Jump to content

Recommended Posts

Guest intruder
fatto...grazie!

...comunque era bello

 

Ogni scarraffone è bello a mamma sua. A parte questo, spero sentitamente che le ragioni che lo hanno portato a essere escluso a favore del Raptor, fossero tecniche, e valide, e non estetiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ogni scarraffone è bello a mamma sua. A parte questo, spero sentitamente che le ragioni che lo hanno portato a essere escluso a favore del Raptor, fossero tecniche, e valide, e non estetiche.

Il caro vecchio Marcel Dassault... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Be', non sono d'accordo, un aereo da combattimento deve, appunto, combattere. Il Jug e il Rhino di certo belli non erano, pure non mi pare fossero cessi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Be', non sono d'accordo, un aereo da combattimento deve, appunto, combattere. Il Jug e il Rhino di certo belli non erano, pure non mi pare fossero cessi...

No no infatti, manco lo Stuka, a parere di molti, era gran che bello, eppure fu il punto di riferimento per il bombardamento a tuffo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Era una macchina molto bella, ma se l'hanno scartato qualche ragione tecnica ci deve pur essere...

L'YF-23 era prestazionalmente parlando superiore all'YF-22 in ogni aspetto.

A differenza di quest'ultimo però l'YF-23 era stato presentato, per il concorso, come un progetto per la gran parte ancora da sviluppare, mentre invece YF-22 era molto più avanti con lo sviluppo.

Tutto ciò significava, sebbene l'F-23 fosse superiore, altri anni di sviluppo e quindi ancora tanti soldi da sborsare.

 

Secondo me se avessero scelto l'F-23 quest'ultimo sarebbe ancora più costoso dell' F-22 :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
L'YF-23 era prestazionalmente parlando superiore all'YF-22 in ogni aspetto.

A differenza di quest'ultimo però l'YF-23 era stato presentato, per il concorso, come un progetto per la gran parte ancora da sviluppare, mentre invece YF-22 era molto più avanti con lo sviluppo.

Tutto ciò significava, sebbene l'F-23 fosse superiore, altri anni di sviluppo e quindi ancora tanti soldi da sborsare.

 

Secondo me se avessero scelto l'F-23 quest'ultimo sarebbe ancora più costoso dell' F-22 :rotfl:

 

Ti ringrazio per la precisazione, francamente la storia dell'YF22/23 me l'ero persa. Quanto al costo, bisognerebbe anche avere il coraggio di dire che non si può spalmare su ogni singola macchina TUTTI i costi del progetto, dalle matite dei disegnatori in poi, altrimenti, fatte le debite proporzioni, una 500 costerebbe centomila bigliettoni o giù di lì.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le prestazioni di un velivolo riguardano svariati caratteristiche del suo inviluppo di volo e l'YF-23 era ben lungi dal superare l'YF-22 in "ogni aspetto".

Quella di vedere chissà che mirabolanti capacità nei velivoli scartati o peggio oscure manovre per penalizzarli è una cosa che lascia il tempo che trova di fronte alle evidenze di un serio confronto in volo.

Che la formula dell'YF-22 fosse quella vincente lo dimostra l'evoluzione che ha portato all'F-22 di serie, un aereo che rispetto al dimostratore ha posto ancor più enfasi su capacità rispetto alle quali l'YF-23 s'era dimostrato meno performante (ad esempio maneggevolezza e manovrabilità).

Grande ala a pianta romboidale e impennaggi a farfalla non sono in effetti la ricetta ideale per ottenere il non plus ultra nelle prestazioni richieste ad un caccia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate la traduzione approssimativa.

 

- - - - - - - - - - - - -

 

 

Poco dopo le 21:00, in una notte piovosa di Febbraio a Los Angeles, Tony Chong accese il suo PC, si connesse su eBay, e cominciò la propria caccia notturna agli aerei. Per più di due decadi, Chong, ha fatto modelli per lo Shop della Northrop Grumman, collezionando i rari modelli da scrivania che la sua compagnia e altri costruttori americani, distribuiscono per promuovere i propri programmi. Spesso gli annunci su eBay riguardavano gli scarti, ma quella notte del 2005 un modello gli diede una scossa: dipinto in una mimetica a chiazze e appoggiato su una base pentagonale familiare, era un modello lungo 45cm di un progetto per un bombardiere avanzato del Northrop FB-23.

 

Chong lo riconobbe immediatamente. Veniva dal suo Shop – ed era uno dei segreti più gelosamente custoditi dalla sua compagnia – qualcuno stava facendo breccia nel mondo dei progetti di aerei classificati della Northrop Grumman.

 

"I concorrenti possono ricavare molto da modelli come questo" Jay Miller, storico di aviazione, "Gli farebbe capire che Northrop era determinata a sviluppare l'esperienza avuta sullo YF-23". … La variante per il bombardamento ha ali più grandi, una postazione annegata per un secondo membro dell'equipaggio, un nuovo disegno delle prese d'aria, ugelli rivisti a geometria fissa, uno cono di prua allungato, che lo renderebbe un valido candidato per essere un bombardiere leggero ad interim intorno al 2015.

 

Il programma di sicurezza è una questione delicata per Chong, che è stato nella compagnia abbastanza da poterne essere considerato di fatto uno storico. Da un vecchio armadio, tira fuori un modello vecchio e polveroso, vagamente familiare. E' lo FB-23 che era su eBay. Un suo rapido intervento con gli investigatori della Grumman ne ha permesso il recupero, e l'arresto del ladro, un subappaltatore il cui lavoro di sostituzione di personale, gli ha permesso di ricevere una serie di chiavi e accessi garantiti. Chong riferisce che il ladro è stato condannato, messo in libertà vigilata, ed obbligato alla restituzione. Non lo fece mai e passò qualche tempo in prigione.

 

Originale: Martial Arts - Aviation Week

 

 

 

 

 

Shortly after 9 p.m. on a rainy February night in Los Angeles, Tony Chong switched on his home computer, logged into eBay, and began his nightly aircraft hunt. For more than two decades, Chong had been making exquisite aircraft models at Northrop Grumman's display model shop—and collecting the rare desktop models his company and other U.S. airplane makers distributed to promote their programs. Often the listings on eBay were for castoffs, but that night in 2005 one model gave him a jolt: Painted in mottled camouflage and balanced on a familiar pentagon base, it was an 18-inch-long concept model of a Northrop Grumman FB-23 advanced bomber.

 

Chong recognized it immediately. It had come from his shop—and it was one of his company's most closely guarded secrets. Somebody was punching a big hole into the black world of Northrop Grumman's classified aircraft projects.

 

"Competitors could tell a lot from a model like that," muses aviation historian Jay Miller. "It would tip them off that Northrop was determined to build on its YF-23 experience." The YF-23 was Northrop Grumman's entry in the Advanced Tactical Fighter competition, which Lockheed Martin won in 1991 with a design that became the F-22 Raptor. "[The bomber model has] bigger wings, a faired-in second crew station, redesigned intakes, revised fixed-geometry exhaust nozzles, an extended nose cone—this would have been a very viable candidate for an interim light bomber around 2015."

 

 

Program security is a sensitive matter with Chong, who has been with the company long enough to be considered its de facto historian. Pausing at an old cabinet, he pulls out a dusty, vaguely familiar model. It's the eBay FB-23. Quick action by him and Northrop Grumman investigators had led to its recovery, and to the arrest of the thief, a facilities subcontractor whose job replacing sprinkler heads gave him a set of keys and trusted access. Chong reports that the thief was convicted, put on probation, and ordered to make restitution. He never did, and got some prison time.

 

Future_Models_Gal_E_SEP09.jpg

 

 

Consiglio a tutti di visitare il sito di Chong, pieno di modelli da scrivania degli aerei X.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scherzi a parte,ma il "progetto"n on può essere comprato da qualche industria? se non sbglio un progetto rifiutato resta di proprietà dell'azienda che lo aveva presetato con un "ptto fra gentiluomini" di non passarlo ad altre nazioni per un certo periodo,però oramai son passati molti anni ed è possibile che in cambio di una somma importante certi veti-daparte aziendale E governativa- possano essere superati. potrebbe essere un buon termine di paragone per futuri progetti europei

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
assolutamente no.

 

 

Vorthex mi spieghi il tuo "asolutamento no", cortesemente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come diceva Simone, talune tecnologie richiedono l'approvazione del Congresso americano per essere esportate, e non risulta che la tecnologia Stealth abbia avuto questo genere di liberatoria. Se ci fai caso lo FB-23 sarebbe stealth.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
Come diceva Simone, talune tecnologie richiedono l'approvazione del Congresso americano per essere esportate, e non risulta che la tecnologia Stealth abbia avuto questo genere di liberatoria. Se ci fai caso lo FB-23 sarebbe stealth.

 

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate,ma secondo voi dallaRussia avranno seriamente provato ad"accedere" alle tecnologie di questo velivolo? Secondo me perloro sarebbe stato unbuon punto di prtenza,si è detto che come velocità eRCS andava molto bene. E già questo sarebbe un buon viatico,rispetto agli attuali modelli "di punta" come gliultimi Sukhoi.

Le spie esistono ancora, ed intempi di crisi economica credo sia "più facile" aggirare certe barriere di segretezza,ed è possibile che adistanza di molti anni la segretezza sui progetti dell'Yf-23 si sia un poco allentata

E' vero che l'ereotecnologicamente non è pari per nulla all'F-22,ma con unaRCSbssissima,velocità ampiamente supersonica,e l'avionicadell'F-15, secondo me sarebbe già impiegabile dall'aeronautica russa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'YF-23 era né più né meno di un dimostratore tecnologico. In quell'aereo non c'è nulla di particolarmente segreto da generare altri interessi che non siano quelli dei musei.

L'aereo definitivo sarebbe stata altra roba non solo come avionica, ma anche come caratteristiche della cellula (materiali e stealthness inclusi).

Non credo che qualcuno se ne farebbe molto dei progetti, perché il know how che permette di fare un caccia di quinta generazione non si ottiene per reverse engineering di un dimostratore tecnologico di 20 anni fa.

La Russia già oggi ha la tecnologia per realizzare motori e cellule adatte alla supercrociera, mentre per la stealthness servirebbero conoscenze che non si ricavano dal progetto, ma dagli studi e dalle tecnologie che l'hanno prodotto.

Non credo dunque che la Russia si sia interessata a quell'aereo, contando sul minor livello di segretezza a protezione del candidato sconfitto al concorso ATF.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' stato creato un interessate sito su questo velivolo, dove ci sono molte informazioni e disegni tecnici anche inediti.

Per esempio relativi al funzionamento della stiva (mai operativa sui due dimostratori ma che avrebbe dovuto contenere 3 Amraam e 2 Sidewinder) mentre sui velivoli di serie si ipotizzava una stiva anteriore con altri 2 Sidewinder e diverse soluzioni sulla stiva posteriore per alloggiare almeno 4 Amraam ma ci sono disegni di brevetto per stive con inediti (e un po' improbabili...) azionamenti a catena per far stare fino a 9 Amraam impacchettati.

 

PAV1%20weapons%20bay%20schematic%201023.gif

 

PAV2%20weapons%20bay%20fwd%201%20623.jpg

 

F-23A%20AIM-120C%20config.jpg

 

Northrop%20Patent%204702145-3.jpg

 

Sono state poi rilasciate immagini e disegni della mai realizzata versione di serie F-23A.

Come nel caso dell'F-22A, anche nel caso del velivolo Northrop le modifiche rispetto al dimostrtore sarebbero state pesanti.

Muso ingrandito e ridisegnato per contenere il radar, sezione di fusoliera rivista, una seconda stiva davanti a quella principale, lato del cannone cambiato, prese d'aria completamente diverse (una via di nezzo tra quelle dell'SR-71 e quelle del B-2), gondole motrici più tondeggianti dopo l'eliminazione del requisito per l'inversore di spinta, fusoliera allungata ecc...

 

Il risultato sarebbe stato questo...

 

F-23A%20EMD%20internal%201415.jpg

 

F-23A%20EMD%20dwg%201500.gif

 

Sono state recentemente rilasciate anche diverse immagini della variante navalizzata NATF poi cancellata.

Se L'F-22 navalizzato prevedeva la geometria variabile, l'F-23, quanto a modifiche non era da meno, visto che era un delta canard con poco e niente in comune con l'F-23 terrestre...Le innumerevoli comunanze fra F-35A e C fan sorridere...

 

NATF-23%20diagram.gif

 

NATF-23%20impression.jpg

 

NATF-23%20front%20longitudinal%20section.gif

 

Altre informazioni qui.

 

http://yf-23.net/menu.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto interessante non avevo mai saputo della versione navale. Invece di tutte quelle catene non era meglio un cilindro a tamburo come sul B1b?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente le considerazioni erano diverse. Il tamburo non consente di sfruttare al massimo lo spazio disponibile. Qui si parla di incastrare letteralmente un missile nell'altro in un vano di sezione più o meno rettangolare e di consentire nel contempo il lancio senza che ci siano interferenze o limitazioni di g. Forse si è valutato che il tamburo occupa spazio al centro, si adatta a stive di sezione più circolare e comunque è adatto ad ordigni che vengono sganciati, più che lanciati da rotaia quando non letteralmente spinti fuori come si fa con i missili aria-aria.

Comunque quelli sono solamente dei disegni di un brevetto depositato (nel sito ce ne sono altri), non quello che si sarebbe effettivamente installato sull'aereo, come si capisce chiaramente dal commento all'immagine di raffronto fra la capacità derivante dall'impiego della variante A o C dell'AIM-120...

 

F-23A%20launcher%20module.jpg

 

A comparison between launcher modules based on Northrop Patent 4702145. This diagram shows the comparative sizes of the module adjusted to accomodate AIM-120As and the AIM-120C clipped fin variety. The vertical capacity has been reduced from the original patent in order to fit inside the available space of the F-23A main weapons bay. This is a hypothetical configuration; the actual configuration of the F-23A weapons launcher has not been publicly released.

Probabilmente si sarebbe andati su una strada più simile a quella dell'F-22 con dei cinematismi che avrebbero estratto il carico e dei missili applicati ai portelli come sull'F-35. Una soluzione magari più flessibile anche in vista di un impiego aria-suolo.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Segnalo questo documentario sul Black Widow II.

 

https://www.youtube.com/watch?v=PYLiMYGBE2Q

 

Il team di Northrop / MDD sosteneva e sostiene a tutt'oggi che alla luce delle prove comparative tra i due velivoli, la vittoria del rivale fu assolutamente inattesa. E' chiaro che non mi aspettavo che dicessero il contrario.

Edited by Signs_of_Life

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×