Jump to content
Guest patrizio13

B-2 spirit

Recommended Posts

e IL su27 da cosa l'avrebbero copiato? E il MIG31? E il Mig21?

 

E il Backfire?

 

Mah.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'est getta le basi per la 6th gen. fighter

 

 

 

Per me si sta sopravvalutando quella realta.

 

Se gli "europei del consorzio" (germania + italia + uk) con un pil di oltre 7 trillioni di dollari e gloriose tradizioni nell'industria aerospaziale riescono a mettere in linea dopo 15 anni di tortuoso sviluppo un aereo come l'EFA (evoluzione di un F15C) , ma perche dovremmo aspettarci un superbombardiere o un 6th generation dalla Russia o dalla Cina?

 

Riconoscimenti per l'air guard che ha in dotazione il B-2A

 

http://www.airforcetimes.com/article/20130817/NEWS02/308170009/Whiteman-Air-Guard-unit-wins-rare-certification

Share this post


Link to post
Share on other sites

Madmike se ti prendi la briga di leggere qualche post o qualche storiella circolante sul SU-27 capirai da te. Poi ti volevo chiedere: il Blackjack per te è solo un gioco di carte o ti ricorda qualcos'altro? e per l'ennesima volta: cerca di capire ciò che scrivo anche perchè mi sembra di farlo abbastanza chiaramente: Copiavano l'ho posto fra virgolette e qualche post dopo ne ho chiarito il senso (e non mi riferisco solo all'estetica) di quel "copiavano". Ma io difficilmente mi ripeto. Perciò se non ti è chiaro rileggiti i miei post precedenti. se invece non ti và di capire o vuoi travisare tutto per scelta tua allora sei padronissimo di farlo. Ma non aspettarti risposta, perchè io non ho intenzione di scrivere 50 post per spiegare il senso delle mie parole. Ne basta uno, l'ho scritto, quindi passo e chiudo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Madmike se ti prendi la briga di leggere qualche post o qualche storiella circolante sul SU-27 capirai da te. Poi ti volevo chiedere: il Blackjack per te è solo un gioco di carte o ti ricorda qualcos'altro? e per l'ennesima volta: cerca di capire ciò che scrivo anche perchè mi sembra di farlo abbastanza chiaramente: Copiavano l'ho posto fra virgolette e qualche post dopo ne ho chiarito il senso (e non mi riferisco solo all'estetica) di quel "copiavano". Ma io difficilmente mi ripeto. Perciò se non ti è chiaro rileggiti i miei post precedenti. se invece non ti và di capire o vuoi travisare tutto per scelta tua allora sei padronissimo di farlo. Ma non aspettarti risposta, perchè io non ho intenzione di scrivere 50 post per spiegare il senso delle mie parole. Ne basta uno, l'ho scritto, quindi passo e chiudo!

Guarda, le storielle le lasciamo dove sono. Il TU160 è sicuramente molto somigliante al B1 ma lo possiamo anche benissimo considerare una evoluzione del Backfire (che è una evoluzione progettuale del TU22 Blinder, che a sua volta nasce ben prima del B1).

 

Che poi la tecnica aeronautica non permetta, pro tempore, di progettare aerei che sembrano mattoni, o dischi volanti, quando altri progettano Mirage o Phantom (mai copiato, mi pare....) è un dato di fatto.

 

Poi se vuoi dire che copiano, fai pure. C'è democrazia.

 

Uno dei problemi della industria militare russa e sovietica, è sempre stata pa troppa autarchia e il volere seguire strade fin troppo personali, guarda un po.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si infatti il Pak Da sara' un'ala volante con caratteristiche stealth ecc. A me personalmente non interessa se sara' un B-2 con la stella rossa..anche perche' le formule per una bassa RCS sono quelle.. io mi domando (e odio ripetermi) perche' non sedersi ad un tavolo e sfornare per primi un idea del genere ( per favore evitate di dirmi che i primi sono stati i tedeschi del Reich) invece di aspettare parecchi anni per fare un B-2+. Ancora con sto " copiavano "... vabbe' evidentemente non vuoi rileggerti il mio messaggio precedente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

hanno aspettato parecchi anni, perché, come si sa, alla fine degli anni '80 e inizi '90 non se la passavano troppo bene e la loro situazione ha iniziato a migliorare soltanto negli ultimi anni, vedasi pak-fa e la rinascita di aerei come il su35 o elicotteri come il ka52.

Edited by meason

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh... la "politica dello specchio" non l'abbiamo inventata noi del forum, negarla è davvero faceto. d'altro canto, è anche vero che requisti simili, portano a soluzioni simili, così come il fatto che i russi, a volte, hanno trovato soluzioni diverse a quelle occidentali.

 

trovo che la cosa sia molto tranquilla e non ci sia bisogno di battibeccare, anche perchè, escludendo il Tu-4, non si tratta di vere e proprie copie, ma di copie ideali.

 

 

Il B-2 ha grate che si aprono davanti alle porte della stiva?

non mi pare, ha i portelloni sagomati, come gli altri stealth.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

aaa... pensavo volessi sapere se aveva ulteriori accorgimenti per la stealthness.

per le grate in foto non so... un qualche accorgimento per non far interferire il flusso d'aria sui confetti che cadono? un qualche freno aereodimanico?

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma se poi valutiamo anche che all'epoca, per costruire un bombardiere strategico non è che ci fossero tante strade. Bisognava farlo più o meno così, la tecnica permetteva quello (e l'ala a geometria variabile permetteva, anche, prestazioni che altrimenti non sarebbero state possibili).

 

Ma l'URSS ha sempre avuto progetti assolutamente autoctoni, e dettati dalle proprie esigenze strategiche: il citato Backfire, che nasce per motivi evidenti, e molto altro, a partire dalla marina per arrivare alla aeronautica.

 

Che ci sia stata una politica dello specchio è evidente: ma fin dal lancio dello Sputnik e la conseguente gara spaziale.

 

Se vediamo il progetto del nuovo bombardiere russo, non è che vediamo una copia del B2, esattamente come il Buran non era esattamente uno Shuttle, visto ch aveva anche i motori di atterraggio e non era un aliante. Poi somiglia molto: ma un veicolo spaziale che deve rientrare nell'atmosfera non credo dia tanto materiale ai progettisti.....

 

Insomma, bene l'effetto specchio, basta che non ci mettiamo dentro tutto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be, il primo satellite artificiale e il primo uomo vivo a ritornare dallo spazio sono russi, quindi la supposta "politica dello specchio" sarebbe americana.

In realtà ci fu una politica della competizione in cui si tendeva a superarsi a vicenda in tutti i campi. Il lato oscuro di questa politica fu che per poco non portò alla terza guerra mondiale quando Crusciov provò a portare i missili a Cuba.

Il Tupolev Tu-160 assomiglia innegabilmente al B-1, ma al B-1A, non al B-1B. Infatti il Tu-160 mantiene la capacità bisonica nel tratto d'attacco cui gli americani rinunciarono nella lunga e tormentata storia del B-1.

Il Tu-160 infatti più che un bombardiere è un trasporto bisonico di missili cruise, dedicato soprattutto alle navi americane più che al continente americano.

Il Tu-160 è il più pesante aereo del mondo. Questo perché porta molto combustibile per i suoi quattro motori. La sua massa inoltre lo aiuta in velocità.

Russi e americani abbandonarono presto l'idea del bombardamento strategico intercontinentale. Tu-160 e B-1B passarono ad altri ruoli.

Il Tu-160 diventò un superaereo antinave, il B-1B un "proiezionista di potenza" per paesi sottosviluppati.

A dimostrazione del fatto che se non si è invisibili è inutile anzi controproducente strisciare a bassa quota verso i confini nemici pensando di essere furbi, sia da parte russa che americana.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma se poi valutiamo anche che all'epoca, per costruire un bombardiere strategico non è che ci fossero tante strade. Bisognava farlo più o meno così, la tecnica permetteva quello (e l'ala a geometria variabile permetteva, anche, prestazioni che altrimenti non sarebbero state possibili).

 

Ma l'URSS ha sempre avuto progetti assolutamente autoctoni, e dettati dalle proprie esigenze strategiche: il citato Backfire, che nasce per motivi evidenti, e molto altro, a partire dalla marina per arrivare alla aeronautica.

 

Che ci sia stata una politica dello specchio è evidente: ma fin dal lancio dello Sputnik e la conseguente gara spaziale.

 

Se vediamo il progetto del nuovo bombardiere russo, non è che vediamo una copia del B2, esattamente come il Buran non era esattamente uno Shuttle, visto ch aveva anche i motori di atterraggio e non era un aliante. Poi somiglia molto: ma un veicolo spaziale che deve rientrare nell'atmosfera non credo dia tanto materiale ai progettisti.....

 

Insomma, bene l'effetto specchio, basta che non ci mettiamo dentro tutto....

 

Il settore aerospaziale è stato da sempre soggetto a mode ....

Negli anni Sessanta-Settanta fiorirono in modo particolare quelle dei VTOL, degli SST e della VG .... e tutti giù a progettare o a realizzare, con più o meno fortuna, velivoli di quei generi ....

Se andiamo a vedere, per esempio, Concorde e Tu-144 .... ci possiamo rendere conto che erano simili .... non uguali.

I Sovietici si sono ispirati al velivolo franco-britannico?

O, addirittura (come si vocifera), lo hanno copiato?

Può anche darsi .... ma le soluzioni per ottenere quel determinato risultato erano quelle.

Altrettanto lo si potrebbe dire per Space Shuttle e Buran .... quest'ultimo, fra l'altro, non era dotato, nella configurazione definitiva in cui venne lanciato una sola volta in orbita, di motori di atterraggio .... lo erano soltanto i prototipi destinati ai collaudi di volo atmosferico.

Però il veicolo sovietico aveva un grosso vantaggio su quello americano .... era operativamente più flessibile ....

In questo senso ....

Mentre nel sistema americano i motori principali erano installati sul veicolo alato e quindi recuperabili e riutilizzabili (ma non era pertanto possibile portare in orbita nessun altro tipo di carico) .... in quello sovietico essi erano invece installati sotto il serbatoio principale .... cosa che gli avrebbe consentito, qualora fosse entrato in servizio, una versatilità non indifferente .... con una penalizzazione però dovuta a costi maggiori in quanto non è certo che sarebbe stato possibile recuperare l'impianto propulsivo a lancio avvenuto.

 

24yvfht.jpg.... 295zgag.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pinto ha espresso con maggiore chiarezza e con qualche esempio quello che stavo dicendo B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Tu-144 e il Concorde possono sembrare simili e probabilmente per molte cose lo sono, ma in realtà sono aerei diversi. Il "padre" del Tu-144 è il Sukhoi T-4 progetto 100. Come si vede anche nel T-4, nel Tu-144, oltre al muso abbassabile e ai canards mobili, i motori sono sotto la fusoliera e il carrello principale si ritira vicino ai motori, con le ruote dietro e sotto le prese d'aria.

Nel Concord invece i motori sono in gondole doppie sotto le ali, con il carrello che si ritrae internamente verso la fusoliera e le ruote principali (pericolosamente) vicine alle prese d'aria.

Quindi il "corpo" della cellula di Tu-144 e Concord sono differenti.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Tu-144 e il Concorde possono sembrare simili e probabilmente per molte cose lo sono, ma in realtà sono aerei diversi. Il "padre" del Tu-144 è il Sukhoi T-4 progetto 100. Come si vede anche nel T-4, nel Tu-144, oltre al muso abbassabile e ai canards mobili, i motori sono sotto la fusoliera e il carrello principale si ritira vicino ai motori, con le ruote dietro e sotto le prese d'aria.

Nel Concord invece i motori sono in gondole doppie sotto le ali, con il carrello che si ritrae internamente verso la fusoliera e le ruote principali (pericolosamente) vicine alle prese d'aria.

Quindi il "corpo" della cellula di Tu-144 e Concord sono differenti.

 

Mi permetto di dubitare che il supersonico militare di Sukhoi sia da considerare come il "padre" del supersonico civile di Tupolev .... anche perché il T-4 è successivo, almeno per quel che concerne il primo volo, di ben 44 mesi al Tu-144 ....

 

E' dunque probabile che i due progetti siano stati più o meno contemporanei .... ma si è trattato di "convergenze parallele" .... anche perché fra Andrei Nikolayevich e Pavel Osipovich pare non corresse buon sangue ....

 

Quanto alle caratteristiche che elenchi .... erano più o meno comuni a tutti i progetti di SST dell'epoca .... americani compresi.

 

A titolo di cronaca .... ritengo degno di menzione il fatto che Tupolev ebbe modo di osservare, al Salone di Parigi del 1961, il mock-up del Sud Aviation "Super Caravelle" .... il progenitore francese del Concorde ....

Quello con tanto di cappello dovrebbe essere lui .... assieme a Mikoyan e Myasishchev ....

 

k33swk.jpg

 

Penso comunque sia venuto il momento di chiudere questo ormai troppo lungo OT .... che col B-2 Spirit ha ben poco a che fare .... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Segnalo questo documento redatto da Northrop-Grumman sulle origini e lo sviluppo del programma sul B-2, mi sembra di piacevole lettura. Il file pdf è scaricabile nel link di seguito.

 

Buona lettura!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Segnalo questo documento redatto da Northrop-Grumman sulle origini e lo sviluppo del programma sul B-2, mi sembra di piacevole lettura. Il file pdf è scaricabile nel link di seguito.

 

Buona lettura!

 

Grazie per la segnalazione il link, il libro disponibile gratuitamente in formato PDF, mi sembra veramente interessante. :)

 

A questo punto devo decidermi ad acquistare un Kindle o un iPad per sfogliare queste cose anche dal divano....

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito della disponibilità operativa del B-2 ....

 

America Has 20 B-2 Stealth Bombers—Guess How Many Can Fly Right Now .... Nine, and that’s being generous ....

 

The most expensive warplane in history—and arguably the deadliest—is also one of the least available for combat.

 

Fonte .... https://medium.com/war-is-boring/9f0575cd52ff

Share this post


Link to post
Share on other sites

Somewhere .... under the rainbow ....

 

ivv5nl.jpg

 

A rainbow appears behind the Spirit of Missouri, one of the Air Force's B-2A stealth bombers, during the Year of the B-2 Gala at Whiteman AFB, Mo., Sept. 28, 2013.

The gala was one of the events Air Force Global Strike Command has hosted in 2013 to mark the 20th year of B-2 operations at the base.

(Air Force photo by SSgt. Brigitte N. Brantley)

 

Fonte .... il "Daily Report" dell'AFA .... 2mpl6b5.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il roll-out del primo esemplare del B-2 .... raccontato su "Ares" da Bill Sweetman in occasione del 25° anniversario dell'avvenimento ....

 

"Bird's Eye View" .... http://www.aviationweek.com/Blogs.aspx?plckBlogId=Blog:27ec4a53-dcc8-42d0-bd3a-01329aef79a7&plckPostId=Blog:27ec4a53-dcc8-42d0-bd3a-01329aef79a7Post:dbf92693-2922-4ada-aba2-f370861243d5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×