Jump to content
Berkut

Logistica delle truppe al fronte

Recommended Posts

Spesso mi chiedo come funzioni la logistica delle truppe al fronte, e per fronte intendo proprio un fronte, dove due eserciti si fronteggiano per avanzare o difendere una posizione, quindi non mi riferisco a situazioni nelle quali si presidia il territorio e si effettua una missione di peacekeeping o qualcosa tipo ISAF.
Nello specifico, dove risiedono i soldati quando non combattono? Dove dormono, mangiano ecc.? E nel caso di guerra urbana? Qualora si riesca a conquistare una città, come si stabilisce quale edificio o zona sia più adatto a costruire una base? 

Per fare un esempio i curdi nella recente campagna contro l'ISIS, sono avanzati per ampi tratti di deserto senza alcun insediamento.

Edited by Berkut

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dirò una cosa ovvia: pende tutto dalla posizione geografica del fronte. é in prossimità delle coste e necessita di uno sbarco? Si può creare una testa di ponte abbastanza solida? abbiamo la supremazia aerea? in quanto tempo possiamo far arrivare in termini di merci e rifornimenti? Risposte e approntamento nemico in caso di prima offensiva? Ma soprattutto, comè messa la logistica nemica? In base a queste risposte orbita tutto il mondo occulto della logistica militare.

In risposta alla prima domanda, è lecito chiedersi se il fronte sia relativamente vicino a stati alleati, in questo caso il soggiorno è garantito lontano dalle strutture campali, dedicando i magazzini presidiati per il carburante e armamenti. Se il tutto invece deve coesistere, è fondamentale avere un fronte ben formato con una superiorità aerea certa e perfettamente operativa. Da li poi si tracciano varie linee di rifornimento, tutte unificate sotto il nome di retrovie: rifornimenti al fronte, collegamento e stoccaggio.

Per rifornimento al fronte, soldati o merci che sia, il tutto deve avenire con mezzi MRAP (di cui sono importantissimi i veicoli ambulanza) e pesanti attrezzati ad incassare duro. un esempio sono i convogli di camion tattici che seguono i carri armati a soli 5-10 km dal fronte.

Per collegamento si intendono quelle piccole stazioni di smistamento militari, improvvisate "a mano" sul campo, fortemente presidiate a tappe regolari. fungono da volano logistico in caso, per motivi X, l'avanzata cambia direzione o si interrompano provvisoriamente i collegamenti con il centro di stoccaggio. Queste sono di fatto l'anello debole della macchina organizzativa, in quanto oggetto di sabotaggi e intercettazione di convogli. è in questo quadro che si vedono le immagini dei container su ruota, circondati da flotte di IFV e Scout.

Infine ci sono gli stoccaggi. letteralmente città improvvisate con unità abitative ammovibili (molto simili a quelle impiegate durante i terremoti), hangar, officine, aereoporti improvvisati e/o porti per lo sbarco. Qui il materiale arriva direttamente dalla madrepatria, e normalmente è qui che risiedono i centri decisionali delle regie tattiche e gli ospedali. I soldati che ritornano dal fronte arrivano qui, bypassando il settore di collegamento. La distanza dal fronte è considerevole ma non siderale, perchè, testimone la Guerra del Golfo, la velocità di avanzamento può aumentare in pochi giorni a centinaia di km.

In termini di guerra dinamica, si predilige sempre e comunque l'appoggio di nazioni alleate confinanti.

In caso di guerra urbana il succo non cambia. Qui però entra in gioco il fattore neutralità del paese di passaggio. è neutrale e disposto all'ospitalità? Neutrale ma non disposto all'ospitalità? invasione di città nemiche? L'ultimo punto è il più delicato. Ovviamente gli edifici pubblici in cemento armato saranno destinati ad ospitare il cuore pulsante dell'armata come il centro di comando e l'ospedale. Bisogna tener presente che le guerre cittadine sono dannatamente mobili e combattute quartiere per quartiere. da qui si deduce che non è sicuro detenere centri di stoccaggio armi, piuttosto stazioni di collegamento ma molto distanziate tra loro, prediligendo le periferie e le zone rurali, più facilmente smobilitabili e sorvegliabili.

 

Edited by Rommel

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×