Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Credo che nessuno metta in dubbio le difficoltà, ma le alternative sono uno sviluppo completamente nuovo, in proprio o con partner, non meno rischioso. Qualcuno ha azzardato "evoluzioni" di Typhoon o Super Hornet, ma entrambe le opzioni mi paiono nascere drammaticamente vecchie, e se penso che le news release per il captor aesa sono le stesse oggi di fine 2015, o che il Super Hornet è aereo con una percentuale di incidenti gravi quanto meno allarmante...

Viste le alternative, la trovo una proposta allettante sotto tanti punti di vista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che il Giappone sta seriamente valutando l'ipotesi di basare il suo futuro caccia su un velivolo esistente per abbreviare i tempi di sviluppo, crederei di più a un buon esito della proposta se avessero parlato di un derivato dell'uno o dell'altro velivolo.

L'utilizzo del termine "ibrido" mi fa nascere più di qualche dubbio: temo che un ibrido tra F-35 ef F-22, proprio per la diversità fra le due macchine, sarebbe in gran parte nuovo (ancor più se come si vocifera con motori, avionica e alti componenti made in Japan), con tempi e costi non così concorrenziali rispetto a un velivolo nuovo sviluppato con un partner e che presenti, come spesso succede in aviazione, componentistica off the shelf sviluppata per altri velivoli o comunque da essa derivata.

Se invece si trattasse di un F-22 con qualche iniezione di sistemi e materiali dell'F-35 (vedi articolo sotto), quanto meno costerebbe un tuono (che sarebbe meglio condividere con l'USAF...).

Certo, di peggio in termini di tempi e costi ci sarebbe solo portare avanti il lavoro iniziato con l'ATD-X, oppure imbarcarsi con USA o Europa in un programma a lungo termine per il rimpiazzo di F-22 e Typhoon, ma stante le incognite del primo e i tempi presumibilmente biblici del secondo, credo sia più credibile che il Giappone si orienti verso un derivato più o meno rimaneggiato, con l'ibrido (che io immagino proprio tanto rimaneggiato) magari meno probabile, anche se decisamente più intrigante per i possibili risvolti di mercato.

 

http://www.thedrive.com/the-war-zone/20288/japans-interest-in-an-f-22-f-35-hybrid-could-mean-a-restart-for-f-22-production-line

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

La notizia dello sciopero è ora approdata alle fonti di informazione internazionali ...

 

https://www.defensenews.com/industry/2018/04/22/strike-planned-at-italy-f-35-assembly-line/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla LM parlano di ipotetici aerei futuri quando neanche riescono a finire quelli attuali.

Sinceramente sono senza parole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andiamo, andiamo, sono cose che si dicono. Si può anche fare un ibrido fra una mucca e un cavallo, ma servirebbero anni di ricerca genetica, soldi e tempo per sfornare? Per cosa? Per chi?

 

Ovvio che non potendo avere il cavallo cerco al massimo di avere una buona mucca, magari una mucca superiore, ma la vedo dura per quanto riguarda cose ibride.

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Giappone è bloccato in stallo . Un vero nuovo caccia non comincerà il servizio , se va bene , prima di una quindicina di anni , cominciando adesso , spendendo parecchio e facendo in fretta.

 

Se vuole qualcosa nel breve medio termine, gli conviene chiedere una versione dello F-35 con avionica, sensori e radar più orientati verso l'aria -aria ( la chiamiamo F-35 J ? ) , magari potenziando il motore , e puntando sullo sviluppo di nuovi missili, che potrebbero essere installati anche su F-15 e F- 3.

 

Sennò , si ricomincia con lo F-22 , e magari l'USAF ..... :okok: .

Share this post


Link to post
Share on other sites
F-35B ... dispiegamento in Giappone e relativi problemi ...

Since the US Marine Corps’ deployment of the Lockheed Martin F-35B Lightning II to MCAS Iwakuni, Japan in January 2017 the aircraft has been hit with an assortment of sustainment problems.
Many problems plaguing the first overseas deployment of the F-35 are logistical in nature and are related to the aircraft’s distance from maintenance and parts manufacturing facilities in the USA, according to a 25 April report titled “DOD Needs to Share F-35 Operational Lessons Across the Military Services” by the Government Accountability Office. (*)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sviluppare un aereo ottimo in tempi brevi si può, l'F 15 lo dimostra: 5 anni tra il disegno e i primi esemplari. Basta non farlo fare alla LM... :-)

Seriamente, potrebbero costruire qualcosa di eccellente ma usando teconologie già consolidate senza dover fare costosa ricerca e infiniti collaudi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il più " tecnologie consolidate " di LM ? F - 104 :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
F-35 alla Turchia ..... alcuni senatori USA tentano di bloccare le consegne ...

A bi-partisan group of US senators introduced a bill on 26 April to prevent the transfer of the Lockheed Martin F-35A to Turkey.
The bill would also block Turkey’s role as a maintenance depot for the aircraft, according to a press release issued by the senators.
The bill was introduced on 26 April by Sen James Lankford, a Republican from Oklahoma (*), Sen Jeanne Shaheen, a Democrat from New Hampshire, and Sen Thom Tillis, a Republican from North Carolina.
Devo ammettere che la cosa non mi sconvolge affatto ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

F-35 alla Turchia ..... alcuni senatori USA tentano di bloccare le consegne ...
Devo ammettere che la cosa non mi sconvolge affatto ...

 

Approvo in pieno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non farsi illusioni.

 

La Turchia :osama: con la sua posizione geografica, prossima ad uno scenario di crisi e il fatto che sia dentro la NATO fa sì che non ci si possa permettere il lusso di sbatterla fuori dal progetto.

Altrimenti, chissà cosa va a spifferare in giro.

 

Piuttosto , pensiamo noi ai nostri ( forse ) futuri F-35 che col governo che sta per arrivare .... :bye:

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non farsi illusioni.

 

La Turchia :osama: con la sua posizione geografica, prossima ad uno scenario di crisi e il fatto che sia dentro la NATO fa sì che non ci si possa permettere il lusso di sbatterla fuori dal progetto.

Altrimenti, chissà cosa va a spifferare in giro.

 

Piuttosto, pensiamo noi ai nostri ( forse ) futuri F-35 che col governo che sta per arrivare .... :bye:

 

L'importante è che, intanto, riceva il messaggio che negli USA qualcosa si sta muovendo ... anche se si tratta, per ora, soltanto di un disegno di legge che non è detto venga, alla fine, approvato ... poi si vedrà ...

 

Quanto all'Italia ... difficile, al momento, fare previsioni.

In politica sono possibili giravolte di ogni tipo ... :sm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo F-35 viene " a volte " sconfitto dai caccia anni '70 ? Capita . E stiamo parlando di macchine spettacolose come F-15 e F-16 , che hanno cambiato i criteri di progettazione degli aerei da caccia, non di F-18 qualunque. Del resto, capitava ai poveri CR-42 di abbattere degli Hurricane. Il punto debole è che , al momento , non è stata elaborata una vera teoria d'impiego dell'aereo e che la varietà di ordigni che può lanciare è ancora limitata. La cosa veramente fallimentare è stata la politica gestionale e quella sorta di adorazione che ha circondato il programma e che ha impedito di sviluppare a fondo le caratteristiche della macchina prima della produzione in grande serie . Di conseguenza , è stata costruita una vera e propria flotta di macchine di preserie , dovendo probabilmente essere il block 3F il primo veramente operativo. Intendiamoci, tali pasticci politico - gestionali sono avvenuti anche per lo F-22 e stanno avvenendo per : A ) l'addestratore avanzato post- T-38 ; B ) l'aereo tattico " economico " ; C ) l'elicottero presidenziale ; D ) l'elicottero di supporto alle basi missilistiche del SAC ; E ) i casini fatti con i C-27 J ; F ) i cacciatorperdiniere classe Zumwalt . E chi ne conosce altri potrebbe aprire un topic apposta.

 

Quella che è venuta meno è la capacità di individuare i requisiti fondamentali e quelli accessori e la managerialità di gestire grossi programmi.

 

Ne vedremo delle belle se LM vuol mettersi veramente a fare un caccia con i giapponesi .

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il primo articolo del Giornale riprende le notizie di quello di Defense News postato da me esattamente un mese fa, anche se non so fino a che punto il titolo ne sintetizzi anche il senso.
Non credo cioè che il senso di quell’articolo, in cui si riportano i commenti del capitano McGehee, sia che l’F-35 venga tirato giù dai caccia anni settanta, ma che ogni velivolo possa esserlo in dogfight.
Non è poi vero che “Nel remoto caso di un combattimento old style, la piattaforma della Lockheed non avrebbe scampo”, anzi è vero il contrario, come dimostrato recentemente dagli Olandesi nell'articolo postato 3 settimane fa.

 

http://www.f-16.net/forum/download/file.php?id=26975

 

Che il velivolo non sia progettato per il combattimento manovrato, come sappiamo ormai bene non significa che si faccia mancare fattori di carico al limite della categoria, accelerazioni brucianti o assetti esasperati e nemmeno che al suo pilota manchi una consapevolezza della situazione che al momento nessuno ha (ed è un plus non da poco sulle brevi distanze).

 

Il fatto che arrivare al dogfight in passato sia stato commentato con un lapidario "il pilota ha sbagliato qualcosa", non è dovuto tanto a pesanti mancanze prestazionali del velivolo, quanto al non averne sfruttato l'effettivo margine di superiorità sul lungo raggio, proprio dove se vogliamo è anzi manifesta la superiorità dell’F-22 (che caccia ci è nato) grazie a velocità, quota e potenza del radar.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.defensenews.com/smr/kadena-air-base/2018/03/27/how-is-the-f-35-improving-its-dogfighting-skills-in-japan/

 

Infatti il senso del testo era diverso, sfortunatamente sembra che i giornalisti italiani abbiano qualche difficoltà a comprendere l'inglese...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel turbinio di notizie sul recente attacco israeliano in Siria, estremamente piu potente di altri in passato, gira voce non siano stati usati solo missili ma anche F35I. Attendo cconferma

parliamo di qualcosa di imparagonabile rispetto al solletico degli attacchi Americani. Soprattutto se si considera che gli assetti israeliani sono stati probabilmente meno dello "show off" Americano di aprile.

Edited by nik978

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo che Israele scoprirà le sue carte tanto presto. Ma dai detriti rimasti sul posto, si direbbe che le armi impiegate siano GBU-39, ovvero Small Diameter Bomb. Vero, sono plananti, ma per il loro lancio sarebbe stato necessario avvicinarsi considerevolmente, e una piattaforma non stealth sarebbe stata sicuramente vista e attaccata in qualche modo. Almeno in teoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sembra che la contraerea non abbia accennato nessuna risposta. Per quanto potesse essere efficace o meno, la contraerea siriana ultimamente ha sempre risposto e infatti le incursioni Israeliane erano ben lontane da quelle effettuate anni fa dove potevano fare quel che volevano con F-16 con serbatoi aggiuntivi.

E' questo l'aspetto che mi ha fatto pensare.... oltre alle informazioni sulle bombe a cui fai riferimento tu.

 

Ovviamente conoscendo gli Israeliani, non credo ci saranno informazioni da loro..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo che Israele scoprirà le sue carte tanto presto. Ma dai detriti rimasti sul posto, si direbbe che le armi impiegate siano GBU-39, ovvero Small Diameter Bomb. Vero, sono plananti, ma per il loro lancio sarebbe stato necessario avvicinarsi considerevolmente, e una piattaforma non stealth sarebbe stata sicuramente vista e attaccata in qualche modo. Almeno in teoria.

Dove hai trovato questa notizia? quella dei detriti intendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io la notizia l'avevo vista altrove e ora non la trovo, ma qui dicono praticamente la stessa cosa che avevo letto io

 

http://hamodia.com/2018/04/30/syrian-sources-claim-israeli-missiles-found-bombed-bases/

 

the Security Cabinet met in a hastily planned session Monday afternoon to discuss the implications of the attack on Syrian military bases early Monday, as Syrian military sources quoted in local media said they had discovered “evidence” that Israel was behind the attack.

The sources said that remains of GBU-35 “smart precision missiles” – missiles that can pinpoint targets and provide a great deal of explosive power in a small amount of explosives – were found at the site of at least one of the bases hit. Israel is known to have these weapons, which were acquired from the United States. The missiles were delivered by F-35 airplanes, the sources said. Neither Israel nor the United States has made any comment on the matter.

 

 

La stampa israeliana non menziona gli F-35, ma insomma li conosciamo un po' e il sospetto che ci sia dell'altro, c'e'. :)

 

https://www.haaretz.com/israel-news/u-s-officials-israel-struck-iranian-anti-aircraft-missiles-in-syria-1.6049947

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...