Jump to content

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale


easy
 Share

Recommended Posts

WOW  ?

per parlare di donne , un piccolo OT

allla mia insegnante di meccanica spaziale , hanno dedicato un asteroide

 

Finzi.jpg

... beh , non mi avrete mica promosso colonnello per questo ??

Edited by engine
Link to comment
Share on other sites

Dal sito dell' AFA ...

Quote

 

F-35Bs Deploy to CENTCOM Aboard USS Essex ...

F-35s are operaing within US Central Command for the first time. 
The US Marine Corps F-35Bs, assigned to Marine Fighter Attack Squadron (VMFA) 211, are conducting a regularly scheduled deployment aboard the USS Essex. 
The Essex Amphibious Ready Group and 13th Marine Expeditionary Unit are conducting maritime security operations, crisis response, theater security cooperation, and forward naval presence operations in the US 5th Fleet area of operations, according to a US Navy release (*)
Before the deployment, the VMFA 211 F-35Bs were certified for deep air support, close air support, offensive air support, and electronic warfare, according to the release. 
The aircraft “strengthens the amphibious force through new and increased multi-mission capabilities, making our team a more lethal and survivable crisis response force,” Col. Chandler Nelms, the commanding officer of the 13th MEU, said in the release.

 

(*) ... Essex ARG/13th MEU with Embarked F-35B Enters Central Command ...

Inoltre ...

 

 

Link to comment
Share on other sites

Un'oretta fa qui all'Aeroporto di Genova un F - 35 ha compiuto un lowpass, bella sorpresa: sento il classico "fruscio", mi piombo sul terrazzo....poi il rombo ed eccolo spuntare mentre riprende quota. Velocissimo, ha fatto un bella manovra ed in 5 secondi era già sparito tra le nubi, è rumorosissimo, me lo aspettavo più silenzioso. Mi lascio il beneficio del dubbio che fosse un F-35, ma me lo sembrava ed ho più di una fonte che l'ha visto e conferma, inoltre non ho notato il classico "fumo" dei tornado .....Ha fatto una manovra che solitamente fa l'Eurofighter. Mentre i Tornado si tengono più bassi e fanno la virata sul mare... generalmente parlando.... comunque è la prima volta che vedo un F-35 dal vivo, che dire, spero ritorni allo scalo genovese. 

Sempre parlando di mie testimonianze. Una decina di giorni fa un altro caccia aveva fatto visita all'aeroporto di Genova Sestri, non lo avevo visto, ma solo sentito....

Link to comment
Share on other sites

In effetti , il motore ha fama di essere decisamente rumoroso, tuttavia , l'anno scorso, in estate,  , ne vidi passare uno sopra Misano Adriatico , sulla traiettoria di avvicinamento a Miramare di Rimini e l'ho trovato più silenzioso degli F-104 dei bei tempi andati; il motore doveva essere al minimo .

Per caso, hai notato se l'aereo che hai visto tu aveva il postbruciatore acceso ?

 

Comunque , ieri , a Genova , c'era il ........ presidente del consiglio  ??  : il passaggio sarà stato per fargli un salutino  :bleh: .

Edited by engine
Link to comment
Share on other sites

36 minuti fa, engine ha scritto:

 

Per caso, hai notato se l'aereo che hai visto tu aveva il postbruciatore acceso ?

 

 

Non mi sembra fosse acceso, ma c'era il sole e tempo fosco, e poi è stato velocissimo.

Comunque sono rimasto impressionato dalla rumorosità: pensavo che i caccia di ultima generazione fossero studiati per diminuire il suono, invece come "rombo" è paragonabile ai Tornado, anzi forse è più "cupo".... Il Typhoon invece ha un suo rumore particolare, lo riconosci subito

Edited by SteBru
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, SteBru ha scritto:

Comunque sono rimasto impressionato dalla rumorosità: pensavo che i caccia di ultima generazione fossero studiati per diminuire il suono, invece come "rombo" è paragonabile ai Tornado, anzi forse è più "cupo".... Il Typhoon invece ha un suo rumore particolare, lo riconosci subito

Negli anni passati sono stati condotti diversi studi sulla rumorosità dell'F-35 al fine di dimostrare come la traccia sonora di questo nuovo aereo fosse paragonabile, o di poco superiore, a quella dei velivoli di 4° generazione. Tali studi avevano lo scopo di tranquillizzare l'opinione pubblica, in particolare le comunità residenti in prossimità delle basi, riguardo ai timori (che si erano diffusi) sul presunto maggior impatto acustico che il nuovo arrivato di casa Lockheed avrebbe potuto avere. I risultati ai quali si è giunti confermano sostanzialmente la tesi che si voleva sostenere, anche se persistono, da parte di alcuni, perplessità in merito alla disomogeneità con la quale sarebbero state effettuate le diverse misurazioni. L'F-35 infatti è stato testato a Edwards in diverse occasioni, mentre i dati sugli altri velivoli derivano da fonti differenti. Chi però ha assistito di persona ad un'esibizione dell'F-35 nella stessa manifestazione in cui si esibivano anche altri velivoli (al RIAT, ad esempio) lo ha descritto come più rumoroso del Typhoon, che ha già un'impronta sonora impressionante, come ben sa chi l'ha visto dal vero. Si tratta ovviamente di impressioni soggettive, anche se l'orecchio di un appassionato non è mai da sottovalutare...  Anche il timbro è differente, ed è vero quello che hai detto: gli EJ200 del Typhoon hanno un'impronta più acuta, mentre il PW F135 del Lightning ha una voce più cupa, che somiglia più a quella del PW F100 montato sugli F-16, ma on steroids.

Uno dei vari studi effettuati nel corso degli anni:

http://www.jsf.mil/news/docs/20141031_F-35_Noise_Executive_Summary.pdf

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, SteBru ha scritto:

Comunque sono rimasto impressionato dalla rumorosità: pensavo che i caccia di ultima generazione fossero studiati per diminuire il suono, invece come "rombo" è paragonabile ai Tornado, anzi forse è più "cupo".... Il Typhoon invece ha un suo rumore particolare, lo riconosci subito

La stealthness è incentrata sulla riduzione della traccia infrarossa e soprattutto radar, visto che infrarossi e radar sono i sensori di tracciamento e puntamento dell’avversario. Cercare di abbattere l’impronta sonora è qualcosa più da elicottero che ha un impiego più ravvicinato rispetto al nemico.

D’altra parte se arrivi a sentire il rumore di un cacciabombardiere stealth è probabilmente già troppo tardi.

La richiesta di ridurre il rumore è quindi più che altro una questione legata alla qualità di vita delle popolazioni limitrofe agli aeroporti e non a caso è un requisito stringente nella progettazione dei motori per i velivoli civili, dove fortunatamente l’incremento del rapporto di diluizione ha aiutato non solo a ridurre i consumi, ma anche a ridurre il rumore prodotto allo scarico (una delle componenti del rumore di un turbofan).

Non è in effetti un caso che gli F-16 equipaggiati con l’F-100 PW 229 siano più rumorosi di quelli che adottano il precedente PW 220, visto che il motore P&W ha seguito una linea evolutiva che ha portato ad ridurre considerevolmente il rapporto di diluizione, incrementando tanto quello di compressione per evitare un peggioramento dei consumi.

D’altra parte il minor ricorso al postbruciatore per via dell’incremento della spinta a secco consente anch’esso una riduzione dei consumi.

L’F-135 come BPW è più vicino a un 229 che a un 220 e quindi non erano da aspettarsi miracoli.

Poi entrano altri fattori che concorrono a caratterizzare l’impronta sonora complessiva che varia da un motore all’altro e da un’istallazione all’altra, con contributi variabili di ciascun fattore anche a seconda della posizione relativa tra fonte del rumore e osservatore.

Aircraft+Noise+Sources.jpg

Per non parlare della diversa percezione che l’osservatore può avere di due suoni che hanno lo stesso livello di decibel ma su frequenze diverse.

Ad esempio, alla minore rumorosità frontale rispetto sia all’F-16 che all’F-18, non si può escludere contribuiscano i lunghi condotti ad S dell’F-35 che mascherano la ventola e limitano il propagarsi del rumore frontalmente.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Flaggy per la meravigliosa illustrazione che hai postato. Mi ero sempre domandato in che misura incidessero sulla rumorosità di un motore le sue diverse componenti. Per quanto riguarda il resto le cose stanno esattamente come dici. La riduzione della rumorosità nei motori dei velivoli militari (ad alte prestazioni) non è mai stata una priorità, al contrario di quanto accaduto in ambito civile, dove i cambiamenti nel corso degli anni sono stati invece molto significativi. Non bisogna tornare molto indietro con la memoria per rievocare, ad esempio, il rombo glorioso (che mi manca molto, a dire la verità) dei primi JT8D (fino alla serie 17) che equipaggiavano i vari DC-9, B727 e B737-200. Confrontando quelle "voci" con quelle che possiamo ascoltare oggi non si può far altro che constatare come, nel giro di pochi decenni, i progressi nell'ambito della riduzione del rumore siano stati davvero notevolissimi.      

Edited by Loneflyer
Link to comment
Share on other sites

vero confermo, fino a 2/3 anni fa qui a Genova operava una compagnia Bulgara (Bulgarian Air Charter mi pare) che impiegava un vecchio MD-82 , che rumore e fumo, ammetto che un volta l'ho scambiato per un caccia! Ormai non se ne vedono più...

Stessa cosa per un B737-400 , impiegato tutt'ora dalla Blue Panorma per la tratta Genova-Tirana, il rumore da vicino è normalissimo... se ti passa sulla testa in fase di salita anche lui viene scambiato per un caccia (inconsapevolmente da alcuni)... monterà vecchi motori, vedendo quanto sono "fumosi" in fase di virata. 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, SteBru ha scritto:

vero confermo, fino a 2/3 anni fa qui a Genova operava una compagnia Bulgara (Bulgarian Air Charter mi pare) che impiegava un vecchio MD-82 , che rumore e fumo, ammetto che un volta l'ho scambiato per un caccia! Ormai non se ne vedono più...

Stessa cosa per un B737-400 , impiegato tutt'ora dalla Blue Panorma per la tratta Genova-Tirana, il rumore da vicino è normalissimo... se ti passa sulla testa in fase di salita anche lui viene scambiato per un caccia (inconsapevolmente da alcuni)... monterà vecchi motori, vedendo quanto sono "fumosi" in fase di virata. 

E quelli sono già più recenti e silenziosi degli altri che ho citato.  

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, BASE#1075 ha scritto:

Vivo a Foggia e li vedo ormai volare tutti i giorni... confermo che sono molto "musicali", visto che per me non è rumore, ma musica celestiale... 

Si fanno sentire per benino e, quando passano bassi sulla città (spessissimo!) fanno tremare i vetri!

Beato te !

Ma non dirlo troppo forte , altrimenti si rischia di creare un caso di " impatto ambientale " di stile ILVA- Taranto . 

Link to comment
Share on other sites

Superate brillantemente le 'prove di tortura' ... c'è ora la prospettiva di un aumento della durata della vita operativa ...

Quote

After completing static, drop and durability testing on the F-35A, Lockheed Martin believes that early results indicate potential for an increased service life certification of the stealth fighter.
The F-35’s service lifetime is designed to be 8,000h, but each test airframe is required to successfully complete two lifetimes of testing, the equivalent of 16,000h. 
The F-35A exceeded the requirement by completing three full lifetimes of testing, 24,000h, prompting Lockheed to moot the potential service-life extension.

Fonte: flightglobal.com ... F-35 stress tests raise possibility of longer service life ...

Edited by TT-1 Pinto
xxx
Link to comment
Share on other sites

Ripropongo una domanda forse già posta

Ho letto che quasi sicuramente gli F-35 B destinati alla Marina Militare saranno destinati alla base aerea della Marina di Grottaglie o, in alernativa, su Amendola (Foggia) insieme agli F-35 A dell'AM.....

Ora mi viene da chiedere che senso avrebbe concentrarli tutti lì... a costo di passare un po' per "campanilista", qui in Liguria c'è l'aeroporto di Luni-Sarzana usato dalla MArina Militare (1 Sezione Elicotteri) e dalla Guardia Costiera. Gli spazi mi sembra non siano ridotti...non sarebbe "logico" schierare qualche velivolo pure su quell'aeroporto? se la manutenzione sarà fatta a Cameri? Perchè concentrarli nel sud Italia, in Puglia, sto tralasciando l'aspetto geopolitico forse? 

Edited by SteBru
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Superate brillantemente le 'prove di tortura' ... c'è ora la prospettiva di un aumento della durata della vita operativa ...

Fonte: flightglobal.com ... F-35 stress tests raise possibility of longer service life ...

 

Un mio vecchio docente probabilmente direbbe qualcosa come "Male, vuol dire che c'è almeno mezza tonnellata di ferraglia di troppo lì dentro!" ?

 

Scherzi a parte, la durata delle cellule potrebbe essere un fattore determinante di scelta a favore dell'F-35A sui concorrenti. Già ora è certificato a 8.000 ore di volo, mentre il Typhoon non sono nemmeno sicuro abbia mai avuto la certificazione per le 6.000, se estendessero la service life a 10.000 o 12.000 ore soprattutto aeronautiche non enormi potrebbero averne un grosso vantaggio economico sul lungo termine.

Edited by ShadowRider
Link to comment
Share on other sites

37 minuti fa, SteBru ha scritto:

Ripropongo una domanda forse già posta

Ho letto che quasi sicuramente gli F-35 B destinati alla Marina Militare saranno destinati alla base aerea della Marina di Grottaglie o, in alernativa, su Amendola (Foggia) insieme agli F-35 A dell'AM .....

Ora mi viene da chiedere che senso avrebbe concentrarli tutti lì ... a costo di passare un po' per "campanilista", qui in Liguria c'è l'aeroporto di Luni-Sarzana usato dalla Marina Militare (1 Sezione Elicotteri) e dalla Guardia Costiera. Gli spazi mi sembra non siano ridotti ... non sarebbe "logico" schierare qualche velivolo pure su quell'aeroporto? se la manutenzione sarà fatta a Cameri? Perchè concentrarli nel sud Italia, in Puglia, sto tralasciando l'aspetto geopolitico forse? 

Ma MM dovrebbe ricevere, salvo sorprese, solo 15 F-35B ... e non si sa neanche, al momento, in quale delle due basi che hai citato verranno dislocati ... comunque non lontano da Taranto ... base cui è assegnata nave Cavour.

x3dbv7.jpg

Che senso avrebbe, per la MM, assegnare un pugno di F-35B (e con quali compiti poi ?) a Maristaeli Luni, che è sostanzialmente una 'piccola' base elicotteristica, dovendo affrontare inoltre, con gli attuali chiari di luna, una spesa ingente per dotarla delle infrastrutture necessarie a renderli operativi ?

Se fosse solo per una questione di difesa aerea ... vi sono, a 170 Km. di distanza, i 'Tifoni' di Grosseto ...

 

Link to comment
Share on other sites

Il 1/9/2018 in 07:47 , engine ha scritto:

Ai cittadini del Belgio lo mostrano e ai sudditi del'italietta, che lo pagano, no   :metal::

https://www.aviation-report.com/un-f-35-italiano-ai-belgian-air-force-days/

E poi si stupiscono se si discute ancora se acquistarlo o no .

Speriamo che almeno a Jesolo ....

In merito ... riporto, da un altro Forum, un articolo al vetriolo apparso sul sito di un 'ben noto' quotidiano ...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/17/f-35-ancora-nessun-taglio-intanto-litalia-fa-da-piazzista-per-la-lockheed/4631354/

Non è che, personalmente, condivida quanto viene scritto in esso ... però il silenzio dell'AMI sull'intera faccenda dà da pensare ...

:scratch:

Link to comment
Share on other sites

Cosa non farebbe l'italietta per offrire argomenti al " noto quotidiano " per il quale provo un certo .... " distacco " .

Nel 1940 mandammo , sempre in Belgio , un contingente di CR42 per distruggere la RAF , chè i tedeschi da soli non ce la facevano .

Non abbiamo perso l'abitudine a cercare le figuracce. 

Edited by engine
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Ma MM dovrebbe ricevere, salvo sorprese, solo 15 F-35B ... e non si sa neanche, al momento, in quale delle due basi che hai citato verranno dislocati ... comunque non lontano da Taranto ... base cui è assegnata nave Cavour.

x3dbv7.jpg

Che senso avrebbe, per la MM, assegnare un pugno di F-35B (e con quali compiti poi ?) a Maristaeli Luni, che è sostanzialmente una 'piccola' base elicotteristica, dovendo affrontare inoltre, con gli attuali chiari di luna, una spesa ingente per dotarla delle infrastrutture necessarie a renderli operativi ?

Se fosse solo per una questione di difesa aerea ... vi sono, a 170 Km. di distanza, i 'Tifoni' di Grosseto ...

 

Non saprei, con la mia "logica" , penso che sia opportuno distribuire in maniera equa su tutto il territorio, laddove possibile, i velivoli. 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...