Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Ma se gli inglesi tagliano del 50% i loro caccia e l'Italia conferma i suoi 90, diventiamo il primo paese straniero per numero di aerei acquistati? Perchè se così fosse lo si potrebbe far pesare nei luoghi dove si decidono i contratti....

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, Ubiquitario ha scritto:

Ma se gli inglesi tagliano del 50% i loro caccia e l'Italia conferma i suoi 90, diventiamo il primo paese straniero per numero di aerei acquistati?

Perché se così fosse lo si potrebbe far pesare nei luoghi dove si decidono i contratti ....

No ... sarà il Giappone ...

... https://www.defensenews.com/smr/2020/07/09/us-gives-the-green-light-to-japans-massive-23b-f-35-buy/ ...

... https://www.defensenews.com/global/asia-pacific/2020/07/15/japan-highlights-f-35-acquisition-military-ops-amid-pandemic-in-new-whitepaper/ ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Ubiquitario ha scritto:

Certo che questo sito “antidiplomatico”... non lo avevo mai visto ma adesso ci sono capitato sopra diverse volte.

l'ultima per questa “notizia”...

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-gli_f35_non_sono_caccia_stealth_da_germania_e_russia_mettono_a_nudo_le_lacune_dei_velivoli_usa/27922_36994/
 

tutta fuffa o c’è qualcosa di vero?  

questa era la notizia link , e se il portavoce di Lockheed ha ritenuto di dover rispondere possiamo dire che la "notizia" c'è.

su come stanno le cose nella realta lo sanno solo loro alla LM.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, la notizia c’è (ovviamente a suo tempo ripresa da un'altra testata “serissima” come Sputniknews…:rolleyes:), peccato che sia la scoperta dell’acqua calda, perché non è che servisse Lockheed Martin per dire che gli F-35 volano abitualmente con le lenti di Luneberg per mascherarne la reale traccia radar e per essere rilevati dal controllo del traffico aereo…E certo se stanno a terra durante i saloni non è per paura che un sistema radar passivo li veda, considerato che poi alla fine volano a centinaia in lungo e in largo in Europa, negli Usa e in parecchi altri posti.

L’F-35 è pensato per rendere difficile la vita ai radar e ai sensori all’infrarosso che guidano i missili, non a ripetitori di cellulari, radio e TV che non guidano nulla a prescindere da quello che consentirebbero di vedere e che sarebbero tra le prime infrastrutture tecnologiche a fare una brutta fine in caso di conflitto…

Poi, anche se l’Antidiplomatico vuole ri-propinare la notizia un anno dopo che era già stato fatto senza gran successo, non è che qui non sia già passata…

https://www.aereimilitari.org/forum/topic/18563-f-35-lightning-ii-discussione-ufficiale/?do=findComment&comment=329442

 

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

11 ore fa, Flaggy ha scritto:

Si, la notizia c’è (ovviamente a suo tempo ripresa da un'altra testata “serissima” come Sputniknews…:rolleyes:), peccato che sia la scoperta dell’acqua calda, perché non è che servisse Lockheed Martin per dire che gli F-35 volano abitualmente con le lenti di Luneberg per mascherarne la reale traccia radar e per essere rilevati dal controllo del traffico aereo…E certo se stanno a terra durante i saloni non è per paura che un sistema radar passivo li veda, considerato che poi alla fine volano a centinaia in lungo e in largo in Europa, negli Usa e in parecchi altri posti.

L’F-35 è pensato per rendere difficile la vita ai radar e ai sensori all’infrarosso che guidano i missili, non a ripetitori di cellulari, radio e TV che non guidano nulla a prescindere da quello che consentirebbero di vedere e che sarebbero tra le prime infrastrutture tecnologiche a fare una brutta fine in caso di conflitto…

Poi, anche se l’Antidiplomatico vuole ri-propinare la notizia un anno dopo che era già stato fatto senza gran successo, non è che qui non sia già passata…

https://www.aereimilitari.org/forum/topic/18563-f-35-lightning-ii-discussione-ufficiale/?do=findComment&comment=329442

 

mi sembra una polemica puerile, la notizia non sarebbe una notizia ed infatti verrebbe riportara da siti poco seri, poi se si fa una riceca con google si vede che i siti in inglese, anche di seri, non ne mancano certo, se poi la "serietà" sono LaRepublica ed il CorSera allora  io preferisco la Pravda degli anni '50.

io certo non sono un esperto ed ancor meno voglio atteggiarmi ad esserlo, ma che un aereo abbia la possibilità di mascherare la propria traccia reale e farsi rilevare dal radar del controllo aereo non centra nulla, nell'articolo si parla di radar passivo, quindi di un radar che "vede" come si altera il campo elettromagnetico  generato da fonti radio dietro l'aereo, e quindi, se funziona, c'è poco che possa fare l'aereo, non puoi riavere il latte dopo aver montato la panna.

fonti radio che poi in linea teorica dovrebbero essere sul territorio da cui proviene l'aereo attaccante.

altro discorso è che il radar passivo possa essere una tecnologia utile ed utilizzabile, probabilmente no, proprio perchè si basa fu fonti radio di cui non si ha il controllo, e quindi questo esperimento con un radar passivo rimarrà a livello di esperimento riuscito (se è veramente riuscito) come tanti che però non escono mai dai laboratori per avere applicazioni reali.

 

 

 

 

Edited by gidielle

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che Sputnik sia una fonte inaffidabile qui lo sottolineiamo da anni...

Che peschi, spesso alla membro di segugio, nel mare magno delle critiche all’F-35, pure...

Parimenti qui leggiamo in modo critico anche l’informazione generalista, evidenziandone le innumerevoli castronate.

Analisti e in generale materiale del settore d’altra parte vengono vivisezionati, commentati e messi a confronto fra loro: è un forum tecnico e questo credo si aspetti un utente che vuole formarsi un’opinione...non "puerile" per l'appunto.

Che l’aereo non possa fare nulla o che le lenti di Luneberg siano ininfluenti contro questa tecnologia lo dice non a caso chi ha pensato il sistema. Il sistema è passivo, ma solo nella misura in cui la stazione ricevante non emette, perchè sfrutta le emissioni esterne di telefonia, radio, TV (tutte, mica solo quelle amiche dietro che magari son pure fuori portata utile), ma queste emissioni sempre e comunque dovevano “rimbalzare” su un velivolo che le Lenti di Luneberg le aveva e che non è stato confrontato con uno che non le avesse o che non ti facesse la cortesia di passarti sopra la testa con il trasponder acceso, mentre in condizioni operative il velivolo ha/fa parte di un complesso sistema di guerra elettronica (con relative piattaforme) capace anche di disturbare/inibire ad ampio spettro le comunicazioni nella zona di interesse.

L’asticella si alza e si continuerà ad alzare da una parte e dall’altra, ma lo scopo primario della stealthness dell’F-35 comunque non è di impedire di essere visto (cosa rispetto alla quale è sempre a prescindere in vantaggio rispetto a un velivolo tradizionale), ma di impedire di essere colpito. Se vuoi rendere veramente la vita difficie a chi cerca di vederti devi fare altro, come fanno il B-2 e soprattutto in futuro il B-21, ma quelli sono bombardieri strategici e non caccia tattici per i quali comunque saranno disponibili altri gadget, come magari futuribili rivestimenti in metamateriali (RID maggio 2020).

Chi sviluppa tecnologie per contrastare gli stealth, in particolare Cina e Russia, con Su-57, J-31 e J-20 si muove nella stessa direzione, pur sapendo che fronteggia chi la stealthness la conosce, nei pregi e nei difetti, meglio di chiunque altro.

D’altra parte ci sono anche altre tecnologie in grado di vedere: radar a bassa frequenza, cooperazione di più radar, interazione di sensori radar e infrarossi ecc, ma sempre e comunque un missile o una sventagliata di cannone la devi piazzare in un besaglio piccolo, per nulla cooperativo e in movimento, non più o meno là dove c’è qualcosa.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

In più, se le tecnologie invisibili sono inutili, perché i russi si ostinano a seguire gli americani, addirittura sugli elicotteri?? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve,

13 ore fa, gidielle ha scritto:

 

mi sembra una polemica puerile, la notizia non sarebbe una notizia ed infatti verrebbe riportara da siti poco seri, poi se si fa una riceca con google si vede che i siti in inglese, anche di seri, non ne mancano certo, se poi la "serietà" sono LaRepublica ed il CorSera allora  io preferisco la Pravda degli anni '50.

io certo non sono un esperto ed ancor meno voglio atteggiarmi ad esserlo, ma che un aereo abbia la possibilità di mascherare la propria traccia reale e farsi rilevare dal radar del controllo aereo non centra nulla, nell'articolo si parla di radar passivo, quindi di un radar che "vede" come si altera il campo elettromagnetico  generato da fonti radio dietro l'aereo, e quindi, se funziona, c'è poco che possa fare l'aereo, non puoi riavere il latte dopo aver montato la panna.

fonti radio che poi in linea teorica dovrebbero essere sul territorio da cui proviene l'aereo attaccante.

altro discorso è che il radar passivo possa essere una tecnologia utile ed utilizzabile, probabilmente no, proprio perchè si basa fu fonti radio di cui non si ha il controllo, e quindi questo esperimento con un radar passivo rimarrà a livello di esperimento riuscito (se è veramente riuscito) come tanti che però non escono mai dai laboratori per avere applicazioni reali.

 

 

 

 

 

Scusa gidielle, ma alcune tue affermazioni non mi convincono:

 

>>radar passivo, quindi di un radar che "vede" come si altera il campo elettromagnetico  generato da fonti radio dietro l'aereo

???

Un Radar diretto o indiretto, per forza deve analizzare il tempo di volo (e dunque conoscerlo), altrimenti non riesce a determinare la distanza.del obiettivo.

Inoltre più fonti radio terze inquinano il segnale, per cui questi sistemi funzionano meglio in zone poco popolate/tecnologiche.

Fai conto che il sistema di navigazione Russo Glonas, le sue frequenze satellitari,  provocano una leggera in risonanza nei nostri oscillatori, di un nostro prodotto venduto nel area asiatica .... pensa te...

Quindi la storia che reti cellulari ed simili servano ...  ... la vedo molto difficile.

 

>>se poi la "serietà" sono LaRepublica ed il CorSera allora  io preferisco la Pravda degli anni '50.

Hai dei dati per confutare quanto dici? Su che periodo hai fatto l'analisi, con quale durata, tipologia di articolo .... ?

 

Grazie e buona giornata.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

lasciamo stare il radar passivo e parliamo invece del radar del s400, a quanti chilometri è immaginabile che possa rilevare l'F35?

la domanda nasce dall'attuale scenario greco/turco, lasciando stare le considerazioni politiche se se mai l'italia sì impegnerà attivamente a difesa della grecia, ma se decidesse di farlo la bilancia a chi sarebbe favorevole, ad una coalizione filo greca con f35, eurofigther, rafale, o alla turchia con l'S400?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, maxiss ha scritto:

...però in versione degradata...

 

sarebbe interessante sapere di quanto gli F35 da esportazione si allontanino da quelli americani e se tra i paesi acquirenti ci siano delle differenze, ad esempio gli inglesi e gli isdraeliani sono pari a quelli italiani o sono ad un livello superiore?

 

Edited by gidielle

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, gidielle ha scritto:

sarebbe interessante sapere di quanto gli F35 da esportazione si allontanino da quelli americani

Anche no.

Basta fare una ricerca con la parola "downgrade" in questa discussione per scoprire che decine di messaggi trattano l'argomento e che il discorso è arrivato a noia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ubiquitario ha scritto:

Dalla pagina dei contratti del DoD dell'11 Settembre ...

Quote

Lockheed Martin Corp., Lockheed Martin Aeronautics Co., Fort Worth, Texas, is awarded a $9,049,721 modification (P00004) to cost-plus-fixed-fee order N00019-20-F-0571 against previously issued basic ordering agreement N00019-19-G-0008.  
This modification provides labor, engineering change order planning, installation and site support activities to operate the Cameri Regional Modification, Repair, Overhaul and Upgrade facility for F-35 aircraft for the government of Italy.  
Work will be performed in Cameri, Italy (85%); and Fort Worth, Texas (15%), and is expected to be completed by December 2020.  
Non-Department of Defense funds in the amount of $9,049,721 will be obligated at time of award, none of which will expire at the end of the current fiscal year.  
The Naval Air Systems Command, Patuxent River, Maryland, is the contracting activity.

🇺🇸 + 🇮🇹 = :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Ubiquitario ha scritto:

Altre notizie :

https://www.startmag.it/innovazione/f-35-cosa-prevede-il-nuovo-contratto-del-pentagono-per-la-faco-di-cameri-leonardo/

" .....   Questa modifica a un predente accordo prevede la fornitura di manodopera, pianificazione degli ordini di modifica ingegneristica, installazione ed attività di supporto del sito per gestire la struttura di modifica, riparazione, revisione e aggiornamento regionale di Cameri per gli F-35 italiani. ... " 

E non solo quelli italiani , considerano che da noi potrebbero esserci in futuro due gruppi d F-35 americani , ad Aviano,  e magari quelli greci e polacchi , se li comprano davvero .

Appare anche l'intenzione politica di stringere ancora di più il legame di alleanza tra USA e Italia , onde evitare virate filocinesi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I sistemi di difesa aerea russi controllano completamente il movimento di qualsiasi caccia F-35 e F-22 sul Mediterraneo, l'Africa e il Medio Oriente.

Quote

Al momento, dozzine di caccia F-35 sono sotto il mirino delle stazioni radar russe, in particolare la maggior parte si trova in Israele, alcuni alla base della Royal Air Force a Cipro, e un'altra parte sono velivoli utilizzati per la rotazione nelle basi aeree statunitensi in Medio Oriente.

https://avia.pro

Propaganda o realtà?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte che gli F-35 abitualmente volano con gli amplificatori della traccia radar montati (se ne sono visti di Israeliani addirittura in volo in missioni operative sopra la Siria) e quindi non si capisce cosa effettivamente abbiano visto i radar russi e a parte che di queste questioni ne abbiamo parlato allo sfinimento fornendo anche parecchi link a commento nelle pagine precedenti (facilmente immaginabile visto che ci sono 331 pagine...), ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensi tu che continui da giorni a postare ‘sta roba senza riscontri oggettivi (ammesso se ne possano avere) e che spesso è al limite della propaganda...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Flaggy ha scritto:

... (se ne sono visti di Israeliani addirittura in volo in missioni operative sopra la Siria)...

sì certo, però allora s400 non cerano, da quando sono arrivati l'esercito siriano ha riconquistato gran parte del territorio in mano ai tagliagole, coincidenza?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

gidielle, la tua mania nel postare ciarpame sovietico inizia a stancare. c'è la possibilità di una evoluzione o continuerai ad ammorbarci fino al tuo ban?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...