-155/Me-155 era un progetto derivato dal 109 per un caccia intercettore da altissima quota, poi marginalizzato dall'entrata in servizio del Me-262.. non sapevo che fosse inteso come aereo imbarcato

 

Che ci fossero aerei peggiori non significa che fosse il migliore. E poi qual'è l'aereo migliore? Quello che la politica di quel momento decide lo sia. Il Seafire non fu mai particolarmente amato né dagli inglesi né da altri utilizzatori, e se lo usarono fu solo perché o lo ebbero a titolo gratuito come surplus di guerra o perché non potevano permettersi modelli migliori come il Corsair, vuoi per le dimensioni delle portaerei, vuoi per i costi operativi.

 

Certamente, voglio solo dire che non era proprio un mezzo totalmente inutile, in aria il suo dovere lo faceva, quindi non mi sembra così irrealistico ipotizzare il successo operativo del 109T, che avrebbe potuto facilmente avere ragione di swordfish e fulmar e battersela alla pari con seafire, wildcat e hurricat

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Scusa l'ignoranza, ma lo Hurricat cos'è? E scrivo "lo", perché la h in inglese è una consonante.

 

Sicuramente il Seafire ha fatto il proprio dovere in aria, ma solo DOPO che tutti i suoi guai sono stati risolti. Risolverlo è costato diverse vite umane che si sarebbe potuto risparmiare pensando prima e agendo poi, e i tedeschi non avevano gap filler, mentre gli inglesi potevano contare sullo Zio Sam che fornì senza problemi Hellcats e Corsairs, apprezzatissimi dagli alleati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa l'ignoranza, ma lo Hurricat cos'è?

 

hurricat2.jpg

 

Hurricat Fighter Airplane: Also known as the Sea Hurricane. Nearly all of the Hurricat planes ended up in a watery grave with their pilots. The Royal Navy in their infinite wisdom used the Hurricane to protect Atlantic convoys against German U-Boats far away from any land base.

The Hawker Sea Hurricane was a variant of the Hawker Hurricane. During World War II the Fleet Air Arm took on charge some 440 Sea Hurricanes, 60 of which were built new as Sea Hurricanes and the rest were conversions from former RAF Hurricanes some of which dated from 1938. The Sea Hurricane was initially deployed not for aircraft carrier operations but to protect merchant shipping. To combat German maritime-reconnaissance bombers, some ships were converted into CAMs (catapult aircraft merchantmen) which meant that a Hurricane fighter could be launched from the ship when danger approached. The biggest problem was that the fighter could not re-land on board, and so the pilot had to ditch it in the sea. The main areas of operation for the 'Hurricat' or 'Catafighters' were in the Mediterranean and Baltic. Later versions of the Sea Hurricane operated from aircraft carriers, being fitted usually with catapult spools and arrester hook, but by 1943 the Sea Hurricane had all but disappeared from service.

 

;) Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Grazie per il contributo, di questo Hurricat non avevo mai sentito parlare, o l'avevo dimenticato. Non mi sembra infatti abbia dato un gran contributo alla guerra un aereo che lo lanciavi e il pilota poi lo doveva abbandonare in mare, decisamente gli inglesi dovevano essere alla disperazione per ideare una macchina con un simile modus operandi che ricorda quello del Seiran.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie per il contributo, di questo Hurricat non avevo mai sentito parlare, o l'avevo dimenticato. Non mi sembra infatti abbia dato un gran contributo alla guerra un aereo che lo lanciavi e il pilota poi lo doveva abbandonare in mare, decisamente gli inglesi dovevano essere alla disperazione per ideare una macchina con un simile modus operandi che ricorda quello del Seiran.

 

Insomma, ha tirato giù un discreto numero di bombardieri d'altura FW-200 Condor e mitragliato parecchi U-boot incauti... 6 mitragliatrici da 12,7 fanno un bel danno comunque!!

Certo ci voleva un coraggio del tutto particolare per farsi sparare in aria dalla prua di un mercantile sapendo che, nel migliore dei casi, ti aspettava un gelido tuffo nelle acque dell'Atlantico... sempre che riuscissi a trovare il convoglio al tuo ritorno (per ovvie ragioni le navi mantenevano il silenzio radio, il pilota dell'hurricat doveva fare rotta per la posizione presunta del convoglio!!!), e che in ammaraggio l'aereo rimanesse orizzontale senza "piantarsi" di muso trascinandoti a fondo...

 

a proposito dell'etimologia del nome: HURRIcane CATapult

Edited by samurai

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo ci voleva un coraggio del tutto particolare per farsi sparare in aria dalla prua di un mercantile sapendo che, nel migliore dei casi, ti aspettava un gelido tuffo nelle acque dell'Atlantico... sempre che riuscissi a trovare il convoglio al tuo ritorno (per ovvie ragioni le navi mantenevano il silenzio radio, il pilota dell'hurricat doveva fare rotta per la posizione presunta del convoglio!!!), e che in ammaraggio l'aereo rimanesse orizzontale senza "piantarsi" di muso trascinandoti a fondo...

 

Quoto al 100%, ci sono dei dati sulla sopravvivenza di quei poveretti (forse meglio definirli eroi)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, se consideri che se nell'Atlantico settentrionale la sopravvivenza prima di morire assiderati è nell'ordine di una ventina di minuti, credo che gli equipaggi mercantili dovessero essere svelti a tirare su i loro piloti ammarati!! Comunque non sempre gli Hurricat venivano lanciati durante una traversata.. che dire, lunghissimi giorni di inattività intervallati da concitati momenti di terrore e adrenalina... la quintessenza della guerra sul mare!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Insomma, ha tirato giù un discreto numero di bombardieri d'altura FW-200 Condor e mitragliato parecchi U-boot incauti... 6 mitragliatrici da 12,7 fanno un bel danno comunque!!

Certo ci voleva un coraggio del tutto particolare per farsi sparare in aria dalla prua di un mercantile sapendo che, nel migliore dei casi, ti aspettava un gelido tuffo nelle acque dell'Atlantico... sempre che riuscissi a trovare il convoglio al tuo ritorno (per ovvie ragioni le navi mantenevano il silenzio radio, il pilota dell'hurricat doveva fare rotta per la posizione presunta del convoglio!!!), e che in ammaraggio l'aereo rimanesse orizzontale senza "piantarsi" di muso trascinandoti a fondo...

 

a proposito dell'etimologia del nome: HURRIcane CATapult

 

 

Aveva otto mitragliatrici da .303, non sei da .50, e fanno parecchi meno danni anche se gli inglesi facevano un grosso affidamento su di esse. E, sì, ci voleva un berl coraggio a farsi sparare da una catapulta su un accrocco di aereo simile. Per questo ritengo fosse più una misura dettata dalla disperazione che altro.

 

http://www.fleetairarmarchive.net/aircraft/seahurricane.htm

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aveva otto mitragliatrici da .303, non sei da .50, e fanno parecchi meno danni anche se gli inglesi facevano un grosso affidamento su di esse. E, sì, ci voleva un berl coraggio a farsi sparare da una catapulta su un accrocco di aereo simile. Per questo ritengo fosse più una misura dettata dalla disperazione che altro.

 

http://www.fleetairarmarchive.net/aircraft/seahurricane.htm

 

otto da.303!! Inizio ad ivecchiare, l'Alzheimer avanza!!! :rolleyes::rotfl::rotfl::adorazione:

 

Beh, allora anche i barchini esplosivi e gli SLC della X mas erano "misure dettate dalla disperazione"... ma danni ne hanno fatti parecchi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
otto da.303!! Inizio ad ivecchiare, l'Alzheimer avanza!!! :rolleyes::rotfl::rotfl::adorazione:

 

Beh, allora anche i barchini esplosivi e gli SLC della X mas erano "misure dettate dalla disperazione"... ma danni ne hanno fatti parecchi

 

Forse più psicologici che altro, non mi pare che la Mediterranean Fleet sia mai stata messa in seria difficoltà dalle azioni della Decima. Per altro anche gli inglesi usavano qualcosa di simile ai maiali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I chariots, una brutta copia del SLC... 2 corazzate affondate non mi sembrano un danno da poco

Edited by samurai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×