Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Ho capito che non la vuole nessuno, ma è irrilevante; che un prodotto non sia voluto, non implica che non vada considerato; dietro certe decisioni c'è ben di più che semplici esigenze, e lo sappiamo.

 

Eh no, è rilevante eccome!! Se tu sei l'unico partner del progetto che vuole una determinata cosa (e qui ci sarebbe da chiedersi il perché...), sei anche l'unico che deve metterci i soldi per i test e lo sviluppo. E credimi l'implementazione della spinta vettoriale sul Tifone è tutto tranne che completa.

 

 

Come ho già scritto, in occasione di una visita al 36° con l'università, mentre il Magg. parlava delle capacità di manovra del Typhoon, io chiesi la corner speed, rateo e raggio; naturalmente ridendo ha risposto che non poteva darmeli, ma potevamo fare il confronto con altri caccia; lui disse MiG-29, io invece chiesi il Su-35BM, e lui rispose <<vabé, col Su-35 no...>>.

 

Appunto. Chiacchere e stime che (per quanto di sicuro fatte da persone competenti) si basano solo su cifre e dati dichiarati dal costruttore e non su fatti comprovati (e personalmente starei cauto sugli aerei russi sempre eccessivamente "pompati" da stampa e addetti ai lavori). Se vogliamo parlare di confronti parliamo di quelli reali già avvenuti "sul campo", come le Red Flag, dove non mi sembra che i Su-30MKI indiani abbiano fatto sti sfracelli contro i Typhoon.

 

Comunque, tornando in topic l'F-35 (o chi per esso) ci serve per sostituire un mucchio di aerei con caratteristiche e compiti diversi che non possono essere espletati dal Typhoon, a meno di non spenderci una barca di soldi...

 

P.s.

Articolo 11 o no, sarei proprio curioso che mi elencassi i casi in cui avremmo "bombardato e invaso un popolo straniero"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

....in occasione di una visita al 36° con l'università, mentre il Magg. parlava delle capacità di manovra del Typhoon, io chiesi la corner speed, rateo e raggio; naturalmente ridendo ha risposto che non poteva darmeli, ma potevamo fare il confronto con altri caccia; lui disse MiG-29, io invece chiesi il Su-35BM, e lui rispose <<vabé, col Su-35 no...>>.

 

 

 

Scusate l'OT ma perchè non poteva dirti il raggio d'azione dell'EFA? questo dato si può trovare benissimo sul web (su wikipedia ad esempio) quindi non capisco perchè non poteva dirteli..........

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè non è il raggio d'azione (che poi quello nelle tabelle lascia il tempo che trova...), ma il raggio di virata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè non è il raggio d'azione (che poi quello nelle tabelle lascia il tempo che trova...), ma il raggio di virata.

 

 

Ok grazie mille, ho fatto un pò di confusione... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E io te l'ho confermato dicendo che la tua proposta di usare l'EF-2000 navalizzato è irrealizzabile perchè il Cavour è troppo piccolo, perchè il concetto STOBAR richiede portaerei se vogliamo ancor più grandi delle più piccole CATOBAR realizzabili (la de Gaulle) e perchè l'aereo e tutto fuorchè ordinabile come hai scritto tu visto che è completamente da sviluppare oltre che ben poco propenso ad essere adattato a questo utilizzo.

Appunto.

 

Appunto, una cosuccia un po' più utile degli ugelli orientabili...

 

Beh se l'uncia possibilità di vedere gli elemetti HMSS sui Typhoon sarà davvero per quelli tedeschi a Holloman... :thumbdown: Credo possiamo ritenere però che un Typhoon con HMSS, HOBS e TVE non debba avere paura di Su-35S, PAK FA o J-20 (di cui non so molto, a parte che 'forse ne costruiranno migliaia') - considerando comunque che bisogna considerare gli scenari realistici, di solito gli occidentali prendono di mira forze armate belle vecchiotte.

 

 

Ci vuole qualcosa di più per farmi perdere la calma...

Flaggy significa sbandierino? :asd:

 

 

L'articolo 11 non dice quello che tu credi dica: suvvia, smettila di insistere con questa argomentazione che non fa dei nostri militari degli assassini e che comunque non c'entra un tubo con l'F-35...

E se poi non capisci perchè l'Italia possegga bombe e bombardieri, io non capisco che ci fai in un forum militare a discutere di armi e del modo di usarle.

Sostenere che bisogna avere uno strumento bellico azzoppato su assetti basilari è come discutere di calcio senza capire a che serve un attaccante.

 

Ma poi dopo tutto questo gran parlare di articolo 11 e di "volemose bene", gli EF-2000 swing role che proponi dove li mettiamo?

Ma che pensi che abbiano attaccati sotto le ali? Fiori di campo? Ammazzano la gente anche quelli: piantiamola con la fesseria del superbombardiere. L'F-35 è solo il sostituto dell'F-16 e dell'F-18 e di tanti altri aerei. Piaccia o no gli aerei moderni ora si fanno così.

Dovremmo spostarci su un altro topic apposito si fa bello lungo il discorso.

 

 

E' come fai a dire di "averne uscite" di nuove se non hai letto la discussione? ;)

Credo che sino ad ora nessuno ha detto quello che ho scritto riguardo, ripeto, alla Lockheed e a chi prende decision idi questo tipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Credo che sino ad ora nessuno ha detto quello che ho scritto riguardo, ripeto, alla Lockheed e a chi prende decision idi questo tipo.

 

La colpa della Lockeed è quella di essersi fatta beccare, ma a pensarci giusto un minuto nemmeno gli altri sono poi cosi furbi..toh i primi che mi vengono in mente Agusta in belgio a fine anni 80 ma anche ieri l'altro , ma anche dassault , eurocopter...

E cosi che va, non è che siccome si spinge con questi mezzi per far aquistare un velivolo quest'ultimo deve necessariamente essere una ciofeca.

 

E poi la Lockeed oserebbe davvero offrire un'aereo pacco? Visto e considerato che se pacco fosse quelli che ci sbattono il musto piu forte sono proprio gli USA che ne compreranno a migliaia.

 

 

Gli argomenti che hai portato a riguardo di tecnica e concezione del velivolo invece , sono effettivamente gia stati abbondantemente discussi e.. cassati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh no, è rilevante eccome!! Se tu sei l'unico partner del progetto che vuole una determinata cosa (e qui ci sarebbe da chiedersi il perché...), sei anche l'unico che deve metterci i soldi per i test e lo sviluppo. E credimi l'implementazione della spinta vettoriale sul Tifone è tutto tranne che completa.

Lo so che non è completa, hanno solo effettuato test sul banco con l'EJ200. Indubbio che se c'è un cliente solo per un nuovo prodotto, con meno pezzi finali il costo unitario è pilto visto che le spese di R&D vanno divise per pochi pezzi.

 

Appunto. Chiacchere e stime che (per quanto di sicuro fatte da persone competenti) si basano solo su cifre e dati dichiarati dal costruttore e non su fatti comprovati (e personalmente starei cauto sugli aerei russi sempre eccessivamente "pompati" da stampa e addetti ai lavori). Se vogliamo parlare di confronti parliamo di quelli reali già avvenuti "sul campo", come le Red Flag, dove non mi sembra che i Su-30MKI indiani abbiano fatto sti sfracelli contro i Typhoon.

Chiacchere e stime non direi visto chesi trattava comunque di un pilota che ha pilotato F-104, F-16 e Typhoon, con varie esercitazioni NATO alle spalle, ed inoltre un Maggiore; voglio dire che quando mi ha detto così, ho pensato che forse l'intelligience occidentale ha potuto scoprire qualcosa di abbastanza reale sulle performance del Su-35BM, e che quindi sia capitato di addestrarsi o di discutere tenendo a mente certe performances.

Riguardo ai dati 'pompati' usualmente riguardo ai caccia russi, vorrei qualche esempio (magari PM), visto che di solito vedo il contrario, soprattutto di avionica.

 

Comunque, tornando in topic l'F-35 (o chi per esso) ci serve per sostituire un mucchio di aerei con caratteristiche e compiti diversi che non possono essere espletati dal Typhoon, a meno di non spenderci una barca di soldi...

Ho letto in questo topic che l'F-35B non supera i 100 milioni (non ricordo se flyaway o procurement), ma dal Preventivo di spesa per il 2013 dell'USAF leggo un procurement cost di 197 milioni $ per F35A nel 2012, mentre dal preventivo della marina leggo 237 milioni $, sempre come procurement cost (o weapon system cost come vogliamo chiamarlo). Questa si che è una barca di soldi, anche se il procurement cost andrà a scendere man mano che si entre in full rate production, ma sempre riferendomi al preventivo dell'USAF riporta il procurement cost unitario totale a 120 mil $.

Certo bisognerebbe avere un idea di costi per un competitor, non basterebbe dire che qualsiasi altra alternativa costerebbe una barca di soldi.

Di contro, rimane che la tipologia di sensori che permettono la syntetic vision al pilota del F-35 rimane un aspetto 'decisivo' al di la dei costi.

 

P.s.

Articolo 11 o no, sarei proprio curioso che mi elencassi i casi in cui avremmo "bombardato e invaso un popolo straniero"...

Abbiamo partecipato all'invasione di Iraq ed Afghanistan, solo per fare tre esempi; quando fu abbattuto il Tornado che io ero un bambino, stava andando a bombardare una caserma senza nemmeno che avessimo dichiarato guerra, Altro discorso lungo questo..

 

La colpa della Lockeed è quella di essersi fatta beccare, ma a pensarci giusto un minuto nemmeno gli altri sono poi cosi furbi..toh i primi che mi vengono in mente Agusta in belgio a fine anni 80 ma anche ieri l'altro , ma anche dassault , eurocopter...

E cosi che va, non è che siccome si spinge con questi mezzi per far aquistare un velivolo quest'ultimo deve necessariamente essere una ciofeca.

 

E poi la Lockeed oserebbe davvero offrire un'aereo pacco? Visto e considerato che se pacco fosse quelli che ci sbattono il musto piu forte sono proprio gli USA che ne compreranno a migliaia.

 

Gli argomenti che hai portato a riguardo di tecnica e concezione del velivolo invece , sono effettivamente gia stati abbondantemente discussi e.. cassati.

 

Indubbiamente la Lockheed non è l'unica a corrompere, ma pensavo più che altro all'F-104. Hartmann ha avuto non pochi problemi ad esporsi in prima persona contro il velivolo, che era un eccezionale intercettore bisonico che ha permesso notevoli passi in avanti del punto di vista tecnologico (su questo non c'è dubbio, lo spillone ha aperto molte nuove strade per l'aviazione, parlando di velocità e prestazioni, profili supercritici, soffiatura dello strato limite, configurazioni inusuali, etc.), ma non era ancora un 'prodotto maturo', e la Lockheed ne ha comunque venduti a bizzeffe; in tantissimi sono morti con lo Spillone, che è diventato 'maturo' solo da noi che abbiamo continuato a svilupparlo (fonte principale: un intervista al comandante del 5° Stormo all'epoca della guerra in Kosovo, su Rivisita Aeronautica).

Hartmann oltre che alla pericolosità parlava di caratteristiche di manovra per un caccia.

 

La Lockheed non deve 'osare' ad offrire un aereo pacco, alla fine se gli stati uniti comprano 2000 pacchi, ormai li hanno pagati; a soffrirne sarebbero le FFAA. Lockheed, Istituzioni USA e popolo USA non sono la stessa cosa.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abbiamo partecipato all'invasione di Iraq ed Afghanistan, solo per fare tre esempi; quando fu abbattuto il Tornado che io ero un bambino, stava andando a bombardare una caserma senza nemmeno che avessimo dichiarato guerra, Altro discorso lungo questo..

 

Partecipare all'invasione è parola grossa, fatto presenza e solo durante l'occupazione è piu realistico.

In afganistan pare ci si dovesse andare per via della nato...

Il secondo Iraq sarebbe stato meglio evitare.

 

E per desert storm invece, era sotto risoluzione onu. Era una coalizione di ben 34 nazioni e non penso che le altre 33 nazioni fossero tutta una cricca di guerrafondai assetati di sangue. Quindi forse forse l'articolo 11 della costituzione non dice quello che credi tu.

Ahh Per la cronaca era un deposito di munizioni non una caserma.

 

 

Indubbiamente la Lockheed non è l'unica a corrompere, ma pensavo più che altro all'F-104. Hartmann ha avuto non pochi problemi ad esporsi in prima persona contro il velivolo, che era un eccezionale intercettore bisonico che ha permesso notevoli passi in avanti del punto di vista tecnologico (su questo non c'è dubbio, lo spillone ha aperto molte nuove strade per l'aviazione, parlando di velocità e prestazioni, profili supercritici, soffiatura dello strato limite, configurazioni inusuali, etc.), ma non era ancora un 'prodotto maturo', e la Lockheed ne ha comunque venduti a bizzeffe; in tantissimi sono morti con lo Spillone, che è diventato 'maturo' solo da noi che abbiamo continuato a svilupparlo (fonte principale: un intervista al comandante del 5° Stormo all'epoca della guerra in Kosovo, su Rivisita Aeronautica).

Hartmann oltre che alla pericolosità parlava di caratteristiche di manovra per un caccia.

 

La Lockheed non deve 'osare' ad offrire un aereo pacco, alla fine se gli stati uniti comprano 2000 pacchi, ormai li hanno pagati; a soffrirne sarebbero le FFAA. Lockheed, Istituzioni USA e popolo USA non sono la stessa cosa.

 

 

La fama di fabbrica vedove dello spillone non è questione di maturita dell'aereo, ma è causata principalmente dagli starfighter tedeschi (il piu grosso operatore) del fatto che avessero preso a usare un'intercettore puro per fare cose che non era progettato per fare, attacco a bassa quota magari pure con visiblita pessima e tempo fetente cose che se non facevano fuori aereo e pilota di per loro, facevano si che problemi che in condizioni normali avrebbero comunque consentito di salvare se non l'aereo almeno il pilota a bassa quota diventavano situazioni insalvabili.

 

 

 

Intendo che non possono pensare di poter rifilare il pacco alle FFAA usa, perche sono il commintente principale, l'aereo è fatto sulle loro specifiche, sviluppato sotto i loro occhi, (il governo puo solo mettere becco sul se cacciare i soldi o no) non è come comprare off the shelf dove una manciata di persone chiave scelgono un contentente piuttosto che un'altro.

Ne tanto meno è il progettino da pochi soldi e poca importanza dove (facciamo finta che non esita gao, senato ecc) si puo chiudere un'occhio o 2 sull'effettiva utilita dell'aquisto pur di far lavorare la fabbrichetta che si trova nello stato dove è stato eletto il senatore che presiede la commisione del blablabla ecc.

Quindi se gli usa sono disposti a puntare tutto su quest'aereo che sostituira praticamente tutto, evidentemente non stanno li ad'aspettare la fregatura, e se va bene a loro che gli aerei da combattimento li usano per davvero si puo star tranquilli che all'estero l'aereo non verra venduto solo per le mazzette.

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto.

Si, appunto hai sostenuto che con gli ugelli orientabili e l'EF-2000 navale si fanno faville e si fa a meno dell'F-35...ed è una sciocchezza su cui eviterei di infierire.

 

Flaggy significa sbandierino? :asd:

No, significa che oltre alla discussione non hai letto manco il regolamento...

Per un nuovo utente che irrompe in una discussione pieno di certezze che ha dimostrato di non poter sostenere non è il massimo prendere in giro gli altri per vedere se s'incazzano, sempre che questo non sia il suo scopo, nel qual caso non ci si mette molto a capirlo...

 

Dovremmo spostarci su un altro topic apposito si fa bello lungo il discorso.

No, il discorso è invece molto breve: dovresti leggere con maggiore attenzione e capire l'articolo 11 della Costituzione evitando di arrampicarti sugli specchi.

Il resto sono tutti discorsi campati in aria di cui non è che si sentisse il bisogno.

 

profili supercritici

Proprio sicuro che non fosse scritto supersonici?

I profili supercritici li hanno inventati dopo l'F-104 a cui non servivano di certo visto che i profili supercritici si mettono sugli aerei subsonici...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scipione205... come anche tu hai candidamente ammesso, non hai letto tutta la discussione nè, pare, tu sia oltremodo esperto in capo aereonautico.

di conseguenze, lo Staff ti invita a leggerti, con tutta calma, la discussione ed a prenderne coscienza... senza infrangere il regolamento, come ti è stato fatto notare.

 

grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipare all'invasione è parola grossa, fatto presenza e solo durante l'occupazione è piu realistico.

In afganistan pare ci si dovesse andare per via della nato...

Fare presenza e solo durante l'occupazione... stare con le armi su un suolo straniero, e ci son ostati parecchi combattimenti ed abbiamo anche perso ragazzi.

Non capisco questo 'pare ci si dovesse andare per via della nato...'... noi ripudiamo la guerra si o no?

 

Il secondo Iraq sarebbe stato meglio evitare.

E per desert storm invece, era sotto risoluzione onu. Era una coalizione di ben 34 nazioni e non penso che le altre 33 nazioni fossero tutta una cricca di guerrafondai assetati di sangue. Quindi forse forse l'articolo 11 della costituzione non dice quello che credi tu.

Ci possono essere pure tutte le nazioni del mondo contro un unico stato o regione, ma sganciare una bomba o sparare un colpo di pistola, in un territorio straniero che non ci ha autorizzati esplicitamente a farlo, è un atto di guerra. Lasciamo il discorso in altra sede.

 

Ahh Per la cronaca era un deposito di munizioni non una caserma.

Scusate la confusione, ricordo con esattezza (visto che me l'ha raccontato nel 2008) la frase "li hanno catturati subito perchè stavano proprio sopra la caserma", (forse intendeva dire il deposito, o era una caserma limitrofa), dettami da un Maresciallo che all'epoca stava all'Ufficio Operazioni e mise i valori dei piloti nella cassetta di sicurezza prima del decollo.

 

La fama di fabbrica vedove dello spillone non è questione di maturita dell'aereo, ma è causata principalmente dagli starfighter tedeschi (il piu grosso operatore) del fatto che avessero preso a usare un'intercettore puro per fare cose che non era progettato per fare, attacco a bassa quota magari pure con visiblita pessima e tempo fetente cose che se non facevano fuori aereo e pilota di per loro, facevano si che problemi che in condizioni normali avrebbero comunque consentito di salvare se non l'aereo almeno il pilota a bassa quota diventavano situazioni insalvabili.

Non sono state solo le morti tedesche, e comunque le perdite in Germania non sono del tutto attribuibili alla questione del ruolo. Rimane comunque una macchina straordinaria...

 

______________________________________________________________________________________________________

 

Non sono riuscito ancora a trovare sto cacchio di documento della RAND (il link trovato in questo topic è morto), ma basandovi sulla discussione in proposito, cercando nel topic, sono arrivato alla conclusione che Pacific Vision 2008 non va bene manco come carta igienica... mamma mia...

 

Ho fatto pure delle valutazioni (basandomi sui post vecchi di Flaggy, soprattutto) e considerando carburante interno, consumo, autonomia, carico alare (tenendo conto dell'effetto portante della fusoliera e dei vortici provocati dai LERX e dalla forma delle prese d'aria), la particolare SA del pilota.... a meno di non avere le capacità di manovra di un F-104 col rateo di salita di un pinguino (che non vola...), va bene per i suoi compiti... poi comunque le performances, invuluppo di volo, rateo e raggio di virata, non risulta che siano la merda che si paventava, anzi secondo i collaudatori le performances sono promettenti.

 

Non ho quindi concreti motivi per poter sospettare che si tratti di un bidone. E' il complemento dell'F-22 (nel nostro caso del Typhoon).

 

A questo punto non vedo motivi di essere critici negativamente col programma, a parte l'aspetto economico.

 

Grazie a tutti specialmente Flaggy e Gianni per i precedenti post (pure di anni) che ho letto.

 

Scipione205... come anche tu hai candidamente ammesso, non hai letto tutta la discussione nè, pare, tu sia oltremodo esperto in capo aereonautico.

di conseguenze, lo Staff ti invita a leggerti, con tutta calma, la discussione ed a prenderne coscienza... senza infrangere il regolamento, come ti è stato fatto notare.

 

grazie!

 

Ho da poco finito di leggere i post precedenti, e mi son otolto ogni dubbio sulle performances del F-35, come ho scritto. Che non sia esperto in campo aeronautico, non lo so... mi sono diplomato Perito in Navigazione Aerea, ho studiato Ingegneria Aerospaziale, e come hobby mi piace collezzionare manualii, documenti e libri militari. Credo che comunque io abbia ancora tanto da scoprire, consocere ed imparare. Mi sono affacciato in questo topic proprio per questo.

Edited by Scipione205

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, appunto hai sostenuto che con gli ugelli orientabili e l'EF-2000 navale si fanno faville e si fa a meno dell'F-35...ed è una sciocchezza su cui eviterei di infierire.

Faville? La necessitò di un bombardiere a penetrazione profonda molto costoso per il nostro paese fatico a comrpenderla... comprendo solamente la necessità di un velivolo che possa sostituire AMX e Tornado per tutti i ruoli che non vanno bene per il Typhoon. Se i lsostituto è un osolo si risparmia moltissimo in logistica, arrivando ad avere solo Typhoon e 'altro' (nel nsotro caso F-35)

 

No, significa che oltre alla discussione non hai letto manco il regolamento...

Per un nuovo utente che irrompe in una discussione pieno di certezze che ha dimostrato di non poter sostenere non è il massimo prendere in giro gli altri per vedere se s'incazzano, sempre che questo non sia il suo scopo, nel qual caso non ci si mette molto a capirlo...

Stavo scherzando.

 

No, il discorso è invece molto breve: dovresti leggere con maggiore attenzione e capire l'articolo 11 della Costituzione evitando di arrampicarti sugli specchi.

Il resto sono tutti discorsi campati in aria di cui non è che si sentisse il bisogno.

Non è arrampicarsi sugli specchi, il testo parla chiaro.

 

 

Proprio sicuro che non fosse scritto supersonici?

I profili supercritici li hanno inventati dopo l'F-104 a cui non servivano di certo visto che i profili supercritici si mettono sugli aerei subsonici...

Ho scritto supercritici, ed ho sbagliato; ricordavo 'profilo lamianre supercritico' invece ho controllato adesso e si può definire lamianre ma è simmetirco biconvesso, non supercritico... credevo che fosse supercritico...

Share this post


Link to post
Share on other sites

New software makes F-35C Carrier landings easier

 

Flying approaches for a carrier landing just might be a little easier in the future.

 

The F-35 Integrated Test Force here completed the first dedicated test flight May 4 to evaluate the F-35C Lightning II Joint Strike Fighter’s approach handling characteristics with new flight control laws.

 

The new flight control software, called Integrated Direct Lift Control (IDLC), translates pilot commands into choreographed changes to engine power and control surface movement, greatly improving glide path control, according to one test pilot.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I’ve landed [F/A-18] Hornets on a carrier, and I can tell you there is a lot less lag in the F-35C with the IDLC,” said Marine Corps Lt. Col. Matthew Taylor, an F-35 test pilot. “I would have been comfortable making the approaches in the carrier environment after just two to three passes.”

Read more: http://www.defencetalk.com/new-software-makes-f-35c-carrier-landings-easier-43981/#ixzz21oEM9Mv3

 

Ed io ricordo di aver letto che gia l'Hornet era un significativo passo avanti rispetto al Tomcat. Tra l'F-14 e l'F-35 ci deve essere un abisso. Comunque la docilità dello F-35 si riflette anche positivamente sulla questione del gancio d'arresto, diaciamo che se è più semplice atterrare, è anche più semplice tenere dei parametri di AOA e potenza ed è più difficile sbagliare il cavo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Riguardo all'articolo 11 non capisco dove si trova la 'sciocchezza'. Mica stiamo parlando di partite di calcio, stiamo parlando di Guerra. Ammetto di avere una passione per la Guerra, le armi, e soprattutto i Caccia ed il Dogfight, ma la Guerra rimane pur sempre Guerra. La Guerra comprende soprattutto morte, ferimenti, mutilazioni, malattie gravi, e perdita di familiari e amici. Essendo quindi una cosa abbastanza 'grave', se mi permettete il termine, è un argomento che va trattato come si deve.

Assumiamo il fatto che il Popolo Italiano accetta passivamente il testo costituzionale (ha 'scelto' la costituente, e gli articoli per i quali non si è mosso compatto ed in maniera decisiva, vanno quindi ritenuti leggittimati); questo testo rappresenta le fondamenta dello Stato, ed è la prima fonte di diritto da rispettare per determinati comportamenti, compresa la Guerra che - vorrei precisare - rappresenta forse l'argomento più grave descritto dalla costituzione. Non credo che definire l'appellarsi ad un articol odel testo costituzionale sia una 'sciocchezza', visto che tra l'altro ogni militare deve giurare proprio sulla costituzione.

 

Anche se i Tornado avrebbero potuto caricare ordigni nucleari (ma anche gli F-104 avrebbero potuto), non significa che possiamo soprassedere a ripudiare la guerra. In passato, parlo dopo il '48, abbiamo invaso ed anche bombardato altri popoli, in contrasto con l'art. 11, ma ciò non giustifica il perseverare; sarebbe come leggittimare un assassino perchè ha già ucciso in passato più volte, e magari è stato pure assolto in qualche caso.

 

 

Carissimo, sulle questioni tecniche lascio paralre chi ne sa più di me, ma su quelle giuridiche di diritto pubblico qualcosa ne so. La dottrina è unanime nel sostenere che l'importanza dell'art. 11, che va letto tutto comunque, è politico, non giurisdizionale. Questo significa che la corte costituzionale non può in nessun caso, mettere bocca sulla politica estera, militare, e di difesa della nazione, ma saranno gli elettori a legittimare o meno, con il voto, tale strategia. Se così non fosse, ogni giudicetto di quartiere sarebbe autorizzato ad adire la Corte ogni volta che c'è una spesa militare che non gradiscono, o che lo stato stipula un accordo di cooperazione militare, ma ovviamente non è così.

Edited by Gabriele

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Gran Bretagna cambia ancora.

Dopo i 48 B destinati alle 2 portaerei Stovl in costruzione, come noto si deciderà per ulteriori velivoli dopo il 2015...ma questi sarebbro F-35A, intesi come progressivo rimpiazzo dei EF-2000 (che là sono swing role) per il post 2030.

Da un lato si abbandonano gli ormai lontani 132 B, che sinceramente avevano poco senso se usati dalla RAF a terra dove l’F-35A è sicuramente più performante ed economico e più adatto (dopo la rinuncia a tutti gli Harrier) a rappresentare il dopo Tornado, ma dall’altro la RAF del dopo 2030 passerebbe dalla monolinea su EF-2000 (a cui punta nel medio periodo) a quella su F-35A (nel lungo periodo), con la possibilità di andare oltre i 132 aerei preventivati all’inizio del programma che non contemplava certo il rimpiazzo del caccia Europeo.

Questo un estratto di un più esteso articolo di Jane’s.

 

http://www.janes.com/products/janes/defence-security-report.aspx?ID=1065969970

 

Beh, ho come l’impressione che ci sarà spazio per ulteriori cambi di rotta di qui al 2030, quando di acqua sotto i ponti ne sarà passata parecchia, facendo evolvere non solo l’F-35, ma soprattutto i requisiti e le esigenze operative...

Anche questo ci ricorda che i propositi iniziali quasi mai vengono mantenuti e non si può mai dire con certezza quale sarà il futuro di un velivolo, specie per un paese come la Gran Bretagna.

 

Intanto Israele ha già le idee più chiare e assieme all’ordine per i 19 aerei, mantiene le 75 opzioni in cambio di un contributo nelle ECM di bordo (cui beneficeranno i vari partner) oltre alle note personalizzazioni su radio, data link e altri sistemi e al noto contributo nella progettazione del casco.

Anche in Israele si monteranno dei set alari come già successo per gli F-16 dei quali il paese ha acquistato negli anni centinaia di esemplari che prima o poi andranno rimpiazzati.

 

http://uk.news.yahoo.com/exclusive-u-lockheed-reach-deal-israeli-f-35s-194340517--sector.html

http://www.flightglobal.com/news/articles/israel-wins-f-35-equipment-battle-with-usa-374839/

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

be' come avevo detto... ma ti pare che la raf, partner di primo livello, non prenda la versione A che è la principale? Riguardo Israele si conferma la sua versione "speciale" con elettronica di produzione nazionale? In un certo senso comunque gli acquisti israeliani li considero quasi ulteriori acquisti da parte del pentagono, visto che se andiamo a fare due conti la sorta di "tributo", o aiuto, chiamiamolo come vogliamo di 5 o 6 miliardi di dollari annui che il congresso versa, non so bene a quale titoli, nelle casse israeliane, raggiungono da soli quasi la spesa militare israeliana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Riguardo Israele si conferma la sua versione "speciale" con elettronica di produzione nazionale?

Si conferma quello che c'è scritto sopra. Si tratta più che altro di qualche equipaggiamento nazionale (radio e data link), mentre altri componenti israeliani non sono custom ma fanno parte della dotazione standard di tutti gli F-35.

 

In un certo senso comunque gli acquisti israeliani li considero quasi ulteriori acquisti da parte del pentagono, visto che se andiamo a fare due conti la sorta di "tributo", o aiuto, chiamiamolo come vogliamo di 5 o 6 miliardi di dollari annui che il congresso versa, non so bene a quale titoli, nelle casse israeliane, raggiungono da soli quasi la spesa militare israeliana.

Gli aiuti americani dovrebbero essere circa la metà della cifra che hai scritto, mentre a spesa militare israeliana è ovviamente ben più alta.

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Israel_%E2%80%93_United_States_military_relations

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Israel_Defense_Forces

 

Ma questa non è la sede adatta per discutere di come il Pentagono investa i suoi soldi, anche se il tornaconto strategico (Israele per gli americani deve restare lì dov'è), occupazionale (quei soldi si traducono in armi americane costruite da americani) ed economico (accordi bilaterali con le nazioni non apertamente contro Israele hanno garantito la fornitura di altro armamento americano) è evidentemente ritenuto più che sufficiente a giustificarlo.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una domanda più "terra-terra": dato che ,dopo la lunga gestazione,i primi reparti stanno ricevendo i loro velivoli ed i piloti selezionati si stanno addestrando intensamente-per ora virtualmente- è possibile che chi di dovere organizzi una o più esercitazioni con l'F35A già nel corso del 2012? Magari non la Red Flag che se non ricordo male si è già tenuta ora non mi sovviene con quali partner invitati,almeno molte speculazioni lascerebbero il posto alle certezze, e si potrebbe valutare il valore come aerei da superiorità aerea dell'F22 e del Typhoon qualora impiegati contro di loro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Impossibile!

Gli aerei sono in distribuzione ai reparti dove si stanno cominciando ad addestrare degli istruttori che a loro volta dovranno preparare dei piloti operativi.

Le esercitazioni si svolgono con aerei in servizio e piloti in grado di usare operativamente i loro mezzi, non con istruttori su velivoli in fase di sviluppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capisco, però se è vero che l'F35 A è molto intuitivo e,per persone dalla grande intelligenza come i piloti, relativamente facile da pilotare e da usare, potrebbe volerci poco tempo affinchè gli istruttori siano formati e ,con un po' di sollecitudine, potrebbe esere auspicabile accelerare la tabella di marcia dell'addestramento anche per minacciare più direttamente l'Iran. Al momento la cintura di S-300 che gli iraniani hanno in qualche modo posizionato attorno ai siti sospettati di ospitare materiale nucleare proibito rende un attacco con caccia non stealth , quali gli F-16 stracarichi di bombe,potenzialmente rischioso, cosa che anche i membri del regime conoscono ed utilizzano per tirare molto la corda

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso passiamo dalle esercitazioni al bombardamento dell'Iran?!!!

Simone, è un aereo in piena fase di sviluppo, che finora ha sganciato bombe da fermo in un pozzetto...Per tutto il resto dovranno passare anni.

Vediamo di tornare con i piedi per terra.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

non stiamo più negli anni '50 che dal primo bozzetto su foglio A4 all'impiego operativo passavano 3, 4 al massimo 5 anni.........

l'F-35 non verrà impiegato sui vari teatri non prima del 2015-2016

 

tra l'altro può essere facile da pilotare quanto si voglia, ma ricordiamoci che l'F-35 è monoposto.......... questo vuol dire che un pilota passerà, molto, ma molto tempo in un simulatore prima di posare le sue chiappette su un pezzo di metallo che costa almeno 140.000.000 $ al contribuente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovevamo aspettarci un miglioramento in termini di risposta ai comandi, rispetto ai caccia occidentali precedenti. In effetti il software è molto complesso, intorno agli 8 milioni di righe di codice C++ (anche se a detta degli sviluppatori la parte più complessa riguarda il Data Fusion, rimane sempre un numero enorme).

Naturalmente dobbiamo aspettarci sempre più miglioramenti da questo punto di vista, sia intanto che si arriva all'impiego operativo, che dopo.

Infatti ormai un velivolo militare non è più quasi esclusivamente cellula e superfici di controllo, ma cellula+software.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto Israele ha già le idee più chiare e assieme all’ordine per i 19 aerei, mantiene le 75 opzioni in cambio di un contributo nelle ECM di bordo (cui beneficeranno i vari partner) oltre alle note personalizzazioni su radio, data link e altri sistemi e al noto contributo nella progettazione del casco.

Anche in Israele si monteranno dei set alari come già successo per gli F-16 dei quali il paese ha acquistato negli anni centinaia di esemplari che prima o poi andranno rimpiazzati.

http://uk.news.yahoo.com/exclusive-u-lockheed-reach-deal-israeli-f-35s-194340517--sector.html

http://www.flightglobal.com/news/articles/israel-wins-f-35-equipment-battle-with-usa-374839/

 

alcune conferme

 

Exclusive - U.S., Lockheed reach deal on Israeli F-35s

 

The Pentagon has reached an agreement with Lockheed Martin Corp (LMT.N) on a $450 million (286.7 million pounds) program to enhance electronic warfare equipment on the F-35 fighter jet, and integrate Israeli-unique systems beginning in 2016, according to sources familiar with the negotiations.

 

Israeli Plans to Buy F-35s Moving Forward

 

If an agreement is signed, the Israeli F-35Is would initially be distinguished by their radio, datalink, and electronic warfare systems, which would theoretically be available to other F-35 customers as an option. “Sources familiar with the negotiations” say that the Israeli systems would be integrated beginning in 2016, and that the deal is “to be finalized in coming weeks.”

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...