Jump to content
Sign in to follow this  
blekoldshaflo

Alettoni

Recommended Posts

Mi riferisco ad aereoplani come l'f-14 o il tornado (ma ce ne sono moltissimi altri) che non hanno la parte mobile sul bordo d'uscita ma muovono interamenteil piano orizzontale del timone di profondita.si nota anche sulla foto piccolina a lato del mio nome (credo si chiami avatar :huh:...)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli effetti aerodinamici sono gli stessi.

 

L'unica differenza è che con una superficie mobile così grande, se non si avesse l'FBW occorrerebbe una manualità perfetta e dei comandi dalla sensibilità estrema per tenere fermo l'aereo.

 

Il principio stabilizzatore fisso con equilibratore mobile è un po' il: facciamo fare il grosso del lavoro allo stabilizzatore e le correzioni all'equilibratore.

 

Mentre se muovi l'intera superficie puoi sviluppare forze maggiori e quindi avere un aereo più reattivo, ma devi essere estremamente preciso nei movimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capisco...un'altra cosa ancora:a pagina 25 del bellisimo documento che ci ha dato Gianni065 C'e il disegno di un'ala.....ma la bombatura non dovrebbe stare sotto?...in questo modo,secondo la legge di Bernoulli,l'aria che passa sotto l'ala dovendo fare più strada di quella che passa sopra rallenta e cosi'aumenta la sua pressione sul ventre...li invece e'il contrario....non capisco :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Capisco...un'altra cosa ancora:a pagina 25 del bellisimo documento che ci ha dato Gianni065 C'e il disegno di un'ala.....ma la bombatura non dovrebbe stare sotto?...in questo modo,secondo la legge di Bernoulli,l'aria che passa sotto l'ala dovendo fare più strada di quella che passa sopra rallenta e cosi'aumenta la sua pressione sul ventre...li invece e'il contrario....non capisco huh.gif

 

...no, dovendo fare più strada, aumenta la sua velocità. Questo perchè l'ipotesi iniziale è che due particelle d'aria congiunte che si separano al bordo d'entrato devono ricongiungersi, dopo aver percorso l'uno il dorso e l'altra il ventre, al bordo d'uscita.

 

E' chiaro duque che se c'è una variazione di lunghezza fra i due percorsi, ed essendo le praticelle, per ipotesi, "obbligate" a ricongiursi, significa che quella con il percorso più lungo sarà più veloce dell'altra, in questo modo le due particelle si ricongiungono, avendo impiegato lo stesso tempo a compiere i loro percorsi.

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

...e...kual'e...la...leggge di bernoulli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il linea di massima il principio di Bernoulli (che altro non è che un'estensione del principio di conservazione dell'energia applicata ad un fluido ideale in moto stazionario) enuncia che l'energia del sistema, data dalla somma dell'energia potenziale, cinetica e di pressione è costante (se non consideriamo le reali perdite di carico) lungo tutto il percorso del fluido. Per cui, a una diminuzione della pressione, corrisponde un'aumento della velocità del fluido stesso, e vicerversa.

 

 

Equazione di Bernoulli

Share this post


Link to post
Share on other sites

mhmm...ok... grazie18.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti gianni per il link... molto utile e dettagliato... se ne hai altri postali!

 

Anche sul libro di Tom Clancy "Stormo da caccia" parla della protata ecc... molto bello anche quello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè l'ipotesi di partenza è: l'aria impiega lo stesso tempo a percorrere ventre e dorso. E' chiaro dunque che a parità di tempo, se il percorso sul dorso è più lungo di quello del ventre, allora la velocità dell'aria sarà maggiore sul dorso.

 

Ma, in realtà tale ipotesi (principle of equal transit times) è errata!! Fornisce comuque, seppur ricorrendo ad estreme approssimazioni, un idea molto intiutiva. L'aria non si ricongiunge, ed è anzi probabile che quella sul dorso impighi meno tempo.

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, la figura a pag. 25 è reale e come, è un profilo portante!

E' l'intepretazione mediante Bernulli con l'ipotesi dell'ETT che è insufficiente, ma è popolarmente accettata in quanto è un modo semplice ed intuitivo per comprendere la natura della portanza, ma fondamentalmente erratto in quanto trascura, ad esempio, gli effetti di attrito dell'aria, la viscosità, la pressione sul ventre dovuta all'incidenza ecc..ecc..

 

...ma la bombatura non dovrebbe stare sotto?...in questo modo,secondo la legge di Bernoulli,l'aria che passa sotto l'ala dovendo fare più strada di quella che passa sopra rallenta e cosi'aumenta la sua pressione sul ventre

 

Stando a Bernulli, nel tratto più lungo l'aria è il più veloce.

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah ecco....io mi rifaccio solo alla legge di bernoulli perche'e'l'unica che conosco :huh: ....ma se non e'sufficiente....anche se ho fatto delle prove (sempre con aereoplani di carta :( ...)e ho costruito piu'o meno dei profili alari notando che funziona il concetto della virata solo con aereoplani che hanno la "bombatura"sotto mentre quelli con la bombatura sopra vanno dritti dritti con il muso a terra

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel caso del tuo aereo di carta la bombatura sul ventre probabilmente genera, per effetto dell'incidenza con l'aria, un azione portate; oppure dipende come l'hai calettata.

Gli altri effetti portanti, incluso Bernoulli, a tali velocità (e senza l'effetto della trazione) sono praticamente inifluenti.

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

esatto, o si agisce sulle superifici di controllo per generare portanza attraverso l'incedenza oppure si adottano profili neutri come per gli aerei acrobatici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma per quanto tempo un aereo riesce a stare in volo rovescio? un tempo indefinito?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per blekoldshaflo:

 

Neutro è un profilo simmetrico, ad angolo d'attacco nullo, flusso simmetrico e dunque portanza nulla; per perdere assimetria e generare portanza il profilo deve avere incidenza rispetto al flusso. Chiaramente alla portanza mediante angolo di incidenza è associato un valore critico dell'AOA dopo il quale la portanza decresce fino allo stallo. Idem per il volo rovescio.

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Per rekap:

 

L'aereo sta in volo rovescio fintanto che vi è trazione sufficiente e fintanto che non si raggiungono le condizioni critiche di stallo, come l'angolo di stallo.

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

Teoricamente si può attraversare un oceano in volo rovescio, ma non è il massimo della comodità.

 

L'importante è che il motore (se a pistoni) abbia il carter chiuso con un appropriato sistema di lubrificazione come per gli aerei acrobatici. Altrimenti ti si grippa dopo due secondi

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche perchè in volo rovescio per un tempo prolungato causa dei fastidi alla testa....

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche perchè in volo rovescio per un tempo prolungato causa dei fastidi alla testa....

come minimo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse e'per questo che la maggior parte degli aerei acrobatici a elica sono a ruotino di coda....cosi' l'ala ha gia'una certa incidenza in decollo basta che si alzi la coda e poi e'fatta...o no?...e gli aereoplani acrobatici tipo Aermacchi MB339 PAN in decollo devono usare i flap per forza?....Ammesso che abbiano profilo neutro...(scusate se faccio tutte ste domande ma siete cosi' bravi :) )

Share this post


Link to post
Share on other sites

La scelta del carrello con ruotino di coda è fondamentalmente una questione di peso e semplicità costruttiva (tre punti minimi di contatto). La semplicità contribuisce all'economicità e alla manutentibilità del velivolo, e questo può rappresentare un buon compromesso!

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×