Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
rekap

Hangar con aerei sospesi

Messaggi consigliati

ho letto su wikipedia ( versione italiana... -_- ) che per aumentare la capienza degli hangar avevano pensato a lasciare gli aerei sospesi

 

l'ho letto a proposito del tentativo di cotruire una portaerei italiana, l'Aquila, nel periodo fascista

 

è stato mai applicato questo metodo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si nell'hangar di pantelleria che era considerata un po come una portaerei di roccia :P .è interessante notare come di tutti gli armamenti previsti per l'aquila,solo i pezzi da 135,fossero all'epoca in servizio ed in produzione....mentre gli altri erano solo progetti :thumbdown:

Modificato da vorthex

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

solo durante la IIGM però, adesso non credo si ricorra a questo sistema

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non ho ben capito di che state parlando...sul sito c'e' la portaerei,ma voi dite di "aerei sospesi" :blink:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

leggi ;)

 

@ mav1990: si penso con cavi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra strano che la svizzera ricorra a queste sistemazioni, infatti se non per situazioni particolari, come gli Hangar delle vecchie portaerei inglesi o Pantelleria, non conviene molto, anzi è più un problema che altro.

Poi si poteva fare facilmente quando gli aerei pesavano al massimo 3-4000 kg, ma adesso l'operazione diventa un pò laboriosa visto che più o meno tutti gli aerei da combattimento sono sopra le 10 tonnellate.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, l'ho visto in parecchi documentari, che sottolineavano il fatto che nel periodo fascista l'italia non aveva una vera e propria portaerei.

Oltretutto, anche in altre navi oltre a l'aquila c'erano questa sorta di ponti di lancio, erano per aerei siluranti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusatemi, solo un paio di parole perchè questa discussione ha poco senso.

 

In passato si è usato il sistema di "appendere" gli aerei ai soffitti degli hangar, ma parliamo di decenni orsono.

 

Giustamente Dominus ha rappresentato che gli aerei oggi sono molto più pesanti, questo teoricamente non è un problema perchè sistemi di movimentazione aerea di carichi di decine di tonnellate si ritrovano normalmente nei capannoni dei complessi industriali, il problema è che gli aerei sono molto delicati e non sono progettati per essere "appesi".

 

Non ci sono ganci o punti di attacco per questo scopo, in casi di emergenza si usano reti o fasce (pensiamo al recupero di aerei atterrati fuori pista o che hanno fatto atterraggi di emergenza ecc...) ma in questo caso dopo il recupero l'aereo va smontato pezzo pezzo per valutare i danni subiti e passerà molto tempo prima di tornare a volare.

 

Gli aerei di un tempo, specialmente quelli anni '30 e '40, avevano strutture più semplici e robuste e non erano concepiti per "tirare di G" e, più di tutto, non esistevano le norme di sicurezza che esistono oggi.

Si dava uno scossone alle ali e se non si staccavano si andava in volo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se parli di piste di acciaio o ponti di lancio...bhe,mi sa che erano semplicissime distese di piastre forate,poggiate su terreno ;) o perifrasi per dire.....striscia di terra :P

Modificato da vorthex

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×