Jump to content

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale


easy
 Share

Recommended Posts

Scusa little ma perchè ridurre proprio i JSF che sono più economici e polivalenti dell'EFA?

Non è meglio, a questo punto, rinunciare a nuove tranche del caccia europeo per avere una linea composta in prevalenza del multiruolo americano?

 

Quanto alle idee che il JSF non sia in grado di reggere un nerbo di un aviazione mi sembrano fesserie.

Se non bastassero le ottime spiegazioni tecniche fornite da Flaggy cerco di addurre argomentazioni più "empiriche" più consone alle mie capacità: come spiegate che gli americani baseranno la loro forza futura quasi totalmente sull'F35?

Non mi sembra, infatti, che l'abbiano sviluppato per subentrare agli F111, ma per sostituire prevalentemente Hornet e F-16, che si sono sobbarcati gran parte delle missioni di superiorità aerea nelle ultime campagne.

Non dimentichiamo, poi, che per il ruolo di superiorità aerea, attualmente appannaggio di un migliaio di Eagle tra C ed E, non potrà mai bastare l'F22, che infatti ha subito modifiche nel piano delle assegnazioni proprio in questo quadro.

Quindi si può addirittura dire che la prima monolinea su F-35 sarà proprio l'USAF, con buona pace dei suoi detrattori, e se loro puntano su una cosa raramente sbagliano.

Link to comment
Share on other sites

Scusa little ma perchè ridurre proprio i JSF che sono più economici e polivalenti dell'EFA?

Non è meglio, a questo punto, rinunciare a nuove tranche del caccia europeo per avere una linea composta in prevalenza del multiruolo americano?

 

Il mix decidetelo voi tra Eurofighter e F35 :D , per me è importante non superare i 150/160 caccia (sia AMI che MM), i quali se appoggiati da un'ampio riorganizzazione delle FF.AA. sono più o meno sostenibili.

Andare oltre quei numeri sarebbe solo controproducente e inutile.

 

Riguardo alla mia idea di monolinea, ci si doveva pensare prima ovviamente, negli anno '90, e decidere se puntare o tutto sull'Eurofighter o tutto sull'ex JSF ora F35, ora ovviamente è tardi ma per rimediare ai danni ci sarebbe ancora tempo e margine.

 

Non dimentichiamo, poi, che per il ruolo di superiorità aerea, attualmente appannaggio di un migliaio di Eagle tra C ed E

 

Per essere precisi si tratta di circa 400 Eagle e circa 220 Strike Eagle, però solo gli Eagle sono dedicati alla difesa aerea, lo Stike Eagle nonostante sia multiruolo ha principalmente compiti di strike. ;)

Edited by Little_Bird
Link to comment
Share on other sites

Scusa little ma perchè ridurre proprio i JSF che sono più economici e polivalenti dell'EFA?

Non è meglio, a questo punto, rinunciare a nuove tranche del caccia europeo per avere una linea composta in prevalenza del multiruolo americano?

 

Condivido e l'ho scritto anche in passato: sarebbe più opportuno sviluppare a pieno la seconda tranche di EFA (quindi fino al block 8b) e dimenticarci della T3...al massimo implementare solo il CAESAR sui Typhoon full T2.

L'F-35 è il futuro, sbagliato immaginare di tagliare proprio lì.

Link to comment
Share on other sites

Non mi sembra, infatti, che l'abbiano sviluppato per subentrare agli F111, ma per sostituire prevalentemente Hornet e F-16, che si sono sobbarcati gran parte delle missioni di superiorità aerea nelle ultime campagne.

Non dimentichiamo, poi, che per il ruolo di superiorità aerea, attualmente appannaggio di un migliaio di Eagle tra C ed E, non potrà mai bastare l'F22, che infatti ha subito modifiche nel piano delle assegnazioni proprio in questo quadro.

 

 

Per essere precisi si tratta di circa 400 Eagle e circa 220 Strike Eagle, però solo gli Eagle sono dedicati alla difesa aerea, lo Stike Eagle nonostante sia multiruolo ha principalmente compiti di strike. ;)

 

Attenzione, Dominus non intendeva questo...

Cio' che dice e' molto piu' sottile di quanto sembri.

Nessuno ha mai imposto la superiorita’ aerea solo con i caccia, ma anche e soprattutto inchiodando al suolo l’aviazione nemica, distruggendo i centri di comunicazione e controllo e spianando i siti radar...

Oggi sono proprio aerei come F-16, F-18 e F-15E che fanno questo lavoro, e per farlo non sparano un solo missile aria-aria...Domani sara’ l’F-35...

Link to comment
Share on other sites

Vorrei solo ricordare che se si abbandona la Tranche3 si dovranno pagare penali molto salate, quasi pari all'acquisto della terza tranche, quindi è chiaro che rinunciarci in toto non sarebbe la mossa più astuta, al massimo si può agirare il problema con le soluzioni già annunciate.

 

Edit

 

Attenzione, Dominus non intendeva questo...

Cio' che dice e' molto piu' sottile di quanto sembri.

Nessuno ha mai imposto la superiorita’ aerea solo con i caccia, ma anche e soprattutto inchiodando al suolo l’aviazione nemica, distruggendo i centri di comunicazione e controllo e spianando i siti radar...

Oggi sono proprio aerei come F-16, F-18 e F-15E che fanno questo lavoro, e per farlo non sparano un solo missile aria-aria...Domani sara’ l’F-35...

 

Ah certo, quello si! Ma allora si dovrebbe parlare di circa 2.000 velivoli tattici tra F-15 C/E, F-16 e A-10!

Senza contare gli Hornet, Super Hornet, Harrier e Growler di US Navy e US Marine. :)

Edited by Little_Bird
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Quindi si può addirittura dire che la prima monolinea su F-35 sarà proprio l'USAF, con buona pace dei suoi detrattori, e se loro puntano su una cosa raramente sbagliano.

 

Raramente non significa mai, infatti. E puntare su una monolinea potrà essere utile in termini logistici, ma non so quanto lo sia dal punto di vista operativo. Ci sono misskioni che una macchina, per quanto valida e polivalente, non può svolgere da sola.

Link to comment
Share on other sites

Raramente non significa mai, infatti. E puntare su una monolinea potrà essere utile in termini logistici, ma non so quanto lo sia dal punto di vista operativo. Ci sono misskioni che una macchina, per quanto valida e polivalente, non può svolgere da sola.

 

E per quale motivo, di grazia, se la tecnologia permette di inserire queste capacità in una sola macchina?

 

Attenzione, Dominus non intendeva questo...

Cio' che dice e' molto piu' sottile di quanto sembri.

Nessuno ha mai imposto la superiorita’ aerea solo con i caccia, ma anche e soprattutto inchiodando al suolo l’aviazione nemica, distruggendo i centri di comunicazione e controllo e spianando i siti radar...

Oggi sono proprio aerei come F-16, F-18 e F-15E che fanno questo lavoro, e per farlo non sparano un solo missile aria-aria...Domani sara’ l’F-35...

 

 

Sigh finalmente qualcuno mi capisce :pianto:

Posso assumerti al posto del mio analista? :asd:

 

A parte le cavolate le assegnazioni attuali dell'F22 e le conseguenti destinazioni nei reparti dell'F35 vanno proprio in questo senso, senza dimenticare che con poco più di 200, massimo 300, F22 mi pare molto difficile che si affidino a 2000 e più bombardieri per tutto il resto.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
la tecnologia permette di inserire queste capacità in una sola macchina

 

Si disse la medesima cosa quando fu pensionato l'A6, pareva che l'F18 fosse in grado di fare tutto, dal caffè in poi. La realtà si è rivelata un po' diversa. Ora, è vero che per le guerre che è probabile ci troveremo a combattere nei prossimi anni, quello che abbiamo può bastare e avanzare, ma non sappiamo come si evolverà la situazione nei prossimi 20-30 anni, né vale il discorso che si può rimediare, oggi entrano in servizio macchine progettate 20 anni fa se non di più, dall'EFA, al Raptor, all'Osprey solo per dire i primi tre che mi vengono in mente. Credo che un po' di previdenza non guasterebbe.

Link to comment
Share on other sites

Si disse la medesima cosa quando fu pensionato l'A6, pareva che l'F18 fosse in grado di fare tutto, dal caffè in poi. La realtà si è rivelata un po' diversa.

La realtà è che si sapeva fin dall'inizio che si sarebbe chiesto all'F-18C/D di fare qualcosa per cui non era stato espressamente progettato.

I limiti di autonomia e la scarsa capacità di crescita dei sistemi (per via dei vincoli di peso dell'impiego imbarcato) si palesarono tutti, ma erano ben noti.

L'F-18E/F è un ripiego di fronte a quei limiti, che son dettati di una formula che resta ancorata a quella dell'F-17 originario.

Vuoi più carburante, un bringback maggiore e maggiore volume interno per aggiungere sistemi? Bene, allunghi la fusoliera e ingrandisci l'ala (l'han fatto gia 2 volte...).

Vuoi qualcosa di meglio? Devi progettare qualcosa di radicalmente nuovo.

 

Nessuno ha mai detto che la monolinea e l'unificazione sia "La" soluzione: ci sono missioni incompatibili con un velivolo e altre per cui un velivolo non è il massimo. Nessuno comunque chiederà all'F-35 di cacciare i sottomarini...

 

In ogni caso non sono certo le missioni dell'Intruder o del Raptor quelle che non può fare un aereo come un F-35C o A.

 

Un aereo è per definizione un compromesso ed è decisamente meglio trovarsi con un aereo polivalente che con poche silver bullet eccessivamente spacializzate, e magari impossibili da sviluppare, comprere, gestire e manutenere senza dissanguarsi o senza che siano vecchie quando arrivano in linea.

 

Gli USA sono consapevoli che fondare la spina dorsale della sue forze aeree su un unica famiglia di velivoli (perchè di famiglia si tratta), sia rischioso, e non a caso il programma di prove dell'F-35 è molto nutrito in termini di ore di volo e di numero di velivoli di preserie impiegati.

Ciononostante si va avanti per quella strada, perchè l'unica fattibile e ci si affida ai sistemi di autodiagnostica, ai test di volo e al suolo, a un secondo fornitore per il motore (...) e (cosa sotto questo aspetto positiva) a parecchie differenze strutturali fra F-35A , B e C.

 

Messe a terra di massa, son quindi possibili, ma non ci si aspetta che siano per motivi tanto gravi da essere irrisolvibili, specie in tempo di guerra, dove il nemico è un pericolo più grande di una sospetta cricca nascosta in qualche longherone.

 

Quanto ai dubbi di carattere operativo che tu esponi, sono senza dubbio validi, ma c'è da considerare che gli aerei che hanno avuto maggior successo, sono proprio quelli più versatili e che si possono adattare alle varie situazioni, proprio perchè non ecessivamente specializzati.

 

Sono proprio quelli a sentire meno il peso degli anni e che seguono le nuove esigenze con più facilità e senza ribaltare il progetto.

La spina dorsale delle forze aeree statunitensi è infatti costituita dai piccoli F-16 e F-18, aerei che guardacaso non eccellono in niente se non nella capacità di adattamento.

 

Sono questi gli aerei da sostituire con qualcosa che sia al top delle missioni multiruolo e sia esente dai gravi difetti dei predecessori, perchè 20 B-2 non bastano, come non bastano 200 F-22 che, quelli si, non sono certo adatti a fare tutto, specie decollare da una portaerei o da 100 metri di pista...

 

Ci vuole qualcosa di più economico che faccia tutto e lo faccia piuttosto bene.

La monolinea vera e propria in realtà non è poi nemmeno così facile ottenerla, manco per chi la cerca.

I francesi hanno il Rafale, ma mi pare che siano ancora in linea i Mirage e d'altra parte c'è sempre stata coesistenza di Mirage di diverse generazioni.

Gli aerei poi (vecchi e nuovi) possono evolversi e adattarsi maggiormente a un ruolo (anche di nicchia) piuttosto che a un altro.

Link to comment
Share on other sites

Comunque a riprova del fatto che non si vuole dare all'F-35 una aurea di onnipotenza, proprio l'USAF sta valutando attentamente se l'A-10 debba essere o meno anch'esso sostituito dal Lightning II (che Oltreoceano andrà a rimpiazzare praticamente tutto: F-18, F-16, Harrier).

 

...certo che fa un pò sorridere ipotizzare che nel 2030 l'USAF potrebbe avere una linea caccia composta da 3 aerei: F-22, F-35 e....A-10!!! :D

Link to comment
Share on other sites

E' un radar più recente e di conseguenza più moderno e sicuramente meglio integrato con gli altri sistemi di bordo (il primo e più importante dei quali è il pilota...).

L'elettronica e l'informatica d'altra parte progrediscono più rapidamente di tutto il resto e c'è una certa distanza temporale fra i due sistemi e l'esperienza che avvantaggiano chi viene dopo.

L'APG-81 è poi molto affidabile e richiede meno manutenzione, tanto che per accedere all'antenna bisogna smontare il muso, più che aprirlo.

E' e resta però un sistema meno potente di quello a bordo dell'F-22 e con minor numero di moduli ricetrasmittenti sull'antenna.

Grazie però all'uso di moduli simili a quelli dei più recenti APG-77 e alla elevata qualità del software e hardware è comunque un sistema eccezionale, in grado di operare contemporaneamente in modalita aria-aria e aria-suolo, vedere un bersaglio con una RCS di 1 m quadro a 160 km di distanza, creare dettagliate mappe del terreno presentando immagini radar con risoluzione tale da vedere piccoli oggetti (e anche uomini) a distanza di parecchi chilometri.

Come per il radar del suo fratello maggiore, a tutto ciò si aggiungono "sfiziose" e segrete modalità di funzionamento...

Link to comment
Share on other sites

quindi come portata è inferiore al radar dell'f22, forse hanno prediletto le capacità nell'aria-suolo?

insomma è meno spinto ma più equilibrato mi sembra di capire... come è nell'ottica del velivolo stesso, equilibrato e polivalente...

chissa quali e quanti dati ancora non sono stati resi pubblici sull'f35.....

Link to comment
Share on other sites

quindi come portata è inferiore al radar dell'f22, forse hanno prediletto le capacità nell'aria-suolo?

Non proprio. Il radar è meno potente prima di tutto perchè è un sistema più piccolo, con un'antenna più piccola, montata su un aereo più piccolo...

 

insomma è meno spinto ma più equilibrato mi sembra di capire... come è nell'ottica del velivolo stesso, equilibrato e polivalente...

Il radar è uno dei sistemi più polivalenti che si possano montare in un velivolo, specie un sistema AESA.

Anche il radar dell'F-22 ha quindi all'atto pratico ottime potenzialità nell'aria-suolo che in effetti penso sian state anche parecchio sfruttate perchè quello che c'era di polivalente nell'F-22 viene oggi utilizzato per far fronte soprattutto al ritiro degli F-117.

Link to comment
Share on other sites

altra domandina che non ho trovato nella scheda tecnica, come è messo l'f35 con la supercruise?? ha questa capacità? intesa in un contesto operativo reale, non come la supercruise dell'EFA che operativamente parlando non ha senso... ammeno che non si vada in guerra senza armi...

 

ps. grazie per le risposte flaggy.... so che in questi giorni hai le dita un po dolenti :rotfl:

Link to comment
Share on other sites

comunque in entrambe le nazioni che hanno optato per la doppia linea F35-EFA (metto avanti il primo perchè penso che sia quello Hi rispetto al secondo), cioè regno unito e italia, si è parlato di tagli alla futura linea di caccia però guarda caso ogni volta che si è parlato di tagli hanno riguardato solo i numeri dell'efa (ormai è certo che anche l'inghilterra come l'italia cercherà di trovare un acquirente per la T1...)

 

in altri post di questo topic si è provato a spiegare che questi tagli saranno forse dovuti al costo nettamente inferiore dell'F35 (sia in termini di acquisto iniziale che di manutenzione) ma non è plausibile credere che i ministri della difesa e i capi di stato maggiore sappiano qualche cosa in più rispetto a noi sulle caratteristiche di un aereo che per la massa sono ancora sconosciute?

 

ci sarà un motivo se abbiamo già commentato in questo topic articoli di giornale in cui si diceva che entrambi i paesi avrebbero rispettato nell'acquisto i numeri programmati... (anzi se non ricordo male c'era anche un articolo in cui un esponente dello stato maggiore affermava che 131 f35 fossero addirittura pochi....)

Edited by Sparviero
Link to comment
Share on other sites

Guest Spitfire76
comunque in entrambe le nazioni che hanno optato per la doppia linea F35-EFA (metto avanti il primo perchè penso che sia quello Hi rispetto al secondo), cioè regno unito e italia, si è parlato di tagli alla futura linea di caccia però guarda caso ogni volta che si è parlato di tagli hanno riguardato solo i numeri dell'efa (ormai è certo che anche l'inghilterra come l'italia cercherà di trovare un acquirente per la T1...)

 

in altri post di questo topic si è provato a spiegare che questi tagli saranno forse dovuti al costo nettamente inferiore dell'F35 (sia in termini di acquisto iniziale che di manutenzione) ma non è plausibile credere che i ministri della difesa e i capi di stato maggiore sappiano qualche cosa in più rispetto a noi sulle caratteristiche di un aereo che per la massa sono ancora sconosciute?

 

ci sarà un motivo se abbiamo già commentato in questo topic articoli di giornale in cui si diceva che entrambi i paesi avrebbero rispettato nell'acquisto i numeri programmati... (anzi se non ricordo male c'era anche un articolo in cui un esponente dello stato maggiore affermava che 131 f35 fossero addirittura pochi....)

 

Nei programmi di UK però l'acquisto dello F35 è subordinato all'impiego di proiezione, cioè all'imbarco sulle future PA. Infatti verrà adottata la sola versione B (STOVL) con capacità leggermente inferiori rispetto la versione A. Diversa invece a mio avviso la scelta ( se confermata) degli altri Paesi membri del programma. Il nerbo delle loro Forze Aeree verterà esclusivamente sullo F35 ( nonostante l'acquisizione di F18E/F il CSM australiano ha ribadito che la RAAF sarà basata su una minolinea di F35A).

 

Personalmente credo che gli addetti ai lavori ne sappiano veramente più della massa ( anche di Flaggy :D, sempre che non sia lo pseudomino di V.Camporini :adorazione: ), escluso naturalmente dati sensibili ancora vincolati.

In merito ad UK bisogna dire che il loro budget per la difesa sia ben diverso dal nostro, con possibili e probabili riduzioni ( come successo per la classe DDG Daring), ma nel peggiore dei casi, nemmeno oggetto di paragone rispetto al nostro. E quale sarebbe il CSM o chi per Lui che non vorrebbe più fondi?

 

Il fatto è che non ci possiamo permettere la dotazione auspicata. Siamo satati vittima in passato di scelte scellerate, con effetti devastanti anche adesso. Quando c'era stata la possibilità di partecipare al programma F16 ( a mio avviso ottimale per le esigenze nazionali), nooo!!! Meglio sviluppare lo F104 all'infinito. Del resto non c'erano soldi considerando che erano stati spesi per un bombardiere non strettamente necessario ( Tornado) e successivamente per un aereo d'attacco ancora meno ( AMX). Risultato? EFA... Per sostituire le carcasse in servizio ovviamente. Come è già stato fatto notare non potevamo aspettare e il programma era vitale anche per l'industria. Realtà dei fatti? EF2000 con almeno dieci anni di ritardi.

Ora, con una crisi in corso, con tagli inevitabili ( anche senza crisi nel nostro Paese), quale programma verrà ridotto al lumicino? Lo F2000? O lo F35? Uno deve essere ancora ordinato, quindi in teoria niente penali da pagare per pantalone...

Del resto, la partecipazione al programma F35 era finalizzata anche per la ricerca e lo sviluppo, oltre che per la dotazione e produzione. Il recente ritiro dell'Italia per la fase SDD può essere un'avvisaglia ( dico può, non è).

Sarò catastrofico, ma stiamo perdendo il treno anche ora... Sarà perchè, anche se ora vogliamo, non abbiamo i soldi per il ticket considerando che abbiamo voluto anche il metrò...

Edited by Spitfire76
Link to comment
Share on other sites

comunque in entrambe le nazioni che hanno optato per la doppia linea F35-EFA (metto avanti il primo perchè penso che sia quello Hi rispetto al secondo), cioè regno unito e italia, si è parlato di tagli alla futura linea di caccia però guarda caso ogni volta che si è parlato di tagli hanno riguardato solo i numeri dell'efa (ormai è certo che anche l'inghilterra come l'italia cercherà di trovare un acquirente per la T1...)

 

in altri post di questo topic si è provato a spiegare che questi tagli saranno forse dovuti al costo nettamente inferiore dell'F35 (sia in termini di acquisto iniziale che di manutenzione) ma non è plausibile credere che i ministri della difesa e i capi di stato maggiore sappiano qualche cosa in più rispetto a noi sulle caratteristiche di un aereo che per la massa sono ancora sconosciute?

 

ci sarà un motivo se abbiamo già commentato in questo topic articoli di giornale in cui si diceva che entrambi i paesi avrebbero rispettato nell'acquisto i numeri programmati... (anzi se non ricordo male c'era anche un articolo in cui un esponente dello stato maggiore affermava che 131 f35 fossero addirittura pochi....)

 

mi dispiace dirtelo ma almeno per noi è ovvio tagliare i numeri "solo" dell'efa...ti spiego anche perchè: la stragrande maggioranza di missioni che fanno le forze aeree italiane (riunisco sia AM che MM per semplicità) sono di attacco al suolo (ho fatto di tutta l'erba un fascio..), quindi è pienamente ovvio tagliare i numeri di un aereo prevalentemente con caratteristiche AA, piuttosto che tagliare i numeri ad un aereo nato prevalentemente con il ruolo di CACCIABOMBARDIERE (mi faccio paura da solo per il livello di linguaggio tecnico..).

 

Non è rilevante il fatto che l'f-35 costi meno dell'efa, o forse non è la prima cosa che si guarda... a noi serve una componente aerea da strike (passatemi la definizione), e non da supremazia aerea... e questo si è visto anche dal fatto che l'f-104 è stato in servizio un devasto di tempo...

Link to comment
Share on other sites

mi dispiace dirtelo ma almeno per noi è ovvio tagliare i numeri "solo" dell'efa...

 

con l'almeno per noi che intendi? sei un pilota o un ufficiale dello stato maggiore dell'aeronautica? a me tagliere il numero degli efa non mi è sembrata una cosa tanto ovvia anche solo per le ricadute che ha avuto la notizia a livello internazionale... non sono stati in pochi quelli che hanno parlato di "fine anticipata del progetto tifone" e comunque so che anche parecchi alti ufficiali la cosa la devono ancora "digerire"...

 

io non intendevo dare un giudizio sulla positività o meno della notizia, volevo solo riportare un dato di fatto, ed è un dato di fatto che le due aeronautiche che hanno la doppia linea f35-efa quando devono programmare il loro futuro preferiscono puntare sull'f35 (con le dovute differenze, ovviamente, perchè l'inghilterra opterà solo per i B) e questo è un fatto non una opinione e ricordo che mentre per noi l'ingresso in linea dell'f35 è ancora lontano nel tempo per il regno unito, che è un patner di primo livello, le consegne inizieranno dal 2012, se i tempi saranno rispettati... con questo non voglio dare un giudizio negativo sull'efa, voglio solo sottolineare un fatto che non so perchè molti non vogliono vedere.

Edited by Sparviero
Link to comment
Share on other sites

Guest Spitfire76
mi dispiace dirtelo ma almeno per noi è ovvio tagliare i numeri "solo" dell'efa...ti spiego anche perchè: la stragrande maggioranza di missioni che fanno le forze aeree italiane (riunisco sia AM che MM per semplicità) sono di attacco al suolo (ho fatto di tutta l'erba un fascio..), quindi è pienamente ovvio tagliare i numeri di un aereo prevalentemente con caratteristiche AA, piuttosto che tagliare i numeri ad un aereo nato prevalentemente con il ruolo di CACCIABOMBARDIERE (mi faccio paura da solo per il livello di linguaggio tecnico..).

 

Non è rilevante il fatto che l'f-35 costi meno dell'efa, o forse non è la prima cosa che si guarda... a noi serve una componente aerea da strike (passatemi la definizione), e non da supremazia aerea... e questo si è visto anche dal fatto che l'f-104 è stato in servizio un devasto di tempo...

 

Quello che ci serve è una componente flessibile in grado di rispondere in modo ottimale a tutte le evenienze che si possono presentare.

Direi invece il contrario, cioè che quando si necessitava di una Difesa Aerea, noi vi abbiamo rinunciato per avere invece un discreta capacità strike... Quella non è mai mancata, anzi... Nemmeno durante la crisi nei Balcani con conseguente lancio di numerosi AGM-88... Peccato che qualche anno prima non avevamo aerei idonei per "CAPPARE" l'Adriatico.

Che poi l'AMI sia inviperita per il fatto che la MMI con una manciata di Harrier sia in primo piano ovunque è un altro conto ( sarà per questo che la versione B dello F35 sia nei piani dell'AMI stessa).

L'Aeronautica e anche le altre FFAA devono garantire per prima cosa la sicurezza nazionale ( anche in missioni oltre i confini nazionali d'accordo), e non essere sviluppate solo come concetto EXPEDITIONARY.

Link to comment
Share on other sites

Quello che ci serve è una componente flessibile in grado di rispondere in modo ottimale a tutte le evenienze che si possono presentare.

 

Appunto per questo che una linea caccia monotipo non è auspicabile. Per quanto l'F-35 sarà ottimo nel ruolo A/A (nonostante ciò che dicono i suoi detrattori).

Link to comment
Share on other sites

Guest Spitfire76
Appunto per questo che una linea caccia monotipo non è auspicabile. Per quanto l'F-35 sarà ottimo nel ruolo A/A (nonostante ciò che dicono i suoi detrattori).

 

Invece a mio avviso è proprio per questo che è auspicabile. Partendo proprio dal numero che si è in grado di adottare. Se una forza Aerea è in grado di dotarsi di almeno 300 aerei, allora si può pensare a linee differenziate senza squilibrare troppo gli assetti, se invece la componente prefissata si aggira su numeri più bassi ( tipo appunto 200 aerei, sempre parlando di Aviazioni considerevoli), il multiruolo è indispensabile, perchè si può disporre simultaneamente ( e con continuità) o di 150/200 caccia o di 150/200 bombardieri o di 150/200 aerei da appoggio/ricognitori...

Ecco dove intendo flessibilità. Credo sia un concetto ben diverso dall'avere 100 caccia e basta e 100 bombardieri e basta, poco sacrificabili quindi per la peculiarità del loro ruolo. O come adesso di soli 15 ECR.

Considerando poi che le cifre sono ridicole ( 100 più 100). Se invece si calcolano quantitativi più modesti ( compatibili con le finanze) tipo 75 più 75 allora, sempre opinione strettamente personale, il problema si moltiplica. Perchè per flessibilità ed equilibrio, bisogna mettere in conto anche i quantitativi per l'appunto e non solo le tipologie.

 

P.S.

Per l'ultima frase forse intendevi dire "nonostante ciò che dicono i suoi 'sostenitori' "? Perchè mi suona come una contraddizione...

Link to comment
Share on other sites

  • fabio-22raptor featured, unfeatured, pinned, unpinned, featured and unfeatured this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...