Jump to content

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale


easy
 Share

Recommended Posts

La Germania sembra aver definitivamente scelto di acquisire l'F-35 in numeri di circa 35 sembra per equipaggiare almeno uno stormo specializzato nello strike nucleare. Opportuna scelta per rimanere nel club delle nazioni che dispongono di tale capacità a doppia chiave senza cadere nella discutibile, costosa e time consuming precedente decisione di optare per F-18E/F o Eurofighter. Rimodulazioni aggiornate anche per il ruolo EW o SEAD sempre schizofreniche. Svilupperanno tale capacità sugli Eurofighter. In 5-10 anni e per 15 velivoli, nelle loro speranze (molto dopo che l'F-35 diverrà probabilmente la migliore piattaforma mondiale anche per questo ruolo). Teniamo presente che in governo in Germania ci sono anche i Verdi, partito che espresse/esprime riserve alla permanenza della Germania nella lista dei Paesi che ospitano armi nucleari e che la Germania sta investendo in un programma per il futuro caccia di nuova generazione in sottomissione alla Francia, Paese che praticamente considera l'F-35 una minaccia ai propri confini nazionali e un giorno sì e l'altro no minaccia di espellere la Germania dal programma per i più svariati motivi.

   https://www.thedrive.com/the-war-zone/44740/germany-has-chosen-the-f-35-as-its-future-nuclear-strike-fighter

Edited by Scagnetti
Link to comment
Share on other sites

Incontri ravvicinati sul Mar Cinese Meridionale ...

Cita

The world's only two fifth generation fighters in production and fielded at squadron level strength, the Chinese Chengdu J-20 and the American Lockheed Martin F-35, have seen their first ever encounter which marks the first between two non friendly fifth generation fighters. 
Commander of the U.S. Pacific Air Forces, Air Force General Kenneth Wilsbach, confirmed that the two aircraft had at least one encounter over the South China Sea with the Chinese jets having been supported by KJ-500 airborne early warning aircraft.
“It’s a bit early to say what they intend to do with the J-20, so really all we’ve seen it do is air superiority,” he said. 
“But we notice that they are flying it pretty well. We recently had – I wouldn’t call it an engagement – where we got relatively close to the J-20s along with our F-35s in the East China Sea, and we’re relatively impressed with the command and control associated with the J-20. We’re seeing relatively professional flying and it’s still too early to tell exactly what they intend to do with [the J-20] – whether it’s going to be more like an F-35 that’s capable of doing many, many missions or more like an F-22 that is primarily an air superiority fighter that has an air to ground capability.”

 ... militarywatchmagazine.com ... https://militarywatchmagazine.com/article/first-ever-non-friendly-stealth-fighter-encounter-confirmed-china-s-j-20-and-america-s-f-35-just-met-over-the-south-china-sea ...

B-)

Link to comment
Share on other sites

Sbaglierò ma sospetto che non tutti abbiano compreso che un aereo con un software che fa andare tutto avrà sempre problemi ad ogni nuova aggiunta,come con Windows,invece dai rapporti c'è gente cade dal pero..

Però la disponibilità dei ricambi, soprattutto del motore,permane..

 

 

https://www.defensenews.com/air/2022/03/16/full-weapons-tester-report-highlights-f-35-availability-software-problems/

Edited by maxiss
Link to comment
Share on other sites

Il presidente della Commissione per i Servizi Armati del Senato ha detto che osserverà da vicino 🧐 per vedere come si comporta l'F-35 in Europa ...

Cita

As Russia’s invasion of Ukraine drags on and the U.S. and NATO continue to bolster their eastern front, the chairman of the Senate Armed Services Committee said he’ll be watching closely to see how the F-35 performs in Europe.
Speaking at a March 23 roundtable hosted by the Defense Writers Group, Sen. Jack Reed (D-R.I.) said he remains committed to building out the fighter fleet. 
At the same time, he hinted that the coming months could play a key role in building his confidence in the program, which has simultaneously struggled with cost overruns and sustainment issues while earning praise for its performance.
“I think once we have reached the point of validation, and particularly observing what they do in Europe, we can be more confident going forward with the system,” Reed said. 
“But you know, we’re committed to that system, to getting the squadrons full and having it be part of our operational Air Force, Marine Corps, Navy.”
Reed’s comments come just days after Bloomberg reported that the Defense Department is trimming its budget request in 2023 to procure just 61 F-35s instead of 94 as originally planned. 
That figure is also lower than the request for 85 fighters in 2022, the 85 requested in 2021, and the 98 funded in 2020.

... airforcemag.com ... https://www.airforcemag.com/sasc-chair-watching-to-see-how-f-35-performs-in-europe/ ...

🇺🇸
 

Link to comment
Share on other sites

Un F-35B del Corpo dei Marines degli Stati Uniti è stato colto da un fotografo durante il decollo con appeso sotto un insolito pod che ha suscitato non poche domande :hmm: ...

Cita

On Feb. 26, 2022, aviation photographer Jim Mumaw caught a U.S. Marine Corps F-35B, belonging to the Vikings of Marine Fighter Attack Squadron (VMFA) 225, while taking off from Naval Aviation Facility (NAF) El Centro, California, with what at least at first sight seemed to be the type’s gun pod. 
However, at a closer look (on the very hi-rez version of the photo Jim has provided), the pod appears to be slightly different from the standard, raising the question: is it a new variant of the 25 mm gun pod or a totally new pod intended for a different use?
Externally, the pod is almost identical to the standard gun pod, although the muzzle is not visible in the front section of the device. 
The muzzle usually protrudes a few inches from the structure, while in this case it appears to be missing. 
Even though we can’t rule out the hypothesis of this being just the usual 25 mm gun pod, it’s worth reminding that the base for its construction is a multipurpose pod that was intended to be adapted for multiple uses.

... theaviationist.com ... https://theaviationist.com/2022/03/21/f-35-gun-pod-ew/ ...

🇺🇸

Link to comment
Share on other sites

Conferma delle anticipazioni. Se la Confederazione Elvetica procederà effettivamente all'acquisto dei 36 F-35 previsti, i primi 8 saranno costruiti a Forth Worth, Texas, i seguenti 24 sicuramente a Cameri e i restanti 4 saranno assemblati o in Svizzera oppure a Cameri.

https://www.rsi.ch/news/svizzera/Gli-F-35-saranno-prodotti-in-Piemonte-15189460.html 

 

Link to comment
Share on other sites

Secondo voi, se l'Italia aumentasse davvero al 2% del pil le spese militari (come parrebbe stia per succedere) sarebbe possibile che il numero di F35 venisse ritoccato verso l’alto (magari per tornare ai 130 inizialmente previsti) o è impossibile?

Link to comment
Share on other sites

21 ore fa, Ubiquitario ha scritto:

Secondo voi, se l'Italia aumentasse davvero al 2% del pil le spese militari (come parrebbe stia per succedere) sarebbe possibile che il numero di F35 venisse ritoccato verso l’alto (magari per tornare ai 130 inizialmente previsti) o è impossibile?

 

Il 2% del PIL alla Difesa è , per ora un bel sogno : già alcuni partiti si stanno opponendo , pensando anche alle elezioni del 2023.

Le spese destinate alle FFAA sono a un livello scandalosamente basso , questo perfino se l'Italia avesse al di là del confine solo mari calmi e pescosi e prati eternamente in fiore .

Se il sogno si avverasse ... conviene spendere il sovrappiù in addestramento , manutenzione e munizionamento piuttosto che in nuove macchine che sarebbero destinate a restare in garage. Non dimenticare che tra qualche anno si comincerà a parlare di Tempest per davvero e non solo di mockup e, addirittura , di possibile successore dello F-35 .

Simpatico , anche se piccolo, videoclip della AM , con due " bestie " ( ma sono solo due gli aerei equipaggiati con i travetti subalari ? )

https://www.statoquotidiano.it/26/03/2022/foggia-32stormo-amendola-i-segreti-dei-velivoli-f-35/922642/

Edited by engine
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, engine ha scritto:

Se il sogno si avverasse ... conviene spendere il sovrappiù in addestramento , manutenzione e munizionamento piuttosto che in nuove macchine che sarebbero destinate a restare in garage.

Con l'incremento del budget si farà questo e quello.

I numeri sono scarsi, ma gli investimenti per il rinnovo dei mezzi sono pure questi sotto il livello di guardia. In sostanza l'hardware va sostituito e mantenuto su numeri adeguati alla nuove esigenze.

Magari non si tornerà ai numeri originari, ma non si può escludere a priori nemmeno un aggiustamento al rialzo degli F-35.

Comunque quello messo peggio oggi è l'Esercito. Gli Ariete e i Dardo ad esempio sono pochi e obsoleti.

Cita

Simpatico , anche se piccolo, videoclip della AM , con due " bestie " ( ma sono solo due gli aerei equipaggiati con i travetti subalari ? )

Non capisco la domanda. Gli aerei si equipaggiano con i travetti se necessario.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, engine ha scritto:

Simpatico , anche se piccolo, videoclip della AM , con due " bestie " ( ma sono solo due gli aerei equipaggiati con i travetti subalari ? )

https://www.statoquotidiano.it/26/03/2022/foggia-32stormo-amendola-i-segreti-dei-velivoli-f-35/922642/

Simpatico e un po' ottimistico 😄 , visto che il "più moderno e avanzato jet da combattimento mai sviluppato" non si chiama Lightning ma Raptor...

Link to comment
Share on other sites

No, vediamo di non confondere potente con moderno e avanzato...

Il Raptor per molti versi è obsoleto, mentre l'F-35 è allo stato dell'arte e sotto diversi punti di vista anche superiore, quindi la definizione è più che corretta.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Flaggy ha scritto:

Comunque quello messo peggio oggi è l'Esercito. Gli Ariete e i Dardo ad esempio sono pochi e obsoleti.

Diciamo che l'Esercito in questi ultimi decenni ha puntato l'accento sulla capacità di combattere guerre asimmetriche, ove Lince, Centauro e Mangusta sono gli strumenti più adatti mentre gli MBT servono solo a fare coreografia ma continuano e continueranno ad avere un loro perché negli scenari classici da Desert Storm o da guerra fredda. Fondamentalmente il problema dell'E.I. in questo contesto è l'Ariete, una vera e propria tigre di carta, mentre il Dardo tutto sommato se la cava ancora.

I futuri maggiori (forse) investimenti speriamo che siano indirizzati verso gli assetti di cui potremmo avere più bisogno nel medio termine, e a mio avviso più che al potenziamento della componente corazzata dell'E.I. io penserei ad aumentare la capacità di proteggere le nostre rotte sul Mediterraneo, che per noi è vitale e sta diventando un mare sempre più in ebollizione. Una seconda portaerei, quindi altri F-35 per la Marina e più sottomarini, se mi è permesso di sognare.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Athens ha scritto:

Dardo tutto sommato se la cava ancora

Di questo però devi convincere l'Esercito che recentemente aveva pensato di sostituirlo con un programma pure urgente. Tutta questa frenesia da 2% è esplosa dopo anni di lassismo, perchè la Guerra Fredda sta tornando e con essa i grandi classici che le guerre asimmetriche non hanno fatto dimenticare...ma qui siamo decisamente OT

Cita

Una seconda portaerei, quindi altri F-35 per la Marina e più sottomarini, se mi è permesso di sognare.

Quanto alla seconda portaerei se vogliamo c'è già (e non è la Garibaldi): è la Trieste che deve solo fare da rimpiazzo per la Cavour quando questa è indisponibile e per la quale già i 22 F-35B iniziali erano tirati. Per giustificare un'altra (vera) portaerei probabilmente ce ne vorrebbero "troppi" di aerei...

Link to comment
Share on other sites

Ma alla fine, stando agli attuali piani, quale sarà il numero definitivo di F-35B?
Come efficacia, a parità di capacità massima di F35 imbarcati, sarebbe meglio una "vera" portaerei o 2 "finte" come abbiamo noi (anche se presumo che una vera ne potrebbe imbarcare più delle nostre 2 assieme)? Penso che 2 abbiano costi maggiori, però permettono maggior flessibilità, potrebbero dividersi o unire le forze in base alle necessità...

Link to comment
Share on other sites

Se è per quello anche 3 o 4 portaerei è meglio di 2.

I B previsti secondo gli attuali arcinoti piani sono 15 per l’AM e 15 per la MM. 15 sono pochi persino per il Cavour e senza immaginare numeri più elevati che proporrebbero altri problemi (ricordo che la MM è già in crisi a far volare i meno dispendiosi Harrier).

Il lato positivo è che sembra abbiano smesso di bisticciare e che alla bisogna i 15 della MM possono andare sulle navi (già il primo c’è andato) a rimpinguare i numeri bassi della MM se fosse richiesto.

Le navi grandi costano e costa ancor di più averne 2. La Cavour non è finta, ma è solo dimensionata per i numeri di aerei che abbiamo e la Trieste è quello che serve per avere un aiutino se richiesto e un rimpiazzo decoroso se la Cavour non è disponibile.

Per i sogni di grandezza non c’è molto spazio visto che il (contestatissimo) 2% del PIL non è che consenta voli pindarici, ma prima di tutto serve a far funzionare decentemente quello che ci possiamo permettere.

Link to comment
Share on other sites

Il 24/3/2022 at 01:07, TT-1 Pinto ha scritto:

Il presidente della Commissione per i Servizi Armati del Senato ha detto che osserverà da vicino 🧐 per vedere come si comporta l'F-35 in Europa ...

... airforcemag.com ... https://www.airforcemag.com/sasc-chair-watching-to-see-how-f-35-performs-in-europe/ ...

🇺🇸
 

Cheppercaso in America si comporta diversamente  😁  ?

Forse sì , dato che anco li canadesi lo acquisiscono :whistling:  :

https://formiche.net/2022/03/canada-f-35-trudeau/

Forse servono a Trudy per combattere i camionisti ...

Link to comment
Share on other sites

A proposito della futura presenza in Europa degli F-35 quale conseguenza della situazione creatasi a seguito della guerra in Ucraina ...

Cita

F-35s in Eastern Europe have been performing some “elegant” intelligence, surveillance, and reconnaissance missions as part of the NATO response to Russia’s invasion of Ukraine, the head of U.S. European Command told lawmakers March 30 - and he expects the fighter’s presence on the continent to expand dramatically by the end of the decade, exceeding earlier predictions.
Air Force Gen. Tod D. Wolters, who also serves as NATO’s Supreme Allied Commander in Europe, added to members of the House Armed Services Committee that getting more F-35s delivered to Europe, either as part of the U.S. Air Force or for other nations, is “critical.” 
“They’ll deliver a tremendous improvement in our strategic ability, in indications and warnings, command and control, and mission command, as already demonstrated by U.S. F-35s that are contributing in the assure and deter mission at this time,” Wolters said.

... airforcemag.com ... https://www.airforcemag.com/nato-commander-increases-prediction-to-550-f-35s-in-europe-by-2030/ ...

 

Link to comment
Share on other sites

Continuano i collaudi del motore a ciclo adattivo GE XA100 ...

Cita

The U.S. Air Force and GE on March 25th initiated Phase 2 testing of GE’s second XA100 adaptive cycle engine at the Air Force’s Arnold Engineering Development Complex (AEDC). 
This milestone marks the first test of an Adaptive Engine Transition Program (AETP) engine at AEDC.
“AEDC’s advanced testing facilities are a unique national asset. We’re thrilled to begin testing here and continue maturing this propulsion system that we believe represents the future of the F-35,” said David Tweedie, GE Edison Works’ general manager for Advanced Combat Engines. 
“Our testing to date has validated the XA100’s transformational capability, and we’re looking forward to seeing the performance data from Phase 2 testing.”
GE completed Phase 1 testing of this XA100 test engine in November 2021 in Evendale, Ohio. 
Phase 2 testing will take place entirely at AEDC, representing the capstone of AETP and signaling readiness to transition this technology into full-scale development.

... geaviation.com ... https://www.geaviation.com/press-release/military-engines/ge-begins-industrys-first-adaptive-cycle-engine-tests-arnold ...

🇺🇸

Link to comment
Share on other sites

Un generale a riposo dell'USAF (che è pure un consulente di GE Aviation) sostiene la necessità che venga effettuata una competizione allo scopo di realizzare un secondo motore per il Lightning II ...

Cita

“When markets are competitive,” a new Department of Defense report says, “the Department reaps the benefits through improved cost, schedule, and performance for the products and services needed to support national defense.” 
The report also states that competition leads to a healthier industrial base, more innovation, and ultimately, better national security.
“We hear a clear call from the Air Force to ‘accelerate change.’ Competition is a great way to do it,” says Gen. Frank Gorenc (Ret.). 
“We have an opportunity in the near-term to introduce competition through a new engine for the world’s most advanced fighter, the F-35.”
Gen. Gorenc, who accumulated nearly 5,000 flight hours in his distinguished Air Force career (*), knows well the asymmetric advantage the U.S. holds in jet engine manufacturing. 
He wants to keep it that way.

... airforcemag.com ... https://www.airforcemag.com/gen-frank-gorenc-ret-we-must-have-an-f-35-engine-competition-to-accelerate-change/ ...

(*) ... af.mil ... https://www.af.mil/About-Us/Biographies/Display/Article/1381022/frank-gorenc/ ...

Mi sembra chiaro che l'ex generale stia parlando ... pro domo sua ...

:lol:

 

Link to comment
Share on other sites

"The Aviationist" ha intervistato Billie Flynn (*) ... un pilota collaudatore che, riguardo al Lightning II, può raccontare parecchie cose ...

Cita

We have had an expansive chat with Billie Flynn recently. 
When it deals with the Lightning II, no one has Flynn’s knowledge. 
He is a 5th Generation experimental test pilot and airshow pilot who has been a part of development of the F-35. 
He authored the famous 2017 Paris Air Show routine that busted many myths about the Lightning II’s performance.
He can be considered a sort of global spokesman for the F-35 program and we interviewed him so as to have his view of the Lightning II stealth aircraft, as it becomes proliferated in Europe and is deployed to NATO’s Eastern Flank amid growing tensions with Russia following the invasion of Ukraine.

... theaviationist.com ... https://theaviationist.com/2022/04/07/f-35-interview-with-billie-flynn/ ...

(*) ... aessa.org.za ... https://www.aessa.org.za/wp-content/uploads/2019/07/Flynn_Bio_Jan_2019.pdf ...

🇺🇸

Link to comment
Share on other sites

F-35 ... l'ultimo rapporto del Congressional Budget Office ...

Cita

Si le taux de disponibilité de la flotte de F-35 aux USA inquiétait entre 2015 et 2018, les efforts et la maturation de l’avion ont maintenant produit leurs effets. 
Le tout dernier rapport Bureau du budget du Congrès (CBO) qui vient d’être publié au début du mois d’avril (*) démontre la pleine croissance de la disponibilité de la flotte de F-35.

 ... psk.blog.24heures.ch ... http://psk.blog.24heures.ch/archive/2022/04/10/le-f-35-offre-le-meilleur-taux-de-disponibilite -872850.html ...

(*) ... cbo.gov ... https://www.cbo.gov/system/files/2022-04/57842-F35.pdf ...

🇺🇸

Link to comment
Share on other sites

Si fa strada l'ipotesi che, dopo la Svizzera, anche la Germania potrebbe far produrre i propri F-35 presso la FACO di Cameri ...

Cita

Ieri a Cameri in occasione del secondo volo del velivolo F-35A (codice 6-01), il primo ad essere destinato al 6° Stormo di Ghedi, è giunto un velivolo da trasporto Airbus A-400M della Luftwaffe tedesca, seguito subito dopo da un velivolo del governo italiano. 
Possiamo ipotizzare che i due velivoli, quello tedesco e quello italiano, avessero a bordo due delegazioni che hanno fatto visita allo stabilimento della FACO – Final Assembly and Check Out che produce gli F-35 italiani e olandesi e che inizierà la produzione di una buona parte degli F-35A appena acquistati dalla Svizzera.
La visita in questione potrebbe così riguardare l’ipotesi di produrre proprio presso la FACO di Cameri anche gli F-35 che la Germania ha deciso di acquistare a metà del mese di marzo 2022. 
Decisione che avrebbe un’ottima ricaduta industriale ed economica per il comparto aerospaziale italiano. 
Come avevamo riportato, anche su Aviation Report, la Germania acquisterà fino a 35 caccia invisibili F-35 della Lochkeed Martin per sostituire la flotta degli ormai anziani Tornado soprattutto per la missione di attacco nucleare. 
Questa scelta porterà Berlino verso una flotta di Eurofighter ed F-35A, allineandosi così alle scelte di Italia e Regno Unito.

... aviation-report.com ... https://www.aviation-report.com/la-germania-potrebbe-far-produrre-i-suoi-futuri-f35-in-italia-alla-faco-di-cameri/ ...

B-)

Link to comment
Share on other sites

Ma la decisione su dove costruirli spetta al paese acquirente o alla LM?
Se anche questo andasse in porto direi che sta volta la mossa dell'Italia di diventare partner di II livello è stata azzeccata.

Link to comment
Share on other sites

Visto che e' gia' capitato per la CH...      I contratti avvengono con il costruttore USA e con le Autorita' americane. Il montaggio in Italia e' un' eventualita' che viene suggerita da LM. Se fa comodo all' acquirente e se vi sono le capacita' produttive a Cameri...ok. I tedeschi pero' hanno premura e, si poteva leggere recentemente, vorrebbero l' intera fornitura entro il 2027.

Una precisazione per la Svizzera. Finora non c' e' nessuna decisione politica      d' acquisto ne' , evidentemente, nessun contratto.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...